Idrologia&alto vicentino
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Idrologia&alto vicentino

on

  • 436 views

The presentation I will give to my parents and their friends of the Elder university at Villaverla (VI) next thurday. I thik it is a good introduction to Hydrology, specialised to the region where ...

The presentation I will give to my parents and their friends of the Elder university at Villaverla (VI) next thurday. I thik it is a good introduction to Hydrology, specialised to the region where they live

Statistics

Views

Total Views
436
Views on SlideShare
436
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Idrologia&alto vicentino Idrologia&alto vicentino Presentation Transcript

  • L’idrologiatra gestione della risorsa e prevenzionedel rischio idrogeologicoRiccardo RigonVillaverla, 23 Aprile 2013Giorgione,LaTempesta,1505-1508Friday, April 19, 13
  • Riccardo Rigon“Fiolo dea” Giulietta e de Gianni RigonNato a Vicenza ma VillaverleseEmigrato a Trento nel 1991Professore all’Università di TrentoIdrologo (studio l’acqua e come “la semove” nell’ambiente)1 moglie (Giovanna), 1 figlio (Pietro)passando per Venezia e varie volte al MITcon un paio di anni in a Collage Station,TexasFriday, April 19, 13
  • 3Sono qua per raccontarvi:•Quali sono gli elementi del ciclo idrologicoIntroduzioneR. Rigon•Che cosa significa il ciclo idrologico per l’Alto Vicentino•Che cosa accade nell’Alto Vicentino•EtcFriday, April 19, 13
  • 3Sono qua per raccontarvi:•Cos’è e di che cosa si occupa l’idrologia:•Quali sono gli elementi del ciclo idrologicoIntroduzioneR. Rigon•Che cosa significa il ciclo idrologico per l’Alto Vicentino•Che cosa accade nell’Alto Vicentino•EtcFriday, April 19, 13
  • Dio disse: «Sia il firmamento in mezzo alle acqueper separare le acque dalle acque».Dio fece il firmamentoe separò le acque, che sono sotto il firmamento,dalle acque che son sopra il firmamento.E così avvenne.Genesi, cap 1, 6-7Friday, April 19, 13
  • 5Il ciclo IdrologicoL’acqua sulla Terra fluisce dall’atmosfera al suolo, e quindi nei fiumi verso ilmare per poi ritornare verso l’atmosfera:l’ idrologia e’ la scienza che studia questi flussi, il ciclo idrologico, e le riserved’acquaR. RigonIntroduzioneFriday, April 19, 13
  • 6Il ciclo IdrologicoI flussi dall’atmosfera alla superficie terrestre si chiamano precipitazioni.L’acqua giunta al suolo si infiltra e defluisce all’interno del suolo (i deflussisono allora detti laterali ) oppure ruscella in superficie.Contemporaneamente agisce l’evaporazione dai suoli, dalle superfici idrichee la traspirazione dalle piante e dagli animali (in una parola:l’evapotraspirazione).R. RigonIntroduzioneFriday, April 19, 13
  • 7JackCook,WoodsHoleOceanographicInstitutionMa quanta acqua c’è sulla Terra ?Circa 1400 milioni di km3Shiklomanov and Skolov (1983)R. RigonIntroduzioneFriday, April 19, 13
  • 895%2%3%OceaniAcque sotterranee salineAcque dolciSolo il 3% dell’acqua presentesulla Terra è acqua dolceR. RigonQuanta acqua ?Friday, April 19, 13
  • 995%2%3%OceaniAcque sotterranee salineAcque dolciSolo il 3% dell’acqua presentesulla Terra è acqua dolceR. RigonQuanta acqua ?Friday, April 19, 13
  • 1070%30%0%Ghiaccio e NeveAcque sotterraneeAcque dolci superficiali95%2%3%OceaniAcque sotterranee salineAcque dolciLe acque dolciin superficiesono solo lo0.34% delleacque totaliR. RigonQuanta acqua ?Friday, April 19, 13
