Regione calabria   istituzioni ed energia norme e strumenti per costruire il futuro
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Regione calabria istituzioni ed energia norme e strumenti per costruire il futuro

on

  • 318 views

 

Statistics

Views

Total Views
318
Views on SlideShare
306
Embed Views
12

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

1 Embed 12

http://www.gifi-fv.it 12

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Regione calabria   istituzioni ed energia norme e strumenti per costruire il futuro Regione calabria istituzioni ed energia norme e strumenti per costruire il futuro Presentation Transcript

  • Istituzioni ed Energia: norme e strumenti per costruire il futuro COSENZA 11 luglio 2013 Fotovoltaico e Sistemi di accumulo: sfide e opportunità del mercato oltre il Conto Energia prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Le norme “operative” Le Norme previste dalla normativa vigente che regolano i rapporti tra P.A. e Imprese per la realizzazione di impianti alimentati a fonti rinnovabili sono, sostanzialmente, tre: D.Lgs. 387/2003 + DM 10.09.2010, Linee Guida D.Lgs. 28/2011 Legge 7 agosto 1990, n. 241 prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Autorizzazione Unica (AU) È introdotta dall'articolo 12 del D.Lgs. 387/2003 per l'autorizzazione di impianti di produzione di energia elettrica da FER, al di sopra di prefissate soglie di potenza. L'AU, rilasciata al termine di un procedimento unico svolto nell'ambito della Conferenza dei Servizi alla quale partecipano tutte le amministrazioni interessate, costituisce titolo a costruire e a esercire l'impianto e diventa variante allo strumento urbanistico. Ha durata massima di 90 giorni al netto dei tempi previsti per la procedura di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA), laddove necessaria. La competenza per il rilascio dell'Autorizzazione Unica è in capo alle Regioni o alle Province delegate. prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • La situazione attuale: 31.12.2011: ~ 600 richieste pendenti: • 257 Eolico • 240 FV • 50 Idroelettrico • 40 Biomassa 31.12.2012: • 170 pratiche avviate • 277 Conferenze effettuate prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Procedura Abilitativa Semplificata (PAS) introdotta dal D.Lgs. 28/2011. La PAS è utilizzabile per la realizzazione di impianti di produzione di energia elettrica da FER al di sotto di prefissate soglie di potenza (oltre le quali si ricorre alla AU) e per alcune tipologie di impianti di produzione di caldo e freddo da FER. La PAS deve essere presentata al Comune almeno 30 giorni prima dell'inizio lavori, accompagnata da una dettagliata relazione, a firma di un progettista abilitato, e dagli opportuni elaborati progettuali, attestanti anche la compatibilità del progetto con gli strumenti urbanistici e i regolamenti edilizi vigenti, nonché il rispetto delle norme di sicurezza e di quelle igienico-sanitarie. Per la PAS vale il meccanismo del silenzio assenso: trascorso il termine di 30 giorni dalla presentazione della PAS senza riscontri o notifiche da parte del Comune è possibile iniziare i lavori. prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Comunicazione al Comune è l'adempimento previsto per semplificare l'iter autorizzativo di alcune tipologie di piccoli impianti per la produzione di energia elettrica, calore e freddo da FER, assimilabili ad attività edilizia libera. La comunicazione di inizio lavori deve essere accompagnata da una dettagliata relazione a firma di un progettista abilitato. Non è necessario attendere 30 giorni prima di iniziare i lavori. ma, soprattutto, > prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Legge 7 agosto 1990, n. 241 Nuove norme sul procedimento amministrativo. In particolare gli articoli 14 e 10 che riguardano le procedure per la “Conferenza di Servizi”. prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Ricostruire l’Immagine delle Rinnovabili 9 prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Meno carbonio nell’economia italiana Piano nazionale per la riduzione delle emissioni (Delibera CIPE approvata l’8 marzo 2013) Decreti attuativi sulle fonti rinnovabili ed efficienza energetica (decreto 5 luglio 2012 Quinto conto energia - decreto 6 luglio 2012 relativo all’incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici - Decreti sui biocarburanti e bioliquidi che istituiscono il sistema nazionale di certificazione - decreto “Conto Termico - decreto “Certificati Bianchi” ) Credito d’imposta del 55% per l’efficienza energetica prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • È stato presentato al CIPE, che lo ha approvato l’8 marzo 2013, il Piano Nazionale per la Riduzione delle Emissioni di Anidride Carbonica e degli altri Gas Serra, per rispettare gli impegni assunti dall’Italia nell’ambito del Pacchetto Clima Energia “20-20-20”. Il Pacchetto Clima Energia impegna gli Stati membri dell’Unione Europea a raggiungere entro il 2020 • il 20% di impiego delle rinnovabili nel consumo primario di energia • il 20% di risparmio energetico in tutti i settori • il 20% di riduzione delle emissioni dei gas a effetto serra prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Il Pacchetto Clima Energia è inserito nella prospettiva di più lungo termine indicata