NUMERO 3 – DOMENICA 8 GENNAIO 2012                                      Rivista online dell’Associazione Giovani Per il La...
Giornale Giovani                                                             Mark Eysken, ex Ministro degli Esteri belga, ...
Giornale GiovaniE’ di pochi giorni fa la decisione del neo ministrodegli Esteri Giulio Terzi di SantAgata, di             ...
Giornale GiovaniI paesi dell’unione sono troppo contratti e ancorati al           La moneta europea e i rischi dibisogno d...
Giornale GiovaniIl caso Battisti                                                                   Cesare Battisti nato a ...
Giornale GiovaniL’accordo di estradizione tra Italia e        e solo dopo rivolgersi alla CorteBrasile, firmato nel 1989, ...
Giornale GiovaniL’ANGOLO AUSTRIALIANOUn Natale a 40 gradi!Ah,che bello il Natale…sole,mare, bikini e barbecue! Oops, se   ...
Giornale GiovaniL’angolo letterario e poeticoKostantinos Petrou Kavafis,poeta e giornalista greco vissuto a cavallo di due...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Giornale giovani numero 3 domenica 08 gennaio 2012

146

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
146
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Giornale giovani numero 3 domenica 08 gennaio 2012

  1. 1. NUMERO 3 – DOMENICA 8 GENNAIO 2012 Rivista online dell’Associazione Giovani Per il Laziowww.giovaniperillazio.it A cura di Giuseppe Montagnese e Andrea PodestàIl 2011 non è certo finito nel migliore dei modi, siamo ancora scossi L’intervista…………….pagina 1dalla situazione economico-politica in cui la nostra nazione si trova.Noi giovani come sempre siamo i più penalizzati e, tra chi va a Cortina L’analisi………………….pagina 3con la Ferrari, dichiarando meno di 30mila euro l’anno e i Euro………………………pagina 4parlamentari, che percepiscono stipendi da capogiro, cerchiamo difarci avanti a spinta. La nostra Associazione , infatti, non si arrende e Il caso Battisti…….…pagina 5si rimbocca le maniche, studiando e lavorando per realizzare i propri L’angolosogni. Il terzo numero di Giornale Giovani mi sembra un buon punto diinizio e un ottimo proposito per un 2012 migliore. australiano….…..……pagina 7 A.P. Angolo letterario…..pagina 8Intervista all’Ambasciatore Giancarlo Aragona Esclusivo botta e risposta con l’esperto di politica internazionaleAmbasciatore, la prima domanda di questa intervista è Hanno assunto sempre più rilevanza, a partire dal 1999incentrata sulla NATO. Nel 1991, fu tra i redattori del i concetti di interventi “fuori area” e di “proiezioneConcetto Strategico dell’Alleanza e dal 2009 fu esterna” dell’Alleanza. Considerando il fatto chechiamato dal Segretario Generale a far parte del l’allargamento della NATO ha effettivamenteGruppo di Esperti incaricato di preparare un rapporto preceduto quello dell’Unione Europea, la NATO rimanesulla nuova riforma della NATO, la terza dopo la fine incontrastatamente l’organizzazione preminente nelladella Guerra Fredda. Ha così potuto vedere sicurezza multilaterale?l’evoluzione del “Concetto Strategico” dell’ultimoventennio, seguendo da vicino il lungo cammino di Non vi è dubbio che la NATO rimanga, anche nel complessotrasformazione, che ha mutato sostanzialmente il quadro strategico contemporaneo, la principale Alleanzaruolo, le priorità strategiche, e la composizione militare al mondo. E penso che lo sarà anche in futuro.dell’Alleanza. Cosa è cambiato con l’ultima revisione? Le ragioni di questa preminenza sono molteplici. Ne indico le principali: la forte coesione dei suoi membri basata sullaLa NATO ha aggiornato le linee direttrici della sua strategia condivisione di valori; la partecipazione degli Stati Uniti con lacon una cadenza sostanzialmente decennale, in coincidenza loro capacità militare e di leadership politica; il legame euro-con rilevanti cambiamenti della scena internazionale. americano che si incarna nella NATO; l’esperienza maturataL’ultima revisione, tra le molte novità, contiene due aspetti sul campo; la capacità di evoluzione e di adattamento.maggiormente salienti. Il primo è la conferma concettuale, (continua a pagina 2)dopo quella emersa dalla pratica degli ultimi anni, che le forzeNATO dovranno confrontarsi con crisi e minacce in areegeografiche molto distanti dall’Europa o dallo spazio atlantico.L’Afghanistan, sinora, è il caso più vistoso. ‘’L’Italia ha sempre valutatoIl secondo tratto più innovativo del Concetto Strategico del positivamente la collaborazione tra2010 riguarda la presa in conto, con carattere prioritario, della Germania e Francia ed i motivicibernetica come possibile fonte di minaccia per la sicurezza sono ben noti. ‘’alleata. E’ un riconoscimento di grande portata che influenzeràla nostra strategia difensiva del futuro.
