Concorso Roma La Sapienza Tecnica delle Costruzioni

  • 444 views
Uploaded on

PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA’ DI INGEGNERIA CIVILE E INDUSTRIALE DELL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA …

PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA’ DI INGEGNERIA CIVILE E INDUSTRIALE DELL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA PER IL SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE ICAR09 – TECNICA DELLE COSTRUZIONI (BANDO – G.U. n.85 DEL 26-10-2010).
RELAZIONE DI MINORANZA DEL PROF. FRANCO BONTEMPI, PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE, MEMBRO INTERNO DESIGNATO DELLA FACOLTA’.
http://www2.uniroma1.it/organizzazione/amministrazione/ ripartizionepersonale/commissioni/seconda2010/schedaI CAR-09IngegneriaRU.php
Roma, 17 settembre 2012

More in: Career
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
444
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
3
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVAPER LA COPERTURA DI N.1 POSTO DIRICERCATORE UNIVERSITARIO PRESSO LAFACOLTA’ DI INGEGNERIA CIVILE EINDUSTRIALE DELL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DIROMA LA SAPIENZA PER IL SETTORESCIENTIFICO-DISCIPLINARE ICAR09 – TECNICADELLE COSTRUZIONI (BANDO – G.U. n.85 DEL26-10-2010).RELAZIONE DI MINORANZADEL PROF. FRANCO BONTEMPI,PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE,MEMBRO INTERNO DESIGNATO DELLAFACOLTA’.http://www2.uniroma1.it/organizzazione/amministrazione/ripartizionepersonale/commissioni/seconda2010/schedaICAR-09IngegneriaRU.phpRoma, 17 settembre 2012
  • 2. RELAZIONE FINALEAl Magnifico Rettoredell’Università di Roma “LA SAPIENZA”La Commissione giudicatrice della procedura di valutazione comparativa a n.1 posti di Ricercatoreuniversitario presso la Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale per il settore SSD ICAR09 –TECNICA DELLE COSTRUZIONI (BANDO – G.U. n.85 DEL 26-10-2010), nominata con D.R.n.3092 del 26-09-11, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del n. 82 DEL 14-10-2011, cosi’composta: 1) Prof. Franco BONTEMPI, Universita’ degli Studi di Roma La Sapienza, membro interno; 2) Prof. Luigi BIOLZI, Politecnico di Milano; 3) Prof. Franco MOLA, Politecnico di Milano.si è riunita in più sedute per adempiere alle funzioni conferite. Precisamente nei seguenti giorni:- il giorno 22 febbraio 2012 alle ore 10.30, SEDUTA PRELIMINARE (in forma telematica): designazione del Presidente (Prof. Franco Bontempi) e del Segretario (Prof. Luigi Biolzi); presa d’atto della normativa concorsuale (L.210/98, D.P.R. 117/2000, D.L. 10.11.2008 n. 180 convertito in Legge 9.1.2009 n. 1); dichiarazione di legge sulla inesistenza di parentela ed affinità entro il 4° grado incluso tra i Commissari; fissazione dei criteri di giudizio (Allegato 1 al presente verbale) ed il calendario dei lavori;- il giorno 16 marzo 2012 alle ore 10.00, Ia RIUNIONE: presa d’atto della avvenuta pubblicità dei criteri di giudizio (D.M. 28.7.2009 n. 89) dell’elenco ufficiale dei candidati; dichiarazione di legge sull’inesistenza di parentela ed affinità entro il 4° grado incluso tra i Commissari con i candidati; presa d’atto delle esclusioni e delle rinunce; identificazione dell’apporto del candidato nei lavori di collaborazione; elenco dei candidati da valutare ai fini della procedura: 1) ARANGIO STEFANIA 2) BIANCO VINCENZO 3) BOSCO MELINA 4) DAMATO MICHELE 5) FAGGELLA MARCO 6) GALLIPOLI MARIA ROSARIA 7) GIULIANO FABIO 8) GORETTI AGOSTINO 9) LUCCHINI ANDREA 10) MAIORANA EMANUELE 11) MARSICO MARIA ROSARIA 12) PENNUCCI DOMENICO 13) PETRINI FRANCESCO 14) PIPINATO ALESSIO 15) QUARANTA GIUSEPPE 16) ZAMBRANO ALESSANDRA Stesura dei “medaglioni curriculari”, esame dei titoli e delle pubblicazioni inviate dai candidati secondo i criteri generali stabiliti nelle riunione preliminare (Allegato 2).
