Your SlideShare is downloading. ×
0
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Simulazioni numeriche di urti  su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza new jersey poste a bordo ponte

541

Published on

In questa tesi di laurea magistrale sono considerati i sistemi di ritenuta stradale costituiti da elementi prefabbricati in calcestruzzo armato, indicati comunemente come New Jersey. …

In questa tesi di laurea magistrale sono considerati i sistemi di ritenuta stradale costituiti da elementi prefabbricati in calcestruzzo armato, indicati comunemente come New Jersey.

Al contrario di quanto possa essere semplicisticamente supposto, questi sistemi di ritenuta, in funzione delle loro connessioni in direzione longitudinale fra i diversi moduli e in verticale fra i singoli moduli e il piano di appoggio, possono sviluppare comportamenti prestazionali altamente differenziati, in particolare per quanto riguarda la capacità di dissipare l’energia dovuta all’urto di veicoli. Il loro progetto e verifica prestazionale, oltre a necessarie prove sperimentali, può utilmente sfruttare le capacità di simulazione numerica proprie della meccanica computazionale.

Nello specifico, questo contributo vuole evidenziare:
a) l’importanza della concezione strutturale di questi sistemi di ritenuta sottolineandone i meccanismi elementari e il loro accoppiamento;
b) confrontare due diverse tipologie di connessioni, una sviluppata agli inizi degli Anni ’90 (TIPOLOGIA B), una successiva di uso corrente (TIPOLOGIA A);
c) valutare l’importanza del degrado per corrosione delle connessioni fra moduli sulle capacità prestazionali dell’intero sistema di ritenuta;
d) sottolineare l’utilità e l’importanza di simulazioni numeriche che permettano di prevedere il comportamento complessivo del sistema di ritenuta, ovvero di risalire alle cause di malfunzionamento dello stesso in un evento incidentale nei procedimenti di ingegneria forense.

Proprio quest’ultima considerazione risulta, purtroppo, di attualità a seguito di recenti eventi che hanno funestato il traffico, primo fra tutti quello del luglio del 2013 sull’autostrada A16 Napoli-Canosa che ha visto un pullman precipitare dal viadotto di Acqualonga all’altezza di Monteforte Irpinio (AV), causando la morte di 40 persone.