  2. 2. Giornale Giovani Mark Eysken, ex Ministro degli Esteri belga, allo scoppio della Prima Guerra del Golfo nel 1990 descrisse l’Europa come “un gigante economico, un nano politico e, peggio ancora, un verme militare”. Sono passati 20 anni, l’Europa si è dotata, con lo stesso Trattato di Lisbona, di una Politica Comune di Sicurezza e Difesa. Il rilancio della politica estera è stato dichiarato uno degli obiettivi principali del turno di presidenza del Consiglio UE detenuto dalla Polonia nel secondo semestre del 2011. E’ giunto il momento di cominciare un più serio dibattito su quello che potrà essere il futuro dell’Europa? In effetti, il momento per un dibattito approfondito sul futuro dell’Europa è scoccato da tempo e vari tentativi sono stati fatti per Giancarlo Aragona Curriculum Vitae attribuire all’UE una forte capacità nel settore della Politica Estera e diNato a Messina il 14 Novembre 1942, si laurea in Difesa. Sinora, non sono stati raggiunti i risultati sperati.Giurisprudenza il 14 Novembre 1964. Paradossalmente, è stato possibile realizzare una moneta comune,Entrato per concorso in Magistratura nel 1967, nel almeno tra alcuni dei paesi UE, mentre una vera coesione nell’azioneMarzo 1969 entra, sempre per concorso, nella Carriera internazionale e nella politica militare ci è sempre sfuggita. La realtà delDiplomatica. nuovo scenario mondiale, però, finirà col prevalere sulle suscettibilità deiDopo il prescritto periodo di servizio al Ministero degli singoli Paesi e su anacronistici arroccamenti nella salvaguardia diEsteri, il 17 gennaio 1972 è inviato come SecondoSegretario presso l’Ambasciata d’Italia a Vienna ove velleitarie prerogative nazionali.svolge le funzioni di Addetto Stampa.Il 18 Novembre 1974 è trasferito come Console a L’Unione Europea e la sicurezza nel Mediterraneo. Come si èFreiburg im Breisgau (Germania). divisa la diplomazia Europea?Dal 30 Aprile 1977, Consigliere e Vice Capo Missioneall’Ambasciata a Lagos in Nigeria. Se si dimentica la traumatica esperienza dell’Iraq, direi che l’UE si èRientra a Roma il 30 Giugno 1980 e viene destinato alla mossa, anche di fronte al recentissimo risveglio del mondo arabo, conDirezione Generale Affari Politici, Ufficio Africa, delMinistero degli Esteri. unità di analisi e di intenti. Data la prossimità geografica, l’Italia ha, inMantiene l’incarico sino al Maggio 1982 allorché viene seno all’UE, una forte funzione di indirizzo e di stimolo delle politichenominato Capo dellUfficio Mediterraneo e Medio mediterranee. Certo, rimangono diverse sensibilità nazionali ed interessiOriente della Direzione Generale per la Cooperazione dei partners spesso in competizione.allo Sviluppo. Questo è, in parte, inevitabile e non dobbiamo trarre da questaIl 1 Luglio 1984, è destinato come Primo Consigliere situazione, connaturata all’esistenza degli Stati-nazione, conseguenzePolitico all’Ambasciata a Londra Il 23 Novembre 1987 negative sul ruolo e sull’influenza dell’UE nel Mediterraneo.viene trasferito alla Rappresentanza Permanented’Italia presso la NATO a Bruxelles, con funzioni diMinistro e Rappresentante Permanente Aggiunto. La collaborazione franco-tedesca, è spesso stata il fulcro delRientra a Roma il 2 Agosto 1992 e viene nominato processo d’integrazione europea. Questa partnership ha giocatoConsigliere Diplomatico del Ministro della Difesa. un ruolo importante nel far compiere passi in avanti qualitativiIl 1 Giugno 1994 rientra al Ministero degli Esteri, con al progresso d’integrazione. Come si colloca l’Italia nelfunzioni di Vice Capo di Gabinetto del Ministro e rinnovato asse franco-tedesco?successivamente è nominato Capo di Gabinetto delMinistro degli Esteri.Il 15 Giugno 1996 è nominato Segretario Generale Non parlerei di “rinnovato” asse franco-tedesco. Questo è sempredell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione esistito, dalla fondazione della Comunità Europea, sia pure tra alti ein Europa (OSCE) con sede in Vienna, poi nel 1999 bassi ed adattandosi alle circostanze storiche ed alle personalità deiriceve l’incarico di Ambasciatore d’Italia a Mosca. leaders dei due