17 Contratti tipici
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

17 Contratti tipici

on

  • 1,642 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,642
Views on SlideShare
1,642
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
58
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

17 Contratti tipici 17 Contratti tipici Presentation Transcript

  • v0.5/52 1G. Pedrazzi - UniBS 1Contratti tipici:contratti di scambio e di godimentoQuest’opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported
  • v0.5/52 2G. Pedrazzi - UniBS 2c.d. VENDITA OBBLIGATORIAVENDITA DICOSEGENERICHEIl trasferimentodella proprietàavviene conl’individuazionedelle coseArt. 1378VENDITA DI COSEFUTUREIl trasferimento dellaproprietà è subordinato alfatto che la cosa venga adesistereArt. 1472commutativo o aleatorioVENDITA DI COSEALTRUIIl trasferimentodella proprietàavviene quando ilvenditore acquistala proprietàdall’attuale titolareArt. 1478
  • v0.5/52 3G. Pedrazzi - UniBS 3OBBLIGHI DEL VENDITORECONSEGNARELA COSA(in casocustodirla finoalla consegna)FAREACQUISTARELA PROPRIETÀDELLA COSA ODEL DIRITTOGARANTIRE ILCOMPRATOREDALL’EVIZIONEE DAI VIZIDELLA COSA
  • v0.5/52 4G. Pedrazzi - UniBS 4OBBLIGHI DEL COMPRATOREPAGARE IL PREZZONel termine e nel luogo pattuitoSi può prevedere che vengadeterminato da un terzo(oggetto del contratto)Può essere previsto da listini oquotazioni di borsa o mercatoPAGARE LE SPESE(se non diversamenteconvenuto)PAGARE GLI INTERESSICOMPENSATIVI SULPREZZOSe la cosa venduta producefrutti o altri proventi
  • v0.5/52 5G. Pedrazzi - UniBS 5GARANZIA PER EVIZIONE• Ipotesi in cui un terzo rivendichi la proprietà della cosanei confronti del compratore, che dovrà chiamare incausa il venditore originario.• Evizione1. Totale: il compratore ha diritto al risarcimento deldanno2. Parziale: risoluzione del contratto se il compratore nonavrebbe acquistato il bene senza la parte per la qualeha subito l’evizione oppure riduzione del prezzo seignorava la parziale altruità della cosaGaranzia derogabile dalle parti però il venditore è sempretenuto per l’evizione derivante da fatto suo proprio.
  • v0.5/52 6G. Pedrazzi - UniBS 6GARANZIA PER VIZI• vizi della cosa: imperfezioni o alterazioni del bene chelo rendono inidoneo all’uso a cui è destinato o nediminuiscono in modo apprezzabile il valore• La garanzia opera per vizi occulti; per quelli conoscibilisolo se il venditore abbia espressamente dichiarato chela cosa era esente da vizi (art. 1491)• Termine di decadenza: il compratore deve denunciare alvenditore i vizi entro 8 giorni dalla loro scoperta• Termine di prescrizione: la garanzia si prescrive in 1anno dalla consegna della cosaRimedi a favore del compratore1. Azione redibitoria (risoluzione del contratto: rest.prezzo+spese e cosa) o azione estimatoria (riduzione delprezzo)2. Risarcimento del danno
  • v0.5/52 7G. Pedrazzi - UniBS 7TIPOLOGIE PARTICOLARI DI VENDITAVENDITA CON PATTO DI RISCATTOIl venditore si riserva il diritto di riacquistare la proprietà del bene vendutorestituendo il prezzo (non +) e rimborsando il compratoreIl venditore titolare di un diritto potestativo che si esercita mediantedichiarazione unilaterale recettizia con effetto retroattivoMax 2 aa. per mobili/ 5 aa. per immobili inderogabileVENDITA CON RISERVA DI GRADIMENTOVendita che si perfeziona solo a seguito della comunicazione delgradimento da parte del compratore al venditore(diritto potestativo)
  • v0.5/52 8G. Pedrazzi - UniBS 8TIPOLOGIE PARTICOLARI DI VENDITAVENDITA A PROVAVendita sotto condizione sospensiva:la cosa deve avere le qualità pattuiteo deve comunque essere idoneaall’uso a cui è destinataVENDITA SUCAMPIONESe sussiste una difformitàrispetto al tipo o alcampione preso ariferimento, il compratorepuò agire in risoluzione(condizione risolutiva)
  • v0.5/52 9G. Pedrazzi - UniBS 9VENDITA CON RISERVA DI PROPRIETÀ(PATTO DI RISERVATO DOMINIO)Ipotesi di VENDITA A RATE (art. 1523)Se espressamente convenuto, il trasferimento della proprietàè subordinato al pagamento dell’ultima rata del prezzo pattuitoIl godimento del bene da parte del compratore tuttavia si hagià prima del trasferimento della proprietà.• Rischio del perimento della cosa grava sul compratoreSe il compratore non paga una rata il cui valore eccedal’ottava parte del prezzo complessivo, il venditore potràchiedere il pagamento immediato delle rimanenti o risolvere ilcontratto e riottenere il bene che è ancora di sua proprietà.
