Anie energia i sistemi di accumulo come nuova frontiera del fv

424 views
333 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
424
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
13
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Anie energia i sistemi di accumulo come nuova frontiera del fv

  1. 1. 1 Marco Pigni – Gruppo Sistemi di accumulo, ANIE Energia Cosenza - Giovedì 11 Luglio 2013 Il quadro di riferimento europeo e nazionale I sistemi di accumulo come nuova frontiera del FV
  2. 2. • Il ruolo dei sistemi di accumulo a batteria • Sfide e opportunità per il Sistema Paese • Legislazione e regolazione: un cantiere aperto Indice dei contenuti
  3. 3. Il ruolo dei sistemi di accumulo (1) Aree di utilizzo dei sistemi di accumulo nella rete elettrica: Ambito produzione • Accumulare energia in grandi quantità per consentire il disaccoppiamento tra generazione e dispacciamento Ambito trasmissione • Efficienza dei sistemi di rete • Decongestionamento • Riduzione oneri per dispacciamento FRNP • Differimento investimenti sviluppo rete • Miglioramento sicurezza rete
  4. 4. Ambito distribuzione Soluzioni di accumulo in risposta a problemi quali: • scarsa power quality • elettrificazione di aree rurali • servizi intermittenti di erogazione di energia • programmi di adozione massiccia di generazione distribuita da rinnovabili in aree a basso carico Ambito consumo • Massimizzazione dell’ autoconsumo nella generazione distribuita • Demand side management • Partecipazione dell’utente finale/prosumer alla gestione dei servizi di rete Il ruolo dei sistemi di accumulo (2)
  5. 5. TERNA • Energy Intensive • Power Intensive • Smart Grids ENEL e altri DSO • Smart Grids Residential Energy Storage Systems principali progetti in corso sviluppo normativo e tecnologico
  6. 6. Il ruolo dei sistemi di accumulo (4)
  7. 7. • I mercati esteri garantiscono quasi il 50% del volume d’affari complessivo dell’industria elettrica- elettrotecnica ed elettronica. • Mercato italiano in forte contrazione: • Distribuzione: - 11,5% • Trasmissione: - 15,6% • Produzione: - 18,5% SITUAZIONE Innovazione sul mercato interno per reagire, acquisire competenza e concorrere meglio all’estero Sfide e opportunità per il sistema Paese (1)
  8. 8. • Politiche in grado di trasformare gli investimenti in benefici economici, sociali, ambientali • Idoneo sistema di sostegno degli investimenti limitato temporalmente ed a partire da alcune iniziative sperimentali pilota e ad alta replicabilità • Forte spinta a programmi di R&D in nuove tecnologie, materiali, sistemi NECESSITÀ Servono risposte adeguate e concrete nel percorso di attuazione della Strategia Energetica Nazionale Sfide e opportunità per il sistema Paese (2)
  9. 9. Legislazione e regolazione sugli accumuli: Italia, un cantiere aperto (1)
  10. 10. Delib. AEEG 281/2012/R/efr Delib. AEEG ARG/elt 160/11 D.lgs. 115/2008 (art. 10) Legge 99/09 (art. 33)
  11. 11. Linee guida
  12. 12. D.lgs. 115/2008 (art. 10) - Legge 99/09 (art. 33) Istituiscono e definiscono i SEU: Sistemi Efficienti di Utenza come quei: “&sistemi in cui uno o più impianti di produzione di energia elettrica, con potenza complessivamente non superiore a 20 MWe e complessivamente installata sullo stesso sito, alimentati da fonti rinnovabili ovvero in assetto cogenerativo ad alto rendimento, gestiti dal medesimo produttore, eventualmente diverso dal cliente finale, sono direttamente connessi, per il tramite di un collegamento privato senza obbligo di connessione di terzi, all’unità di consumo di un solo cliente finale (persona fisica o giuridica) e sono realizzati all’interno di un’area, senza soluzione di continuità, al netto di strade, strade ferrate, corsi d’acqua e laghi, di proprietà o nella piena disponibilità del medesimo cliente e da questi, in parte, messa a disposizione del produttore o dei proprietari dei relativi impianti di produzione.” Incentivano (indirettamente) i SEU: Sistemi Efficienti di Utenza. Un tale assetto elettrico può rendere rapidamente competitivi gli impianti da generazione elettrica da FER a livello distribuito/domestico in cosidetta «grid parity» (in particolare da fonte fotovoltaica) prevedendo l’esenzione dal pagamento degli oneri di sistema e degli oneri di rete per l’energia elettrica prodotta e direttamente auto consumata nell’ambito del SEU stesso, limitando il pagamento di tali oneri alla sola energia elettrica scambiata dal sistema SEU con la rete elettrica al punto di connessione/interscambio. Linee guida
