• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Cuore Selvaggio
 

Cuore Selvaggio

on

  • 1,625 views

In ogni artista batte un cuore selvaggio, primitivo, puro, pieno d'amore...

In ogni artista batte un cuore selvaggio, primitivo, puro, pieno d'amore...

Statistics

Views

Total Views
1,625
Views on SlideShare
1,625
Embed Views
0

Actions

Likes
2
Downloads
27
Comments
1

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel

11 of 1 previous next

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
  • Gina: Mis más sinceras felicitaciones por tan excelente presentación, y a Silvestro 'El Gran Maestro', bellísimas obras. Saludos Carmen María.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Cuore Selvaggio Cuore Selvaggio Presentation Transcript

    • Sincronizzato
    • Mia madre lesse nei miei occhi l’amore che le portavo;
    • tu, il terrore di perderti … e ti ho perduta!
    • Mio padre dovette accettare in me il figlio indomabile, sicuro del suo destino, l’uomo che non sapeva stare “a padrone”.
    • Tu, del mio cuore cosa capisti? La grande uma-nità, l’ambiguità, la gioia!
    • Tu dell’anima mia capisti il tormento, Il dolore della sconfitta, il senti-mento del dubbio, il desiderio oltre la fine…
    • Tu nelle mie mani sentisti il toc-camento dell’ar-tista confessando-mi, candidamente stupita, di credermi “più bifolco”.
    • Tu scorgesti in me il “bambino dalla barba bianca” .
    • Tu piangesti ascoltando i miei versi.
    • Tu, oh Luna! vedesti in me il tuo Sole, il padre dei tuoi figli.
    • Tu, vedendo la mia creatività frenetica, quasi maniacale, un giorno mi dicesti: “fermati, fermati, qualche volta!”
    • Tu mi battezzasti “ l’ateo che crede in un Dio dai mille colori”
    • Tu mi accusasti di non avere amici.
    • Tu mi chiamasti pazzo, uragano… Ma sperasti di incontrare, un giorno, un fidanzato che somigliasse a me!
    • Tu mi sognavi di notte abbracciato a te come un fratello.
    • Tu apprezzasti in me la raffina-tezza spirituale, vedesti le ferite della vita nelle incrostazioni delle mie scul-ture e il tentati-vo di catturare le forme della bellezza nel grido dell’arte.
    • Tu infine, più semplicemente, mi paragonasti a un gatto innamo-rato sotto un lam-pione.
    • Frammenti della vita di un uomo visti da prospettive diverse, tutte vere, con diverso coinvolgimento e, nel mezzo, forse un altro me
    • con la parte in ombra, a creare contrasto e spessore:
    • lati oscuri ancora da scoprire, chiusi nel fondo dello scrigno dei ricordi e dei sentimenti più autentici e puri
    • custoditi da un cuore bambino, ancora primitivo, pieno d’amore, indomito e selvaggio!
    • T esto e opere: Silvestro Migliorini www.silvestromigliorini.it [email_address] Musica: Braveheart theme Grafica e montaggio: [email_address]