Impatto economico del turismo

8,822 views

Published on

Published in: Travel
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
8,822
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
119
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Impatto economico del turismo

  1. 1. L’IMPATTO ECONOMICO DEL TURISMO Andrea Macchiavelli
  2. 2. Turismo ed effetti economici Motore dello Vantaggio sviluppo turistico economico Spesa = fatto reale (espressione di una scelta) Rilevanza Dipende da economica quanto incide la del T.sul sistema spesa tur.sugli economico altri consumi La spesa turistica cresce più di altre spese A.Macchiavelli
  3. 3. Arrivi ed entrate. 2005 ARRIVI ENTRATE ml. Var % Md $ Var% Francia 76 1,2 42,3 3,5 Spagna 55,6 6,0 47,9 5,8 USA 49,4 7,2 81,7 9,6 Cina 46,8 12,1 29,3 13,8 Italia 36,5 -1,5 35,4 -0,7 Regno Unito 30,0 8,0 30,7 8,7 Messico 21,9 6,3 11,8 9,3 Germania 20,1 1,5 29,2 5,6 MONDO 806 3,3 680 4,4 A.Macchiavelli
  4. 4. Esportazioni e Importazioni turistiche Vendiamo prodotti turistici agli stranieri Esportazioni turistiche In Italia Stranieri in Italia Acquistiamo prodotti turistici dagli stranieri Importazioni All’estero turistiche Italiani all’estero A.Macchiavelli
  5. 5. Bilancia turistica Esportazioni Importazioni turistiche turistiche SALDO (esportazioni turistiche nette) A.Macchiavelli
  6. 6. Impatto economico del turismo Effetti che la spesa turistica ha sulle variabili economiche Es. produzione reddito occupazione entrate della Pubblica Amministrazione Analisi del moltiplicatore NB: Impatto ec.dei progetti di sviluppo turistico Effetti economici derivanti dalla realizzazione di strutture e infrastrutture turistiche Analisi costi/benefici A.Macchiavelli
  7. 7. Effetti diretti, indiretti, indotti Derivanti dalla spesa per consumi DIRETTI direttamente effettuati dai turisti (Es. ricettività, trasporti, serv.balneari, rist….) Conseguenti alla spese che le aziende devono effettuare per fornire i servizi INDIRETTI al turista (Es. tovaglie, mobili, pubblicità, ecc) Conseguenti al maggior reddito INDOTTI accumulato dai residenti attraverso rendite, salari, profitti, interessi (Es. con i profitti del turismo apro un’azienda) A.Macchiavelli
  8. 8. Il concetto di moltiplicatore • si basa sul principio di interdipendenza delle attività economiche • Il M. stima gli effetti economici sulle diverse attività per effetto di una variazione della spesa turistica Quanto più sono le attività tanto più è difficile stimarlo! • Es. Una variazione della spesa, quali variazioni determina su: livello di produzione dell’economia livello di reddito delle famiglie livello livello livello di occupazione entrate della P.A. importazioni ? A.Macchiavelli
  9. 9. Il turismo nell’economia italiana Consumi turistici 2005 (prezzi correnti).Fatturato ML € % Var. 05/04 Stranieri 29.112 32,9 1,1 Italiani 59.445 67,1 2,4 TOTALE 88.557 100,0 2,0 • I dati sono moderatamente positivi, diversamente da quelli del WTO • spesa pro capite giorn. stranieri: 87 € (88 nel 2004 e 80 nel 2003); italiani 70 € (68 nel 2004) Fonte: CISET – Il turismo nell’economia italiana A.Macchiavelli
  10. 10. Moltiplicatore di una variabile economica (es. produzione) M= Spesa turistica % produzione 17 % Es. = 1,7 % spesa turistica 10 % Quindi: moltiplico la spesa per 1,7 per stimare il valore della produzione A.Macchiavelli
  11. 11. Il processo moltiplicatore Spesa turistica diretta I RF IL PA dispersione Spesa secondaria indiretta I RF IL PA dispersione Spesa secondaria indotta I RF IL PA A.Macchiavelli
