Beauty care e attuale scenario dei consumi: fatti, cifre, tendenze di sviluppo

  • 542 views
Uploaded on


Laura Salibba - Client Business Partner Nielsen interviene alla Beauty Web Conference 2011, organizzata da Bellezza.it

http://www.beautywebconference.it/index.html
http://www.bellezza.it/
http://www.gepcommunication.it/

More in: Technology
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
542
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Beauty caree attuale scenario dei consumi fatti, cifre, tendenze di sviluppoRelatore: Laura Salibba – Nielsen
  • 2. Agenda• “L’umore“ dei consumatori in Italia e nel Mondo• I mercati del largo consumo: • Dinamiche di canale: discount, specialisti casa, gruppi d’acquisto on-line • Evoluzione del prezzo • La marca privata• L’innovazione nel Cura Persona• Il peso delle opinioni on line per il Cura Persona
  • 3. Consumer Confidence L’Italia, dopo la perdita di 14 punti rispetto a Q4 2010, in Q2 2011 perde ancora 2 puntiBase : All respondentsn=26074 internet Consumers Consumer Confidence Index – Italy vs EUin 52 Countries Source: Nielsen Consumer Confidence Survey July 2011
  • 4. Italia: gli atteggiamenti di risparmio più dinamicidichiarati dagli intervistati 70% gli individui intervistati che, rispetto a un anno fa, hanno modificato i loro comportamenti per risparmiare sulle spese familiari 22% dei rispondenti dichiara di non avere risparmio una volta soddisfatti I bisogni primari (+4 vs Q4 2010) Source: Consumer Confidence Q2 2011
  • 5. I trend della distribuzione Valore Volume Var. % Vs anno precedente Totale Grocery 2010 GEN - SET 2011 SETTEMBRE 2011 * Trend Vendite a prezzi costanti Source: Nielsen Trade*Mis Market Track - Iper+Super + Libero Servizio
  • 6. I prezzi: ripresa dell’inflazione e continuariduzione del valore del carrello della spesa Domanda Impennata Forte crescita Travaso consumi verso debole promo marca privata altri canali, anche on line Source: Osservatorio Inflazione Nielsen – Trade Mis: Hyper+Super+Self Service
  • 7. Performance differenti per canale e formatValore Totale Grocery - Trend % con sviluppo rete di vendita 2010 Gen-Set Settembre 2011 2011 Valore Volume Source: Nielsen Trade*Mis
  • 8. Gli spostamenti di consumi: alcuni esempi Da Iper e Super a Specialisti Casa: prodotti specifici Prodotti per Coloranti capelli Bucato depilazione e Prodotti cura viso e barba Accessori casa labbra Prodotti per unghie Profumi Source: Nielsen Trade*Mis
  • 9. Caratteristiche del canale Specialisti Casa nel CuraPersonaA.T. Ago 2011 – Cura Persona - SSSDrug Peso SSSDrug (comparto Drug) 14,3% Trend a valore +8,6% Indice di assortimento vs Iper+Super 184 Intensity Index prezzo 14,7% (Iper+Super 18,5%) Posizionamento* medio di prezzo vs Iper 89 Posizionamento* medio di prezzo vs Super 89 * Su top 20 categorie del Cura Persona (escluso i Profumi) Source: Nielsen Trade*Mis – A.T. Giu 2011
  • 10. La ricerca del risparmio viaggia anche su internetI Gruppi di Acquisto OnlineGli appassionati di shopping si ritrovano online per organizzare la caccia allofferta del giorno;11,9 milioni di persone ad aprile ’11La categoria di siti coupons/rewards che includegruppi di acquisto, è quasi triplicata nell’ultimo anno e Utenti unicimezzo Dicembre 2009 Aprile 2011 4,3 Mio 11,4 Mio Source: Audiweb powered by Nielsen, April 2011
  • 11. Promozioni sempre più importanti Totale Grocery - Pressione promozionale e assortimento in promozione Settembre 2011: 27,3% • Punte del 33% di pressione promozionale negli Iper grandi & forte aumento dell’utilizzo dei Volantini da parte del Trade. • Nel 1° sem. 2011 sui volantini iper sono presenti mediamente 223 referenze (Fonte: Folder@Net) • In crescita di mezzo punto nell’ultimo anno lo sconto medio applicato ai prodotti in promozione Source: Nielsen Trade*Mis - Hyper+Super+Self Service