  • 3. - il giorno 3 aprile 2012 alle ore 10.00, IIa RIUNIONE (illustrazione e discussione dei titoli): dopo l’appello nominale si è proceduto all’illustrazione e alla discussione dei titoli da parte dei candidati presenti: • ARANGIO STEFANIA • BIANCO VINCENZO • FAGGELLA MARCO • GALLIPOLI MARIA ROSARIA- il giorno 4 aprile 2012 alle ore 10.00, IIIa RIUNIONE (illustrazione e discussione dei titoli): dopo l’appello nominale si è proceduto all’illustrazione e alla discussione dei titoli da parte dei candidati presenti: • MARSICO MARIA ROSARIA • PENNUCCI DOMENICO • PETRINI FRANCESCO • PIPINATO ALESSIO • QUARANTA GIUSEPPEAl termine di questa riunione, dopo lunga ed approfondita discussione, la Commisione decide diriconvocarsi dopo aver approfondito i titoli dei due candidati Francesco Petrini e GiuseppeQuaranta che appaiono i piu’ meritevoli.A tal fine, il Presidente Prof. Franco Bontempi: 1. in data in data 12 aprile 2012, trasmetteva richiesta di proroga dei termini dei lavori della Commissione (Allegato 3); 2. in data 12 luglio provvedeva a convocare la Commissione proponendo le date del 25 o del 26 luglio; 3. nei giorni precedenti queste due date non riceveva alcun riscontro alla sua comunicazione, non riceveva osservazioni sulle date ne comunicazioni di eventuali impedimenti o impossibilita’; 4. i giorni 25 e 26 luglio, i due commissari non si presentavano ne davano segno di alcuna comunicazione; 5. a seguito di cio’, comunicava in data 27 luglio 2012 quanto sopra esposto all’Ufficio Concorsi restando in attesa di valutazioni e deliberazioni (Allegato 4).A seguito di cio’, comunicava in data 27 luglio 2012 quanto sopra esposto all’Ufficio Concorsirestando in attesa di valutazioni e deliberazioni.Il Prof. Mola e il Prof. Biolzi relativamente al punto 4 di cui sopra dichiarano di non aver mai datodisponibilita’ per le date del 25 e 26 luglio in quanto il Prof. Biolzi era impegnato nelle sedute dilaurea secondo quanto previsto dal calendario accademico del Politenico di Milano.Il Prof. Biolzi dichiara che il Prof. Bontempi non ha risposto alle mail, ricevute anche dalresponsabile della procedura, per completare entro i tempi previsti.In data 27 agosto 2012, veniva spedita lettera rettorale con l’invito a concludere l’iter concorsualeentro il temine di 10 gg dal ricevimento della stessa (Allegato 5).Il Prof. Mola dichiara che e’ rientrato al suo domicilio di ritorno da una conferenza internazionale 5settembre 2012. Il giorno 6 settembre 2012 egli era a Roma convocato per la riunione dellaCommissione relatrice del Consiglio Superiore dei lavori Pubblici sulle norme tecniche per lecostruzioni. Il giorno 7 settembre il Prof. Mola e’ rientrato nella sua sede universitaria e in tale data
  • 4. ha preso visione della lettera di cui al 27 agosto 2012: in data odierna scadono pertanto i 10 giorniper concludere l’iter concorsuale come richiesto dalla lettera del 27 agosto.Sulla base dei giudizi collegiali, la Commissione dopo con propria deliberazione assunta amaggioranza dei componenti indica quale vincitore della presente valutazione comparativa il Dott.Giuseppe Quaranta.Il Presidente Prof. Bontempi, riservandosi di esprimere compiutamente il suo totale dissenso, per levalutazioni dei Proff. Mola e Biolzi nella propria relazione di minoranza, non puo’ non mettere averbale da subito che:6. i Proff. Mola e Biolzi hanno espresso giudizi e valutazioni su articoli scientifici che affrontano temi, tecniche e algoritmi a loro completamente estranei, come risulta dall’esame dei curriculum e delle pubblicazioni degli stessi: anche la sola terminologia presente (swarm optimization, algoritmi genetici, equazione di Duffing) e’ estranea ai Proff. Mola e Biolzi;7. i Proff. Mola e Biolzi non hanno voluto valutare l’esperienza completamente differente nella partecipazione con presentazioni a congressi internazionali, luoghi di presentazione dei risultati delle ricerche e di confronto diretto e non mediato con la comunita’ scientifica di tutto il mondo;8. i Proff. Mola e