CTA 2013 Torino - Sessione speciale sulla Robustezza Strutturale
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

CTA 2013 Torino - Sessione speciale sulla Robustezza Strutturale

on

  • 331 views

XXIV edizione delle Giornate italiane della Costruzioni in Acciaio, Politecnico di Torino, Castello del Valentino.

XXIV edizione delle Giornate italiane della Costruzioni in Acciaio, Politecnico di Torino, Castello del Valentino.

Statistics

Views

Total Views
331
Views on SlideShare
331
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

CTA 2013 Torino - Sessione speciale sulla Robustezza Strutturale Presentation Transcript

  • 1. Structural Robustness QUALITY DAMAGE or ERROR REQUIRED PERFORMANCE NOMINAL PERFORMANCE NOMINAL SITUATION
  • 2. • Capacity of a construction to show regular decrease of its structural quality due to negative causes. • It implies: a) some smoothness of the decrease of structural performance due to negative events (intensive feature); a) some limited spatial spread of the rupture (extensive feature). 4 Structural Robustness
  • 3. Levels of Structural Crisis UsualULS&SLS VerificationFormat Structural Robustness Assessment 1st level: Material Point 2nd level: Element Section 3rd level: Structural Element 4th level: Structural System
  • 4. Bad vs Good Collapse STRUCTURE & LOADS Collapse Mechanism NO SWAY “IMPLOSION” OF THE STRUCTURE “EXPLOSION” OF THE STRUCTURE is a process in which objects are destroyed by collapsing on themselves is a process NOT CONFINED SWAY
  • 5. Design Strategy #1: Continuity
  • 6. Design Strategy #2: Segmentation
  • 7. HPLC vs LPHC Events HPLC HIGH PROBABILITY LOW CONSEQUENCES LPHC LOW PROBABILITY HIGH CONSEQUENCES COMPLEXITY: Nonlinear Behavior and Structural Organization PROBLEM FRAMEWORK Deterministic Stochastic QUALITATIVE / DETERMINISTIC ANALYSIS QUANTITATIVE PROBABILISTIC ANALYSIS PRAGMATIC SCENARIOS ANALYSIS
  • 8. General Failure Model
  • 9. ASPETTI STRUTTURALI / PROGETTUALI ASPETTI REALIZZATIVI / SICUREZZA SUL LAVORO ATTIVITA' DI DEMOLIZIONE NON ADEGUATA MANCATA VIGILANZA AMMINISTRAZIONI MANCATO CONTROLLO DIREZIONE LAVORI / RESPONSABILE SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE PIANO DI DEMOLIZIONE NON ADEGUATO / MANCANZA PROGETTO DI DEMOLIZIONE ESTESA COMPRENSIONE DEL SISTEMA STRUTTURALE ESISTENTE (AGGREGATO EDILIZIO) INSUFFICIENTE PROGETTO CARENTE MANCATO RISPETTO NORME TECNICHE COSTRUZIONI ASPETTI AUTORIZZATIVI / AMMINISTRATIVI PRATICA EDILIZIA PRATICA URBANISTICA INIZIOCROLLO t 1 2 3 Timeline e snodo causale www.francobontempi.org Str o N GER
  • 10. ASPETTI STRUTTURALI / PROGETTUALI ASPETTI REALIZZATIVI / SICUREZZA SUL LAVORO ATTIVITA' DI DEMOLIZIONE NON ADEGUATA MANCATA VIGILANZA AMMINISTRAZIONI MANCATO CONTROLLO DIREZIONE LAVORI / RESPONSABILE SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE PIANO DI DEMOLIZIONE NON ADEGUATO / MANCANZA PROGETTO DI DEMOLIZIONE ESTESA COMPRENSIONE DEL SISTEMA STRUTTURALE ESISTENTE (AGGREGATO EDILIZIO) INSUFFICIENTE PROGETTO CARENTE MANCATO RISPETTO NORME TECNICHE COSTRUZIONI ASPETTI AUTORIZZATIVI / AMMINISTRATIVI PRATICA EDILIZIA PRATICA URBANISTICA INIZIOCROLLO A. Costruzione esistente B. Aggregato edilizio www.francobontempi.org Str o N GER
