Your SlideShare is downloading. ×
0
Avanzamento con clic del mouse
Questa preparazione è suddivisain due fasi: una per fare il risotto al  pomodoro e l’altra per formare i               sup...
INGREDIENTI:               300 g. circa, riso (del tipo da risotto o                  parboiled); 4 o 5 uova piccole;     ...
Far bollire la passata  di pomodoro, salare leggermente e tenere   in caldo, da parte.      in un tegame abbastanza       ...
Aggiungiamo un                              l’avrete riconosciuta: è la   mestolo di salsa alla                           ...
Questo è il risotto pronto: comevedete, il composto è ben sodo.                                    Ora passiamo alla fase ...
rompiamo altre tre uova in un piatto(serviranno per l’impanatura), aggiungiamo un pizzico di sale e sbattiamo con una forc...
Infine predisponiamo il piatto-vassoiocospargendolo con del pangrattato, ad    evitare che il composto attacchi.
Preleviamo delle cucchiaiate di risotto e lepoggiamo sul vassoio ponendovi al centro una           listarella di mozzarella;
è una cucchiaiata scarsa, perché sopra  copriremo ancora con un po’ di riso per chiudere la mozzarella all’interno.
Ora, con le mani leggermente cosparse   di pangrattato, formiamo i suppli’:
li stringiamo leggermente tra le mani,per “legare” bene il composto, dando            una forma ovale;
poi li passiamo velocemente nelle uovasbattute e, nuovamente, nel pangrattato;
Ed ecco i suppli’pronti da cuocere.    Se ne avrete     preparati inabbondanza potete anche congelare  (ovviamente, in que...
Friggiamo in abbondante olio già caldo,   a fuoco medio; basterà che si colorinoleggermente perché il composto è già cotto...
Ed eccoli caldi, pronti da gustare!     Manca solo una noticina curiosa sul   nome fantasioso: a Roma li chiamiamo        ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Supplì al telefono

297

Published on

Supplì al telefono, piatto romano

Published in: Entertainment & Humor
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
297
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Supplì al telefono"

  1. 1. Avanzamento con clic del mouse
  2. 2. Questa preparazione è suddivisain due fasi: una per fare il risotto al pomodoro e l’altra per formare i supplì.
  3. 3. INGREDIENTI: 300 g. circa, riso (del tipo da risotto o parboiled); 4 o 5 uova piccole; 1 vasetto passata di pomodoro; 1 mozzarella o 2 ovoline; pangrattato; parmigiano o grana padano, sale, olio per friggere.Passiamo alla prima fase e prepariamosubito il risotto al pomodoro, come da sequenze.
  4. 4. Far bollire la passata di pomodoro, salare leggermente e tenere in caldo, da parte. in un tegame abbastanza largo da contenere il risotto, mettiamo un filo d’olio d’oliva e lasciamo scaldare; vi versiamo il riso e Ora versiamo la salsa di lasciamo tostare pomodoro, fino a coprire ilpochissimo, soprattutto riso a filo e continuiamo ase avete scelto un riso mescolare lasciando parboiled; assorbire.
  5. 5. Aggiungiamo un l’avrete riconosciuta: è la mestolo di salsa alla preparazione classica volta, man mano che dei risotti. si consuma, continuando a mescolare; Terminata la cottura,lasciata bene “al dente”, Il risotto è pronto, lasciamo spegniamo il fuoco e raffreddare, poi spolverizziamo di aggiungiamo un uovo parmigiano o grana, sbattuto e lo amalgamiamo secondo preferenza; (il composto deve rimanere sodo ma “legato”, se occorre uniamo un altro uovo sbattuto).
  6. 6. Questo è il risotto pronto: comevedete, il composto è ben sodo. Ora passiamo alla fase successiva: tagliamo la mozzarella a listarelle;
  7. 7. rompiamo altre tre uova in un piatto(serviranno per l’impanatura), aggiungiamo un pizzico di sale e sbattiamo con una forchetta;
  8. 8. Infine predisponiamo il piatto-vassoiocospargendolo con del pangrattato, ad evitare che il composto attacchi.
  9. 9. Preleviamo delle cucchiaiate di risotto e lepoggiamo sul vassoio ponendovi al centro una listarella di mozzarella;
  10. 10. è una cucchiaiata scarsa, perché sopra copriremo ancora con un po’ di riso per chiudere la mozzarella all’interno.
  11. 11. Ora, con le mani leggermente cosparse di pangrattato, formiamo i suppli’:
  12. 12. li stringiamo leggermente tra le mani,per “legare” bene il composto, dando una forma ovale;
  13. 13. poi li passiamo velocemente nelle uovasbattute e, nuovamente, nel pangrattato;
  14. 14. Ed ecco i suppli’pronti da cuocere. Se ne avrete preparati inabbondanza potete anche congelare (ovviamente, in questo caso, per utilizzarli dovrete farli scongelareperfettamente e poi friggere normalmente).
  15. 15. Friggiamo in abbondante olio già caldo, a fuoco medio; basterà che si colorinoleggermente perché il composto è già cotto; poi li passiamo sulla carta assorbente a togliere l’eccesso di unto.
  16. 16. Ed eccoli caldi, pronti da gustare! Manca solo una noticina curiosa sul nome fantasioso: a Roma li chiamiamo “suppli’ al telefono” per il filo che forma la mozzarella calda al loro interno e che ricorda, appunto, quello del telefono!Testo, realizzazione e foto: zafulla1@yahoo.it
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×