Biolzi non hanno voluto valutare l’impegno profuso nella didattica, attraverso lo svolgimento di piu’ corsi a contratto in questa Facolta’, in sedi distaccate come Latina e Civitavecchia e sembra che non abbiamo chiaro l’impegno necessario all’impostazione e allo svolgimento di un corso universitario;9. l’approvazione degli atti di questo concorso, che di fatto sviliscono l’impegno in sedi come quella di Latina, sarebbe uno sconcertante segnale di disinteresse verso chi e’ materialmente impegnato in queste sedi, costituendo un segnale contraddittorio e purtroppo atteso per screditare le scelte strategiche della Sapienza e del suo Rettore;10. si sottolinea che nei criteri di giudizio, subito dopo il possesso del titolo di dottore di ricerca, tra gli elementi da considerare e’ inserita proprio l’attivita’ didattica; su questo punto, i Proff. Mola e Biolzi, pur messi al corrente, non hanno tenuto in mimima considerazione le necessita’ didattiche della Facolta’, che presenta livelli di carico didattico per professori e ricercatori piu’ che doppio rispetto a quello adeguato e accettabile e che richiede l’immissione in ruolo di persone accademicamente complete.Allegato 6. Giudizi dei singoli candidati.Allegato 7. Relazione di minoranza del Prof. F. Bontempi.Roma,lì 17 settembre 2012Letto, approvato e sottoscrittoLa Commissione:Presidente, Prof. Franco BONTEMPIMembro, Prof. Franco MOLASegretario, Prof. Luigi BIOLZI
  • 5. ALLEGATO 1 CRITERI DI GIUDIZIOSulla base dei criteri individuati dal D.M. 28.7.09, n. 89 la Commissione giudicatrice effettuaanaliticamente la valutazione comparativa dei titoli dei candidati sulla base dei seguenti elementidebitamente documentati: a) possesso del titolo di dottore di ricerca o equivalente, conseguito in Italia o all’estero; b) svolgimento di attività didattica a livello universitario in Italia o all’estero: c) prestazione di servizi di formazione e ricerca anche con rapporto di lavoro a tempo determinato, presso istituti pubblici italiani o all’estero: d) svolgimento di attività di ricerca, formalizzata da rapporti istituzionali presso soggetti pubblici e privati italiani e stranieri: e) svolgimento di attività in campo clinico relativamente a quei settori scientifico-disciplinari in cui sono richieste tali specifiche competenze; f) realizzazione di attività progettuale relativamente a quei settori scientifico-disciplinari nei quali è prevista; g) organizzazione, direzione e coordinamento di gruppi di ricerca nazionali ed internazionali: h) titolarità di brevetti relativamente a quei settori scientifico-disciplinari nei quali è prevista: i) partecipazione in qualità di relatore a congressi e convegni nazionale ed internazionali; j) conseguimento di premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali per attività di ricerca. La valutazione di ciascun elemento indicato è effettuata considerando specificatamente la significatività che esso assume in ordine alla qualità e quantità dell’attività di ricerca svolta dal singolo candidato. Sulla base dei criteri individuati dal suddetto D.M. 28.7.09 la Commissione giudicatrice nell’effettuare la valutazione comparativa dei candidati, prende in considerazione esclusivamente pubblicazioni o testi accettati per la pubblicazione secondo le norme vigenti nonché saggi inseriti in opere collettanee e articoli editi su riviste in formato cartaceo o digitale con l’esclusione di note interne o rapporti dipartimentali e sulla base dei seguenti criteri: a) originalità, innovatività e importanza di ciascuna pubblicazione scientifica: b) congruenza di ciascuna pubblicazione con il settore scientifico-disciplinare per il quale è bandita la procedura, ovvero con tematiche interdisciplinari ad esso correlate; c) rilevanza scientifica della collocazione editoriale di ciascuna pubblicazione e sua diffusione all’interno della comunità scientifica; d) determinazione analitica, anche sulla base di criteri riconosciuti nella comunità scientifica di riferimento, dell’apporto individuale del