Paesi.Nel Febbraio 2004 è destinato Ambasciatore d’Italia a L’Italia ha sempre valutato positivamente la collaborazione traLondra. Germania e Francia ed i motivi sono ben noti. Esiste però un limite cheNel Settembre 2009 prende parte al gruppo di esperti Parigi e Berlino debbono continuare ad avere ben chiaro: l’asse, se cosìincaricati di preparare un rapporto sulla riforma possiamo chiamarlo per semplificare, non deve essere introverso eddellAlleanza Atlantica.Nel 2010 è Presidente della Sogin S.p.A poi presidente esclusivo. Esso deve svolgere una funzione di impulso della integrazionedella Fondazione IME. europea, essere aperto ai contributi dei partners e non avere tentazioni egemoniche che sarebbero motivo di frizioni. 01/08/2012 www.giovaniperillazio.it 2
  3. 3. Giornale GiovaniE’ di pochi giorni fa la decisione del neo ministrodegli Esteri Giulio Terzi di SantAgata, di L’analisichiudere, sulla scia di Norvegia e Gran Bretagna,la propria ambasciata a Teheran, richiamando inPatria il nostro Ambasciatore. Una decisione Lo strano caso dell’Unione Europeadrastica, un messaggio forte da parte della Il bisogno di potere e di supremazia di alcuni popoli si èFarnesina? spesso manifestato in guerre e conflitti mondiali dai quali Contrariamente a quello che talvolta è stato pensatoo, piuttosto, sospettato, l’Italia ha sempre avuto una sono nati i paesi e le nazioni che attualmente conosciamoposizione chiara sull’Iran e molto ferma ed univoca in e altre che hanno trovato rifugio nella storia.materia di nucleare iraniano. Così come, con eguale Da Oriente a Occidente, sono nati Stati e imperi nei qualinettezza, abbiamo sempre condannato vigeva la supremazia di una parte sull’altra, sia questal’atteggiamento di Teheran nei confronti di Israele e il militare, ideologica o entrambe.quadro dei diritti umani in quel Paese. Ripercorrendo la storia delle nazioni, ci sono vari casi cheIl richiamo dell’Ambasciatore italiano a Teheran è analizzerò successivamente, così da portare il lettore adcoerente con questa politica dell’Italia. aprire gli occhi su quelle che sono le contraddizioni alla Luca Priolo base dell’Unione Europea.Stati Uniti d’America Ancora una volta, la superiorità militare ha portato all’unificazione diTutto inizia nel 1776, quando una serie di eventi hanno portato gli un Paese che sin dai tempi dei romani, più precisamente nell’etàattuali Stati Uniti alla conquista dell’indipendenza dalla Madre Patria. Augustea, godeva di privilegi tali da costituire un’entità diversa eA questo episodio, si sono susseguiti una serie di conflitti che hanno divisa dalle altre province romane oltre alpe e oltre mare. Su questesancito l’attuale Unione come la conosciamo. Dal 1861 al 1865 basi ideologiche è stata eretta la riconciliazione che ha portatoimperversa la Guerra di Secessione, la quale vedrà contrapposti da un all’unione.lato gli “Unionisti”, caratterizzati da una politica liberale pro dirittidegli afro, dall’altro i “Confederati”, con la loro mentalità Vietnamconservatrice e schiavista. Lo scontro, quindi, si configura sia su un Paese controverso, può annoverare nel proprio “palmares” trepiano militare che su uno ideologico. Gli stati del Nord vincono la vittorie militari strepitose: 1954 contro la Francia, 1975 contro gli Statiguerra e annettono il Sud ai propri domini. Questa vittoria è dovuta Uniti, 1979 contro la Cina. Pugilisticamente parlando, è come se unalla loro superiorità numerica, avendo il doppio dei soldati a peso Leggero mandasse K.O. un peso Massimo, situazione alquantodisposizione, ed economica (ricordiamo che molti soldati confederati singolare e rara che è riuscita ben 3 volte su 3 al Vietnam.erano talmente scarsi di materiali da utilizzare le coperte o i soprabiti Questo Paese, dopo essere stato diviso dalla conferenza di Ginevraarrotolati a modo di zaino per sopperire alla sua mancanza). La del 1954, ritrova 22 anni dopo (1976) la piena unità territoriale. IlGuerra di Secessione americana ha portato alla formazione del più ricongiungimento è il frutto di una vittoria prima di tutto militare e inpotente e ricco Stato della storia, capace