  • 11Acqua nei fiumi e nei laghiAcqua nei suoli70%30%0%Ghiaccio e NeveAcque sotterraneeAcque dolci superficiali95%2%3%OceaniAcque sotterranee salineAcque dolci86%14%Solo lo 0.001% ditutta l’acqua sostienel’agricoltura e tutti gliecosistemi terrestriR. RigonQuanta acqua ?Friday, April 19, 13
  • 12sostiene la vita sulla Terraplasma la superficie della Terraregola il climaIl motore dei cicli idrologici sono la radiazione solare che produce nell’atmosferae all’interno della suolo i gradienti di temperatura, pressione, densità e icambiamenti di fase dell’acqua; la forza di gravità; le tensioni supeficiali;numerose forze di origine elettrochimica.Il ciclo IdrologicoL’acqua è la vita, il paesaggio, il climaR. RigonR. RigonFriday, April 19, 13
  • 13Ma ...A. KleidonIl ciclo idrologico è una peculiarità della Terra?Venere Terra MarteSu nessuno di loro c’è molto ossigeno ... enemmeno tanta acquaFriday, April 19, 13
  • 14Ma ...A. KleidonOsservando i nostri pianeti viciniVenere Terra Marte96.5% CO23.5% N293.5% CO22.7% N278 % N231% O2Friday, April 19, 13
  • 15Concentrazione della CO2 nell’atmosferaA. KleidonLa vita è l’acqua, il paesaggio, il climaFriday, April 19, 13
  • 16QuindiSi può forse congetturare che, viceversa, anche•i cicli idrologici come li vediamo oggi sono il risultato della presenza dellavita sulla TerraR. RigonLa vita è l’acqua, il paesaggio, il climaFriday, April 19, 13
  • Panta rei os potamòsTutto scorre come un fiumeEraclito (Sulla Natura)Friday, April 19, 13
  • 18OkiandKanae,2006Il buon vecchio ciclo idrologicoR. RigonNumeriFriday, April 19, 13
  • 19OkiandKanae,2006Il buon vecchio ciclo idrologicoR. RigonR. Rigon111 migliaia di km3 all’annoNumeriFriday, April 19, 13
  • 20OkiandKanae,2006Il buon vecchio ciclo idrologicoR. Rigon66,5 migliaia di km3 all’annoNumeriFriday, April 19, 13
  • 21OkiandKanae,2006Il buon vecchio ciclo idrologicoR. RigonLa maggior parte della RFWR è costituita della portata dei fiumi45,5 di km3 all’annoNumeriFriday, April 19, 13
  • 22OkiandKanae,2006Il buon vecchio ciclo idrologicoR. RigonI valori precedenti sono approssimati ....NumeriFriday, April 19, 13
  • 23Un aspetto rilevanteE’ che solo una parte dell’acqua presente può essere utilizzatada ecosistemi e uomini.Questa parte della risorsa viene di solito denominata acqua dolce rinnovabilePuò questa parte della risorsasoddisfare i bisogni umani ?R. RigonNumeriFriday, April 19, 13
  • 24Quanta acqua consumiamo ?R. Rigonper bereper la produzionedi cibo6.000.000.000 di personeNumeriFriday, April 19, 13
  • 25Quanta acqua consumiamo ?R. RigoncircaUna quantità minore dell’intero ciclo (111.000 km3all’anno) !NumeriFriday, April 19, 13
  • 26L’acqua del secchio ai più vecchiricordala fatica del pieno e del vuotol’andare e il venire dal pozzo alla roggiala vacca da mungere la sera in stallaa me allevato con latte in bottigliae  il getto che sgorga pronto a comandorinfrescala gioia dell’estate in campagnagazzarre sull’aia confronto di bandeluccicanti secchiatenel solehttp://francocanavesio.wordpress.com/2012/11/R. RigonEvviva ?Friday, April 19, 13
  • 27Indice di scarsità idricaOki and Kanae, 2006R. RigonDobbiamo essere preoccupati ?Friday, April 19, 13
  • 28Tenuto conto della variabilitàdella risorsa idricasi concludechenon tuttihanno abbastanza acqua:R. RigonDobbiamo essere preoccupati ?Friday, April 19, 13