  • v0.5/52 10G. Pedrazzi - UniBS 10Vendita di beni di consumo• Artt. 128 ss.Codice del consumo (D. Lgs. 206/2005)• Tra consumatore e professionista• Oggetto: bene mobile escluso en. elettrica,acqua e gas• Garanzie: conformità del bene.• Ripristino, riparazione, sostituzione,• Denuncia 2 mesi dalla scoperta del difetto chesia avvenuta entro 2 anni dalla consegna delbene
  • v0.5/52 11G. Pedrazzi - UniBS 11PERMUTA• Reciproco trasferimento di diritti su coseda un contraente all’altro• Differenze con compravendita:• In caso di evizione, il permutante che lasubisce può richiedere oltre alrisarcimento l’equivalente del valore alposto della cosa ceduta.• Contratto misto se presente conguaglio
  • v0.5/52 12G. Pedrazzi - UniBS 12Contratti di godimento - I• LOCAZIONE (art. 1571)• Locatore Vs. Locatario/conduttoreContratto ad esecuzione continuata, oneroso,consensuale e ad effetti obbligatoriForma libera (ma vedi immobili +9anni etrascrizione loc immobili urbani: l. 431/98 durata4 anni minimo rinnovabili)Durata max 30 anniSUBLOCAZIONE possibile salvo patto contrario
  • v0.5/52 13G. Pedrazzi - UniBS 13Contratti di godimento - II• AFFITTO• Oggetto: bene produttivo, mobile oimmobile (p.e. azienda, fondo rustico)• L’Affittuario può godere dei frutti e ildovere di gestire il bene in conformitàdella destinazione economica, se nonadempie: l’Affittante potrà chiedere larisoluzione
  • COMODATOG. Pedrazzi - UniBS v0.5/52 14
  • v0.5/52 15G. Pedrazzi - UniBS 15C. di prestazione di servizi• CONTRATTO D’OPERA• APPALTO• TRASPORTO• DEPOSITO• MANDATO• AGENZIA• MEDIAZIONE• FRANCHISING
  • v0.5/52 16G. Pedrazzi - UniBS 16ULTERIORI CLASSIFICAZIONI• CONTRATTI NELLE LITI- Transazione - art. 1965• CONTRATTI ALEATORI- Assicurazione - art. 1882• CONTRATTI DI CREDITO- Mutuo - art. 1813
  • v0.5/52 17G. Pedrazzi - UniBS 17CONTRATTO D’OPERA(c.d. locatio operis)Art. 2222 ss. c.c.• Contratto con cui il prestatore d’opera si obbliga acompiere, con lavoro prevalentemente proprio e senzavincolo di subordinazione, un’opera o un servizio infavore del committente, verso il pagamento di uncorrispettivo• Applicazione residuale rispetto agli altri tipi contrattuali(ad es. mandato, agenzia ecc.)• CORRISPETTIVO (art. 2225 c.c.):I) convenuto dalle partiII) determinato secondo tariffe professionali o usiIII) stabilito dal giudice in relazione al risultato e al lavoronormalmente necessario
  • v0.5/52 18lavoro prevalentementeproprio(contratto basato sulc.d. intuitus personae)↓contratto d’operaorganizzazioneimprenditoriale↓appaltoG. Pedrazzi - UniBS 18
  • v0.5/52 19NO vincolo disubordinazione↓contratto d’opera(denominato anchecontratto di lavoroautonomo)vincolo disubordinazione↓rapporto di lavorosubordinatoG. Pedrazzi - UniBS 19