di estendere i suoi tentacoli secondo luogo ideologica, Comunismo vs Liberalismo, delimitata allafino ai più remoti punti della terra. sola base regionale del fenomeno.GermaniaIl 3 Ottobre 1990, la Germania è nuovamente unita dopo 45 anni di Unione Europeadivisione e dopo essere stato il paese cardine nello scontro tra USA e L’epilogo di quanto detto fino ad ora è rappresentato dall’analisiURSS. Il ricongiungimento alla parte orientale può essere interpretato della nascita dell’Unione Europea, che non e’ stata né il frutto disu base ideologica, come l’ovest che batte l’est, il Comunismo contro azioni militari né una vittoria ideologica. Dal mio punto di vista, lail Liberalismo. mancanza di un’unione “politica” e socialmente evoluta è il veroLa Repubblica Federale Tedesca (RFT) è riuscita a inglobare la problema che sta alla base della bassa efficacia in questoRepubblica Democratica Tedesca (RDT), con conseguenze su scala momento di profonda crisi. Nell’attuale Unione Europea nonmondiale che spaziano dal campo economico a quello sociale, esistono paesi membri che si sono presi la responsabilità di creareessendo divenuto il paese europeo più ricco e popoloso. una vera e propria Federazione di Stati europei. L’attuale Europa è caratterizzata da un Presidente che non vieneItalia eletto, una moneta unica senza un governo centrale, e un InnoIl 1848, 1961 e 1970, sono le principali date che hanno portato alla sconosciuto alla maggior parte delle persone: questa e’ l’Europaproclamazione del Regno d’Italia e Roma capitale. delle contraddizioni!!!L’Italia attuale, frutto delle guerre risorgimentali, è stato il risultato diun’ annessione del Regno di Sardegna con i diversi stati allora presentinel nostro territorio. 01/08/2012 www.giovaniperillazio.it 3
  4. 4. Giornale GiovaniI paesi dell’unione sono troppo contratti e ancorati al La moneta europea e i rischi dibisogno di mantenere la propria sovranità, mentre il restodel mondo corre spedito. Usando una metafora, un crollo economicopotremmo dire che noi stiamo litigando per una mela L’Euro è la moneta che ormai da dieci anni ha sostituito“oggi” che nel frattempo ci marcisce tra le mani, invece di le singole valute nazionali concorrendo alla creazione dicoltivare insieme un albero per il futuro. I membri un mercato unico, quale obiettivo finale da raggiungeredell’Unione Europea DEVONO rendersi conto di dover fin dai primi trattati europei.rinunciare a qualcosa oggi per un bene più grande nel In un momento di crisi profonda dell’economia globale,futuro, oppure sono destinati a soccombere. L’ essere in modo particolare di quella europea, ci si interroga seconsiderati un “nano” politico ci renderà inesorabilmente l’introduzione dell’euro fosse un obiettivo finale o unad essere anche un “nano” economico.Quindi è auspicabile la creazione di una Confederazione mezzo per la creazione di una vera unione europea,Europea, con un governo centrale democraticamente intesa non semplicemente come un mercato unico maeletto, un coinvolgimento più ampio possibile dei cittadini come un’ entità politica forte e all’altezza delle sfide(es. avere Referendum europei), anche con l’adesione poste dalla globalizzazione.iniziale di pochi paesi, per poi riuscire ad inglobare anche il Cinquant’anni fa i padri dell’Europa, usciti dallaresto dei paesi del Vecchio Continente. Non sarà più devastazione provocata da due guerre mondiali e inl’Europa dei burocrati, ma questa volta l’Europa dei Popoli. piena guerra fredda in un mondo costituito da due forti blocchi, avvertirono l’urgenza di regolare, mediante la Riccardo Nucci creazione di norme, i rapporti tra gli stati del vecchio continente, i così detti “trattati di cooperazione”.Successivamente è sorto il bisogno, anche sotto influenze vive l’Europa: da un lato ci sono paesi che adottano laesterne, di realizzare uno spazio economico europeo stessa moneta ma che sono privati della possibilità dicaratterizzato dalla piena libertà di circolazione di uomini, mettere in atto un’ adeguata politica economica; dall’altrorisorse e capitali. In altre parole, si intuiva la necessità di c’è