  • E noi dove stiamo ?Friday, April 19, 13
  • 30Non tutti sanno che ...R. RigonDobbiamo essere preoccupati ?Friday, April 19, 13
  • 31R. RigonPrecipitazioni annuali nel Veneto (2006)ARPAVSchio orinal de DioFriday, April 19, 13
  • 32Bassano del Grappa - Pioggia annua (mm)020040060080010001200140016001800 195619571958195919601961196219631964196519661967196819691970197119721973197419751976197719781979198019811982198319841985198619871988198919901991199219931994199519961997199819992000200120022003200420042005200620072008-- 11%11%Ufficio Idrogr. Magistrato Acque, ora ARPAVA.Rinaldoetal.R. RigonIl clima cambia ....Friday, April 19, 13
  • 33I fiumi e la rete di drenaggioAsticoBacchiglioneLeograTimonchioG.Passadore,A.Rinaldoetal.R. RigonParlavamo di fiumi e di roggieFriday, April 19, 13
  • 34ALTOPIANO DIASIAGOMONTILESSINIPADOVAVICENZABASSANOCOLLIBERICIACQUIFEROINDIFFERENZIATOSISTEMA DELLE RISORGIVESISTEMA MULTIFALDEBrentaBacchiglioneCOMPARSA1° LENTE DIARGILLAMONTEGRAPPALe falde acquifere e la risorgiveG.Passadore,A.Rinaldoetal.R. Rigone di acqua sottoterraFriday, April 19, 13
  • 35Le falde acquifere e la risorgivehttp://www.vicenzanatura.org/it/p-152.la_falda_vicentina.htmlR. Rigone di acqua sottoterraFriday, April 19, 13
  • 36ACQUIFEROINDIFFERENZIATOSISTEMA delle FALDE IN PRESSIONESERBATOIO A SUPERFICIELIBERAAREA DI RICARICAMAGGIORE VULNERABILITA’risorgivelinea di imboccofalde profondeACQUIFERI IN PRESSIONEO CONFINATIMINORE VULNERABILITA’G.Passadore,A.Rinaldoetal.Un altro punto di vista sulle faldeR. Rigone di acqua sottoterraFriday, April 19, 13
  • 37Stratigrafie delle sezioni geologiche utilizzateDISCRETIZZAZIONE DELLE SEZIONISEMPLIFICATE ED INTERPRETATE1CTRA3CTRA62IRSA63IRSA11POSTER12CTRAAB-CNR2CTRACD-CNRSEZIONI OTTENUTE DA SONDAGGISISMICI – GEOLETTRICI E MECCANICIG.Passadore,A.Rinaldoetal.Come lo sappiamo ?R. RigonChi è andato a vedere ?Friday, April 19, 13
  • 38Aree di correlazioneRete di monitoraggio della faldafreatica dell’alto vicentino19 stazioni di monitoraggioPP11 campagne di monitoraggio del livellofreatico su circa 100 pozzi (novembre 2003- dicembre 2010) nell’area di ricarica indestra BrentaG.Passadore,A.Rinaldoetal.R. RigonChi controlla ?Friday, April 19, 13
  • 39G.Passadore,A.Rinaldoetal.Pozzo 32R. RigonChi sa dov’è ?Friday, April 19, 13
  • 4020102008200910 metri2010G.Passadore,A.Rinaldoetal.R. RigonIl pozzo di Villa GhelliniFriday, April 19, 13
  • 41A.Rinaldoetal.R. RigonMa altroveFriday, April 19, 13
  • 42A.Rinaldoetal.R. RigonMa altroveFriday, April 19, 13
  • 43Riassumendo•Sull’Alto Vicentino le precipitazioni tendono a diminuire•Contemporaneamente le falde diminuiscono la loro potenzaL’acqua non è poi una risorsa così abbondante e vasalvaguardataR. RigonPensiamoci !Friday, April 19, 13
  • 44Riassumendo•Da tempo è in atto un attento monitoraggio della risorsa, in cui ha un ruoloimportante il Centro idrico di Novoledo•E’ il lavoro di tanti tecnici e UniversitàR. RigonMa non siamo soli !Friday, April 19, 13
  • 45RadoslawSzczerbiwilkUn altro punto di vistaR. RigonIl diluvio ?Friday, April 19, 13
