Brand Manual Alba
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Brand Manual Alba

on

  • 306 views

Manuale d'uso del marchio della città di Alba. Sono stati analizzati i valori del territorio Piemontese racchiudendoli all'interno della Brand image di Alba. ...

Manuale d'uso del marchio della città di Alba. Sono stati analizzati i valori del territorio Piemontese racchiudendoli all'interno della Brand image di Alba.
Enogastronomia, eccellenza, cultura, tradizione, storicità, e architettura.

Statistics

Views

Total Views
306
Views on SlideShare
306
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
3
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Brand Manual Alba Brand Manual Alba Presentation Transcript

  • Alba brand manual Giuletta Carito 731159 Laboratorio di pratiche del progetto Prof Andrea Rovatti prof Umberto Tolino Politecnico di Milano Facoltà del Design Corso di Laurea in Design della Comunicazione Anno Accademico 2010/2011
  • 1.intro 2. Marchio 3. Payoff 4.Tipografia 5.Manifesto 1.1.1 moodboard di gruppo tavola 1 1.1.2 moodboard di gruppo tavola 2 1.1.3 moodboard di gruppo tavola 3 1.2 moodboard personale 1.3 valori 2.1 marchio 2.2 scala di grigi 2.3 positivo / negativo 2.4 positivo con colori primari 2.5 colori primari / secondari 2.6 area di rispetto 2.7 dimensioni minime di leggibilità 2.8 divieti di utilizzo 3.1 marchio e payoff 3.2 marchio e payoff area di rispetto 3.3 marchio e payoff dimensioni minime di leggibilità 4.1 caratteri tipografici istituzionali 5.1 manifesto 5.2 griglia di costruzione 5.3 t-shirt 5.4 extempore Indice
  • Enogastronomia. Nella prima moodboard di gruppo sono stati messi in risalto gli elementi enogastronomici quali il vino, i formaggi tipici, i piatti tipici, il tartufo e le nocciole. Per tutti c’è il colore in comune, le cui tonalità partono da un violaceo scuro proprio del vino, passando per un rosso acceso, colore delle foglie di vite in autunno per arrivare ad un marrone che appartiene alla colorazione dei tartufi.
  • 1.1.1 MOODBOARD DI GRUPPO
  • Nella seconda tavola di gruppo sono state analizzate le caratteristiche architettoniche della città con la messa a fuoco di alcuni particolari interessanti dal punto di vista formale. Un portale di chiesa, dei fregi antichi che decorano un cornicione, una veduta della torre campanaria nonchè un momento del famoso Palio degli Asini e uno scorcio del rosone del Duomo cittadino. Infatti storicità e tradizione sono proprio i valori di questa seconda moodboard.
  • 1.1.2 MOODBOARD DI GRUPPO
  • Natura ed ecoturismo sono i principali valori della terza tavola: Alba è circondata da splendide colline, boschi e sentieri ed è proprio fuori dal centro abitato che sorgono molti agriturismi. La filosofia di queste zone è proprio offrire al cliente non solo un soggiorno in luoghi piacevoli, ma anche una serie di attività che comprendono l’elemnto naturale nella sua totalità. Infatti gite a cavallo, bike-trekking, gite in mongolfiera sono le attrazioni principe.
  • 1.1.3 MOODBOARD DI GRUPPO
  • Enogastronomia, eccellenza, cultura, storicità, architettura e tradizione sono i valori principali ai quali si ispirano sia il logo che la moodboard. L’elemento concettualmente dominante nella tavola delle sensazioni è il colore rosso. Si è poi preferito considerare, per il logo, un elemento architettonico come il rosone proprio per la sua completezza semantica e per la semplicità grafica a cui si può arrivare partendo dalle sue geometrie. Dalla prima tavola di gruppo rappresentante l’enogastronomia, sono stati valorizzati elementi come la vite e il vino, si è cercato di esprimere visivamente nella tavola personale, il carattere di convivialità, piacevolezza e socialità che è proprio di