IFTS
- Istruzione e Formazione Tecnica Superiore -
TECNICO AMMINISTRATIVO PER IL CONTROLLO
DI IMPRESE ORIENTATE ALL'EXPORT...
Pagina 2 |
SCHEDA DI SINTESI DELL'ATTIVITÀ
FINALITA’
Il tecnico amministrativo per il controllo di imprese orientate all’e...
Pagina 3 |
MODALITA’ DI REALIZZAZIONE DEL CORSO
Struttura del corso:
formazione teorica 440 ore
stage 320 ore
project work...
Pagina 4 |
PROFILO PROFESSIONALE IN USCITA
Il percorso formativo nasce dal risultato di un attento e preciso studio sulle ...
Pagina 5 |
con l’esterno (fornitori, clienti, istituzioni, banche, ecc.) perseguendo l’obiettivo non solo attraverso
compe...
Pagina 6 |
ARTICOLAZIONE DIDATTICA DEL PERCORSO
Il percorso ha una durata di 800 ore, di cui 480 di aula e 320 di stage. A...
Pagina 7 |
Normativa Civilistica,
Societaria, Fiscale E
Normativa Di Settore
12
 Tipologie societarie e forme giuridiche
...
Pagina 8 |
Costruzione,
Valutazione E Analisi
Di Bilancio
24
 Il bilancio: struttura, obiettivi ed impatto dei principi c...
Pagina 9 |
Costruzione Del
Sistema Di Cdg
48
 Definizioni di CDG
 Fasi del CDG: pianificazione, attuazione, controllo, c...
Pagina 10 |
STAGE (320 ORE)
Lo stage costituisce parte integrante del programma formativo e si propone di offrire ai parte...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Corso IFTS 2013/2014 - Programma Tecnico amministrativo per il controllo di imprese orientate all'export con competenze informatiche avanzate 2013/2014

773
-1

Published on

IFTS - Istruzione e Formazione Tecnica Superiore - Tecnico amministrativo per il controllo di imprese orientate all'export con competenze informatiche avanzate
Corso GRATUITO per giovani e chi cerca lavoro finanziato dalla Regione Emilia Romagna tramite il Fondo Sociale Europeo – Approvato con delibera della Giunta Regionale n°1166 del 02.08.2013 RIF. P.A. 2013-2276/RER

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
773
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Corso IFTS 2013/2014 - Programma Tecnico amministrativo per il controllo di imprese orientate all'export con competenze informatiche avanzate 2013/2014

  1. 1. IFTS - Istruzione e Formazione Tecnica Superiore - TECNICO AMMINISTRATIVO PER IL CONTROLLO DI IMPRESE ORIENTATE ALL'EXPORT CON COMPETENZE INFORMATICHE AVANZATE Corso GRATUITO per giovani e chi cerca lavoro Finanziato dalla Regione Emilia Romagna tramite il Fondo Sociale Europeo – Approvato con delibera della Giunta Regionale n°1166 del 02.08.2013 RIF. P.A. 2013-2276/RER In collaborazione con:  UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE DI PIACENZA, FACOLTÀ DI ECONOMIA E COMMERCIO  ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE “G.D.ROMAGNOSI”  ISTITUTO STATALE D’ISTRUZIONE SUPERIORE “E.MATTEI”
  2. 2. Pagina 2 | SCHEDA DI SINTESI DELL'ATTIVITÀ FINALITA’ Il tecnico amministrativo per il controllo di imprese orientate all’export con competenze informatiche avanzate cura il sistema di contabilità (generale e analitica), gli adempimenti amministrativo/fiscali e la redazione dei bilanci. Si occupa delle analisi economico-finanziarie, dei rapporti con il sistema creditizio. Individua sistemi di previsione e controllo orientati a criteri di efficacia ed efficienza gestionale. Gestisce operazioni amministrativo- contabili, societarie e contrattuali con l’estero; contribuisce alla costruzione di sistemi gestionali che, attraverso l’informatizzazione possano ottimizzare i risultati riducendo costi e tempi di raccolta, elaborazione dati. DESTINATARI Giovani ed adulti, inoccupati, disoccupati e occupati del settore, preferibilmente in possesso di diploma di scuola secondaria superiore. L’ammissione al corso è subordinata al superamento di una selezione