  • 46Sincomincia con un temporale. ...Erano rotolii, onde che finivano in uno sbuffo: rumori noti,cose del paese. Tutto quello che abbiamo qui è movimentato,vivido, forse perché le distanze sono piccole e fisse come inun teatro. Gli scrosci erano sui cortili qua attorno, i tuoniquassù sopra i tetti; riconoscevo a orecchio, un po più in su,la posizione del solito Dio che faceva i temporali quando noieravamo bambini, un personaggio del paese anche lui. Quitutto è come intensificato, questione di scalaprobabilmente, di rapporti interni. La forma dei rumori edi questi pensieri (ma erano poi la stessa cosa) mi è parsa perun momento più vera del vero, però non si può più rifare conle parole.Luigi Meneghello - Incipit di “Libera Nos A Malo”R. RigonIl diluvio ?Friday, April 19, 13
  • 47M.Borga,L.Marchi31/10/2010R. RigonPiogge eccezionali e nonFriday, April 19, 13
  • 48ASTICO02.505.007.5010.000.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.000255075100Livelloidrometrico[m]Precipitazioni[mm/h]Pioggia ad ArsieroAstico a PedescalaTesina a Bolzano VicentinoAstico a Lugo di VicenzaPosina a Stancarim.p. Astico a Pedescalam.p. Tesina a Bolzano Vicentinom.p. Posina a StancariPedescalaBolzano VicentinoLugo VicentinoStancariM. Borga, L. MarchiR. RigonPortate eccezionaliFriday, April 19, 13
  • 49BACCHIGLIONE03.757.5011.2515.000.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.000255075100Livelloidrometrico[m]Precipitazioni[mm/h]Pioggia a Valli del PasubioVoltabarozzoMontegaldaBovolentaLongarem.p. Montegaldam.p. Bovolentam.p. LongareLongareBovolentaMontegaldaVoltabarozzoRottura argineRoncaietteM. Borga, L. MarchiR. RigonPortate eccezionaliFriday, April 19, 13
  • 50Pioggia a Valli del PasubioPonte MarcheseVicenzaRetrone a S. AgostinoLongarem.p. Ponte Marchesem.p. Vicenzam.p. Retrone a S. Agostinom.p. Longare02.505.007.5010.000.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.000255075100Livelloidrometrico[m]Precipitazioni[mm/h]Retrone a S. AgostinoPonte MarcheseVicenzaLongareBrecciaargine (?)Ore 7:30BACCHIGLIONEM. Borga, L. MarchiR. RigonPortate eccezionaliFriday, April 19, 13
  • 51Autorità di BacinoDEI FIUMI ISONZO, TAGLIAMENTO, LIVENZA, PIAVE, BRENTA-BACCHIGLIONEAutorità di BacinoDEI FIUMI ISONZO, TAGLIAMENTO, LIVENZA, PIAVE, BRENTA-BACCHIGLIONELE ROTTE DI CALDOGNOLE ROTTE DI CALDOGNOL’EVENTO DEL 31 OTTOBRE – 2 NOVEMBRE 2010L’EVENTO DEL 31 OTTOBRE – 2 NOVEMBRE 2010Circa 350 ettari di areeCirca 350 ettari di areeallagateallagateAutorità di Bacino dell’Alto Adriatico31-10/2-11 2010RiassumendoR. RigonLa rotta di CaldognoFriday, April 19, 13
  • 52M.Borga,L.MarchiR. RigonUn po’ più sùFriday, April 19, 13
  • 53Autorità di BacinoDEI FIUMI ISONZO, TAGLIAMENTO, LIVENZA, PIAVE, BRENTA-BACCHIGLIONEAutorità di BacinoDEI FIUMI ISONZO, TAGLIAMENTO, LIVENZA, PIAVE, BRENTA-BACCHIGLIONEL’ALLUVIONE NEL CENTRO DI VICENZAL’ALLUVIONE NEL CENTRO DI VICENZAL’EVENTO DEL 31 OTTOBRE – 2 NOVEMBRE 2010L’EVENTO DEL 31 OTTOBRE – 2 NOVEMBRE 2010Circa 50 ettari di areeCirca 50 ettari di areeallagate a monte Ferroviaallagate a monte FerroviaAutorità di Bacino dell’Alto AdriaticoR. RigonUn po’ più in giùFriday, April 19, 13
  • 54Autorità di BacinoDEI FIUMI ISONZO, TAGLIAMENTO, LIVENZA, PIAVE, BRENTA-BACCHIGLIONEAutorità di BacinoDEI FIUMI ISONZO, TAGLIAMENTO, LIVENZA, PIAVE, BRENTA-BACCHIGLIONEAREE DI PERICOLOSITA’ IDRAULICA INDIVIDUATE DAL PAIAREE DI PERICOLOSITA’ IDRAULICA INDIVIDUATE DAL PAI -- AREE ALLAGATE EVENTO NOVEMBRE 2010AREE ALLAGATE EVENTO NOVEMBRE 2010A SUD DI VICENZAA SUD DI VICENZAL’EVENTO DEL 31 OTTOBRE – 2 NOVEMBRE 2010L’EVENTO DEL 31 OTTOBRE – 2 NOVEMBRE 2010Autorità di Bacino dell’Alto AdriaticoR. RigonUn po’ più in giùFriday, April 19, 13
