Il modello albergo diffuso Carnia

792
-1

Published on

Presentazionein sintesidel modello diffuso Carnia. FVG

Published in: Travel
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
792
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
29
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il modello albergo diffuso Carnia

  1. 1. ALBERGO DIFFUSO CARNIAun modello alternativo di turismo sostenibile
  2. 2. LA DEFINIZIONEGli Alberghi Diffusi sono costituiti da unitàabitative dislocate in uno o più stabili separati,integrate fra di loro da servizi centralizzati qualeufficio di ricevimento, sala ad uso comune,eventualmente ristorante- bar allocati in ununico stabile(Art. 64, comma 7 L.R. n. 2 del 16/02/2002 RegioneFriuli Venezia Giulia)
  3. 3. LA PRATICA• L’Albergo Diffuso può essere definito come unalbergo orizzontale situato in un centrostorico• Rappresenta una tipologia alternativa diricettività dedicata a chi ama soggiornare inun contesto urbano a contatto con i residenti• Si basa sul recupero di edifici in centri storicidi interesse artistico ed architettonico
  4. 4. LA FILOSOFIA CONCETTUALE• L’idea di Albergo Diffuso nasce nel 1978 aComeglians (UD) con l’intenzione diristrutturate degli edifici nel post terremoto• Il progetto è frutto della creatività edispirazione di un’area con problemi dispopolamento delle aree dell’Arco Alpino
  5. 5. I REQUISITI ESSENZIALI• Centro abitato in zona montana di pregio• Dimensione demografica che consenta irapporti interpersonali• Disponibilità di immobili non abitati• Struttura urbana non degradata• Presenza di servizi di base quali ufficiopostale, alimentari, bar, reti di utenza
  6. 6. MODALITA’ DI GESTIONE• Gli interventi di Albergo Diffuso prevedono ilrecupero di edifici esistenti sostenendo iproprietari con un contributo a Fondo Persodel 50%• Gli alloggi vengono affidati per 10 anni ad unaCooperativa (spesso composta dal Comune edai proprietari degli alloggi)
  7. 7. I POSTI LETTO• La Legge regionale del 2002 fissa il numerominimo dei posti letto in 80• Le successive integrazioni hanno elevato ilrequisito minimo di posti letto a 100• Crediamo, dall’esperienza maturata in 6 anni,che il Break Even Point sia sui 110 posti letto
  8. 8. LE UNITA’ ABITATIVE• Sono degli appartamenti, ad accesso privato,completi di arredamento (preferibilmentetipico)• Il servizio comprende la biancheria da camerada letto e da bagno con cambio ogni 3 giorni• Anche la pulizia dei locali viene effettuata ogni3 giorni
  9. 9. SERVIZI ACCESSORI• E’ compresa la fornitura del riscaldamento edella legna per il caminetto• E’ possibile, con una maggiorazione, avere lacolazione in appartamento• E’ possibile usufruire delle convenzioniattivate con servizi di Ristorazione della zona
  10. 10. INDIVIDUAZIONE DEL CLIENTE• Età media dai 33 ai 50 anni• Buona capacità di spesa extra ricettiva• Curioso, apprezza i dettagli e il turismo discoperta• Desidera venire a contatto con gli aspetticulturali e sociali di un territorio• Desidera un ambiente autentico
  11. 11. PUNTI DI FORZA• Soddisfa i desideri di una utenza che ha ilgusto di viaggiare e che ha già frequentato leTop Destinations• Permette ai turisti di vivere una esperienzaautentica di soggiorno• Si propone come il centro di sviluppodell’economia di un territorio
  12. 12. PUNTI DI DEBOLEZZA• I soci della Cooperativa che gestisce lestrutture spesso non hanno esperienza néimprenditoriale né turistica• Visto che in Friuli Venezia Giulia vi sono 11Alberghi Diffusi sarebbe bene creare una Reteper condividere le spese di gestione edeffettuare in maniera unitaria laComunicazione ed il Marketing
  13. 13. STRUTTURE ATTIVE• In Friuli Venezia Giulia ci sono 11 AlberghiDiffusi riconosciuti• In Carnia sono 6 gli Alberghi Diffusi e 5 di essi,di recente, hanno iniziato un percorso comunedi collaborazione per la Comunicazione ed ilMarketing
  14. 14. IL RULO DELLA REGIONE• Turismo FVG, Ente Regionale del Turismo, hacreato il Club di Prodotto «Alberghi Diffusi»• Possono aderire al Club di Prodotto solo quegliAlberghi Diffusi che presentino dei requisitiqualitativi minimi definiti dall’Ente• Il ruolo di Turismo FVG è quello di promuoverel’Albergo Diffuso come modello originale diospitalità
  15. 15. LA PROGRESSIONE DEL FATTURATO€ -€ 100,000.00€ 200,000.00€ 300,000.00€ 400,000.00€ 500,000.00€ 600,000.00€ 700,000.00€ 800,000.00€ 900,000.00Totale 2011 Totale 2010 Totale 2009 Totale 2008 Totale 2007 Totale 2006Fatturato 8 AADDFatturati 8 AADD
  16. 16. LA PROGRESSIONE DELLE PRESENZE01,0002,0003,0004,0005,0006,0007,0008,0009,000Totale 2011 Totale 2010 Totale 2009 Totale 2008 Totale 2007 Totale 2006Presenze 8 AADDPresenze 8 AADD
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×