Orientamento
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Orientamento

on

  • 6,485 views

lezione sull\'orientamento in montagna e la preparazione delle gite di sci alpinismo

lezione sull\'orientamento in montagna e la preparazione delle gite di sci alpinismo

Statistics

Views

Total Views
6,485
Slideshare-icon Views on SlideShare
5,697
Embed Views
788

Actions

Likes
1
Downloads
98
Comments
0

3 Embeds 788

http://www.scuolarighini.it 773
http://www.slideshare.net 14
https://www.linkedin.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Orientamento Orientamento Presentation Transcript

      • Programma:
      • Ripasso carta: scala, curve livello, reticolo, orientamento carta
      • Descrizione strumenti: altimetro e bussola
      • Uso della bussola
      • Azimut
      • Rilevazione dell’azimut sulla carta
      • Rilevazione dell’azimut sul terreno
      • Riportare azimut dalla carta al terreno
      • Riportare l’azimut dal terreno alla carta
      • Risoluzione di problemi:
      • Tracciato di rotta
      • Marcia con nebbia
      Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” Orientamento A cura di Angelo Brambilla, Marco Santorini, Pietro Lamiani Giovedì 5 marzo 2009
    • Perché l‘orientamento è importante?
      • Per (ri)trovare la propria posizione
      • Per sapere dove andare
      Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini”
      • Carta topografica
      • Bussola
      • Altimetro
      • Sole
      • Tanto buon senso
      Con quali stumenti?
    • 0° 90° 270° 180° 315° 45° Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” SETTENTRIONE MERIDIONE I QUADRANTE II QUADRANTE III QUADRANTE 225° 135° IV QUADRANTE I nostri riferimenti: i punti cardinali
    • La carta è piana, ma non il terreno pendio ripido Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” Curve di livello vicine: Curve di livello lontane: pendio lieve
    • Pendio lieve, pendio ripido Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini”
    • Scala della carta 1 cm sulla carta corrisponde a 25.000 cm di percorso = 250 m = 0,25 km = ¼ di chilometro Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” Scala 1:50.000: 1 cm sulla carta a quanto corrispondono nella realtà?
    • Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” N Distanza reale tra le righe del reticolo:
      • Scala 1:25.000 ?
      1000 metri (4 cm sulla carta)
      • Scala 1:50.000 ?
      1000 metri (2 cm sulla carta) Reticolo ed orientamento della carta
    • Cosa ci aspetta ? Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini”
    • Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” La bussola goniometrica Tacca di mira Ago magnetico
      • Ghiera girevole con:
      • scala goniometrica
      • linee di fede
      Indice Specchio Cassa Tacca di mira
    • Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” La bussola goniometrica Tacca di mira Ago magnetico
      • Ghiera girevole con:
      • scala goniometrica
      • linee di fede
      Indice Cassa Tacca di mira (Si usa il cordino)
    • L’altimetro barometrico L’altimetro barometrico misura la pressione atmosferica (Pa, mmHg o bar) e la “converte” in una quota (metri). Al variare della pressione atmosferica varia la quota. Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” Perché varia la pressione?
      • Cambiamenti atmosferici (modeste variazioni di pressione)
      • Salgo o scendo di quota
    • L’altimetro barometrico Salendo di quota (con tempo stabile) la pressione diminuisce. Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” Scendendo di quota (con tempo stabile) la pressione aumenta. Sono in rifugio, il tempo migliora  la pressione aumenta  la quota diminuisce Sono in rifugio, il tempo peggiora  la pressione diminuisce  la quota aumenta
    • 3000 m 2000 m 1500 m 1000 m 500 m 0 m Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” Sul livello del mare una variazione di quota di 500 m corrisponde a 58 hPa 700 hPa 797 hPa 847 hPa 899 hPa 955 hPa 1013 hPa 525 mmHg 598 mmHg 635 mmHg 674 mmHg 716 mmHg 760 mmHg L’altimetro barometrico A 1500 metri una variazione di quota di 500 m corrisponde a 50 hPa
    • Azimut Nord Rotta o punto di traguardo L' azimut è la distanza angolare di un punto dalla direzione del Nord misurato in senso orario Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” 
    • Rilevazione dell’azimut sulla carta Uso della bussola come goniometro
      • Posizionare la bussola sulla carta, allineando il lato lungo della cassa con l’itinerario A-B
      • Ruotare la ghiera in modo da allineare le linee di fede con il reticolo (Nord-sud, quello verticale) della carta
      • Leggere l’azimut sulla ghiera in corrispondenza dell’indice sulla cassa (l’ago in questo caso non serve a nulla)
      Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” A B Sud Nord Ovest Est
    • Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” N
      • Traguardare la cima (o il punto desiderato) allineando l’indice e la tacca di mira
      • Ruotare la ghiera in modo da allineare le linee di fede con l’ago magnetico
      • Leggere l’azimut sulla ghiera in corrispondenza dell’indice sulla cassa
      Rilevazione dell’azimut sul terreno
    • Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” Riportare l’azimut dal terreno alla carta Uso della bussola come goniometro
      • Rilevare l’azimut del punto desiderato e posizionare la bussola sulla carta
      • Allineare le linee di fede al reticolo della carta, senza ruotare la ghiera (l’ago in questo caso non serve a nulla)
      • Affiancare il lato lungo della cassa al punto noto
      • Usando il lato lungo della cassa come righello tracciare la retta passante per il punto noto
      • La posizione è su un punto di tale retta
      N S O E
    • Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” Riportare l’azimut dalla carta al terreno
      • Rilevare l’azimut sulla carta
      • Ruotare la bussola in modo che l’ago coincida con il nord riportato sulla ghiera
      • Sollevare la bussola dalla carta, senza ruotare la ghiera
      • Traguardare attraverso indice e tacca di mira
      • La direzione indicata incrocerà il punto desiderato
      A B Sud Nord Ovest Est N
    • Posizione
      • Noti 2 punti:
      • Misurare l’azimut del primo punto noto
      • Disegnare sulla carta la retta con l’azimut rilevato, passante per il punto noto
      • Ripetere l’operazione per il secondo punto noto
      • La posizione sarà nel punto di intersezione delle due rette
      Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini”
      • Noto un punto e la quota:
      • Misurare l’azimut del punto noto
      • Disegnare sulla carta la retta con l’azimut rilevato, passante per il punto rilevato
      • Identificare la quota alla quale ci si trova
      • La posizione sarà nel punto di intersezione tra la retta disegnata e la curva di livello
      Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini”
    • Avendo definito l’azimut noto da seguire e avendolo impostato sulla ghiera, ruotare su se stessi finché l’ago magnetico è allineato con le linee di fede Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” Seguire l’azimut Seguire la direzione indicata dall’allineamento tra indice e tacca di mira
    • Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” Orientamento con nebbia Individuato l’azimut da seguire, posizionare 2 sciatori davanti a se stessi a distanza di 3 e 6 metri circa Nord  Proseguire controllando molto spesso l’allineamento tra i due sciatori e la loro direzione di marcia
    • Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” azimut 177° azimut 202° azimut 225° azimut 285° 1370 m 1654 m 1920 m 2100 m 2258 m 1.00 h 1.00 h (2) 0.40 h (2.40) 0.30 h (3.10) Il tracciato di rotta
    • Scuola di Sci Alpinismo “M. Righini” Modulo per il tracciato di rotta