  • 55DunqueNON E’ CHE NON SI SAPPIASI SAR. RigonSi sa, si sa ...Friday, April 19, 13
  • 56Erano eventi eccezionaliErano bombe d’acqua ... o che altro ?R. RigonSi sa, si sa ...Friday, April 19, 13
  • 57Autorità di BacinoDEI FIUMI ISONZO, TAGLIAMENTO, LIVENZA, PIAVE, BRENTA-BACCHIGLIONEAutorità di BacinoDEI FIUMI ISONZO, TAGLIAMENTO, LIVENZA, PIAVE, BRENTA-BACCHIGLIONEVICENZAVICENZAESONDAZIONI STORICHE 1882ESONDAZIONI STORICHE 1882 -- 19661966L’EVENTO DEL 31 OTTOBRE – 2 NOVEMBRE 2010L’EVENTO DEL 31 OTTOBRE – 2 NOVEMBRE 2010Ma ogni quanto succede ?Autorità di Bacino dell’Alto AdriaticoSi sa, si sa ...Friday, April 19, 13
  • 58I tecnici parlano di tempo di ritornoL’intervallo di tempoche intercorre mediamentetra due eventi della medesima intensità:R. RigonQuante volte ?Friday, April 19, 13
  • 59Rilievi-Simulazioni di piena14 Marzo 2011M. Borga, L. MarchiI modelli e le indagini idrologicheR. RigonCon i modelli si ricostruiscono gli eventiFriday, April 19, 13
  • 60Confluenza Leogra-Bacchiglione14 Marzo 2011M. Borga, L. MarchiR. RigonCon i modelli si ricostruiscono gli eventiFriday, April 19, 13
  • 61Autorità di BacinoDEI FIUMI ISONZO, TAGLIAMENTO, LIVENZA, PIAVE, BRENTA-BACCHIGLIONEAutorità di BacinoDEI FIUMI ISONZO, TAGLIAMENTO, LIVENZA, PIAVE, BRENTA-BACCHIGLIONEAREE DI PERICOLOSITA’ IDRAULICA INDIVIDUATE DAL PAIAREE DI PERICOLOSITA’ IDRAULICA INDIVIDUATE DAL PAI -- AREE ALLAGATE EVENTO NOVEMBRE 2010AREE ALLAGATE EVENTO NOVEMBRE 2010VICENZAVICENZAP1P1L’EVENTO DEL 31 OTTOBRE – 2 NOVEMBRE 2010L’EVENTO DEL 31 OTTOBRE – 2 NOVEMBRE 2010P2P1P3P3FAutorità di Bacino dell’Alto Adriatico...consentono di risalire ai tempi di ritorno degli eventie di prevedere le zone di esondazioneR. RigonCon i modelli si ricostruiscono gli eventiFriday, April 19, 13
  • 62Che fareR. RigonE allora ?Friday, April 19, 13
  • 63Le pienewww.betastudio.itinfo@betastudio.itFunzionamento  dell’operaEvento novembre 2010:mappa degli allagamentiBENEFICI ATTESI E FUNZIONAMENTO  DELL’OPERA  INTRODUZIONECOSTI E TEMPI DIREALIZZAZIONEDESCRIZIONEDELL’INTERVENTORILIEVI E INDAGINICONOSCITIVEARGOMENTIPRESENTAZIONEBENEFICI ATTESI EFUNZIONAMENTOBetaStudio-Technital-CentroStudieProgettiR. RigonCon i modelli si ricostruiscono gli eventiFriday, April 19, 13
  • 64Autorità di BacinoDEI FIUMI ISONZO, TAGLIAMENTO, LIVENZA, PIAVE, BRENTA-BACCHIGLIONEAutorità di BacinoDEI FIUMI ISONZO, TAGLIAMENTO, LIVENZA, PIAVE, BRENTA-BACCHIGLIONEIL PIANO DEGLI INTERVENTI OPCM 3906/2010IL PIANO DEGLI INTERVENTI OPCM 3906/2010INTERVENTI STRUTTURALIINTERVENTI STRUTTURALI= opere d’invasoscolmatore piene delBrenta in Laguna= opere d’invasoRicalibratura trattoterminale BacchiglioneRialzo arginiS.GregorioRiposizionamento inquota argini del BrentaBACCHIGLIONEBACCHIGLIONEE TRATTOE TRATTOTERMINALE DELTERMINALE DELBRENTABRENTAAutorità di Bacino dell’Alto AdriaticoOpere di mitigazioneR. RigonTecnici al lavoro !Friday, April 19, 13
  • 65www.betastudio.itinfo@betastudio.itArea di intervento: stato di progettoNovoledoCapovillaQuote terreno(m s.m.m.):INTRODUZIONECOSTI E TEMPI DIREALIZZAZIONEDESCRIZIONEDELL’INTERVENTORILIEVI E INDAGINICONOSCITIVEARGOMENTIPRESENTAZIONEBENEFICI ATTESI EFUNZIONAMENTODESCRIZIONE  DELL’INTERVENTOBeta Studio - Technital - Centro Studi e ProgettiLa cassa di espansione di CaldognoR. RigonTecnici al lavoro !Friday, April 19, 13
