• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
7 Web, scrittura, lettura
 

7 Web, scrittura, lettura

on

  • 440 views

Scrivere per il web, leggere nel web

Scrivere per il web, leggere nel web

Statistics

Views

Total Views
440
Views on SlideShare
440
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
8
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    7 Web, scrittura, lettura 7 Web, scrittura, lettura Presentation Transcript

    • Web
    • 2 SCRIVERE PER IL WEB
    • 3 Premessa La scrittura per la rete ha regole specifiche. Un testo ideato per la carta non è sempre adatto per il web. Scrivere per il web non significa solo scrivere testi facili e asciutti, ma gestire l’identità dell’organizzazione.
    • 4 La lettura sul web Disordinata. Più simile a quella di una rivista che di un libro. Se il navigatore non trova subito ciò che lo interessa, saluta e se ne va.
    • 5 Scrivere a “blocchi” Brevità. Testi lunghi come una schermata (massimo 20 righe, meglio 10). Titoli. Inserire microparagrafi.
    • 6 Evitare la parole inutili o generiche o non rilevanti Esempio: “Azienda leader nel settore” Come? Perché? Quanto produce?
    • 7 Utilizzare uno stile paratattico Tema affrontato.
    • 8 Scrivere titoli precisi per farsi trovare dai motori di ricerca Esempio: “Marea nera: Obama parla alla nazione”
    • 9 Inserire molte tag Immaginare cosa cerca l’utente di Google (sostantivi, nomi propri, #, parole “calde” ecc.).
    • 10 Inserire le “esche” La mappa. La pagina scritta deve diventare una mappa. Il navigatore darà uno sguardo cercando quello che gli serve. I grassetti sono utili a catturare la sua attenzione.
    • 11 Gestire i link, l’essenza dell’ipertesto L’ipertesto fa crescere il discorso in profondità, non in lunghezza. È necessario chiedersi cosa cerca il nostro lettore: cosa vuole sapere prima, cosa dopo.
    • 12 Gestire i link, l’essenza dell’ipertesto (segue) Pagine dello stesso sito in cui si trattano argomenti simili. Informazioni complementari. Approfondimenti. Opinioni di altri (magari, migliori delle nostre, perché dette meglio). Spiegazioni, glossari, voci di enciclopedia. Biografia di una persona citata. Video, pdf ecc. Da Luisa Carrada, Il mestiere di scrivere, Apogeo, Milano, 2008.
    • 13 Gestire i link, l’essenza dell’ipertesto (segue) Abbasso la genericità. Linkare una pagina precisa, non una homepage. Linkare parole, non frasi. Indicare esplicitamente quando linkiamo un video, un pdf o un file di altro formato.
    • 14 Scegliere un carattere tipografico leggibile Sempre “bastoni” oppure graziato per i titoli e “bastoni” per testi, grafici, didascalie. Caratteri bastoni (sans serif fonts) Verdana, Arial Caratteri graziati (serif fonts) Times, Garamond, Palatino Corpo leggibile (10 o 12).
    • 15 Impaginare i testi a bandiera, una colonna L’impaginazione dei testi a bandiera (allineamento a sinistra) garantisce una migliore leggibilità. Utilizzare una sola colonna di testo, non due allineate (larghezza colonna: 450-500 pixel).
    • 16 Impaginare i testi a bandiera, una colonna Esempio Geronimo Stilton, Il richiamo della foresta, Piemme, Milano, 2007.
    • 17 Vedi bene?
    • 18 Vedi bene?
    • 19 Adesso?
    • 20 E ora?
    • 21 Usare contrasti di colore che rendano il testo leggibile
    • 22 Amare gli spazi bianchi Far vivere il testo in spazi vuoti che lo incorniciano.
    • 23 Non urlare Evitare i testi in MAIUSCOLO, a meno che non siano titoli. Evitare gli spazi finalizzati a dare evidenza. Es. C O M U N I C A T O. Evitare i punti esclamativi!
    • 24 Elaborare abstract per “lanciare” articoli o testi lunghi Produrre un riassuntino dell’articolo, non riportare la copia del primo paragrafo.
    • 25 Farsi trovare dai motori di ricerca, qualche suggerimento Aggiornare; Usare parole che i navigatori associano spontaneamente al nostro tema; Essere generosi nell’inserimento dei contenuti.
    • 26 Call to action
    • 27 Rendere giustizia alla multimedialità
    • 28 Aiutare il cittadino
    • 29 Aiutare il cittadino