che prevede colloqui individuali e test attitudinali. METODOLOGIE DIDATTICHE Durante lo svolgimento del corso si effettueranno periodi di alternanza tra: lezioni in aula, esercitazioni pratiche con analisi di casi, simulazioni, dimostrazioni, project work verifiche di apprendimento e stage aziendale. PARTNER DEL PROGETTO - Università Cattolica del Sacro Cuore (Facoltà di Economia e Commercio) - Piacenza - Istituto Statale di Istruzione Secondaria G.D. Romagnosi – Piacenza - Istituto Professionale Statale A.Casali – Piacenza - Istituto Statale di Istruzione Superiore E.Mattei – Fiorenzuola d’Arda (Pc) - Confindustria Piacenza - Alberti e Santi Srl – Fiorenzuola d’Arda (Pc) - Allied International Srl – Nibbiano (Pc) - Automation Team Srl – Castel San Giovanni (Pc) - Bolzoni Spa – Podenzano (Pc) - Canova Prefabbricati Srl – Fiorenzuola d’Arda (Pc) - Capellini Srl – Piacenza - CF Impianti – Fiorenzuola d’Arda (Pc) - Gea Procomac Spa – Sala Baganza (Pr) - Ingegneria Biomedica Santa Lucia Spa – Gragnano Trebbiense (Pc) - LPS Service – Trecasali (Pr) - Motridal Spa – Piacenza - Petrol Raccord Spa – Calendasco (Pc) - Raccordi Forgiati Srl – Nibbiano (Pc) - Sider Test Srl – Castel San Giovanni (Pc) - Sinapsi Group Srl – Parma - Sivam Spa – Casalpusterlengo (Lo) - Tectubi Raccordi Spa – Podenzano (Pc) - Tecnogen Spa – Pontenure (Pc)
  3. 3. Pagina 3 | MODALITA’ DI REALIZZAZIONE DEL CORSO Struttura del corso: formazione teorica 440 ore stage 320 ore project work 40 ore esame finale 16 ore totale 800 ore Periodo di svolgimento: da novembre 2013 a luglio 2014 Sede di svolgimento: For.P.In. Scarl - Viale S. Ambrogio 23 – Piacenza Articolazione orario: 32 ore settimanali dal lunedì al venerdì Frequenza: obbligatoria. Sono consentite assenze per un massimo del 30% del monte ore totale. Al termine dell’intervento formativo è prevista un esame finale per il rilascio del Certificato di specializzazione tecnica-superiore in "Tecnico per l'amministrazione economico-finanziaria" L’accesso all’esame finale è vincolato ad una frequenza superiore al 70% delle ore complessive del corso. PER ULTERIORI INFORMAZIONI For.P.In. Scarl, Viale S. Ambrogio 23 - 29121 Piacenza dal lunedì al giovedì dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 ed il venerdì dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 – Coordinatore: Giuseppe Bardelli , Tutor: Maria Cecilia Losi Tel. 0523/307411 - fax 0523/307417 – e-mail: forpin@forpin.it – www.forpin.it COME ISCRIVERSI Presentare o inviare la domanda di partecipazione al corso ENTRO L’8 NOVEMBRE 2013, presso For.P.In. Scarl, Viale S. Ambrogio 23 - 29121 Piacenza (anche via fax al 0523-307417 o via e-mail a forpin@forpin.it).
  4. 4. Pagina 4 | PROFILO PROFESSIONALE IN USCITA Il percorso formativo nasce dal risultato di un attento e preciso studio sulle esigenze delle aziende della fascia piccole e medie del territorio piacentino rispetto alle aree oggi critiche per la crescita e lo sviluppo. Tra gli aspetti più critici si è rilevato la necessità di una corretta gestione e di un controllo amministrativo, gestionale, finanziario alla luce di quelle che sono le problematiche e le difficoltà create dall’attuale contesto macroeconomico. Tale studio ha evidenziato la sempre crescente consapevolezza dell’imprenditore in merito alla necessità di disporre di metodi di controllo che vadano oltre le semplici procedure di contabilità, ma ha anche evidenziato lo scarsissimo supporto che è in grado di ricevere dal personale amministrativo in gran parte dei casi assolutamente privo di competenze in merito, nonché la grande difficoltà nel reperire tali figure opportunamente formate. In altri termini: si riscontra all’interno delle aziende un VUOTO