Published in: Engineering
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
541
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
13
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. FACOLTA’ DIINGEGNERIA CIVILE E INDUSTRIALE TESI DILAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CIVILE (Strutture) Relatore: Candidato: Prof. Ing. Franco Bontempi Alessandro Greco Correlatore Ing. Alessandra Lo Cane Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte
  • 2. L’INCIDENTE DELL’IRPINIA DEL 2013 •28 Luglio 2014 ore 20:30 •Viadotto di “Acqualonga” –A16 Napoli -Canosa •Pullman Gran Turismo con a bordo 49 persone precipita dal viadotto •40 MORTI Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco
  • 3. L’INCIDENTE DELL’IRPINIA DEL 2013 Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco
  • 4. L’INCIDENTE DELL’IRPINIA DEL 2013 Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco
  • 5. LE BARRIERE DISICUREZZA STRADALE Schema dell’urto: 4 FASI 1 Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco SICUREZZA STRADALE PASSIVA •airbag •cinture di sicurezza •barriere di sicurezza stradale 3 4 2 FUNZIONI •contenimento decelerazione veicolo •non ribaltamento veicolo •reindirizzamentoin carreggiata IL PROFILO “NEW JERSEY” 1) Dissipazione energia d’urto •per attrito con il supporto •per deformazione a “cerniera” •spostamento grazie al peso ridotto 2) Superficie regolare lungo l’asse CARATTERISTICHE Decelerazione verticale az Decelerazione trasversale ax-y
  • 6. CLASSE T1: CLASSE T2: CLASSE T3: CLASSE N1: CLASSE N2: CLASSE H1: CLASSE H2: CLASSE H3: CLASSE H4 a: CLASSE H4 b: Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco NORMATIVA IN MATERIA DIDISPOSITIVI DIRITENUTA STRADALE CEN –UNI-EN 1317 (sistemi di ritenuta stradali) Livello di Contenimento: LC= ½ M (v senθ)2 Classificazione Contenimento elevatissimo (tratti ad altissimo rischio –bordo ponte) Contenimento con angolo d’urto basso Contenimento elevato Contenimento medio CRASH TEST FULL SCALE AUTOARTICOLATO 38 ton VELOCITA’ 65 km/h ANGOLO DIIMPATTO 20° ENERGIA D’URTO724 KJ θ Indici di controllo nei CRASH TEST Livello di severità dell'urto Valori indici A ASI ≤ 1 THIV ≤ 33 km/h PHD ≤ 20 g B 1 < ASI ≤ 1,4 C 1,4 < ASI ≤ 1,9 Classe larghezza operativa W Livelli di larghezza operativa (m) W1 W ≤ 0,6 W2 W ≤ 0,8 W3 W ≤ 1,0 W4 W ≤ 1,3 W5 W ≤ 1,7 W6 W ≤ 2,1 W7 W ≤ 2,3 W8 W ≤ 2,5
  • 7. ANALISI COMPARATIVA DIDUE BARRIERE NEW JERSEY Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco CARATTERISTICHE COMUNI: Moduli di lunghezza 6 m Calcestruzzo leggero (1800 kg/m3) Bordo ponte Livello di contenimento 724 KJ DIFFERENZE: Ancoraggio al cordolo del viadotto TIPOLOGIA “B” Più rigida 2 Barriere New Jersey Fine anni ‘90 Progettata da Autostrade S.p.a. primi anni ‘90 “tipo IRPINIA” TIPOLOGIA “A” Meno rigida Barriera Cordolo viadotto
  • 8. CARATTERISTICHE PROGETTUALI 6 m Barra rullata ϕ28 in acciaio C45 Manicotto a doppia filettatura Piastre bullonate al piede in acciaio Fe 360 Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco Testate Maschio-Femmina
  • 9. CARATTERISTICHE PROGETTUALI Mancorrente tubolare antiribaltamento d=157,3 mm; s=8 mm in acciaio Fe510 Montante porta mancorrente in acciaio Fe510 4 barre rullate ϕ20 L=435 mm in acciaio C45 Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco Giunto tra mancorrenti d=168,3 mm; s=11 mm in acciaio Fe510 + 2 Bulloni M24; L=200 mm in acciaio grade10.9
  • 10. CARATTERISTICHE PROGETTUALI CAMERA DIESPANSIONE FORO d=100 mm, H=70 mm MANTO STRADALE FORO PER TASSELLO ANCORAGGIO d=30 mm, H=190 mm SOLETTA VIADOTTO CORDOLO VIADOTTO 1,5 m 1,5 m 1,5 m Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco BARRIERA CORDOLO 6 m TASSELLO LIEBIG ULTRAPLUS M16 In acciaio grade10.9 Piastra 60x80x8 mm in acciaio grade10.9