candidato nel caso di partecipazione del medesimo a lavori in collaborazione. La Commissione giudicatrice deve altresì valutare la consistenza complessiva della produzione scientifica del candidato, l’intensità e la continuità temporale della stessa, fatti salvi i periodi, adeguatamente documentati di allontanamento non volontario dell’attività di ricerca, con particolare riferimento alle funzioni genitoriali. La Commissione giudicatrice, nell’ambito dei settori scientifico-disciplinari in cui ne è riconosciuto l’uso a livello internazionale, nel valutare le pubblicazioni si avvale anche dei seguenti indici:
  • 6. 1. numero totale delle citazioni; 2. numero medio di citazioni per pubblicazione; 3. “impact factor” totale; 4. “impact factor” medio per pubblicazione; 5. combinazioni dei precedenti parametri atte a valorizzare l’impatto della produzione scientifica del candidato (indice di Hirsch o simili).Saranno valutati altresì come titoli preferenziali, quelli previsti dal comma 7 dell’art. 1 della legge 4Novembre 2005 n. 230 ed in particolare: • il dottorato di ricerca • le attività svolte in qualità di assegnisti e contrattisti ai sensi dell’art. 51, comma 6, della Legge 27 dicembre 1997, n. 449 • le attività svolte in qualità di borsisti post dottorato ai sensi della Legge 30 novembre 1989, n. 398, nonché di contrattisti ai sensi del comma 14 art. 1 della Legge 4 novembre 2005 , n. 230.
  • 7. ALLEGATO 7PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO DI RICERCATOREUNIVERSITARIO PRESSO LA FACOLTA’ DI INGEGNERIA CIVILE E INDUSTRIALE DELL’UNIVERSITA’ DEGLISTUDI DI ROMA LA SAPIENZA PER IL SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE ICAR09 – TECNICA DELLECOSTRUZIONI (BANDO – G.U. n.85 DEL 26-10-2010).RELAZIONE DI MINORANZA DEL PROF. FRANCO BONTEMPI,PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE, MEMBRO INTERNO DESIGNATO DELLA FACOLTA’.RUOLO ALL’INTERNO DELLA FACOLTA’Il sottoscritto prima di sviluppare considerazioni specifiche, ritiene utile fornire alcune informazioni disintesi sul profilo scientifico del sottoscritto, soprattutto in relazione al proprio impegno presso laFacolta’ di Ingegneria Civile e Industriale dell’Universita’ degli Studi di Roma La Sapienza."•Laurea in Ingegneria Civile al Politecnico di Milano. Dottorato in Ingeneria delle Strutture al Politecnicodi Milano. Sei anni di servizio come ricercatore al Politecnico di Milano.•Sono professore ordinario del SSD ICAR-09 TECNICA DELLE COSTRUZIONI presso la Facolta’ dal 1°novembre 2000, dopo due anni di servizio come professore associato.• In questi 12 anni, sono stato l’unico professore ordinario a tempo pieno del settore nella Facolta’,ovvero l’unico ordinario del settore che ha concentrato in maniera totale la propria attenzione sulleattivita’ universitarie.• Con riferimento alla didattica, nel corso di laurea in Ingegneria Civile, sono il docente che:a. ha svolto il maggior numero di lezioni (CFU);b. ha seguito il maggior numero di tesi (oltre 170).• Con riferimento alla ricerca,a. ho seguito 12 tesi di dottorato;b. ho la piu’ alta valutazione degli indici bibliometrici tra tutti i docenti del settore.Nella tabella seguente, sono riportati numero di publicazioni, numero di citazioni e H-index delsottoscritto e delle mediane del settore scientifico disciplinare, come si possono rilevare dal databaseSCOPUS ad oggi. Numero pubblicazioni Numero citazioni H-index Bontempi 53 224 8 Mediane del settore 8 119 5 Scientifico disciplinareCONFRONTO ANALITICO FRA I DIVERSI CANDIDATIIl sottoscritto ritiene significativo riportare i profili curriculari (cosiddetti “medaglioni”) dei candidati sulcui giudizio si e’ dissociato dalla maggioranza della Commissione esprimendo fermo dissenso.Evidenziate sono le parti che il sottoscritto ritiene significative per quella valutazione analiticacomparativa dei titoli dei candidati sulla base di elementi debitamente documentati, valutazioneanalitica comparativa che il sottoscritto ritiene non sia stata fatta dai Proff. Mola e Biolzi.