che si rivela “troppo esteso” per essere colmato dal classico impiegato amministrativo ma, allo stesso tempo, non sufficiente a giustificare l’assunzione di figure manageriali (che risulterebbero sovradimensionate, sprecate e troppo onerose). In quest’ottica è stato costruito il presente IFTS che fornisce competenze e conoscenze essenziali in quanto a metodi, strumenti e tecniche necessari all’impostazione di una gestione d’azienda su basi manageriali partendo delle sole competenze amministrativo/contabili. Formare un Tecnico, collocabile in aziende di qualsiasi settore merceologico e dimensione che, pur continuando a gestire l’amministrazione sul piano contabile/burocratico, è contemporaneamente in grado di estrapolare ed elaborare informazioni, creare dati e indici capaci di “fotografare” in tempo reale lo status aziendale, controllarne il trend, prevenire situazioni critiche e sintetizzare il tutto su appositi “cruscotti di controllo” da trasmettere sotto forma di report periodici ai vertici aziendali. Dall’approfondimento dell’analisi è inoltre emerso un ulteriore quadro di prioritaria importanza nelle PMI del territorio e che è rappresentato dalla necessità di rivolgere lo sguardo complessivo dell’azienda, in tutti i suoi processi, a due punti focali essenziali: - internazionalizzazione, - informatizzazione. Nessuna scelta, decisione, strategia può oggi infatti prescindere da tali due linee direttici indispensabili per lo sviluppo. Proprio per questo motivo nel percorso è prevista l’acquisizione di competenze anche declinate a queste due tematiche. Sarà un profilo innovativo, di taglio medio-alto, polifunzionale, modernamente complesso e strategicamente determinante per le aziende, che avrà un bagaglio di conoscenze e competenze, non solo tecniche, ma anche relazionali e gestionali grazie alle quali potrà relazionarsi con i collaboratori e colleghi interni nell’ottica di un’organizzazione efficiente e al contempo sarà in grado di rapportarsi
  5. 5. Pagina 5 | con l’esterno (fornitori, clienti, istituzioni, banche, ecc.) perseguendo l’obiettivo non solo attraverso competenze tecniche, ma anche relazionali ed organizzative. Inoltre il corso si caratterizza anche e soprattutto per la doppia curvatura verso l’internazionalizzazione d’impresa e l’informatizzazione dei processi, competenze specifiche richieste dal contesto imprenditoriale piacentino. Come già richiamato al punto 1.1. infatti, le aziende del territorio, prevalentemente piccole e medie, devono porre oggi un’attenzione particolare alla gestione economico finanziaria, porre attenzione alla gestione finanziaria, ma non devono al contempo commettere l’errore di sviluppare sistemi di controllo slegati dalle direttrici di sviluppo obbligate per la sopravvivenza e la competitività, ossia l’informatizzazione dei processi, anche e soprattutto di quelli amministrativi collegati al resto del azienda, e all’internazionalizzazione. La figura rispecchia quindi le priorità che a livello nazionale sono state definite in termini di esigenze del mercato del lavoro attuale (quali competenze le imprese richiedono e non trovano), ma contestualizza al territorio specifico le declinazioni richieste, rispondendo quindi ai bisogni concreti delle aziende piacentine in un quadro armonico di programmazione nazionale. In definitiva oltre alle competenze sopraesposte il profilo professionale che questo corso ambisce a formare, deve anche essere in grado di: - gestire operazioni amministrativo, contabili, societarie e contrattuali con l’estero; - contribuire alla costruzione di sistemi gestionali che, attraverso l’informatizzazione possano ottimizzare i risultati riducendo costi e tempi di raccolta, elaborazione dati.