dalla Commissione Europea, che verrà adottata dal prossimo Consiglio Europeo di giugno, “Roadmap per una transizione verso un’economia a basso contenuto di carbonio entro il 2050 (Roadmap for moving to a low-carbon economy in 2050)” nel quale sono indicate “tappe” intermedie di riduzione delle emissioni di CO2 del 25% al 2020, del 40% al 2030, del 60% al 2040 e dell’80% al 2050 rispetto ai livelli del 1990. prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • alcune priorità a) istituzione e aggiornamento del Catalogo delle tecnologie, dei sistemi e dei prodotti per la decarbonizzazione dell’economia italiana; b) sviluppo della filiera nazionale delle tecnologie “eco-sostenibili” con particolare riferimento sia alle “nuove” fonti rinnovabili nel solare, nella geotermia, nei biocombustibili di seconda/terza generazione, sia ai sistemi avanzati per l’efficienza energetica in tutti i settori dell’economia; c) promozione dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili, attraverso la diffusione di sistemi distribuiti ad alta efficienza di generazione di elettricità, calore e freddo, connessi attraverso reti intelligenti (smart grids) come infrastruttura delle “città intelligenti a basse emissioni” (smart cities); prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • d) promozione dell’eco-efficienza nell’edilizia, sia nella costruzione dei nuovi edifici che nella ristrutturazione di quelli esistenti, a partire dal patrimonio pubblico; e) modifica delle modalità di trasporto di merci e persone,con progressivo spostamento dalla strada alla ferrovia, e con l’obiettivo di rendere più competitiva la ferrovia rispetto al trasporto aereo nelle tratte nazionali; f) recupero di materia e valorizzazione energetica dei rifiuti; g) revisione progressiva dei meccanismi di incentivazione delle fonti rinnovabili per la generazione di elettricità e calore, fino al raggiungimento della “grid parity”; prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • h) rafforzamento ed estensione fino al 2020 del meccanismo dei “certificati bianchi”, i titoli di efficienza energetica; i) estensione fino al 2020 del credito di imposta già applicato all’efficienza energetica nell’edilizia ( 55%) agli investimenti finalizzati alla riduzione dell’intensità di carbonio dell’economia; j) introduzione della tassa sulle emissioni di carbonio, “carbon tax”, con esclusione per i settori industriali già obbligati all’acquisto dei permessi di emissione di CO2 dalla direttiva europea “Emission Trading” che fa parte del Pacchetto Clima Energia; k) gestione del patrimonio forestale, boschivo e dei suoli agricoli ai fini della “cattura” del carbonio atmosferico e della produzione di biomassa per la filiera dell’energia e dei biocombustibili di seconda generazione. prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Premessa Il contesto nazionale e internazionale di questi anni è difficile ed incerto. La crisi economica ha investito tutte le economie occidentali – e il nostro Paese è stato tra quelli più colpiti. La Strategia Energetica Nazionale per un’energia più competitiva e sostenibile prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Situazione energetica Calabria prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Le Ragioni dell’incertezza: La CRISI prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Le Ragioni dell’incertezza: L’evoluzione delle tecnologie È verosimile che possa esser applicata all’energia un’estensione della nota legge di Moore in materia di sviluppo delle tecnologie prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • L’evoluzione delle tecnologie: lo “Storage” Il business dello storage registrerà un'impennata molto prima rispetto a quello che credono gli stessi attori del settore prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Edison, impianto per stoccare 8MW da eolico in batterie al litio prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • L’evoluzione delle tecnologie: lo “Storage” prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Il GAS: 9 prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Il GAS: 9 prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Il GAS: 9 prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria Il GAS: 9
  • prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Solare Termodinamico a concentrazione prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • LSC (acronimo di Luminescent Solar Concentrators) si basa su lastre, di materiale trasparente (plastico o vetroso), che contengono al loro interno coloranti fluorescenti che assorbono una parte della luce solare e la emettono all’interno della lastra medesima. La radiazione emessa, sfruttando il fenomeno della riflessione totale interna utilizzato nelle fibre ottiche, è condotta verso i sottili bordi della lastra dove viene concentrata su celle solari di piccola superficie, che la trasformano in energia elettrica. L.S.C. prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • Fotovoltaico “Organico” prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria
  • prof. arch. Franco Prampolini - Dirigente Settore Politiche energetiche, Attività estrattive e Geotermia Dipartimento Attività Produttive Regione Calabria “Prevedere un solo futuro % % è da dinosauri retrogradi” !! Grazie per l’attenzione