Your SlideShare is downloading. ×
10 Beni
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

10 Beni

484

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
484
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
47
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. BeniG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 1
  • 2. BENI• Codice civile previgente (1865)Cose che possono formare oggetto di proprietàpubblica o privata Codice civile in vigore (1942)Cose che possono formare oggetto di dirittiCose che possono costituire oggetto disituazioni giuridiche soggettiveCosa: porzione della realtà materialeG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 2
  • 3. CRITERIO DI SELEZIONE DEI BENI Codice 1865 Codice 1942 Idoneità della Idoneità della cosa a formare cosa a formare oggetto del oggetto di Diritto di Proprietà DirittiG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 3
  • 4. PRINCIPALI TIPOLOGIE DI COSEG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 4
  • 5. COSE FUNGIBILI INFUNGIBILIGENERICHE Sostituibili SPECIFICHE Non possono Individuate da altra cosa Individuate essere solo appartenente in concreto al medesimo sostituite da nel genere genere un’altra cosaG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 5
  • 6. COSE CONSUMABILI NON NONDETERIORABILI Periscono dopo CONSUMABILI DETERIORABILIPerdono la loro il loro uso Suscettibili Non perdono lautilità nel tempo Esauriscono la di godimento loro utilità loro utilità ripetuto nel tempo in una sola Pluralità di fruizione fruizioni Cfr. usufrutto artt. 995-996 c.c.G. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 6
  • 7. COSE DIVISIBILI INDIVISIBILI SEMPLICI COMPLESSE Suscettibili Perdono Considerate Formate da più di formare la loro unitariamente cose che oggetto di utilità se Non adempiono divisione divise frazionabili ad una funzione unitaria diversaG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 7
  • 8. FRUTTI NATURALI • Provengono dalla cosa madre COSE • Acquisto: proprietà spetta al proprietario della cosa madre • Se atto di disposizione a favore di terzo: proprietà si acquista con la separazione FRUTTI CIVILI PRODUTTIVENON PRODUTTIVE Dotate di attitudine • Si ritraggono dalla cosa a produrre come corrispettivo del frutti godimento che altri ne abbia • Acquisto: giorno per giorno in ragione della durata del rapportoG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 8
  • 9. PRINCIPALI TIPOLOGIE DI BENIG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 9
  • 10. BENI PUBBLICI Appartengono allo Stato e agli enti pubblici PATRIMONIO DELLO STATODEMANIO INDISPONIBILENECESSARIO: per i beni sottrattiBeni non possono formare alla loro destinazione solooggetto di proprietà privata in forza di legge DISPONIBILE per i restantiACCIDENTALEG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 10
  • 11. BENI IMMOBILI MOBILI MOBILI Suolo, sorgenti,corsi L’art. 812 c.c. REGISTRATI d’acqua, alberi, li individua in via Mobili per i quali edifici, costruzioni residuale previsto regime Tutto ciò che è Energie naturali circolatorio simile a incorporato al suolo dotate di valore quello degli saldamente economico immobiliG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 11
  • 12. CIRCOLAZIONE GIURIDICA• Immobili & Mobili registrati: Sistema di pubblicità dichiarativa Trascrizione in pubblici registri degli atti dispositivi aventi ad oggetto tali beniMobili: Possesso: chi acquista per primo il possesso in buona fede è preferito rispetto ad altri anche se il titolo sia di data posteriore (art. 1147 c.c.)G. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 12
  • 13. UNIVERSALITÀ DI MOBILI• Art. 816 c.c.: pluralità di cose appartenenti al medesimo proprietario e dotate di una destinazione unitaria• Tipologie Di fatto: l’unificazione dei beni si realizza sul piano fattuale Di diritto: l’unificazione dei beni operata dall’ordinamento• Si differenzia da: Cosa composta: le singole cose che compongono l’universalità possono essere oggetto di godimento separato Pertinenza: manca nell’universalità il vincolo di accessorietàG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 13
  • 14. PERTINENZE • Art. 817 c.c.: beni autonomi che vengono posti in rapporto di accessorietà rispetto ad un altro bene definito principale • Vincolo di accessorietà: solo il proprietario o il titolare di un altro diritto reale sulla cosa principale può destinare la cosa accessoria a servizio o a ornamento della principaleG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 14
  • 15. PERTINENZE• Regime Pertinenze seguono la cosa principale Pertinenze suscettibili di atti e rapporti separati Destinazione a pertinenza non pregiudica i diritti preesistenti su di essa a favore di terziG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 15
  • 16. BENI IMMATERIALI• Beni connotati dall’incorporeità, che non esistono in natura ma sono il prodotto della creazione dell’uomo• Caratteri Intellettualità: bene è frutto dell’intelletto umano Riproducibilità: creazione intellettuale riproducibile in un numero indefinito di volte G. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 16
  • 17. BENI IMMATERIALI• Schemi per individuare un bene immateriale Schema del diritto d’autore: basato sulla paternità dell’opera, tutelato il diritto morale e il diritto patrimoniale Schema della brevettazione: basato sulla idoneità della creazione ad essere sfruttata economicamente nel quadro dell’attività produttivaG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 17
  • 18. SOFTWARE Programma per elaboratore • Rientra nella categoria dei beni immateriali in quanto  frutto di una idea creativa  idoneo ad essere riprodotto  suscettibile di sfruttamento economico • Tutela apprestata dall’ordinamento: schema del diritto d’autoreG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 18
  • 19. BANCHE DATI• Raccolta di opere, dati o altri elementi indipendenti metodicamente disposti ed accessibili grazie a mezzi elettronici o in altro modo• Valore superiore a quello derivante dalla somma dei suoi elementi costitutivi: accesso rapido alle informazioni• Tutela a doppio binario Se è presente il requisito dell’originalità: schema del diritto d’autore Se è assente il requisito dell’originalità: diritto sui generis G. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 19
  • 20. KNOW-HOW• Insieme di informazioni e conoscenze relative allo svolgimento di una attività imprenditoriale• Carattere: non brevettabilità del know- how, irriproducibile su un supporto materiale (in questo si differenzia dalle invenzioni)• Perciò NON può essere ricondotto alla categoria di bene giuridicoG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 20
  • 21. DATI PERSONALI • Informazioni relative ad un soggetto • Dati trattati dal titolare del trattamento previo consenso dell’interessato • NON rientrano nella categoria di bene giuridico poiché rispetto ad essi non è possibile configurare una situazione appropriativaG. Pedrazzi - UniBS v.0.2/21 21

×