  12. 12. I tipi di moltiplicatore q.tà di prodotto addizionale generato M.della da un aumento della spesa turistica produzione (livello della produz. non valore) q.tà di reddito addizionale (salari, M.del stipendi, profitti, interessi) reddito Esclusi i redditi degli stranieri conseguenti alle importazioni M.dell’ q.tà aggiuntiva di occupazione occupazione q.tà aggiuntiva di entrate della P.A. M.delle •Al lordo entrate pubbl. •Al netto (delle nuove spese attivate) A.Macchiavelli
  13. 13. Approcci metodologici Teoria di base Moltiplicatore keynesiano Modelli ad hoc Analisi input-ouput Simula l’impatto economico per ciascun settore degli sviluppi prodotti dal turismo A.Macchiavelli
  14. 14. Effetti economici negativi • Impiego di risorse che potrebbero essere destinate a scopi alternativi (costi opportunità) Es. - migrazioni da un’area all’altra - trasferimento lavoratori da un settore all’altro - importazione di lavoratori dall’estero • Preclusione all’impiego di risorse per altre attività o per la sicurezza Es. – sviluppo immobiliare in aree a rischio idrogeol. - sviluppo impiantistica montana Effetti spiazzamento A.Macchiavelli
  15. 15. Qualche rapporto (2005) • Consumi tur./consumi finali interni = 10,5% • V.A. (PIL) attivato dai consumi turistici = 69.861 ML € = 4,9 % PIL • stima “allargata” del PIL turistico (WTTC) = 8,8% PIL Fonte: CISET – Il turismo nell’economia italiana A.Macchiavelli
  16. 16. M= Quanto i consumi diretti attivano sul totale 69.861/45.318 2.534/1.577 12.983/5.559 A.Macchiavelli
  17. 17. Confronti: consumi stranieri -PIL Prezzi costanti . Numeri indice (1995=100) 116 PIL 114 112 110 108 106 104 CINR 102 100 98 CINR = Consumi in Italia di Non Residenti 96 1995 1999 2000 2001 2002 2003 2004 Fonte: CISET – Il turismo nell’economia italiana A.Macchiavelli
  18. 18. Turismo e altri settori Valore aggiunto 2005. (ml. €) Trasp.e comun. 91795 Alberghi e rist. 48987 Commercio 288203 Tessile, abbigl. 18338 Alimentari, bevande 32349 Metallo, macch.e f.e 96716 Pr.energetici 62498 Agricolt. 27734 Viaggi e turismo 69861 0 50000 100000 150000 200000 250000 300000 350000 A.Macchiavelli
  19. 19. Bilancia turistica 2005 A.Macchiavelli
  20. 20. Bilancia turistica A.Macchiavelli
  21. 21. Competitività di prezzo sui principali mercati di origine Tiene conto di tassi di cambio e inflazione: in che modo questi hanno operato per rendere la destinazione Italia più o meno conveniente ITP Indice prezzi turistici italiani CCTP Media ponderata dell’indice dei prezzi turistici dei paesi competitori dell’Italia su ogni mercato di domanda considerato Ponderazione: rapporto tra notti trascorse in ciascuna destinazione sul totale delle notti trascorse all’estero dai turisti originati da ciascun paese di domanda. A.Macchiavelli
  22. 22. Competitività di prezzo. Note alla lettura della tavola • serie espresse in dollari • a valori più bassi corrisponde un aumento di competitività • se un valore si riduce significa che l’aumento dei prezzi turistici dei paesi concorrenti è stato maggiore, su quel mercato, di quello dei prodotti italiani • indicatori: 1985=100 A.Macchiavelli
  23. 23. Turismo ed effetti economici A.Macchiavelli
  24. 24. Interpretazione della tavola • la situazione è peggiorata ovunque rispetto al 1985 (eccetto CH) •2001-02: recupero competitività generalizzato rispetti agli anni precedenti; • a partire dal 2003 le cose peggiorano • 1993: situazione peggiore in assoluto (svalutazione in corso, gli effetti non si sono ancora fatti sentire); A.Macchiavelli
  25. 25. Incidenza effetti di dispersione generati dalla spesa turistica italiana e straniera sul valore aggiunto attivato da ciascuna componente. 2004. Valori % A.Macchiavelli

×