  • 11. DIFFERENZA TRA LE DUE TIPOLOGIE DINEW JERSEY CONFIGURAZIONE INDEFORMATA CONFIGURAZIONE DOPO L’URTO Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco Il tassello entra in tensione al tempo t0di inizio urto Il tassello entra in tensione in RITARDOrispetto al tempo t0di inizio urto TIPOLOGIA “A” TIPOLOGIA “B” Tipo Irpinia ASOLA IN ACCIAIO Vano tasselli 50x100x90mm Foro carotato di diametro 30 mm
  • 12. Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco IL COMPORTAMENTO DEL NEW JERSEY DA BORDO PONTE FUNZIONAMENTO A CERNIERA TASSELLI DIANCORAGGIO AL CORDOLO MANCORRENTE ANTIRIBALTAMENTO BARRE RULLATE PIASTRE AL PIEDE
  • 13. Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco ELEMENTI FINITI UTILIZZATI •SOLID •BEAM •SHELL •ALGORITMI DICONTATTO (contattotra superfici) Corpo del NJ Cordolo del viadotto Piastre bullonate al piede Ancoraggio al cordolo Barra rullata Mancorrente antiribaltamento IL MODELLO IN LS-DYNA
  • 14. Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco Dettagli del modello: IL CORDOLO DEL VIADOTTO E.F.SOLID CAMERE DIESPANSIONE PER I TASSELLI FORO ϕ100 mm L=70 mm NODI DECENTRATI RISPETTO AL BARICENTRO DEL FORO E ALLINEATI CON IL TASSELLO DIANCORAGGIO
  • 15. Dettagli del modello: IL CORPO DEL NEW JERSEY Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco E.F.SOLID Testate “MASCHIO-FEMMINA” Rastremazione per la piastra al piede
  • 16. Dettagli del modello: ANCORAGGIO AL PIEDE DEL NEW JERSEY Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco TIPOLOGIA“A” (con vano tasselli) TIPOLOGIA“B” (senza vano tasselli) “Tipo Irpinia”
  • 17. Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco Dettagli del modello: IL TASSELLO DIANCORAGGIO AL CORDOLO TASSELLO AD ELEMENTI BEAM d=16 mm Gambo tassello d=30 mm Cartuccia in testa PIASTRA AD ELEMENTI SHELL PARTE ELASTICA (dado tassello) PARTE ELASTO-PLASTICA NODI DEI BEAM BLOCCATI AI NODI DEI SOLID DEL CORDOLO TASSELLO LIBERO NELLA CAMERA DIESPANSIONE del CORDOLO ΔT = -90 °C (σ=0,2σy) PER IL MODELLO A (con vano tasselli) COPPIA SERRAGGIO
  • 18. Dettagli del modello: LA BARRA RULLATA E LA PIASTRA AL PIEDE Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco PIASTRA AD ELEMENTI SHELL s=10 mm BARRA RULLATA ϕ=28 mm AD ELEMENTI BEAM NODI BEAM BLOCCATI AI NODI SOLID DEL NJ BULLONI M24; L=50 mm AD ELEMENTI BEAM NODI BEAM BLOCCATI AI NODI SOLID DEL NJ PARTE ESAGONALE ELASTICA (dado tassello) PARTE ELASTO-PLASTICA
  • 19. Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco Dettagli del modello: IL MANCORRENTE ANTI-RIBALTAMENTO TUBOLARE ϕ157,3 mm, sp. 8 mm AD ELEMENTI SHELL RETTANGOLARI GIUNTO ϕ168,3 mm, sp. 11 mm AD ELEMENTI SHELL RETTANGOLARI BULLONI M24 ϕ, L=200 mm AD ELEMENTI BEAM SEZ. CORCOLARE Ala: s=8 mm Anima: s=8 mm Anello: s=11 mm Costole: s=8 mm Piastra: s=15 mm 4 BARRE RULLATE ϕ=20 mm AD ELEMENTI BEAM MONTANTE AD ELEMENTI SHELL Profili a doppio T curvo
  • 20. Superficie MASTER: meshmeno fitta o densità materiale più alta Superficie SLAVE: meshpiù fitta o densità materiale più alta 1.DEFINIZIONE DEI SEGMENTI DELLE SUPERFICI MASTER E SLAVE 2.ASSEGNAZIONE DEL COEFFICIENTE DIATTRITO μ Contatti di LS-DYNA utilizzati: 1.AUTOMATIC_SURFACE_TO_SURFACE: SOLID-SOLID ; SOLID-SHELL 2.AUTOMATIC_NODES_TO SURFACE: SOLID-BEAM METODO DEI VINCOLI CINEMATICI: modellazione del contatto tra due superficie ALGORITMI DICONTATTO Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco AUTOMATIC CONTACT Ls-Dyna CLS-CLS μ = 0,5 CLS-ACCIAIO μ = 0,3 ACCIAIO-ACCIAIO μ = 0,15 SURFCAE_TO SURFACE •CORDOLO (slave) BARRIERA (master) •TESTATA FEMMINA (slave) TESTATA MASCHIO (master) •PIASTRE AL PIEDE (slave) NEW JERSEY (master) •MONTANTE SUP. (slave) NEW JERSEY (master) •GIUNTO MANCORRENTE (slave) MANCORRENTE (master) •ANELLO MONTANTE (slave) MANCORRENTE (master) AUTOMATIC NODES_TO_SURFACE MODELLO IRPINIA (CON FORO AL PIEDE) •TASSELLO AL PIEDE (slave) FORO NEW JERSEY (master) •TASSELLO AL PIEDE (slave) CAMERA ESPANS.CORD. (master) * MODELLO A (CON VANO AL PIEDE) •TASSELLO AL PIEDE (slave) VANO TASSELLI NEW J. (master) *non avendo modellato l’asola si è applicato un coefficiente diattrito tipico tra due superfici in acciaio
  • 21. 0 200 400 600 800 1000 1200 0 3 5 8 10 13 15 18 20 23 25 28 Tensione σ[N/mm2] Deformazione ε[ %] Centinaia COMPORTAMENTO DEI MATERIALI UTILIZZATI (Legame σ-ε) GRADE 10.9 Fe 360 Fe 510 ACCIAIO C 45 ACCIAIO ELASTICO E=210000 Mpa CLS elastico E=44000 Mpa CLS ELASTICO E=36050 Mpa BARRE RULLATE PIASTRE AL PIEDE MANCORRENTE TASSELLI / BULLONI Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco I MATERIALI
  • 22. 4 m 0 50000 100000 150000 200000 250000 300000 350000 400000 450000 500000 0.00 0.20 0.40 0.60 0.80 Forza [N] Tempo [s] Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco ϴ=20° Massa veicolo M = 38 ton Velocità v = 65 km/h Angolo di impatto θ= 20° Energia E=½ M (v*senϴ)2= 724 KJ Tempo d’urto 0,8 s LA FORZA D’URTO Impulso retto Impulso semi-sinusoidale equivalente β 293 330 N 460 761 N
  • 23. Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco 1 2 3 4 5 FORZA D’URTO 18 m 1 2 3 FORZA D’URTO TIPOLOGIA “A” (con vano tasselli) TIPOLOGIA “B” (tipo Irpinia) PIU’ RIGIDO Stesa di 5NEW JERSEY: tutte le connessioni integre Stesa di3 NEW JERSEY: tutte le connessioni integre MENO RIGIDO LE ANALISI SVOLTE 30 m Verifica Non Rottura TIPO B (Irpinia) TIPO A (vano tas.) 1 MODULO DINEW JERSEY CON TASSELLI ROTTURA ANALISI STATO DEGRADODELLE BARRIERE SULL’A16 RESISTENZA INSUFFICIENTE ASSENZA/ CORROSIONE CONNESSIONI
  • 24. RISULTATO della SIMULAZIONE New Jersey con “vano tasselli”: 5 moduli con tutte le connessioni Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco
  • 25. RISULTATO della SIMULAZIONE New Jersey con “vano tasselli”: 5 moduli con tutte le connessioni Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco
  • 26. New Jersey con “vano tasselli”: 5 moduli con tutte le connessioni Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco RISULTATO della SIMULAZIONE
  • 27. New Jersey con “vano tasselli”: 5 moduli con tutte le connessioni Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco RISULTATO della SIMULAZIONE 0 200 400 600 800 1000 1200 0 0.2 0.4 0.6 0.8 σ[N/mm2] Tempo [s] TENSIONI DI VON MISES TASSELLO A TASSELLO B TASSELLO C TASSELLO D Sigma snervamento Sigma rottura 0 0.01 0.02 0.03 0.04 0.05 0.06 0.07 0 0.2 0.4 0.6 0.8 ε Tempo [s] DEFORMAZIONI ASSIALI TASSELLO A TASSELLO B TASSELLO C TASSELLO D Epsylon snervamento A B C D PLASTICIZZAZIONI NEI TASSELLI DEL NEW JERSEY CENTRALE Limite di Snervamento ε=εy= 0,0044
  • 28. Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco RISULTATO SIMULAZIONE New Jersey con “vano tasselli”: 5 moduli con tutte le connessioni Barra rullata Acciaio C45 Piastre bullonate al piede dei New Jersey Acciaio Fe 360 Von Mises Von Mises PLASTICIZZAZIONI NELLA BARRA RULLATA E NELLE PIASTRA AL PIEDE
  • 29. RISULTATO SIMULAZIONE New Jersey con “vano tasselli”: 5 moduli con tutte le connessioni Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco 0 10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 110 0 0.1 0.2 0.3 0.4 0.5 0.6 0.7 0.8 Spostamento dir. X [mm] Tempo [s] SPOSTAMENTI TRASVERSALI NEL TEMPO D’URTO BASE LATO STRADA TESTA LATO STRADA TESTA LATO BORDO PONTE BASE LATO BORDO PONTE MANCORRENTE D = 100 mm MASSIMA DEFLESSIONE DINAMICA t=0,3 s I TASSELLI ENTRANO IN TENSIONE (punto di flesso curve) SEZIONE MEZZERIA New jersey Centrale
