SOGo: sostituire Microsoft Exchange con software Open Source

3,234 views
2,918 views

Published on

Microsoft Exchange è lo standard de-facto in ambito groupware, ora però lo si può sostituire con strumenti open source senza perdere funzionalità e guadagnandoci in efficenza, sicurezze e in possibilità di integrazione con altri software.

Published in: Technology
1 Comment
0 Likes
Statistics
Notes
  • Valida l'idea soprattutto la dove il budget non è esagerato mi permetto alcune note punto 1 vero, punto 2 vero ma solo se si vuole implementare sistemi ad alta affidabilità infatti è possibile gestire tutti i ruoli di exchange su un unico server,3 se per fantasioso si intende il protocollo MAPI questo è usato solo tra client e server per il resto i server usano SMTP,4 falso nativamente le nuove versioni di exchange hanno un sistema minimale di antispam,5 dipende da cosa e come si implementa basta ,6 parzialmente vero soprattutto per la parte relativa ai costi
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
3,234
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
1
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

SOGo: sostituire Microsoft Exchange con software Open Source

  1. 1. SOGo: sostituire Microsoft Exchange con software Open Source Giovanni Bechis giovanni@openbsd.org Universit´ degli studi di Udine, a Nov 30, 2013
  2. 2. Mi presento sistemista e sviluppatore presso la SnB sviluppatore OpenBSD sviluppatore per altri progetti Open Source
  3. 3. Il groupware nelle aziende posta elettronica rubrica calendario gestione impegni
  4. 4. Microsoft Exchange, i pro si integra perfettamente con Outlook ha un sistema di calendario e rubrica condivisa ottimo pu´ scalare da poche postazioni a molte migliaia di devices o
  5. 5. Microsoft Exchange, i contro costi di licenza alti per alcune features occorrono almeno 2 server Exchange l’implementazione dei protocolli ´ ”fantasiosa” e il software antispam non ´ incluso e va acquistato a parte e l’integrazione con altri software ´ piuttosto complessa e ´ pensato per grosse aziende e non si adatta bene alle piccole e realt´ a
  6. 6. Groupware: alternative Open Source Le pi´ note alternative open source ad Exchange sono: u Zimbra Zarafa entrambe sostituiscono in toto il server di posta in tutti i suoi aspetti, caratteristica che pu´ essere sia un pro che un contro o
  7. 7. Groupware: alternative Open Source SOGo, al contrario di altre soluzioni, si ”occupa” solo della parte groupware, integrandosi con il server di posta e il database degli utenti gi´ esistenti a
  8. 8. SOGo: principali caratteristiche si integra con la struttura IT gi´ esistente a ha un’ottima webmail dalla quale si accede anche a rubrica e calendario si integra perfettamente con Thunderbird tramite l’utilizzo di due plugin si integra con Outlook senza installare nessun plugin per consultare rubrica e calendario si pu´ utilizzare un o moderno smartphone senza troppe complicazioni
  9. 9. SOGo: webmail all’ennesima potenza
  10. 10. SOGo: webmail all’ennesima potenza
  11. 11. SOGo: webmail all’ennesima potenza
  12. 12. SOGo: webmail all’ennesima potenza
  13. 13. SOGo: Thunderbird all’ennesima potenza
  14. 14. SOGo: Thunderbird all’ennesima potenza
  15. 15. SOGo: Thunderbird all’ennesima potenza
  16. 16. SOGo: integrazione con Outlook L’integrazione con Outlook di SOGo ´ una componente e opzionale; viene attivamente sviluppata da Inverse Outlook viene configurato come se si connettesse ad un server Exchange ma alcune funzionalit´ non sono ancora a implementate L’integrazione con Outlook dipende da alcuni componenti che potrebbero non essere installabili sul sistema operativo del server
  17. 17. SOGo: integrazione con macosx SOGo si integra oltre che con Thunderbird ed Outlook, anche con iCal senza bisogno di installare software aggiuntivo
  18. 18. SOGo: integrazione con MacOSX