  • v0.5/52 20Fornitura della materia per l’esecuzione dell’operao del servizio da parte del prestatore (art. 2223c.c.)↓se ciò che rileva è laprestazione dell’operao del servizio↓contratto d’opera(o appalto – vedi supra)↓se le parti hanno avutoprevalentementeriguardo alla fornituradella materia↓venditaG. Pedrazzi - UniBS 20
  • v0.5/52 21OBBLIGHI DEL PRESTATORE↓ESECUZIONEDELL’OPERASECONDO LECONDIZIONISTABILITE DALCONTRATTO E AREGOLA D’ARTE(Art. 2224 c.c.)↓GARANZIA PER VIZI(Art. 2226 c.c.)G. Pedrazzi - UniBS 21
  • v0.5/52 22RECESSO UNILATERALE DELCOMMITTENTEa) se il prestatore non esegue l’opera secondo lecondizioni contrattuali e a regola d’arte, il committentepuò fissare un congruo termine, decorso inutilmente ilquale può recedere dal contratto, salvo il diritto alrisarcimento (art. 2224 c.c.)b) se è iniziata l’esecuzione dell’opera, il committente puòrecedere dal contratto ma deve tenere indenne ilprestatore d’opera delle spese, del lavoro eseguito e delmancato guadagno (art. 2227 c.c.)G. Pedrazzi - UniBS 22
  • v0.5/52 23GARANZIA PER VIZI(combinato disposto degli artt. 2226 e 1668 c.c. )Vizi noti o facilmentericonoscibili nondolosamente occultati↓l’accettazione (tacita oespressa) dell’operalibera il prestatore dallaresponsabilitàVizi occultie difformità↓• Termine di decadenza:denuncia entro 8 giornidalla scoperta• Termine di prescrizionedell’azione: 1 anno(disciplina analoga a quella dellavendita e meno favorevolerispetto a quella dell’appalto)G. Pedrazzi - UniBS 23
  • v0.5/52 24IMPOSSIBILITA’ SOPRAVVENUTA DELL’ESECUZIONEDELL’OPERA PER CAUSA NON IMPUTABILE ALLEPARTI(Art. 2228 c.c.)Diritto del prestatore al compenso per il lavoro prestato inrelazione alla utilità della parte dell’opera compiutaG. Pedrazzi - UniBS 24
  • v0.5/52 25PROFESSIONI INTELLETTUALI(Artt. 2229 ss.)• Capo II del titolo III del titolo III (del lavoroautonomo) del Libro V• Professioni intellettuali per l’esercizio delle qualiè necessaria l’iscrizione in appositi albi o elenchi(es. avvocati, ingegneri ecc.)• RESPONSABILITÀ: limitata ai casi di dolo ocolpa grave ove la prestazione implichi lasoluzione di problemi tecnici di specialedifficoltàG. Pedrazzi - UniBS 25
  • v0.5/52 26G. Pedrazzi - UniBS 26APPALTOArt. 1655 ss. c.c.• Contratto con cui l’appaltatore assume – conorganizzazione di mezzi necessari e gestione a propriorischio – il compimento di un’opera (appalto d’opera) odi un servizio (appalto di servizi) a beneficio delcommittente, il quale è tenuto al pagamento di uncorrispettivo in danaro• Prestazioni continuative o periodiche di servizi:rinvio alla disciplina del contratto di somministrazione(art. 1671 c.c.)• Subfornitura: affine all’appalto dal punto di vistafunzionale (L. n. 192/1998)• Appalto di lavori pubblici: coinvolgimento di interessidi natura pubblicistica (normativa ad hoc)• Subappalto: vietato senza l’autorizzazione delcommittente (art. 1656 c.c.)