  6. 6. Pagina 6 | ARTICOLAZIONE DIDATTICA DEL PERCORSO Il percorso ha una durata di 800 ore, di cui 480 di aula e 320 di stage. All’interno delle 480 ore di aula sono comprese 40 ore di project work finalizzate allo sviluppo di un caso aziendale incentrato sulla costruzione di un sistema di controllo di gestione. Il project work sarà realizzato trasversalmente al percorso e consentirà di mettere in pratica e di simulare un contesto lavorativo reale in previsione dello stage. Di seguito vengono esplicitate le unità formative: UNITÀ FORMATIVE ORE CONTENUTI Competenze Relazionali 16  Tecniche di comunicazione,  Negoziazione e gestione dei conflitti  Relazioni e gerarchie in impresa  Tipologie ed obiettivi dei team di lavoro  Comunicazione efficace mediante e-mail Tecniche Di Problem Solving 12  Orientamento alla soluzione  Ciclo del problem solving  Raccolta di dati e informazioni  Piano di implementazione e reporting Lingua Inglese 32  Tempi verbali  Uso avanzato dei verbi modali  Gestire una telefonata in lingua  Contenuti lessicali specialistici Qualita’, Sicurezza 16  Gli orientamenti attuali del controllo qualità  Come gestire il Controllo della Qualità in produzione  Norme e protocolli di Sicurezza sul luogo di lavoro  Responsabilità a carico del datore di lavoro e dei lavoratori  Prevenzione e valutazione dei rischi Efficienza, Efficacia, Economicita’ 12  Indicatori di efficienza  Misure di efficienza  Efficacia vs efficienza  Economicità dell’azienda Tecniche Di Rilevazione Dati E Informazioni 12  Bilanci  Sistema informativo di marketing  Software e metodi di archiviazione dati e informazioni  CRM  Business Intelligence: processo, tecnologia, software Organizzazione D’impresa 12  Forme societarie  Mercati e strutture organizzative  Lavorare per compiti e lavorare per processi  Mission e valori  Organigramma
  7. 7. Pagina 7 | Normativa Civilistica, Societaria, Fiscale E Normativa Di Settore 12  Tipologie societarie e forme giuridiche  Aspetti civilistici e fiscali dei tipi di società  Disciplina delle società straniere  Diritto societario internazionale  Legislazione inerente agli investimenti diretti esteri (IDE) Contrattualistica Nazionale E Internazionale 32  Condizioni generali del contratto d'impresa  I principali contratti d'impresa  Conciliazione, mediazione e arbitrato  Normativa comunitaria e internazionale  Aspetti generali della negoziazione  Tecniche di redazione  Risoluzione delle controversie transazionali Contratti Di Lavoro 12  Legge 92/2012 Riforma Fornero  La forma e il contenuto dei contratti di lavoro  Previdenza e nuovo sistema pensionistico  La contabilità del personale dipendente e informazioni di base per la redazione della busta paga e per il calcolo dei contributi  Cenni sulle relazioni sindacali Normativa Doganale E Rapporti Con L’estero 40  Le fonti del diritto doganale  Classificazione tariffaria  Il valore delle merci in dogana  Contratto di trasporto internazionale  Fiscalità internazionale  Strumenti di supporto, pubblici e privati, in materia di internazionalizzazione Principi Contabili, Rilevazioni Contabili E Contabilita’ Generale 20  Caratteri fondamentali, inquadramento e struttura del sistema informativo aziendale  Le Regole di Registrazione nei Conti  La “Prima Nota”  Rapporti con i Consulenti Aziendali  I concetti di Reddito e Capitale (Patrimonio)  La Competenza Economica  Gli Strumenti di Rilevazione contabile  Le Rimanenze di Magazzino  I Libri Contabili Obbligatori  Modalità e Termini di Registrazione dei Documenti  Il rendiconto finanziario Contabilita’ Analitica 28  Funzioni della contabilità analitica  Sistema dei costi  Costi variabili e costi fissi  Costi diretti e costi indiretti  Costi di produzione e costi di periodo  Metodologie di calcolo del costo di prodotto:  Il costo pieno di produzione  Processi produttivi e sistemi di determinazione dei costi  Sistemapercommessa(job-ordercosting)eperprocesso(processcosting)
  8. 8. Pagina 8 | Costruzione, Valutazione E Analisi Di Bilancio 24  Il bilancio: struttura, obiettivi ed impatto dei principi contabili internazionali  L’analisi di bilancio: natura e scopi  Gli indici di bilancio  Le criticità della gestione economico-finanziaria delle imprese italiane  La riorganizzazione delle voci dello stato patrimoniale e del conto economico  L’analisi dell’azienda per indici (ratio analysis)  La costruzione degli indici di bilancio  L’analisi della dinamica finanziaria dell’azienda: i flussi di cassa BUDGETING E REPORTING (Questo Modulo Verrà Erogato In Lingua Inglese) 24  Pianificazione economico-finanziaria  Budgeting  Processo di costruzione del budget  Il rendiconto finanziario prospettico  Finalità e principi del reporting  L'analisi degli scostamenti su budget  L'analisi delle performance economico-finanziarie  Calcolo del margine di contribuzione  Calcolo del Break Even Point (BEP)  Politica dei prezzi  Il business plan Automazione Dei Processi Amministrativi 24  Software gestionali e di tenuta della contabilità per lo