  • 11. ASPETTI STRUTTURALI / PROGETTUALI ASPETTI REALIZZATIVI / SICUREZZA SUL LAVORO ATTIVITA' DI DEMOLIZIONE NON ADEGUATA MANCATA VIGILANZA AMMINISTRAZIONI MANCATO CONTROLLO DIREZIONE LAVORI / RESPONSABILE SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE PIANO DI DEMOLIZIONE NON ADEGUATO / MANCANZA PROGETTO DI DEMOLIZIONE ESTESA COMPRENSIONE DEL SISTEMA STRUTTURALE ESISTENTE (AGGREGATO EDILIZIO) INSUFFICIENTE PROGETTO CARENTE MANCATO RISPETTO NORME TECNICHE COSTRUZIONI ASPETTI AUTORIZZATIVI / AMMINISTRATIVI PRATICA EDILIZIA PRATICA URBANISTICA INIZIOCROLLO A. Costruzione esistente B. Aggregato edilizio Purtroppo, i crolli nella regione Puglia non appaiono infrequenti e lo stesso isolato aveva avuto una grave crisi strutturale con ordine di sgombero (edificio con affaccio su Via De Leon). Tale circostanza, sicuramente nota all’Ufficio Tecnico, avrebbe potuto suggerire ai funzionari dell’Ufficio un’attenzione maggiore di quella usualmente richiesta, rammentando ai professionisti proponenti che ci si trovava ad operare in un edificio esistente in muratura all’interno di un impianto strutturale di fatto unico 1 www.francobontempi.org Str o N GER
  • 12. ASPETTI STRUTTURALI / PROGETTUALI ASPETTI REALIZZATIVI / SICUREZZA SUL LAVORO ATTIVITA' DI DEMOLIZIONE NON ADEGUATA MANCATA VIGILANZA AMMINISTRAZIONI MANCATO CONTROLLO DIREZIONE LAVORI / RESPONSABILE SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE PIANO DI DEMOLIZIONE NON ADEGUATO / MANCANZA PROGETTO DI DEMOLIZIONE ESTESA COMPRENSIONE DEL SISTEMA STRUTTURALE ESISTENTE (AGGREGATO EDILIZIO) INSUFFICIENTE PROGETTO CARENTE MANCATO RISPETTO NORME TECNICHE COSTRUZIONI ASPETTI AUTORIZZATIVI / AMMINISTRATIVI PRATICA EDILIZIA PRATICA URBANISTICA INIZIOCROLLO A. Costruzione esistente B. Aggregato edilizio Purtroppo, i crolli nella regione Puglia non appaiono infrequenti e lo stesso isolato aveva avuto una grave crisi strutturale con ordine di sgombero (edificio con affaccio su Via De Leon). Tale circostanza, sicuramente nota all’Ufficio Tecnico, avrebbe potuto suggerire ai funzionari dell’Ufficio un’attenzione maggiore di quella usualmente richiesta, rammentando ai professionisti proponenti che ci si trovava ad operare in un edificio esistente in muratura all’interno di un impianto strutturale di fatto unico Le ripercussioni del non aver considerato con diligenza e perizia l’edificio da demolire come inserito di fatto in un aggregato edilizio hanno comportato superficialità e negligenza nello sviluppo degli aspetti relativi alle fasi di demolizione. Il piano di sicurezza e coordinamento appare insufficiente, come lo è il piano di demolizione da inserire al suo interno. 1 2 www.francobontempi.org Str o N GER
  • 13. ASPETTI STRUTTURALI / PROGETTUALI ASPETTI REALIZZATIVI / SICUREZZA SUL LAVORO ATTIVITA' DI DEMOLIZIONE NON ADEGUATA MANCATA VIGILANZA AMMINISTRAZIONI MANCATO CONTROLLO DIREZIONE LAVORI / RESPONSABILE SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE PIANO DI DEMOLIZIONE NON ADEGUATO / MANCANZA PROGETTO DI DEMOLIZIONE ESTESA COMPRENSIONE DEL SISTEMA STRUTTURALE ESISTENTE (AGGREGATO EDILIZIO) INSUFFICIENTE PROGETTO CARENTE MANCATO RISPETTO NORME TECNICHE COSTRUZIONI ASPETTI AUTORIZZATIVI / AMMINISTRATIVI