  • v0.5/52 27• variazioni in corso d’opera (artt. 1659 – 1661 c.c.)• verifica dell’opera:a) in corso di esecuzione (Event. risoluzione - art. 1662 c.c.)b) prima di ricevere la consegna (c.d. collaudo) → se ilcommittente riceve la consegna senza riserve sorge, salvadiversa pattuizione o uso contrario, il diritto dell’appaltatore alpagamento del corrispettivo (art. 1665 c.c.)• onerosità o difficoltà dell’esecuzione (art. 1664 c.c.):- aumento o diminuzione del costo dei materiali o della manod’opera superiori al decimo del prezzo complessivoconvenuto) a causa di sopravvenienze imprevedibili:revisione del prezzo per la differenza che eccede il decimo- difficoltà di esecuzione derivanti da cause geologiche oidriche non previste che rendano notevolmente più onerosala prestazione: diritto dell’appaltatore ad un equo compensoG. Pedrazzi - UniBS 27
  • v0.5/52 28MORTE DELL’APPALTATORE (Art. 1674 c.c.)↓NON comporta lo scioglimento del contratto↓SALVO chela personadell’appaltatore siastata motivodeterminante dellaconclusione delcontratto↓SALVO il diritto delcommittente direcedere dal contrattose gli eredi non dannoaffidamento per labuona esecuzionedell’operaG. Pedrazzi - UniBS 28(diritti ed obblighi degli eredi dell’appaltatore nel caso di scioglimentodel contratto: art. 1675 c.c.)
  • v0.5/52 29GARANZIA PER VIZI(art. 1667 c.c.)Vizi conosciuti o facilmentericonoscibili non taciuti in malafede↓l’accettazione dell’opera esoneral’appaltatore dall’obbligo digaranziaVizi occultie difformità↓• Termine di decadenza: denunciaentro 60 giorni dalla scoperta(non necessaria se viziriconosciuti o occultatidall’appaltatore)• Termine di prescrizionedell’azione: 2 anni dallaconsegna(eccezione proponibile semprepurché denuncia entro 60 giornie prima che siano trascorsi 2anni dalla consegna)G. Pedrazzi - UniBS 29
  • v0.5/52 30GARANZIA PER ROVINA E DIFETTI DICOSE IMMOBILI(art. 1669 c.c.)• Edifici o immobili destinati per loro natura a lunga durata• Entro 10 anni dal compimento dell’opera, per vizio delsuolo o difetto della costruzione, l’opera rovina in tutto oin parte o presenta evidente pericolo di rovina o gravidifetti• Garanzia a tutela del committente e dei suoi aventicausa• Termine di decadenza: denuncia entro 1 anno dallascoperta• Termine di prescrizione: 1 anno dalla denunciaG. Pedrazzi - UniBS 30
  • v0.5/52 31TUTELA DEL COMMITTENTE(Art. 1668 c.c.)G. Pedrazzi - UniBS 31↓Proporzionaleriduzionedel prezzo(c.d. quantiminoris)↓Risoluzione delcontratto se ledifformità o i vizidell’opera sianotali da renderladel tutto inadattaalla suadestinazione+risarcimento del danno dovuto a colpa dell’appaltatore↓Eliminazione deivizi o delledifformità aspesedell’appaltatore
  • v0.5/52 32• RISOLUZIONE DEL CONTRATTO (vedi supra)– art. 1662 c.c.– Art. 1668 c.c.– Art. 1674 c.c.• RECESSO DEL COMMITTENTEart. 1671 c.c. (cfr. contratto d’opera)• IMPOSSIBILITA’ DI ESECUZIONE DELL’OPERAart. 1672 c.c. (cfr. contratto d’opera)G. Pedrazzi - UniBS 32
  • v0.5/52 33TRASPORTO(Art. 1678 ss. c.c.)TRASPORTO DI PERSONE (Art. 1681 c.c.)• il vettore risponde dei sinistri che colpiscono la personadel viaggiatore durante il viaggio (obbligo di protezione)e della perdita o avaria delle cose che il viaggiatore portacon sé se non prova di aver adottato tutte le misureidonee ad evitare il danno (cfr. art. 2050 c.c.)• salva la responsabilità per il ritardo e perl’inadempimento nell’esecuzione del trasporto• nullità clausole limitative della responsabilità del vettoreper i sinistri che colpiscono il viaggiatoreG. Pedrazzi - UniBS 33contratto con cui il vettore si obbliga, verso corrispettivo, atrasferire persone o cose da un luogo all’altro