una moneta unica che viene gestita attraverso organicreare un mercato europeo. sovra nazionali che si rifanno alle rigidissime regole delBen presto ci si rese conto che il punto di partenza per tratto di Maastricht (1992).l’implementazione di tale progetto era l’adozione di una Tornare indietro sembra ormai impossibile in quanto ciòmoneta unica. Agli inizi degli anni ‘70, incominciarono a comporterebbe sacrifici, sociali ed economici, che i paesiprendere vita una serie di interventi che hanno portato nel aderenti alla moneta unica, soprattutto l’Italia, non2002 alla nascita dell’ “Euro” e alla scomparsa della maggior sarebbero in grado di sopportare. Allo stesso tempo,parte delle valute nazionali. proseguire sulla strada percorsa sino ad ora risulta moltoDal 2002 in poi, il processo di unificazione dell’Unione ha arduo in quanto, in un mondo globalizzato dove vi sonosubito una brusca frenata, dovuta soprattutto alla mancata giganti economici come Cina, India, Brasile e Russia (il cosìapprovazione della Costituzione Europea. I paesi aderenti detto BRIC), pensare di poter competere separatamente,all’Unione e alla moneta unica, entrati in una fase di relativa come singoli stati e non come un unione di stati, sembrastabilità economica, hanno iniziato a percepire l’euro come un’ ipotesi poco plausibile.un peso più che come un effettivo vantaggio, dovuto al Qualcuno diceva che l’Unione Europea è un gigantefatto che annullerebbe la possibilità dei governi di economico, un nano politico e una larva militare. E’ giunto ilesercitare uno dei due strumenti di politica economica, la tempo di smentire questa affermazione, attraverso lapolitica monetaria. modifica dei trattati vigenti in vista di una maggioreSicuramente questo è uno degli effetti più importanti che coesione tra gli stati e una diversa e più elastica gestionel’Euro ha avuto sulla limitazione della sovranità nazionale. della moneta unica, che resta l’unico mezzo vincente perOggigiorno si convive con il costante incubo della fine poter affrontare le grandi sfide del futuro da cittadinidell’euro, al quale seguirebbe un effetto depressivo europei protagonisti.devastante per le economie europee. Se parlare di finedella moneta unica può sembrare eccessivo, bisogna Eugenio Galassocomunque considerare l’attuale momento critico nel quale 01/08/2012 www.giovaniperillazio.it 4
  5. 5. Giornale GiovaniIl caso Battisti Cesare Battisti nato a Cisterna di Latina il 18 dicembre 1954, è un ex terrorista italiano. tra diritto e politica Condannato in contumacia allergastolo, con sentenze passate in giudicato, per aver commesso quattro omicidi durante gli anni di piombo. La prima fase della sua latitanza venne trascorsa in Francia, dove beneficiò a lungo della dottrina Mitterrand. Arrestato in Brasile nel 2007, Battisti è stato detenuto in carcere a Brasilia fino al 9 giugno 2011. Il 31 dicembre 2010 il presidente brasiliano Lula da Silva annuncia il rifiuto dellestradizione in Italia. Della questione viene investita la Corte costituzionale brasiliana che l8 giugno 2011 rifiuta definitivamente lestradizione. Battisti dopo la sentenza viene scarcerato, è attualmente in libertà. APPROFONDISCI QUI Battisti liberato – Fonte internet ‘’Lo stato carioca non ha di certo le carte in regola per dare all’Italia lezioni di legalità e giustizia’’ Con questo articolo vorrei affrontare sentenza proveniente dal Brasile. carte in regola per dare all’Italia una questione molto importante e La decisione di uno stato sovrano lezioni di legalità e giustizia. Forse le troppo poco dibattuta: Riuscirà l’Italia andrebbe rispettata ma quando ci nostre carceri non sono in condizioni a far estradare il terrorista Cesare sono delle vistose incoerenze che ottimali, ma il paragone sarebbe in Battisti? rivelano una decisione ideologizzata o ogni caso impietoso per il Brasile. Chiarisco subito che non si tratta qui assurda è bene metterle in luce. La Comunque, senza fare qui una gara al di impuntarsi su una questione sentenza della Corte suprema del ribasso, di fatto il Brasile ha politica risalente ad anni ormai Brasile è inoltre una chiara