questi. Si nota in semitrasparenza un calice riempito di vino, proprio a voler sottolineare l’aspetto fondamentale che questo prodotto ha per l’economia della città e per il posizionamento della stessa nell’ambito dell’enogastronomia nazionale. Nella seconda tavola di gruppo, dedicata all’architettura sono presenti molti stimoli geometrici e grafici, ed il rosone simboleggia contemporaneamente la ricchezza e la storia della città. È costruito con mattoni di terra rossa, rosso come Il colore prevalente della moodboard personale. Qui, con un primo piano importante viene richiamata la campagna tipica nel periodo autunnale dove le foglie di vite si fanno rosse. La preponderanza dell’elemento naturale è stato analizzato nella terza tavola di gruppo, con un chiaro riferimento all’ecoturismo che nelle zone limitrofe alla città è un fenomeno attivo e sviluppato. Gite a cavallo, trekking, cicloturismo, mototurismo, mongolfiera e pesca sono solo alcune delle possibilità che la natura rigogliosa di queste terre mette a disposizione di chiunque voglia visitarne le fattezze. Un altro fattore importante che è stato mantenuto nella moodboard personale è quello della storicità e della medievalità, ed è stato comunicato attraverso un particolare di decorazione che si trova in un palazzo del centro storico. L’effige rappresenta un cavaliere medievale in costume da parata con una predominanza di elementi rossi. È stata aggiunta anche una versione dipinta su legno del gonfalone della città.
  • 1.2 MOODBOARD PERSONALE
  • 1.3 VALORI ENOGASTRONOMIA TRADIZIONE STORICITÀ ARCHITETTURA ECCELLENZA CULTURA
  • 2.1 MARCHIO Il logo si basa sulle linee essenziali del rosone del duomo. Per il lettering si è scelta una font che richiamasse la storia e la medievalità come l’Albertus, che è stata disegnata da Berthold Wolpe tra il 1932 e il 1940. Il suo nome è un omaggio ad Alberto Magno, un frate domenicano tedesco vissuto nel medioevo.
  • 2.2 SCALA DI GRIGI Versione principale del marchio in scala di grigi da utilizzare ogni volta che il marchio deve essere applicato ad un elaborato grafico che sarà stampato solo in colore nero.
  • 2.3 BIANCO/NERO Versione principale del marchio in bianco/nero al tratto da utilizzare ogni volta che il marchio deve essere applicato a un elaborato grafico che sarà stampato in nero o in cui ci sia l’esigenza di avere omogeneità di neri. Versione principale del marchio in bianco/nero in negativo da usare su fondi scuri.
  • 2.4 APPLICAZIONI BIANCO / NERO Su fondi colorati con tonalità scure utilizzare la versione in negativo con il marchio e il logotipo in bianco. Su fondi colorati con tonalità chiare utilizzare la versione in negativo con il marchio e il logotipo in nero.
  • 2.5 COLORI ISTITUZIONALI La palette di colori primari è consigliata nell’uso su materiale stampato o promozionale. Il sistema colorimetrico include anche una palette di colori secondari, che vanno a completamento dei primari. COLORI PRIMARI COLORI SECONDARI Pantone 1817 C C 0 M 90 Y 100 K 66 R 111 G 18 B 0 Web 6F1200 Pantone 1375 C C 6 M 39 Y 97 K 0 R 236 G 164 B 40 Web ECA427 Pantone 201 C C 0 M 100 Y 63 K 29 R 179 G 8 B 56 Web B30838 Pantone 167 C C 18 M 69 Y 99 K 5 R 196 G 102 B 42 Web ECA427 Pantone 1815 C C 0 M 90 Y 100 K 51 R 138 G 32 B 3 Web 8A2003 Pantone 5405 C C 81 M 53 Y 37 K 13 R 60 G 101 B 123 Web 3C6594 Pantone 187 C C 0 M 100 Y 79 K 20 R 196 G 18 B 48 Web C41230 Pantone Blue 072 C C 100 M 90 Y 10 K 0 R 37 G 64 B 143 Web 25408F Pantone 7518 C C 38 M 59 Y 64K 18 R 148 G 101 B 86 Web 8F6556 Pantone 4725 C C 20 M 41 Y 67 K 1 R 204 G 153 B 102 Web CC9966 Pantone Black C C 0 M 0 Y 0 K 100 R 35 G 31 B 32 Web 231F20
  • 2.5.1 COLORI SECONDARI / APPLICAZIONI Nel caso dell’applicazione del marchio su fondi colorati si faccia riferimento alla palette dei colori secondari.