  • v0.5/52 34TRASPORTO DI COSE(Art. 1693 c.c.)• la responsabilità del vettore per perdita e avaria dellecose consegnategli per il trasporto sussiste dal momentoin cui riceve le cose a quello in cui le riconsegna aldestinatario, salvo che non provi che la perdita ol’avaria dipendano dal caso fortuito, dalla natura odai vizi delle cose, dal loro imballaggio, ovvero dalfatto del mittente o da quello del destinatario (cfr. art.1218 c.c.)• presunzione di assenza di vizi apparenti di imballaggiose il vettore accetta le cose da trasportare senza riserveG. Pedrazzi - UniBS 34
  • v0.5/52 35G. Pedrazzi - UniBS 35DEPOSITO(Artt. 1766 ss. c.c.)contratto con cui il depositario riceve daldepositante una cosa mobile con l’obbligo dicustodirla e di restituirla in natura contratto reale: si perfeziona con la consegnadella cosa presunzione di gratuità (salvo che dallaprofessionalità del depositario o da altrecircostanze si desuma una diversa volontà delleparti) (art. 1767 c.c.)
  • v0.5/52 36 regole specifiche per- deposito in albergo (artt. 1783 ss. c.c.)- deposito nei magazzini generali (artt. 1787 ss.c.c.) deposito irregolare (art. 1382 c.c.): ove abbiaad oggetto una quantità di denaro o di altre cosefungibili con facoltà del depositario di servirsene→ la proprietà passa al depositario→ obbligo di restituzione di altrettantecose della stessa specie e qualità→ applicabile, in quanto compatibile, ladisciplina del mutuoG. Pedrazzi - UniBS 36
  • v0.5/52 37OBBLIGHI DEL DEPOSITARIO• custodire la cosa con la diligenza del buonpadre di famiglia (minor rigore nel caso dideposito gratuito) (art. 1768 c.c.)• divieto di servirsi della cosa e di darla indeposito ad altri senza il consenso deldepositante (art. 1770 c.c.)• restituire la cosa alla richiesta del depositante(salva pattuizione di termine nell’interesse deldepositario) (art. 1771 c.c.)G. Pedrazzi - UniBS 37
  • v0.5/52 38DIRITTI DEL DEPOSITARIO• può richiedere in qualunque tempo che ildepositante riprenda la cosa (salva pattuizionedi termine nell’interesse del depositante e salvaeventuale fissazione da parte del giudice ditermine congruo per ricevere la cosa)• rimborso delle spese fatte per conservare lacosa + indennità per le perdite cagionate daldeposito + compenso pattuitoG. Pedrazzi - UniBS 38
  • v0.5/52 39SEQUESTRO CONVENZIONALE(Artt. 1798 – 1802 c.c.)• contratto con cui due o più persone affidano ad un terzo(sequestratario) una cosa o una pluralità di cose, rispettoalle quali tra esse sia nata una controversia, perché lacustodisca e la restituisca a quella a cui spetterà quandola controversia sarà definita• prima che la controversia sia definita il sequestratarionon può essere liberato che per accordo delle parti o pergiusti motivi• il sequestratario ha diritto a- compenso (salva diversa pattuizione)- rimborso delle spese e delle erogazioni per laconservazione e amministrazione della cosaG. Pedrazzi - UniBS 39