violazione scavalcato una decisione Italiana (ci superati, ma è in gioco un caso di di un accordo internazionale tra i due sono infatti delle condanne per giustizia e di efficacia del diritto stati e si basa sulla constatazione di omicidio passate in giudicato in Italia internazionale. lacune del nostro sistema giudiziario per Battisti) mettendo in libertà un La Corte Suprema del Brasile ha che, se esistenti, non riguardano però pluriomicida. Questo fatto è infatti deciso lo scorso Giugno di i diritti umani e le libertà inaccettabile sia per rispetto ai respingere il ricorso, presentato fondamentali come ci accusano. familiari delle vittime che per un sano dall’Italia, per far estradare Cesare “Da che pulpito!” diceva giustamente orgoglio nazionale. Battisti. Le basi per questa discutibile qualche settimana fa, sul Corriere Ma gran parte della confusione è decisione sono state poste dall’ex della Sera, il giornalista Gian Antonio originata proprio dal considerare la Presidente Lula un anno fa, Stella. controversia come politica mentre è esattamente il 31 Dicembre 2010, Solo negli ultimi anni sono decine di prettamente di diritto. Che differenza concedendo a Battisti lo status di migliaia le persone giustiziate in farebbe se Battisti fosse un terrorista rifugiato politico. Brasile perché hanno fatto resistenza di sinistra o di destra? La vicenda credo unisca e debba unire all arresto o si sono rifiutate di Per L’Italia nessuna. Per il Brasile di tutte le forze politiche. La stagione consegnare Cesare Battisti per un Lula e dell’ex-guerrigliera Rousseff degli opposti estremismi è “fondato timore di persecuzione per purtroppo sembra di si. inequivocabilmente archiviata e non le sue idee politiche”, come se l Italia (segue) esiste forza politica che si rispetti che non rispettasse i diritti basilari. possa negare l’assurdità di questa Lo stato carioca non ha di certo le 01/08/2012 www.giovaniperillazio.it 5
  6. 6. Giornale GiovaniL’accordo di estradizione tra Italia e e solo dopo rivolgersi alla CorteBrasile, firmato nel 1989, regola i casi Internazionale dell’Aja.in cui va concessa estradizione con dei Gli accordi di estradizione non possonolimiti tassativi: non si procederà ovviamente cancellare il dirittoall’estradizione se il fatto è già stato internazionale in materia di protezionegiudicato dalla parte richiesta, se è dalle persecuzioni.incorsa prescrizione per reati politici e Unopinione contraria avrebbeper fondato timore di atti persecutori, l’ inaccettabile conseguenza di rendere VIENI A TROVARCIse il Paese prevede la pena capitale, possibile lestradizione di un qualsiasi SU FACEBOOKper gravi violazioni dei diritti oppositore politico verso lo Stato-fondamentali. regime che lo perseguita.Il giudizio sulla politicità del reato è Ma a cosa servono le istanze giuridicherimesso alla parte richiesta, nel caso internazionali se non a dirimere leconcreto al Brasile. Comunque tale singole questioni, nel presente caso a Giornale Giovanigiudizio non può essere arbitrario: i verificare se sia concreto il rischio di IDEATO E REALIZZATO DAtrattati devono essere interpretati in persecuzioni politiche nel sistema GIOVANI PER IL LAZIO. VISITA IL NOSTRO SITObuona fede, ed è difficile considerare giudiziario dell’Italia sulla cui base è WWW.GIOVANIPERILLAZIO.ITcome politici i reati a carico di Battisti, stata negata l’estradizione? PER SCOPRIRE LA NOSTRAche includono due omicidi commessi Ne vale dell’efficacia del diritto ATTIVITA’.durante altrettante rapine. internazionale che ritengo abbia gliIl Brasile ha comunque preso una strumenti per accertare la violazioneposizione sulla base del Trattato della convenzione estradizione insecondo cui l’estradizione non sarà quanto non sussistono le causeconcessa “se vi è fondato motivo di per concedere diritto d’asilo.ritenere che la persona richiesta verrà Il diritto d’asilo si può includeresottoposta a pene o trattamenti che nell’ambito dei diritti umani ma non ècomunque configurano violazione dei certo che il diritto d’asilo politico sia undiritti fondamentali”. Ricordiamo che diritto imperativo in se, lo è