  • 30. RISULTATO SIMULAZIONE Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco New Jersey tipo Irpinia: 3 moduli con tutte le connessioni Amp. = 10
  • 31. Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco RISULTATO SIMULAZIONE 0 3 5 8 10 13 15 18 20 23 25 28 0.02 0.12 0.22 0.32 0.42 0.52 0.62 0.72 0.82 Spostamento dir. x [mm] Tempo [s] SPOSTAMENTI TRASVERSALI NEL TEMPO D’URTO BASE LATO STRADA TESTA LATO STRADA TESTA LATO BORDO PONTE BASE LATO BORDO PONTE MANCORRENTE New Jersey tipo Irpinia: 3moduli con tutte le connessioni
  • 32. RISULTATO SIMULAZIONE New Jersey tipo Irpinia: 3 moduli con tutte le connessioni Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco 0 0.005 0.01 0.015 0.02 0.025 0.03 0.035 0.04 0.045 0.05 0 0.1 0.2 0.3 0.4 0.5 0.6 0.7 0.8 ε Tempo [s] DEFORMAZIONE ASSIALE 0 200 400 600 800 1000 1200 0 0.1 0.2 0.3 0.4 0.5 0.6 0.7 0.8 σ[N/mm2] Tempo [s] TENSIONE DIVON MISES Tassello A Tassello B Tassello C Tassello D ε–σsnervamento σrottura = 1040 N/mm2 εrottura = 0,09 A D C B
  • 33. New Jersey tipo Irpinia: 1 modulo ancorato al cordolo con i tasselli RISULTATO della SIMULAZIONE Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco
  • 34. STATO DIDEGRADO DELLE BARRIERE NEW JERSEY SULL’ A16 Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco Ipotesi dello stato di degrado -Assenza piastre al piede in vari tratti -Barre rullate completamente arrugginite e disconnesse -Degrado del calcestruzzo -Tasselli corrosi per via dei sali anti-ghiaccio utilizzati nel corso degli anni
  • 35. New Jersey tipo Irpinia 3 moduli:Tasselli corrosi al 20%, assenza piastre al piede, assenza barre rullate RISULTATO della SIMULAZIONE Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco
  • 36. New Jersey tipo Irpinia 3 moduli:Tasselli corrosi al 20%, assenza piastre al piede, assenza barre rullate RISULTATO della SIMULAZIONE Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco DISCONTINUITA’ DELLA SUPERFICIE DEL NEW JERSEY: il veicolo non riesce a reindirizzarsi in carreggiata t = 0,6
  • 37. CONCLUSIONI EntrambiimodellidibarrieraNewJerseydabordoponte,inrelazioneaidifferentiancoraggialcordolodelviadotto,colgonoilcomportamentodellerelativestrutturerealienessunodeidueaseguitodell’energiad’urtoparia724KJarrivaarottura; labarrierapostasulviadottodiAcqualongaavrebbepotutocontenereilpullmanilgiornodell’incidenteinquantol’energiad’urtodaquestoimpressaerapariacirca700KJ(considerandoanchepasseggeriebagagli), valoreinferioreall’energiad’urtoapplicatanellesimulazionieneicrashtestfullscalediomologazione.LacausadellarotturaconbuonaprobabilitàèstataildegradodeiNewJerseypostisull’A16,cosìcomerisultadallasimulazionechenehatenutoconto; ilpresentelavorononhalepretesediassumerelavalenzadiunaperiziacircalecausedell’incidenteinquantosonoconsapevoledellenumeroseapprossimazionifatteeilmiointentoeradirettoesclusivamenteadimostrarelamiacapacitàdiapprocciarmicriticamenteaproblematicheinerentiaifenomenid’urtocontrobarrieresisicurezza,nonchédiessereingradodisvilupparesimulazioniadelementifiniti; seppurdallamiamodestaposizionedistudenteinvitotuttiiprofessionistichesioccupanodibarrieredisicurezza,inparticolareigestori,arispettareedapplicarecorrettamentelenormativeinerentiallamanutenzionedeidispositividiritenutastradale,affinchéincidentiditaleportatanonsiverifichinopiù. Simulazioni numeriche di urti su barriere di sicurezza newjersey poste a bordo ponte Alessandro Greco

×