  • v0.5/52 40MANDATO(Artt. 1703 ss. c.c.)• contratto in forza del quale il mandatario si obbliga acompiere uno o più atti giuridici per conto del mandante• contenuto del mandato (art. 1708 c.c.)• presunzione di onerosità (art. 1709 c.c.)• rilevanza dell’elemento fiduciario→ normale revocabilità del mandato (eccezioni: mandatopattuito nell’interesse anche del mandatario o diterzi – art. 1723 c.c. -)→ scioglimento per morte / interdizione / inabilitazionedel mandatario→ limiti alla sostituzione del mandatario (art. 1717 c.c.)G. Pedrazzi - UniBS 40
  • v0.5/52 41G. Pedrazzi - UniBS v. 0.5 41a) con rappresentanza• procura: negozio unilaterale (non presuppone necessariamenteun contratto di mandato)• rinvio alle norme del capo VI del titolo II del libro IV (“Dellarappresentanza”)b) senza rappresentanza• il mandatario agisce in nome proprio → acquista i diritti edassume gli obblighi derivanti dagli atti compiuti coi terzi, anche sequesti non abbiano avuto conoscenza del mandato acquisti di beni immobili e mobili registrati: deve ritrasferirlial mandante → se non adempie: sentenza costitutiva acquisti di beni mobili: il mandante può rivendicarnedirettamente la proprietà, salvi i diritti dei terzi possessori inbuona fede• tra il mandante e i terzi non vi sono rapporti, tuttavia ilmandante può esercitare, sostituendosi al mandatario, i dirittidi credito derivanti dall’esecuzione del mandato, salvopregiudizio ai diritti del mandatario (artt. 1705 e 1721 c.c.)
  • v0.5/52 42OBBLIGHI DEL MANDANTE(artt. 1719 – 1721 c.c.)• somministrare al mandatario i mezzi necessariper l’esecuzione del mandato e l’adempimentodelle obbligazioni assunte dal mandatario innome proprio• rimborsare le anticipazioni• corrispondere il compenso• risarcire i danni subito a causa dell’esecuzionedell’incaricoG. Pedrazzi - UniBS 42
  • v0.5/52 43OBBLIGHI DEL MANDATARIO(artt. 1710 – 1718 c.c.)• ritrasferire gli acquisti fatti in nome proprio (vedisupra)• eseguire l’incarico con la diligenza del buon padredi famiglia (minor rigore nel caso di mandatogratuito)• attenersi alle istruzioni del mandante, salvo siaragionevole ritenere che avrebbe datol’approvazione• mantenere l’attività gestoria nei limiti del mandato→ l’atto che esorbita resta a carico del mandatario,salva la facoltà di ratifica del mandanteG. Pedrazzi - UniBS 43
  • v0.5/52 44OBBLIGHI DEL MANDATARIO (segue)• informare il mandante- delle circostanze sopravvenute che possonodeterminare la revoca o la modificazione delmandato- dell’insolvenza dei terzi contraenti se nota almomento della conclusione del contratto- dell’esecuzione del mandato• rendere il conto dell’operato• custodire delle cose e tutela dei diritti del mandanteG. Pedrazzi - UniBS v. 0.5 44
  • v0.5/52 45AGENZIA(Artt. 1742 ss. c.c.)• contratto con cui l’agente assume stabilmente nei confrontidel preponente, verso retribuzione, l’obbligo di promuoverela conclusione di contratti in una zona determinata distribuzione dei prodotti dell’imprenditore presso la suaclientela rapporto di lavoro parasubordinato → tutela rafforzata (diorigine comunitaria):- indennità in caso di cessazione del rapporto (art. 1751c.c.)- limiti alla stipula del patto di non concorrenza (art. 1751bis c.c.) a tempo determinato / a tempo indeterminato (salvoobbligo di preavviso) (art. 1750 c.c.)G. Pedrazzi - UniBS 45