  • 2.6 AREA DI RISPETTO 4X 0,15 X 2,6 X X 0,3 X 6X
  • 2.7 DIMENSIONI MINIME DI LEGGIBILITÀ 10 mm
  • 2.8 DIVIETI DI UTILIZZO Non applicare il marchio su sfondo colorato a meno che non si tratti di colore secondario. Non applicare il marchio su sfondo fotografico. Non applicare il marchio su sfondo nero. Non utilizzare un solo colore nella versione in positivo. Alba Non alterare il marchio applicando trattamenti grafici di vario tipo. Non deformare il marchio sia in senso verticale che in senso orizzontale. Non modificare gli spazi tra i diversi elementi. Non usarli separatamente. Non modificare il carattere tipografico.
  • 3.1 MARCHIO E PAYOFF Il gusto in una città
  • 3.2 AREA DI RISPETTO Il gusto in una città 5.5 X X 1.1 X
  • 3.3 DIMENSIONI MINIME DI LEGGIBILITÀ Il gusto in una città Il gusto in una città Il gusto in una città 22 mm
  • 4.1 CARATTERI TIPOGRAFICI ISTITUZIONALI ITC Novarese Std Book ITC Novarese Std Book italic ABCDEFGHGJLKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz1234567890 ABCDEFGHGJLKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz1234567890 ITC Novarese Std Medium ITC Novarese Std Medium Italic ABCDEFGHGJLKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz1234567890 ABCDEFGHGJLKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz1234567890 ITC Novarese Std Bold ITC Novarese Std Bold ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz1234567890 ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz1234567890 ITC Novarese Std Ultra Avenir LT Std ABCDEFGHGJLKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz1234567890 ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ abcdefghijklmnopqrstuvwxyz1234567890 45 Book
  • 5.1 MANIFESTO Per i manifesti si pensa ad un format molto essenziale e privo di inutili fregi. Il disegno si compone con una serie di quadrati stondati che scendono senza un preciso ordine su tutta la parte destra del manifesto. Un grande box bianco sulla sinistra contiene le informazioni, e una cornice anch’essa stondata avvolge i contenuti. Per gli sfondi ci si serve di immagini fotografiche modificate con vari effetti Photoshop. Per quella a fianco sono presenti effetti che agiscono sui canali colore, sul contrasto e sui livelli. Per l’immagine di Audrey Hebpurn invece si ottiene un effetto tipico delle fotografie degli anni sessanta, dove il colore è molto saturo, sempre servendosi dei mixer di colore, contrasto, chiaroscuro che si trovano fra gli effetti Photoshop. Questi effetti danno al manifesto uno stile un po’ retrò il quale si abbina al mood dell’evento proposto (un mercatino vintage). VESPATIZED! IN CONCERTO: 28 settembre Il gusto in una città
  • 5.1 MANIFESTO CENTRO DI POLI AIUTO MEDICI, NUTRIZIONISTI, PSICOLOGI. Qui troverai davvero chi è in grado di aiutarti. Un servizio al cittadino completamante gratuito. orari: lunedi/ venerdì h10-18 MERCATINO del LUSSO VINTAGE Per la prima volta ad Alba un vero mercato del lusso vintage. Troverai vecchi foulard Gucci, cappelli Borsalino, borse Chanel, borse Louise Vouitton. PIAZZA DEL DUOMO DOMENICA 24 GIUGNO Il gusto in una città Il gusto in una città
  • 5.2 MANIFESTO /GRIGLIA Il box bianco che contiene le informazioni occupa uno spazio largo quanto la metà della larghezza del foglio, e alto quanto la metà dell’altezza del foglio. Esso è separato dai limiti del foglio da un margine superiore pari a un terzo dell’altezza del foglio e da un margine inferiore pari ad un sesto dell’altezza del foglio.
  • 5.3 T-SHIRT
  • 5.4 EXTEMPORE Il banner web è impostato con la composizione del logo schermata dopo schermata, pubblicizza l’apertura di un centro medico polifunzione.
  • 5.4 EXTEMPORE