PRATICA EDILIZIA PRATICA URBANISTICA INIZIOCROLLO A. Costruzione esistente B. Aggregato edilizio Purtroppo, i crolli nella regione Puglia non appaiono infrequenti e lo stesso isolato aveva avuto una grave crisi strutturale con ordine di sgombero (edificio con affaccio su Via De Leon). Tale circostanza, sicuramente nota all’Ufficio Tecnico, avrebbe potuto suggerire ai funzionari dell’Ufficio un’attenzione maggiore di quella usualmente richiesta, rammentando ai professionisti proponenti che ci si trovava ad operare in un edificio esistente in muratura all’interno di un impianto strutturale di fatto unico Le ripercussioni del non aver considerato con diligenza e perizia l’edificio da demolire come inserito di fatto in un aggregato edilizio hanno comportato superficialità e negligenza nello sviluppo degli aspetti relativi alle fasi di demolizione. Il piano di sicurezza e coordinamento appare insufficiente, come lo è il piano di demolizione da inserire al suo interno. La stessa inadeguatezza, a livello di omissione, è ravvisabile da parte delle istituzioni e degli attori cui è delegata la vigilanza. 1 2 3 www.francobontempi.org Str o N GER
  • 14. ASPETTI STRUTTURALI / PROGETTUALI ASPETTI REALIZZATIVI / SICUREZZA SUL LAVORO ATTIVITA' DI DEMOLIZIONE NON ADEGUATA MANCATA VIGILANZA AMMINISTRAZIONI MANCATO CONTROLLO DIREZIONE LAVORI / RESPONSABILE SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE PIANO DI DEMOLIZIONE NON ADEGUATO / MANCANZA PROGETTO DI DEMOLIZIONE ESTESA COMPRENSIONE DEL SISTEMA STRUTTURALE ESISTENTE (AGGREGATO EDILIZIO) INSUFFICIENTE PROGETTO CARENTE MANCATO RISPETTO NORME TECNICHE COSTRUZIONI ASPETTI AUTORIZZATIVI / AMMINISTRATIVI PRATICA EDILIZIA PRATICA URBANISTICA INIZIOCROLLO A. Costruzione esistente B. Aggregato edilizio Purtroppo, i crolli nella regione Puglia non appaiono infrequenti e lo stesso isolato aveva avuto una grave crisi strutturale con ordine di sgombero (edificio con affaccio su Via De Leon). Tale circostanza, sicuramente nota all’Ufficio Tecnico, avrebbe potuto suggerire ai funzionari dell’Ufficio un’attenzione maggiore di quella usualmente richiesta, rammentando ai professionisti proponenti che ci si trovava ad operare in un edificio esistente in muratura all’interno di un impianto strutturale di fatto unico Le ripercussioni del non aver considerato con diligenza e perizia l’edificio da demolire come inserito di fatto in un aggregato edilizio hanno comportato superficialità e negligenza nello sviluppo degli aspetti relativi alle fasi di demolizione. Il piano di sicurezza e coordinamento appare insufficiente, come lo è il piano di demolizione da inserire al suo interno. La stessa inadeguatezza, a livello di omissione, è ravvisabile da parte delle istituzioni e degli attori cui è delegata la vigilanza. appare dirimente l’utilizzo di un mezzo meccanico di una certa grandezza (terna) e l’eliminazione dell’ultimo contrafforte, costituito da un muro perpendicolare (a quello in comune fra l’edificio da demolire e l’edificio crollato), di fatto lavorante come contrafforte, all’esterno di una volte a botte la cui spinta non è stato più possibile equilibrare. 1 2 3 4 www.francobontempi.org Str o N GER
  • 15. Str o N GER www.stronger2012.com