  • 66tastudio.ittastudio.itFunzionamento  dell’opera05010015020025030031-ott 01-nov 02-nov 03-nov 04-nov 05-nov 06-novPortata[m³/s]Timonchio a CaldognoTimonchio a Caldogno,se ci fossestata la cassa05010015020025030031-ott 01-nov 02-nov 03-nov 04-nov 05-nov 06-novPortata[m³/s]Timonchio a CaldognoTimonchio a Caldogno,se ci fossestata la cassaPortata di picco a montedella cassa: 284 m³/sPortata di picco a valle dellacassa: 175 m³/sSe  ci  fosse  stata  la  cassa  in  occasione  dell’evento  di  novembre  2010  i  livelli  d’acqua  massimi  del  Timonchio  a  Caldogno  sarebbero  stati  più  bassi di circa 1 m. Non ci sarebbe stato il sormonto degli argini in corrispondenza aVivaro e i conseguenti allagamenti a Caldogno. il livello del Bacchiglione a ponte degli Angeli sarebbe stato inferioredi circa 50 cmRODUZIONEE TEMPI DILIZZAZIONEESCRIZIONENTERVENTOE INDAGINIONOSCITIVERGOMENTIENTAZIONECI ATTESI EONAMENTOBeta Studio - Technital - Centro Studi e ProgettiR. RigonTecnici al lavoro !Friday, April 19, 13
  • 67udio.itudio.itFunzionamento  dell’opera05010015020025030031-ott 01-nov 02-nov 03-nov 04-nov 05-nov 06-novPortata[m³/s]Timonchio a CaldognoTimonchio a Caldogno,se ci fossestata la cassaVolume  d’acqua  invasato dalla cassaVolume  d’acqua  restituito dalla cassa alfiumeriempimento19 orepermanenza21 oresvuotamento48 oreUZIONEEMPI DIAZIONERIZIONEVENTODAGINISCITIVEOMENTIAZIONETTESI EMENTOBeta Studio - Technital - Centro Studi e ProgettiR. RigonTecnici al lavoro !Friday, April 19, 13
  • 68www.betastudio.itnfo@betastudio.itFunzionamento  dell’operaEvento 11 novembre 2012:  sarebbe stato utilizzato solo il bacino di monte,e limitatamente a circa metà della sua capacitàmassima di invaso; il Timonchio a Caldogno avrebbe avuto unvalore di portata massima dimezzato (da 180m³/s a 90 m³/s) e un livello  d’acqua  più  basso  di  circa 1 m; a ponte degli Angeli si sarebbe raggiunto unlivello massimo di circa 5.20 m (80 cm inferiorea quello registrato)Evento 28 novembre 2012:  il bacino non sarebbe stato attivato.BENEFICI ATTESI E FUNZIONAMENTO  DELL’OPERA  INTRODUZIONECOSTI E TEMPI DIREALIZZAZIONEDESCRIZIONEDELL’INTERVENTORILIEVI E INDAGINICONOSCITIVEARGOMENTIPRESENTAZIONEBENEFICI ATTESI EFUNZIONAMENTOBeta Studio - Technital - Centro Studi e ProgettiR. RigonFriday, April 19, 13
  • 69www.betastudio.itinfo@betastudio.itIndagini geognosticheRILIEVI E INDAGINI CONOSCITIVE33 sondaggi profondi 30 m:- prove penetrometriche;- prove di permeabilità;- prelievo di 40 campioni di terreno peranalisi geotecniche e chimiche;20 trincee esplorative profonde 3 metri:- prelievo di 40 campioni di terreno peranalisi geotecniche e chimiche;24 profili di tomografia elettrica per unalunghezza complessiva di 12 km, con passo di2 m tra gli elettrodi, che hanno permesso diricostruire il sottosuolo per una profondità dicirca 12 m.INTRODUZIONECOSTI E TEMPI DIREALIZZAZIONEDESCRIZIONEDELL’INTERVENTORILIEVI E INDAGINICONOSCITIVEARGOMENTIPRESENTAZIONEBENEFICI ATTESI EFUNZIONAMENTOBeta Studio - Technital - Centro Studi e ProgettiR. RigonTanto lavoro !Friday, April 19, 13
  • 70Che fareR. RigonE per le acque sotterraneeFriday, April 19, 13