  19. 19. SOGo: integrazione con gli smartphone SOGo si integra abbastanza bene con la stragrande maggioranza dei cellulari di nuova generazione iPhone: non c´ bisogno di installare nulla, ´ gi´ tutto e e a compreso nel cellulare Android: per poter sincronizzare la rubrica e il calendario occorrono un paio di app da pochi dollari Symbian e Blackberry: si pu´ sincronizzare la rubrica e il o calendario tramite un software di terze parti, sempre open source: Funambol Windows Phone: attualmente non supportato, il supporto ad active sync verr´ aggiunto prossimamente a
  20. 20. SOGo: integrazione con gli smartphone
  21. 21. Migrazione da Exchange a SOGo Motivi per migrare Costo delle licenze Features che si comportano in maniera differente fra le varie versioni di Exchange Minor richiesta di risorse del server di posta/groupware Minor occupazione di spazio nel server Miglior integrazione con gli smartphone senza costi aggiuntivi
  22. 22. Migrazione da Exchange a SOGo Motivi per non per migrare Utilizzo di alcune funzionalit´ di Exchange assenti in altre a soluzioni Open Source Presenza di software come Sharepoint che gi´ si integra con a Exchange Thunderbird non si integra cos´ bene come Outlook con alcuni ı gestionali
  23. 23. Migrazione da Exchange a SOGo: posta elettronica Per migrare la posta elettronica dagli account di Exchange ad un server imap si pu´ utilizzare il programma offlineimap. o Nel caso di cartelle con nomi ”particolari”, potrebbe essere pi´ u semplice importare le email tramite un client di posta.
  24. 24. Migrazione da Exchange a SOGo: rubrica Per migrare la rubrica si pu´ utilizzare una semplice macro che o automatizza l’esportazione della rubrica in formato vcf. Public Sub Contacts_ExportToVCF_Selection() Dim i As Integer, Selected As Selection Set Selected = ActiveExplorer.Selection For i = 1 To Selected.Count Selected(i).SaveAs "C:TEMP" & _ Selected(i).FullName & _ Selected(i).Email1Address & ".vcf", olVCard Next End Sub
  25. 25. Migrazione da Exchange a SOGo: calendario Per migrare il calendario si pu´ utilizzare un programmino scritto o in WScript chiamato ”outlook2ical” che permette l’esportazione dei calendari di Outlook in formato standard ics. Il calendario, come anche i files vcf delle rubriche, andranno poi reimportati in SOGo.
  26. 26. Migrazione da Exchange a SOGo Una volta esportati rubriche e calendario da Microsoft Exchange si possono reimportare in SOGo tramite la webmail o utilizzando un programma che si interfacci con il protocollo DAV. Un esempio ´ il programma ”dave” che permette di interfacciarsi e semplicemente con un server [cal,card,web]dav.
  27. 27. Migrazione da Exchange a SOGo: da Outlook a Thunderbird La migrazione da Outlook a Thunderbird ´ relativamente semplice e ma non indolore, una volta configurato il primo client, ´ possibile e copiare la configurazione sugli altri computer. Occorrer´ per´ far abituare le persone al comportamento differente a o del nuovo programma.
  28. 28. SOGo: integrazione e sviluppo di software Una delle migliori qualit´ di SOGo ´ che ´ basato su protocolli a e e standard ed ´ open source. e E’ possibile quindi personalizzarlo e sviluppare software che si integra con la piattaforma groupware.
  29. 29. SOGo: integrazione e sviluppo di software SOGo ´ sviluppato in objective C e basa la sua webmail su di un e sistema di template, ´ relativamente semplice quindi cambiare e loghi, css e quant’altro serva per adattare la grafica al brand aziendale.
  30. 30. SOGo: integrazione e sviluppo di software Essendo SOGo basato su protocolli standard (imap, caldav e carddav) si pu´ sviluppare software ad hoc che si integri con il o nostro groupware. my $d = HTTP::DAV->new(); $d->credentials( -user => $user, -pass => $pass, -url => $url, -realm => "SOGo" ); $d->open( -url => $url ) or die("Couldn’t open $url: " .$d->message . "n"); $d->lock( -url => "$url", -timeout => "10m" ) or die "Cannot lockn"; if ( $d->put( -local => $dir . "/*", -url => $url ) ) { print "Upload successfulln"; } else { print "Upload error: " . $d->message . "n"; } $d->unlock( -url => $url );
  31. 31. Grazie

×