solo nellal’Italia è membro della Convenzione misura in cui preserva da violazioni deieuropea contro la tortura, che prevede diritti umani. Vuoi collaborareun organo di controllo molto intrusivo La questione giuridica sarebbe quindi(Comitato europeo contro la tortura) più semplice: L’Italia rispetta o meno i con giornalecon accesso illimitato ai luoghi didetenzione, senza la necessità di diritti umani e le libertà fondamentali? Spesso la politica prevarica sul diritto e giovani o vuoiun’autorizzazione preventiva. Lula, concedendo lo status di rifugiato inviarci una tuaIn passato, la stessa Italia si rifiutò di politico, ha deciso per i giudiciestradare il terrorista curdo Ocalan brasiliani e per l’Italia. opinione?poiché sarebbe stato restituito ad un Il diritto è anche l’unica soluzione perpaese, la Turchia, che all’epoca la vicenda. Il Brasile è infatti un Spediscila aprevedeva la pena di morte. importantissimo partner economico info@giovaniperillazio.itMa questo non è certo il nostro caso. per il nostro paese. In tempi di crisiIl governo italiano ha prontamente sarà improbabile, qualora non dovesseannunciato che si appellerà a trovare esiti positivi il nuovo ricorso,un’istanza internazionale per accertare avere il coraggio di scegliere per unaquesta violazione del diritto giusta causa misure sconvenienti.internazionale.Ma l’iter è lungo e pieno di difficoltà:bisogna prima tentare una risoluzione Valerio Palombarodiplomatica, trovare un compromesso 01/08/2012 www.giovaniperillazio.it 6
  7. 7. Giornale GiovaniL’ANGOLO AUSTRIALIANOUn Natale a 40 gradi!Ah,che bello il Natale…sole,mare, bikini e barbecue! Oops, se Scopro presto che in Australia non si festeggia il 24 sera conquesto non vi suona molto come il Natale che conoscete allora cenone e famiglia, così non mi perdo d’animo e organizzo unho qualcosa da raccontarvi! maxi barbecue con i miei amici armandomi di cappellino diVivere dall’altra parte dell’emisfero implica tante cose, ma la Santa Claus e costume (nice!) Dopo qualche bicchiere di vinopiù strana è senza dubbio quella di passare una festività accompagnato da un tuffo nella vasca idromassaggio, due tuffiinvernale in piena estate. Per una super fan della montagna, nella piscina e quattro chiacchiere, mi ricompongo perdelle battaglie a palle di neve, della maxi sciarpa e del partecipare alla “sempreverde” messa di mezzanotte. Lacaminetto, gioire dell’atmosfera natalizia non è stato facile. chiesa è un tripudio di meravigliose decorazioni e la musicaNemmeno le kitchissime decorazioni in giro per Perth sono cantata dal coro è semplicemente spettacolare…mi ricorda unbastate ad animare in me un sano spirito natalizio, complice po’ quei cori gospel all’americana, mentre il sermone è tenutoforse anche il caldo bestiale che scioglierebbe persino Babbo da un prete che ha molto più dell’attore cinematografio che diNatale?! uomo di chiesa, ma il suo discorso è uno dei più belli (veloci) e toccanti. Il giorno dopo è finalmente Natale ed inizia la mia lunga maratona culinaria!!! I festeggiamenti partono con una “champagne breakfast” accompagnata da banana pancakes e frutta per scambiare i regali con i miei coinquilini (uno dei quali è un mio cugino recentemente scoperto in Australia…lunga storia!!), il pranzo invece lo passo con la famiglia di lui a casa dello zio dove ad aspettarci c’è una lunga tavolata rossa, molto più estiva che natalizia devo dire, con piccoli regali come segnaposto (sono già emozionatissima!!). Ma cosa mangiano gli australiani a Natale?? Mi aspettavo un tacchino glassato perbacco, invece un “must” sia a pranzo che a cena è il coscio di prosciutto cotto al forno (in pratica il prosciutto che conosciamo,ma cotto intero nel forno e condito in diversi modi). Poi, neanche a dirlo, se l’Australia è famosa per i suoi barbecue, Natale è il barbecue-day per eccellenza, quindi largo a pesce grigliato accompagnato dalle più particolari insalate.I dolci sono a base di frutta secca o con strati di crema e pan di Insomma , dopotutto…è Natale!!! L’unica cosa che lo faspagna con gelatina (chiamato TRIFLE, di origine inglese), ma il assomigliare alla nostra cara ricorrenza è l’abbondanza di cibo,vero orgoglio nazionale è la PAVLOVA (nato negli anni ’20 in le lucine sugli alberi e tanti tanti regali. Ad ogni modo non mionore della ballerina russa Anna Pavlova) a base di meringa, scoraggio, non potrà poi essere così tragico no? poi realizzocrema e frutta…mmmmm!!! Il pranzo comunque dura poco, tristemente che qui non si fanno nemmeno i giochi…matroppo poco per essere Natale direi, ma il giro in motoscafo sul stiamo scherzando?? Cioè, dove sta la mia tombola con il “Mafiume con mio cugino allevia tutte le mie pene…ok non sarà il 7 è uscito???