Agile e l’arte di semplificare progetti complessi

1,239 views
1,159 views

Published on

Presented at Standard VS Standard conference. September 23, 2011 - http://www.pmi-nic.org/library.asp?pag=Eventi&ID=390&anno=2011&tit=Standard%20Vs%20Standard:%20dai%20concetti%20alla%20realt%E0%20industriale.%20LE%20ISCRIZIONI%20SONO%20CHIUSE

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,239
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
162
Actions
Shares
0
Downloads
31
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Ci troviamo nel 1618, alla vigilia della Guerra dei Trent’Anni, i cinque più potenti mercenari dell’epoca si sfidano nella conquista dell’europa centrale, divisa, per l’occasione, in cinque regioni composte da un certo numero di province. Azioni: Costruire un Mercato, Costruire una Cattedrale, Costruire un Castello, Primo Movimento (spostamento o attacco), Secondo Movimento (spostamento o attacco), Raccogliere le tasse, Raccogliere il grano, Assoldare cinque armate, Assoldare tre armate, Assoldare un armata e fare uno spostamento, Tutti i giocatori sceglieranno, contemporaneamente dove e quali azioni esercitare. Successivamente verrà stabilito l’ordine di gioco, verrà deciso mischiando e posando sul tavolo di gioco le carte giocatore.
  • Mais sono le faccione, gli Ahus sono le basi dove si possono erigere i Moais
  • Perche’ in un progetto devo espormi con previsioni su piu’ mesi? Il budget e’ salutare? Apporta valore un progetto solo perche’ sono stati spesi i soldi per quello che si era deciso di fare nei tempi e con i requisiti richiesti inizialmente ?
  • La definition of done NON deve variare di volta in volta, e’ fissa! Una volta che e’ decisa si segue sempre quella.
  • Agile e l’arte di semplificare progetti complessi