snellimento e l’automazione delle procedure  Software per la fatturazione e per la gestione dei processi organizzativi  Sistema informatizzato di controllo di gestione  Dematerializzazione dei documenti  Tecnologie web e open source per la gestione documentale  Protocollazione e gestione documentale  Classificazione e Fascicolazione  Conservazione delle risorse digitali Sistemi Di Business Intelligence Per Il Controllo D’impresa 44  Sistemi informativi integrati per armonizzare i processi e sincronizzare le informazioni  Definizione di BI  Obiettivi della BI  Evoluzione: dai fogli di calcolo ai software specifici di BI  Processi decisionali core business per settore e relative Analytical Applications  Business analytics e financial excellence  La governance delle informazioni per distribuire dati precisi e coerenti a tutti i livelli dell'azienda  Real-time analytics  BIG DATA: nuove frontiere della conoscenza aziendale
  9. 9. Pagina 9 | Costruzione Del Sistema Di Cdg 48  Definizioni di CDG  Fasi del CDG: pianificazione, attuazione, controllo, correzione  Il sistema di costing  Il controllo e budget: obiettivi operativi  Come progettare il sistema di CDG dall’analisi dei processi: i propri fattori critici  Metodologie di progettazione di modelli CDG  Il costo per la realizzazione di un sistema di controllo di gestione  Basi dati del controllo di gestione  Analisi AS IS dei flussi  Dalle analisi consuntive ex-post alle analisi predittive di indirizzo per l’impresa  Lean Accounting e CDG per situazioni imprevedibili  Software integrati per gestire pianificazione di budget e CDG Rapporto Banca- Impresa E Gestione Della Tesoreria 20  Strumenti finanziari per la gestione del fabbisogno di capitale di debito  Strumenti finanziari per la gestione del fabbisogno di capitale di rischio  Il reperimento di finanziamenti per nuove operazioni e la gestione di fonti multiple  Istruttoria fidi e valutazione del rischio da parte degli istituti di credito  I vari criteri di rating - cenni  Come presentare la propria azienda alle banche  Banche: le principali condizioni operative  Come tenere sotto controllo il costo del credito bancario  Come rilevare e calcolare il costo reale del denaro  La gestione finanziaria: come ridurre il costo del credito  La gestione degli insoluti  Organizzare i flussi di cassa e la pianificazione finanziaria  Le novità introdotte dall'archiviazione ottica e l'evoluzione dei sistemi informativi di tesoreria
  10. 10. Pagina 10 | STAGE (320 ORE) Lo stage costituisce parte integrante del programma formativo e si propone di offrire ai partecipanti l’opportunità di vivere, seppur per un breve periodo, il clima del lavoro aziendale e di vedere come vengono effettivamente applicate a livello professionale le nozioni apprese sul piano teorico. L’approccio al mondo del lavoro sarà simulato in parte durante lo sviluppo del Project Work, che, attraverso lavori di gruppo e squadra consentirà ai partecipanti di vivere anche se in modo ancora protetto, il contesto azienda. Lo stage che sarà strutturato come una esperienza di tipo applicativo e di pre-inserimento nel tessuto lavorativo , rappresenta un momento particolarmente importante nell’equilibrio complessivo dell’intervento formativo, per una serie di motivi:  permette agli utenti in formazione di confrontarsi direttamente con il contesto lavorativo dell’impresa ospitante e di apprendere “sul campo” approcci e mentalità tipiche del modo di affrontare le responsabilità e le mansioni lavorative;  consente alle aziende che si sono rese disponibili ad ospitare gli allievi con un futuro ed eventuale rapporto di lavoro di instaurare con gli stessi, un rapporto di collaborazione e fiducia reciproca, trasmettendo loro quelle metodologie operative che saranno richieste al momento del loro ingresso nella struttura organizzativa. SELEZIONI L'ammissione al corso è subordinata al superamento di una selezione che prevede:  Colloquio individuale: si analizzeranno le conoscenze possedute dal candidato in merito alla figura professionale oggetto del corso e si verificheranno le motivazioni alla base della scelta e la compatibilità dei contenuti del corso con le esperienze del candidato e con le reali aspettative all'inserimento nel mondo del lavoro;  Test psico-attitudinale: atto a valutare il possesso delle competenze trasversali di cui sopra;  Test/questionario di informatica: atto ad accertare il possesso delle conoscenze tecniche relative all’area informatica di base, di cui sopra;  Test di inglese: atto ad accertare il possesso di un livello di conoscenze e competenze in lingua inglese almeno pari al livello B1 – Threshold degli standard British Institutes. Soltanto i candidati che avranno ottenuta una soglia di giudizio almeno sufficiente per ciascuna delle prove avrà accesso al corso. Verranno ammessi al corso i primi 20 candidati. In caso di rinuncia di uno o più candidati selezionati, la graduatoria sarà utilizzata per individuare in ordine progressivo i candidati subentranti.

×