  • v0.5/52 46• PROVA SCRITTA del contratto (diritto irrinunciabile delleparti)• DIRITTO DI ESCLUSIVA: a favore e a carico dell’agente(art. 1743 c.c.)• AGENTE CON RAPPRESENTANZA (c.d.rappresentante di commercio): di regola l’agente si limitaa promuovere la conclusione del contratto checompeterà direttamente al preponente (diversamente dalmandatario), salvo che all’agente sia conferita dalpreponente la rappresentanza→ comunque si applicheranno le norme in tema diagenzia (art. 1752 c.c.)G. Pedrazzi - UniBS v. 0.5 46
  • v0.5/52 47DIRITTI DELL’AGENTE• provvigione quando il contratto è concluso pereffetto del suo intervento (casi in cui il dirittosorge anche dopo la data dello scioglimento delcontratto) (art. 1748 c.c.)• divieto del patto che ponga a caricodell’agente una responsabilità, anche soloparziale, per l’adempimento del terzo (cd. stardel credere), salvo pattuizione, soggetta adeterminati limiti, di apposita garanzia (art. 1746III co. c.c.)G. Pedrazzi - UniBS 47
  • v0.5/52 48OBBLIGHI DELL’AGENTE (art. 1746 c.c.)• esecuzione dell’incarico tutelando gli interessi delpreponente, con lealtà e buona fede→ adempimento in conformità delle istruzioni→ obbligo di informazione al committente circaa) le condizioni del mercato nella zona assegnataglib) ogni altra circostanza per valutare la convenienzadi ogni singolo affare (=> nullità dei patti contrari)c) il proprio impedimento ad eseguire l’incarico(=> risarcimento danno)• obblighi del commissionario (se non esclusi dalla naturadel contratto di agenzia e ad eccezione dello lo star delcredere – vedi supra)G. Pedrazzi - UniBS 48
  • v0.5/52 49OBBLIGHI DEL PREPONENTE(art. 1749 c.c.)• agire con lealtà e buona fede nei rapporti conl’agente• consegnare l’estratto conto delle provvigioni dovute,indicando gli elementi essenziali alla base delcalcolo, pagare le provvigioni liquidate entro undeterminato termine• mettere a disposizione la documentazione relativaai beni e servizi trattati• fornire le informazioni necessarie all’esecuzionedel contrattoG. Pedrazzi - UniBS 49
  • v0.5/52 50MEDIAZIONE(Artt. 1754 ss. c.c.)è mediatore colui che mette in relazione due opiù parti per la conclusione di un affare, senzaessere legato ad alcuna di esse da rapporti dicollaborazione, di dipendenza o dirappresentanza si differenzia dall’agenzia e dal mandato per alcuni non sarebbe neanche un contratto rinvio alla disciplina prevista da leggi speciali(vedi l. n. 39/1989)G. Pedrazzi - UniBS 50
  • v0.5/52 51DIRITTI DEL MEDIATORE• provvigione da ciascuna delle parti quando l’affare èconcluso per effetto del suo intervento (art. 1755 c.c.)• rimborso delle spese anche se l’affare non è statoconcluso (art. 1756 c.c.)OBBLIGHI DEL MEDIATORE• deve comunicare alle parti le circostanze a lui note,relative alla valutazione ed alla sicurezza dell’affare, chepossono influire sulla conclusione di esso (art. 1759 c.c.)• obblighi specifici per il mediatore professionale (art. 1760c.c.)G. Pedrazzi - UniBS 51
  • v0.5/52 52G. Pedrazzi - UniBS 52FRANCHISINGL’impresa (franchisor o affiliante) attribuisce adaltra impresa (franchisee o affiliato) il diritto dicommercializzare propri beni o serviziutilizzando marchio e nome e godendodell’assistenza del concedente- Forma scritta a pena di nullità (Art. 3, L.129/2004)Durata minima 3 anniObblighi di buona fede: veridicità e riservatezzaClausola di esclusiva (generalmente presente)