- Si- Ed il 19???” o “Ho fatto cinquina!!!-Notipicamente natalizio, ma ben vengano le novità!!! guarda è sulla stessa linea della quaterna, non vale!-maNemmeno il tempo di digerire il pranzo che alle ore 7 sono già uffaaaaa!!!”.pronta per il mio primo cenone australiano!! Io dico che le novità ci affascinano più di quello cheSono a casa della famiglia del mio ragazzo (australiano…anche conosciamo e viaggiamo kilometri e kilometri con la voglia diqui,lunga storia!!) ed è anche questo abbastanza trovare qualcosa che ci soddisfi di più o che sia più speciale,informale…ma io dico, nessuno mette su un vestito speciale migliore, diverso. Beh, ero anche disposta ad accettare unper l’occasione?? Santa Claus con il surf al posto della slitta, ma un Natale senza tombola che Natale è?! Federica Nucci 01/08/2012 www.giovaniperillazio.it 7
  8. 8. Giornale GiovaniL’angolo letterario e poeticoKostantinos Petrou Kavafis,poeta e giornalista greco vissuto a cavallo di due secoli(1863 – 1933), è lautore del testo poetico che oggi vogliocondividere con tutti Voi. Itaca Quando ti metterai in viaggio per ItacaQuesta è una delle mie poesie preferite; essa si incentra sul devi augurarti che la strada sia lungasenso della vita, concepita come viaggio verso una meta fertile in avventure e in esperienze.che si raggiungerà dopo lunghe peregrinazioni. I Lestrigoni o i CiclopiIl riferimento mitologico è al celeberrimo viaggio di Ulisse o la furia di Nettuno non temere:nellOdissea. Il poeta afferma in questa lirica che non non sara questo il genere di incontribisogna avere fretta di giungere a destinazione, alla propria se il pensiero resta alto e un sentimento“Itaca”, ma bisogna approfittare del viaggio (e quindi della fermo guida il tuo spirito e il tuo corpo.vita) per esplorare il mondo, crescere intellettualmente e In Ciclopi o Lestrigoni no certo,ampliare il proprio patrimonio di conoscenze. In ultima ne nellirato Nettuno incapperaianalisi, il senso di Itaca è proprio quello di fungere da se non li porti dentrostimolo per il viaggio, più che da meta da raggiungere e se lanima non te li mette contro.fine a se stessa. "Itaca" è un viaggio nel quale non èimportante se la meta è poi deludente. È giusto Devi augurarti che la strada sia lunga, che i mattini destate siano tantiapprendere il più possibile durante il viaggio, vivere quando nei porti – finalmente e con che gioia -esperienze, tenendo sempre presente il sentimento forte e toccherai terra tu per la prima volta:deciso che porterà a destinazione. negli empori fenici indugia e acquistaE se poi Itaca sarà peggio di quanto ci si aspettava, valeva madreperle coralli ebano e ambre,la pena raggiungerla per tutto ciò che si è vissuto per tutta merce fina, e anche profumiarrivarci. penetranti dogni sorta, piu profumi inebrianti che puoi, Giuseppe Montagnese va in molte citta egizie impara una quantita di cose dai dotti. Sempre devi avere in mente Itaca – Raggiungerla sia il tuo pensiero costante. Soprattutto, pero, non affrettare il viaggio; fa che duri a lungo, per anni, e che da vecchio metta piede sullisola, tu, ricco dei tesori accumulati per strada senza aspettarti ricchezze da Itaca. Itaca ti ha dato il bel viaggio, senza di lei mai ti saresti messo in viaggio: che cosaltro ti aspetti? E se la trovi povera, non per questo Itaca ti avra deluso. Fatto ormai savio, con tutta la tua esperienza addosso gia tu avrai capito cio che Itaca vuole significare. (1911 - Konstantinos Kavafis) 01/08/2012 www.giovaniperillazio.it 8

×