Organizzazione turistica pubblica

7,600 views
7,311 views

Published on

Published in: Travel
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
7,600
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
109
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Organizzazione turistica pubblica

  1. 1. L’organizzazione pubblica del turismo Soggetti, ruoli, tendenze Andrea Macchiavelli
  2. 2. TURISMO: PLURALITÀ DI SOGGETTI 1. Pluralità di centri decisionali • Difficoltà strutturale 2. Compresenza di soggetti pubblici e privati • Territorio = bene a destinazione pubblica composto da risorse pubbliche e private • Tema chiave del dibattito: “Chi fa che cosa” Chi gestisce Chi assume la leadership A.Macchiavelli
  3. 3. RUOLO DEL “PUBBLICO” NEL MERCATO TURISTICO 1. Definizione e valorizzazione del prodotto direttamente indirettamente Controllo Sostegno al orizzontale prodotto dei dei fattori privati Ambiente Agevolazioni Trasporti Sussidi Infrastrutture Servizi Servizi Amministrazione centrale (Stato) Enti locali (Regioni, province, comuni) A.Macchiavelli
  4. 4. RUOLO DEL “PUBBLICO” NEL MERCATO L TURISTICO 2. Informazione, promozione e accoglienza ENIT nel mondo del Paese Ente Nazionale Italiano del Turismo Organismi Di un territoriali diversi territorio A.Macchiavelli
  5. 5. COMPETENZE LEGISLATIVE NEL TURISMO • il turismo non è materia Unione Europea comunitaria • ha competenze molto limitate (abolizione del Ministero, ora forse in ripristino) Stato • leggi “quadro” • funzione di coordinamento Regioni • fanno le leggi sul turismo • competenze limitate e specifiche, Province spesso per delega della Regione e comuni • ma grande rilevanza (es.PRG) A.Macchiavelli
  6. 6. IL SISTEMA PUBBLICO DEL TURISMO GESTIONE PROMOZIONE Dipartimento Turismo c/o ENIT Pres.Consiglio Regioni o APT prov.autonome (modelli diversi) (20) PRO LOCO Comuni (org.volontari) A.Macchiavelli
  7. 7. COMPETENZE OPERATIVE: livello centrale Leggi “quadro” Parlamento Rapporti internazionali Dipartimento Coordinamento interno Turismo Tavolo di coordinamento Conferenza permanente Stato/Regioni indispensabile Promozione dell’Italia sui ENIT mercati internazionali A.Macchiavelli
  8. 8. COMPETENZE OPERATIVE: livello territoriale 1 Org. turistica territoriale Assessorati • programmazione regionali • coordinamento operatori • sostegno (leggi/incentivi) • riconoscimento e finanziamento attività dei privati • elaborazione informazioni Aziende di Promozione del promozione territorio sui turistica mercati interni Modelli diversi A.Macchiavelli
  9. 9. COMPETENZE OPERATIVE: livello territoriale 2 •Competenze specifiche limitate (es.alberghi) Province • competenze delegate dalle Regioni (es.esame professioni turistiche) • competenze sullo sviluppo del territorio •Competenze di controllo (licenze, verifiche sanitarie) Comuni Ma: competenze di gestione del proprio territorio! (Piani Regolatori Generali) Pro Loco (volontarie) •Accoglienza e informazione A.Macchiavelli
  10. 10. LA LEGGE QUADRO n.135/’01 • definisce ruoli e competenze • si inserisce nel processo “federalista” (Leggi “Bassanini e riforma titolo V Costituzione) • è legge di principi ⇒ alle linee guida le definizioni operative • Introduce i Sistemi Turistici Locali (con Fondo di Finanziamento) • Introduce il riconoscimento dei diritti del turista (Fondo di Dotazione per il Prestito) A.Macchiavelli
  11. 11. I NODI DELL’ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE • Superamento della barriera tra promozione e commercializzazione • con l’ampliamento dei mercati, strumenti di promozione per dimensioni territoriali più vaste • gestione organica dell’informazione (Osservatori Turistici) • Partnership con i privati • Co-finanziamenti (responsabilizzazione dei privati) A.Macchiavelli
  12. 12. L’INFORMAZIONE DOVE E’ IL TURISTA A.Macchiavelli
  13. 13. PULIZIA IN UN PARCO DI VELDEN…. ….E NELLE STRADE DI ZERMATT A.Macchiavelli
  14. 14. SEGNALAZIONE DI UN ALLOGGIO IN AUSTRIA A.Macchiavelli
  15. 15. L’ACCOGLIENZA IN UN ALBERGO DELLA CARINZIA A.Macchiavelli

×