  • 71DATI DI PORTATA SFIORANTE DALLE RISORGIVEPortate risorgivesub-bacino Astico e sub bacinoBrenta correlate con livelli di pozzia monte delle risorgive stesse(Sottani et al., 1982)G.Passadore,A.Rinaldoetal.Misurare, Misurare, MisurareR. RigonE per le acque sotterraneeFriday, April 19, 13
  • 72m3/s AVSACQUEVICENTINEACEGAS-APSETRA ZONA ESTTOTALEACQUEDOTTOm3/sACQUEMINERALIPOZZI DISOCCORSO(BONIFICA)TOTALE2000 0.16 0.83 1.32 1.99 3.35 7.65 2000 0.11 1.69 9.452001 0.16 0.82 1.29 1.97 3.35 7.59 2001 0.11 1.69 9.392002 0.16 0.83 1.31 1.91 3.35 7.57 2002 0.12 1.69 9.372003 0.24 0.80 1.37 1.96 3.35 7.72 2003 0.13 1.69 9.542004 0.17 0.86 1.34 2.01 3.35 7.73 2004 0.14 1.69 9.562005 0.17 0.86 1.34 2.12 3.35 7.83 2005 0.15 1.69 9.662006 0.12 0.85 1.34 2.07 3.35 7.73 2006 0.16 1.69 9.582007 0.12 0.81 1.29 2.07 3.35 7.64 2007 0.15 1.69 9.482008 0.12 0.80 1.23 2.05 3.35 7.54 2008 0.15 1.69 9.37ACQUEDOTTODATI DI PORTATA PRELEVATA DAI POZZI PUBBLICI E PRIVATIPRELIEVO PUBBLICOG.Passadore,A.Rinaldoetal.R. RigonMisurare, misurare, misurareFriday, April 19, 13
  • 73DATI DI PORTATA PRELEVATA DAI POZZI PUBBLICI E PRIVATIPRELIEVO PRIVATOCensimento Centro Idrico diNovoledo, 1998FONTI:1- censimento C.I.N.2- censimento Regione3- Genio Civile di Vicenza4- censimento 1972 (Ministero Lavori Pubblici)5- Consorzio Pedemontano Brenta6- Consorzio Acquedotto del TergolaPrelievo complessivostimato ad uso privato(civile ed industriale):circa 6 m³/s(189 milioni di m³/anno)G.Passadore,A.Rinaldoetal.R. RigonL’antropocene ?Friday, April 19, 13
  • 74Q media (2000-2007)precipitazione efficace14 m³/sG. Passadore, A. Rinaldo et al.Valutare l’apporto meteorico sulla faldaR. RigonModellare (matematicamente)Friday, April 19, 13
  • 75G. Passadore, A. Rinaldo et al.Valutare l’apporto meteorico sulla faldaR. RigonStimare (matematicamente)Friday, April 19, 13
  • 76Q media (2000-2007)dispersa dalle canalette:Q media (2000-2007)dispersa perPORTATE DERIVATEO PRELEVATE PERDISPERSIONECANALETTE10 l/s/kmDISPERSIONE ACQUASPAGLIATA (50%)0.24 l/s/haModellare la dispersione dell’acqua nei sistemi di irrigazioneG. Passadore, A. Rinaldo et al.R. RigonValutare (matematicamente)Friday, April 19, 13
  • 77Fare ipotesi consapevoliScenario 2 (S2): - 20 % di apporto meteorico efficace (-2 m3/s)Diminuzione della portata delle risorgive = -1.33 m3/sAbbassamento massimo = 2,6 mG. Passadore, A. Rinaldo et al.ACQUIFERO FREATICOR. RigonSoluzioni ....Friday, April 19, 13
  • 78ACQUIFERO FREATICOG. Passadore, A. Rinaldo et al.Scenario 4 (S4): intervento di ricarica zona Brenta (a nord di linea di imbocco degliacquiferi profondi) (+1 m3/s)Aumento della portata delle risorgive = +0.84 m3/sInnalzamento massimo = 1.5 m nel freaticoFare ipotesi consapevoliR. RigonSoluzioni ....Friday, April 19, 13
  • 79ConclusioniCi sono eventi inattesi nella vita“Spesso le previsioni meteoroloighe sembranoperturbate da fattori imponderabili, come sefossero influenzate dagli oroscopi dell’astrologia”Valentino ZeichenTuttavia molto si fa per conoscere gli eventi idrologici e aquesti, sia pure alla luce della probabilità, ci si puòpreparare, misurando, modellando, studiando.R. RigonEpilogoFriday, April 19, 13
  • 80Io, come molti altri, faccio modellimatematici e al computer. Modelliidrologici naturalmente !Per rendere possibili parte di queste analisi cheho mostratoLi controllo, li “valido”, li insegno aimiei studenti e qualche volta liutilizzo io stesso in casi di studioR. RigonEpilogoFriday, April 19, 13