  • 8. Il sottoscritto ritiene che la semplice valutazione di questi profili dia concretezza del divario fra i titoliposseduti dai candidati Stefania Arangio, Francesco Petrini e Alessio Pipinato e il candidato GiuseppeQuaranta.Con tutte le approssimazioni del caso, il sottoscritto ritiene di poter sintetizzare con SI’/NO lacomparazione come nella tabella di seguito riportata. conseguimento di premi e riconoscimenti nazionali ed quei settori scientifico-disciplinari nei quali è prevista; possesso del titolo di dottore di ricerca o equivalente, rapporti istituzionali presso soggetti pubblici e privati b) svolgimento di attività didattica a livello universitario con rapporto di lavoro a tempo determinato, presso realizzazione di attività progettuale relativamente a prestazione di servizi di formazione e ricerca anche partecipazione in qualità di relatore a congressi e d) svolgimento di attività di ricerca, formalizzata da convegni nazionale ed internazionali; internazionali per attività di ricerca. istituti pubblici italiani o all’estero: conseguito in Italia o all’estero; in Italia o all’estero: italiani e stranieri: a) c) f) j) i) ARANGIO SI’ SI’ SI’ SI’ SI’ SI’ PETRINI SI’ SI’ SI’ SI’ SI’ NO PIPINATO SI’ SI’ SI’ SI’ SI’ NO QUARANTA NO NO NO NO NO NOVale la pena in particolare rilevare la enorme disparita’ fra i candidati Stefania Arangio, Francesco Petrinie Alessio Pipinato e il candidato Giuseppe Quaranta in termini dei seguenti titoli:• il dottorato di ricerca;• le attività svolte in qualità di assegnisti e contrattisti ai sensi dell’art. 51, comma 6, della Legge 27dicembre 1997, n. 449;• le attività svolte in qualità di borsisti post dottorato ai sensi della Legge 30 novembre 1989, n. 398,nonché di contrattisti ai sensi del comma 14 art. 1 della Legge 4 novembre 2005 , n. 230;che dovevano essere valutati come titoli preferenziali, quelli previsti dal comma 7 dell’art. 1 della legge 4Novembre 2005 n. 230 e che i primi tre candidati possiedono ampiamente a differenza dell’ultimo chenon li possiede per nulla.Il divario esistente fra i candidati in termini di titoli scientifici e didattici è quantificabile in modooggettivo e appare chiaramente non colmabile con qualsivoglia valutazione soggettiva che rientri neimargini di giudizio attribuibili alla formazione del parere espresso dai commissari. Qualunquevalutazione espressa senza tenere conto di questo divario indica chiaramente una omissione nelconsiderare in modo analitico e rigoroso i titoli dei candidati.Arrivando al confronto diretto fra i candidati Petrini e Quaranta, il sottoscritto ritiene significativa comevalutazione analitica comparativa la seguente tabella:
  • 9. Candidato PETRINI QUARANTATitoli Dottorato NO dottorato Assegno di ricerca Contratti di ricercaRicerca 5 articoli su rivista internazionale 9 articoli su rivista internazionale 6 articoli conferenze internazionali 1 capitolo su libroDidattica 4 docenze a contratto 10 esercitazioni in corsi 20 correlazioni di tesi 2 correlazioni di tesi commissioni di esami commissioni di laureaUn puntuale confronto e’ riportato in fondo a questa relazione, riportando fianco a fianco estratti deicurricula dei candidati.ASPETTI PROCEDURALIIn merito agli aspetti procedurali con cui si sono state svolte le valutazioni comparative, il sottoscrittonon puo’ esimersi in coscienza dal rilevare quanto segue.1. Come risulta con evidenza dall’esame dei curricula e delle pubblicazioni dei Proff. Mola e Biolzi, questi esprimono il loro pieno apprezzamento su articoli scientifici che affrontano