    1. 1. Agile e l’arte di semplificare progetti complessi Autore: Giulio Roggero, PMP, CSM Milano, 23 Settembre 2011
    2. 2. Dinamiche a confronto www.giochidatavolo.net
    3. 3. Wallenstein 26/09/11 Prima tutti definisco tutte le mosse e poi parte il turno Predittivo
    4. 4. Approccio Predittivo 26/09/11 Pro <ul><li>Logico e sensato </li></ul><ul><li>Pianifica prima di fare </li></ul><ul><li>Mantiene una documentazione scritta </li></ul><ul><li>Segue un piano </li></ul><ul><li>Mantiene le attivita’ organizzate </li></ul>Contro <ul><li>Sono coinvolte le persone! </li></ul><ul><ul><li>Cambiano idea </li></ul></ul><ul><ul><li>Difficile esprimere e comunicare l’intangibile e i bisogni </li></ul></ul><ul><ul><li>Empatia </li></ul></ul>
    5. 5. Giants 26/09/11 <ul><li>Il gioco consiste nel costruire i monumenti funerari in modo collaborativo. Chi mette a disposizione piu’ risorse e/o manodopera e/o chi totalizza piu’ punti vince. </li></ul><ul><li>Erige piu’ Moaïs </li></ul><ul><li>Costruire Strade </li></ul><ul><li>Forza Lavoro </li></ul>Adattivo
    6. 6. Approccio Adattivo 26/09/11 Pro <ul><li>Segue le persone </li></ul><ul><li>Apporta valore </li></ul><ul><li>Aiuta la collaborazione </li></ul><ul><li>Riduce le barriere </li></ul>Contro <ul><li>Difficile da introdurre </li></ul><ul><li>Senza uno sponsor non decolla </li></ul><ul><li>Difficile coinvolgere il cliente </li></ul>
    7. 7. 26/09/11 Agile!
    8. 8. Agile Manifesto 26/09/11 <ul><li>www.agilemanifesto.org </li></ul><ul><li>Individuals and interactions  over processes and tools </li></ul><ul><li>Working software  over comprehensive documentation </li></ul><ul><li>Customer collaboration  over contract negotiation </li></ul><ul><li>Responding to change  over following a plan </li></ul>
    9. 9. Principali fattori di successo 26/09/11 Team + Sponsorship + Cliente
    10. 10. Definizione di successo 26/09/11
    11. 11. 26/09/11 Il valore dipende dal contesto del progetto ed e’ definito con il Cliente Il successo in Agile e’ misurato sul valore generato dal progetto
    12. 12. Agile non e’ 26/09/11 <ul><li>Poca o nessuna documentazione e requisiti di massima </li></ul><ul><li>Nessuna pianificazione e controllo </li></ul><ul><li>Un waterfall iterativo </li></ul>Agile e’ <ul><li>Uno specchio della realta’ </li></ul><ul><li>Un processo guidato dal valore </li></ul><ul><li>Un team che si auto-organizza </li></ul>
    13. 13. Applicazioni pratiche dei principi Agile 26/09/11
    14. 14. Il tempo non basta mai 26/09/11 sett 1 sett 2 sett 3 sett 4 sett 5 Done Done Done
    15. 15. E se fossimo mono-task? 26/09/11 sett 1 sett 2 sett 3 sett 4 sett 5 Done Done Done
    16. 16. Pomodoro Technique (time boxing) 26/09/11 <ul><li>Scegli il task da completare </li></ul><ul><li>Imposta il Pomodoro a 25 minuti (Il Pomodoro è il timer) </li></ul><ul><li>Lavora sul task senza distrazioni o interruzioni fino a che il Pomodoro non suona, dopo metti una spunta nel tuo foglio della To Do List </li></ul><ul><li>Prenditi un piccolo break (5 minuti vanno bene) </li></ul><ul><li>Ogni 4 pomodori prenditi una pausa un po' più lunga </li></ul>www.pomodorotechnique.com
    17. 17. Previsioni e Stime 26/09/11 <ul><li>Una previsione metereologica e’ valida 1-2 giorni </li></ul><ul><li>Al terzo giorno e’ gia’ molto incerta </li></ul><ul><li>Oltre il terzo e’ una speculazione </li></ul>
    18. 18. Stimare in Agile – Poker Game 26/09/11
    19. 19. Requisiti in Agile 26/09/11
    20. 20. User Story &quot;As a <role>, I want <goal/desire> so that <benefit>&quot;
    21. 21. ...Done 26/09/11
    22. 22. Definition of Done! 26/09/11 <ul><li>E’ una regola di backgroud di tutto il progetto </li></ul><ul><li>Esempio, completa se: </li></ul><ul><ul><li>Codificata </li></ul></ul><ul><ul><li>Gli unit test sono tutti passed </li></ul></ul><ul><ul><li>Il codice e’ commentato </li></ul></ul><ul><ul><li>La funzionalita’ e’ utilizzabile dall’utente </li></ul></ul><ul><ul><li>E’ integrata nel setup/ambiente di deploy </li></ul></ul><ul><ul><li>E’ taggata sotto repository </li></ul></ul><ul><ul><li>Ha la documentazione utente </li></ul></ul>
    23. 23. PSPI 26/09/11 <ul><li>P otentially S hippable P roduct I ncrement </li></ul><ul><li>Ogni Iterazione idealmente finisce con un prodotto potenzialmente rilasciabile </li></ul><ul><li>MAI lasciare le cose a meta’: meglio chiudere una cosa in meno e spostarla nella prossima iterazione che lasciare le cose aperte a fine iterazione </li></ul>Chiudere sempre secondo la Definition of Done concordata!
    24. 24. XP (Extreme Programming) 26/09/11
    25. 25. Alcune Pratiche XP 26/09/11 <ul><li>Pair Programming : sviluppare le parti piu’ critiche insieme sullo stesso pc condividendo le scelte e il codice </li></ul><ul><li>Test Driven Development : scrivere il test e poi sviluppare la funzionalita’ </li></ul><ul><li>Continuos Integration : integrare in modo continuo tutti i componenti software riducendo il rischio di integrazione posticipata </li></ul><ul><li>Refactoring : rivedere periodicamente il codice migliorandolo e rendendolo piu’ mantenibile </li></ul><ul><li>Collective Code Ownership : il codice sorgente e’ di tutti e tutti sanno metterci le mani </li></ul><ul><li>Simple design : tenere sempre il sistema semplice </li></ul>
    26. 26. 26/09/11 “ Scrum non e’ una metodologia o un processo formale ma un algoritmo di compressione delle migliori abitudini in ambito dello sviluppo del software osservate in tutto il mondo negli ultimi 50 anni” Jeff Sutherland & Ken Schwaber Scrum
    27. 27. 26/09/11
    28. 28. Agile quando? 26/09/11
    29. 29. Questo e’ solo l’inizio 26/09/11 <ul><li>Multi team e team virtuali in Agile </li></ul><ul><li>Contratti Agile </li></ul><ul><li>Agile e il PMO </li></ul><ul><li>Portfolio e Programmi Agile </li></ul><ul><li>EV Agile </li></ul><ul><li>Risk management in agile </li></ul><ul><li>Certificazioni Agile </li></ul>
    30. 30. Approfondimenti 26/09/11 http://it.linkedin.com/in/giulioroggero

    ×