  • 12. Continua la crescita della Private Label Incidenza % Valore della PL sul Totale Grocery Settembre 2011: 16,8% Non solo inserimento nuovi prodotti: +8,7% il fatturato* + 2,6% il numero* medio referenze * Iper+Super+Libero Servizo Progr Giugno 2011 vs 2010 2,5 punti di incidenza sul Grocery guadagnati in 3 anni, pari a circa 1,6 Mld Source: Nielsen Trade*Mis – Hyper+Super+Self Service
  • 13. Differenti incidenze nelle aree merceologiche Incidenza % della marca commerciale 1° Sem. 2011 nelle diverse aree merceologiche Freddo 24,3% 25,3% Trend % vs anno precedente Fresco 22,9% 23,7 % 2010 1° Sem 2011 Pet 22,6% 22,8 % Fresco +8,5% +10,6% Cura Casa 19,5% 20,0 % Cura Persona +7,2% +6,2% Freddo +4,5% +8,8% Food Confezionato 13,3% 13,9 % Cura Casa +3,3% +4,5% Cura Persona 9,2% 9,6 % Pets +1,6% +3,5% Quota totale marca Bevande 7,3% 7,9 % commerciale Food Confezionato +1,5% +9,6% 2010: 15,6% Bevande -1,5% +5,8% 1° Sem. 2011: Trend % totale marca commerciale: +4,8% (2010) 16,5% +8,7% (1° Sem. 2011)Source: Nielsen Trade*Mis – Hyper+Super+Self Service
  • 14. Cosa pensa il consumatore della PL Qualità e packaging assimilabile ma attese di prezzo più basso sulla PL “Credo che i prodotti a marchio del punto vendita siano uguali a quelli dei brand più famosi” (50% delle famiglie italiane)* “Solitamente confronto il prezzo della PL con quello dei marchi leader per valutare se vale la pena di acquistarla” (83% degli italiani) * % delle famiglie che si trovano d’accordo / molto d’accordo con questa affermazione Differenze di fiducia sulla PL nei diversi ambiti merceologici Aree di miglioramento nel rapporto di fiducia con il cliente per la PL nel cura persona e prodotti per bambini Source: Nielsen Consumer Survey and Shopper Trends 2010
  • 15. L’innovazione non è riuscita a colmare laperdita di valoreNew Product Concepts: New Product Concepts:Bisogni emergenti Target specifico Solo Nuovi Concept di prodotto per bisogni emergenti o target specifici hanno performato meglio, permettendo price positioning elevati Anche nel caso di lanci di “successo”, i prodotti hanno registrato crescite contenute e riposizionamenti di prezzo verso il basso dopo i primi 6/8 mesi successivi
  • 16. I social media cambiano le relazioni azienda -consumatore 7,2 mio Italiani PARTECIPANO ATTIVAMENTE a discussioni online sui prodotti/ servizi 18,1 mio Italiani LEGGONO le opinioni di altri utenti in discussioni online sui prodotti/servizi Source: Nielsen Homescan,Osservatorio Multicanalità 2010; base: popolazione - % spesso/talvolta
  • 17. … e le influenzano. Quanto pesa un GIUDIZIO NEGATIVO? Elettronica di consumo Viaggi Elettrodomestici Prodotti alimentari Servizi di telefonia/internet Prodotti per la cura della persona Libri, film, musica Servizi di energia (luce, gas) Abbigliamento, scarpe e accessori “Pensando agli ultimi 6 mesi, in quali delle seguenti categorie di prodotti/servizi le è capitato di NON comprare un prodotto/servizio perché ha letto Auto un giudizio negativo su internet ?” Prodotti per la cura della casa Arredamento (individui x1000) Fonte: Nielsen Homescan, Osservatorio Multicanalità 2010
  • 18. E un GIUDIZIO POSITIVO? +285 Elettronica di consumo Viaggi -144 Elettrodomestici -470 Prodotti alimentari -690 Servizi di telefonia/internet -1.230Prodotti per la cura della persona -355 Libri, film, musica +952 Servizi di energia (luce, gas) -928 “Pensando agli ultimi 6 mesi, in quali delleAbbigliamento, scarpe e accessori +572 seguenti categorie di prodotti/servizi le è capitato di comprare un prodotto/servizio Auto -593 perché ha letto un giudizio positivo su internet ?” Prodotti per la cura della casa +114 (individui x1000) Arredamento -223 Fonte: Nielsen Homescan, Osservatorio Multicanalità 2010
  • 19. La voce dellazienda non è più unica, le discussionidei consumatori crescono in rilevanzaGruppi/ Forum Blog SocialNetworkTwitterYouTube
  • 20. Grazie per l’attenzione