Diagnosi e sviluppo dell'educazione speciale in Grecia

194 views
108 views

Published on

Diagnosi ed integrazione degli studenti con bisogni educativi speciali in Grecia nell'ambito del progetto "STAFFSENSE" LEO04 2011

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
194
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Diagnosi e sviluppo dell'educazione speciale in Grecia

  1. 1. “STAFF SENSE” (2011-TR1-LEO-04-24233/6) “Increasing the quality of the STAFF responsible for the period of SEN Students's vocational Education”
  2. 2. autori Anagnostaki Ioanna Kallergi Chrysa
  3. 3. Età scolare:  Comportamentale  Problemi di apprendimento,  Differenze significative quando confrontato con la media dei bambini della stessa età Insegnanti della classe  Dirigenti della scuola Assistenti della scuola Genitori Centri Specializzati per la diagnosi e il sostegno
  4. 4.  ΚΕΔΔΥ (Centro per l’Educazione e la Diagnosi Differenziale ed il Sostegno) opera a Heraklion. In questo centro sono presenti diversi esperti: psicologi, assistenti sociali, educatori speciali, logopedisti.  Il centro di salute e istruzione collabora in Heraklion, con: psichiatri, psicologi, assistenti sociali, educatori speciali, logopedisti, terapisti che si occupano dell’inserimento dei disabili nel mondo del lavoro e/o che insegnano attività lavorative .
  5. 5.  Sono inseriti in piccoli gruppi omogenei in sezioni separate di una scuola normale  Corsi di matematica e lingua sono tenuti da insegnanti specialisti. I bambini li frequentano per 1-2 ore al giorno, mentre per le remanti ore sono inseriti in classi normali con I loro pari.  L’obiettivo è di apprendere ed essere capaci di seguire con gli altri pari le lezioni della classe.
  6. 6.  È generalmente ubicato nella stessa struttura della scuola normale.  Gli allievi sono inseriti in classi composte di piccoli gruppi omogenei di bambini, di grado diverso. Vengono fornite loro le conoscenze e le competenze basilari per l’integrazione nella società.  Vi lavorano insegnanti speciali, psicologi, assistenti sociali, formatori e generalmente logopedisti, terapisti delle attività lavorative, fisioterapisti e un gruppo di sostegno. .
  7. 7. Purtroppo, il supporto della scuola pubblica non è sufficiente. Così molti genitori sono costretti a farli seguire , nel pomeriggio, a proprie spese, da specialisti privati ,p. e. logopedisti, psicologi, terapisti delle attività lavorative, educatori speciali.
  8. 8.  Dopo la scuola primaria, ci sono strutture corrispondenti alla scuola media.  Dopo la scuola secondaria superiore I bambini disabili che frequentano la scuola normale, hanno l’opportunità di iscriversi all’Università o ad altre scuole tecniche. Ciascuna Università o scuola tecnica accetta il 5% di disabili sul totale degli studenti. Purtroppo molti di questi ragazzi non riescono a laurearsi a causa della mancanza di strutture di supporto.
  9. 9. GRAZIE PER LA VOSTRA ATTENZIONE!!

×