  • 81A causa del massiccio sfruttamento delle loro acque molte dellemaggiori vie d’acqua del pianeta (il Colorado, i fiumi Giallo eAzzurro, il Nilo) almeno per una parte dell’anno non raggiungonopiù il mare, causando impatti sulle risorse legate all’acqua diintere nazioni: le risorse idriche per usi potabili o l’irrigazione; lanavigazione interna; la vita di ecosistemi di transizione cherichiedono acque dolci per la loro sopravvivenza; gli usi anchericreativi e paesaggisitici delle acque.Andrea Rinaldo - II governo dell’acqua, 2010Una sola domandaR. RigonEpilogoFriday, April 19, 13
  • 82Tutti questi temi di riducono a una sola domanda, centrale per glistati che si contendono le risorse, per le future generazioni anome delle quali parlano in tanti (chissa con quale diritto) e per lemie tesi a ritroso:AndreaRinaldo-IIgovernodell’acqua,2010Una sola domandaA chi appartiene l’acqua, ammessoche appartenga a qualcuno ?R. RigonEpilogoFriday, April 19, 13
  • Grazie per l’attenzione!G.Ulrici,2000?83R. RigonGrazie per l’invito ...La presentazione può essere scaricata da http://abouthydrology.blogspot.comFriday, April 19, 13
  • 84RingraziamentiIl materiale sulla falda Veneta mi è stato cortesemente messo a disposizionedal Prof. Andrea Rinaldo (Università di Padova e Ecole Politecnique diLosanna) e dal Dr. Ing. Giulia Passadore (Università di Padova). E’ una sintesidi diversi lavori (alcuni dei quali presenti http://www.atobrenta.it/documenti.php?id=25):•A. Rinaldo (responsabile scientifico), L. Altissimo, M. Putti, G. Passadore, M. Monego, A.Sottani, Modello matematico di flusso nei sistemi acquiferi dei territori dellautoritàdambito territoriale ottimale "A.T.O. Brenta", Prima Relazione Intermedia, 2008•A. Rinaldo (responsabile scientifico), L. Altissimo, M. Putti, G. Passadore, M. Monego, A.Sottani, Modello matematico di flusso nei sistemi acquiferi dei territori dellautoritàdambito territoriale ottimale "A.T.O. Brenta", Seconda Relazione Intermedia, 2009•A. Rinaldo (responsabile scientifico), L. Altissimo, M. Putti, G. Passadore, M. Monego, A.Sottani, Modello matematico di flusso nei sistemi acquiferi dei territori dellautoritàdambito territoriale ottimale "A.T.O. Brenta", Relazione Finale, 2010•G. Passadore, Modello matematico dei flusso nei sistemi acquiferi del Veneto Centrale,Tesi di dottorato, Università di Padova, (Supervisore, Prof. Andrea Rinaldo), 2008e di alcune presentazione dei medesimi autoriR. RigonIl merito va a:Friday, April 19, 13
  • 85Il materiale sugli eventi del Novembre 2010 mi è stato messo a disposizionedall’Autorità di Bacino dell’Alto Adriatico. Un particolare ringraziamento va aldott. Francesco Baruffi e al dott. Antonio ZiantoniLa ri-analisi degli eventi con i modelli è dovuta ai colleghi dell’Università diPadova, Agripolis, Prof. Marco Borga e dal dott. Lorenzo Marchi del C.N.R. IRPI diPadovaLe slides delle casse di espansione di Caldogno sono desunte dal lavoro dei tecnicidi BETA Studio S.R.L (ing. Coccato, ing. E Frank, ing. E. Bertaggia, ing. M. Miolo,dott. M. Randi, dotto. F. Vangelista, ing. F. Ramazzina, ing G. Andreella, sig. L.Pescarolo), di TECHNITAL srl (ing. A. Cacciatori, ing. M. Lora, ing. A. Paris, geom.S. Accordini, geom. P. Dal Negro), CSP srl (ing A. Tucci, arch. D. Salvetti)R. RigonIl merito va a:Friday, April 19, 13