  13. 13. Meccanismi incentivanti
  14. 14. Meccanismi incentivanti
  15. 15. Meccanismi incentivanti
  16. 16. Provvedimenti correlati
  17. 17. Provvedimenti correlati
  18. 18. Introduce per la prima volta nel quadro regolatorio nazionale la responsabilizzazione degli impianti di generazione da fonti rinnovabili non programmabile (FRNP) nell’ ambito delle attività di bilanciamento del sistema elettrico e delle attività di dispacciamento dell’energia in alta tensione. Essa ha previsto a partire dal 1 gennaio 2013 l’introduzione di un regime di penalità per quegli impianti anche a FRNP che presentano scostamenti tra il proprio programma di produzione giornaliero e l’effettivo quantitativo orario di energia immessa ogni giorno in rete superiore al 20%. Tale norma ha impatto soprattutto sugli impianti eolici connessi in AT ed anche sugli impianti FV a terra sempre connessi in AT, ma indirettamente anche su tutti gli altri impianti a qualsiasi FRNP connessi a tensioni inferiori, qualora (e sono la maggioranza) utilizzino il GSE, che in questo caso funge da utente centralizzato del servizio di dispacciamento) come soggetto acquirente dell’energia prodotta ed immessa in rete (TO e ritiro dedicato - vedasi quanto già detto in merito alla Delib. 493/2012/R/EEL ). A seguito di questa novità normativa, è divenuto, per il proprietario/gestore dell’impianto di generazione a FRNP, molto importante rendere programmabile il più possibile la propria generazione di energia e la conseguente immissione in rete, in modo da minimizzare/azzerare le penalità da sbilanciamento. I SDA abbinati alla generazione elettrica da FRNP connessa in AT assumono quindi per tali scopi interessi crescenti nel nostro Paese. N.B. In data 24 giugno 2013 il TAR Lombardia con sentenza n. 1613/2013 ha accolto i ricorsi di molti operatori del settore delle rinnovabili ed ha annullato con effetto immediato la Delibera AEEG 281/2012/R/efr. Si è in attesa dunque delle prossime decisioni in merito da parte dell’AEEG (ricorso al Consiglio di Stato o nuova deliberazione?). Provvedimenti correlati: Delibera AEEG 281/2012/R/efr
  19. 19. Delibera AEEG ARG/elt 160/11 Contiene l’intenzione del regolatore di valutare una più generale revisione dell'attuale disciplina delle attività di dispacciamento dell’energia anche in media tensione (con la revisione dei relativi obblighi per i DSO) tenendo conto del nuovo contesto strutturale e di mercato, in corso di rapido mutamento, e delle conseguenti maggiori esigenze di flessibilità del sistema. E’ probabile che entro alcune settimane/mesi (cmq entro l’estate 2013) verrà emanato in proposito uno specifico documento di consultazione da parte dell’ AEEG stessa, preludio di una nuova deliberazione in merito entro l’autunno. Anche in questo caso è importante che tale processo di revisione tenga in debito conto la presenza di SDA collegati alle reti di trasmissione e distribuzione e introduca gli accorgimenti necessari a che tali dispositivi possano partecipare in maniera paritaria e non discriminatoria alla fornitura di servizi di dispacciamento. Provvedimenti correlati
  20. 20. Fonte: Quadro sinottico dell’impianto normativo/regolatorio italiano
  21. 21. Quadro sinottico dell’impianto normativo/regolatorio italiano
  22. 22. La normativa di sostegno all’accumulo domestico in GERMANIA
  23. 23. Promuove la diffusione di tecnologie di energy storage attraverso un meccanismo di detrazione fiscale, che si configura come «tecnology neutral» in termini di tecnologie che possono accedere all’incentivazione e di fonti energetiche da cui proviene l’energia accumulata. La normativa di sostegno in USA (Lo Storage Act - 2013)
  24. 24. Grazie per l’attenzione www.anienergia.it

×