temi, tecniche e algoritmi a loro completamente estranei. Anche la sola terminologia presente (swarm optimization, algoritmi genetici, equazione di Duffing) evidenzia argomenti da loro mai trattati.2. Nella loro valutazione i Proff. Mola e Biolzi non hanno voluto dare alcun peso all’attivita’ di presentazione a Congressi Internazionali, intesi come luoghi di illustrazione dei risultati delle ricerche e di confronto diretto e non mediato con la comunita’ scientifica del settore. Tali confronti personali sono naturalmente il modo migliore per stabilire rapporti di collaborazione scientifica a livello internazionale e permettono di stabilire la reputazione scientifica dei singoli ricercatori al di la’ di metriche artificiali.3. Nella loro valutazione i Proff. Mola e Biolzi non hanno voluto dare alcun peso all’impegno profuso dai candidati nella didattica, attraverso lo svolgimento di piu’ corsi a contratto, in particolare in questa Facolta’ e in sedi distaccate come Latina e Civitavecchia), sminuendo l’impegno necessario all’impostazione e allo svolgimento di un corso universitario, anche in sedi distaccate di questa Universita’ e non dando peso alle immediate necessita’ di questo Ateneo.4. L’approvazione degli atti di questo concorso, che, di fatto, sviliscono l’impegno in sedi come quella di Latina, sarebbe uno sconcertante segnale di disinteresse verso chi e’ materialmente impegnato in queste sedi, in contraddizione con le scelte strategiche della Sapienza e del suo Rettore.5. Si sottolinea che nei criteri di giudizio, oltre il possesso del titolo di dottore di ricerca, tra gli elementi da considerare e’ inserita proprio l’attivita’ didattica. Su questo punto, i Proff. Mola e Biolzi, pur messi al corrente dell’Ateneo, non hanno tenuto in mimima considerazione le necessita’ didattiche della Facolta’, che presenta livelli di carico didattico per professori e ricercatori del settore scientifico disciplinare Tecnica delle Costruzioni piu’ che doppio rispetto a quello adeguato e accettabile. Questa situazione richiede l’immissione in ruolo di persone mature, con formazioni ampie, complete e collaudate.
  • 10. Candidato Francesco PETRINI Candidato Giuseppe QUARANTA a) possesso del titolo di dottore di ricerca o equivalente, conseguito in Italia o all’estero. b) svolgimento di attività didattica a livello universitario in Italia o all’estero: 1
  • 11. Candidato Francesco PETRINI Candidato Giuseppe QUARANTA 2
  • 12. Candidato Francesco PETRINI Candidato Giuseppe QUARANTA 3
  • 13. Candidato Francesco PETRINI Candidato Giuseppe QUARANTA c) prestazione di servizi di formazione e ricerca anche con rapporto di lavoro a tempo determinato, presso istituti pubblici italiani o all’estero: d) svolgimento di attività di ricerca, formalizzata da rapporti istituzionali presso soggetti pubblici e privati italiani e stranieri: 4
  • 14. Candidato Francesco PETRINI Candidato Giuseppe QUARANTA f) realizzazione di attività progettuale relativamente a quei settori scientifico-disciplinari nei quali è prevista; 5
  • 15. Candidato Francesco PETRINI Candidato Giuseppe QUARANTA i) partecipazione in qualità di relatore a congressi e convegni nazionale ed internazionali; 6
  • 16. Candidato Francesco PETRINI Candidato Giuseppe QUARANTA 7
  • 17. Candidato Francesco PETRINI Candidato Giuseppe QUARANTA PUBBLICAZIONI 8
  • 18. Candidato Francesco PETRINI Candidato Giuseppe QUARANTA 9
  • 19. Candidato Francesco PETRINI Candidato Giuseppe QUARANTA 10
  • 20. Candidato Francesco PETRINI Candidato Giuseppe QUARANTA 11