Newsletter ufficiale del VII Incontro mondiale delle famiglie
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Newsletter ufficiale del VII Incontro mondiale delle famiglie

on

  • 552 views

Il magazine ufficiale realizzato dalla Fondazione Milano Famiglie 2012 e dal Pontificio Consiglio per la Famiglia. Sul primo numero in primo piano il cammino di preparazione all'Incontro.

Il magazine ufficiale realizzato dalla Fondazione Milano Famiglie 2012 e dal Pontificio Consiglio per la Famiglia. Sul primo numero in primo piano il cammino di preparazione all'Incontro.

Statistics

Views

Total Views
552
Views on SlideShare
552
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Newsletter ufficiale del VII Incontro mondiale delle famiglie Newsletter ufficiale del VII Incontro mondiale delle famiglie Document Transcript

  • family2012 LA FAMIGLIA: IL LAVORO, LA FESTA A MILANO IL VII INCONTRO MONDIALE Rivista ufficiale del VII Incontro Mondiale delle Famiglie Numero 1 - Febbraio 2012 Lo stile accogliente della famiglia cristiananewsletter I Il cardinale Angelo Scola: I Il cardinale Ennio Antonelli: I Famiglie nel mondo Accoglieremo il Papa testimoniando «L’incontro mostrerà il volto «Così l’Australia l’attaccamento alla Chiesa di Roma internazionale della Chiesa» attende l’incontro di Milano» Mons. Jean Laffitte* Quando ho loccasione di entrare che tutti intervengano nella vivere la comunione. La famiglia vivono il servizio con tutte le nella casa di una famiglia, conversazione; tutti sono cristiana è un luogo dove si è persone che incontrano, piccoli segni mi dicono che essa abituati ad ascoltare quanto un attenti luno allaltro, dove i soprattutto quelle in difficoltà. è cristiana: spesso vedo appeso altro si esprime, anche se è il gesti e le parole sono LIncontro mondiale che vivremo alla parete un crocifisso e, se piccolo di casa che racconta un importanti, dove ci si aiuta e ci fra pochi mesi a Milano sarà partecipo al pranzo, facilmente fatto apparentemente banale. si sostiene l’uno l’altro, dove ci unoccasione privilegiata per mi viene chiesto di benedire la Non si tratta qui di semplice si vuole bene davvero, dove sperimentare questo stile mensa. buona educazione. Dietro questi lamore è semplicemente la accogliente nella famiglia e, più Cè spesso, però, un altro gesti semplici, cè uno stile logica che ispira e muove le ancora, tra famiglie di tutto il aspetto che sempre di più mi insegnato dai genitori che scelte concrete, anche quando si mondo : una apertura del cuore, colpisce e mi fa ringraziare il esprime come si è scelto di litiga e non si capisce. Ma cè di un entusiasmo e una gioia che si Signore per la casa che visito: lo vivere insieme, di relazionarsi, più. Le famiglie che ogni giorno potranno respirare nellaria e stile con cui tutti i membri della di essere famiglia. Giovani Paolo cercano, con laiuto del Signore, che renderanno quei giorni famiglia interagiscono tra loro e II, nella Familiaris Consortio (64) di vivere in questo modo, vivono particolarmente intensi e veri. con gli ospiti. A tavola questo riassume questo stile familiare semplicemente laccoglienza e il Anche per questo varrà la pena appare in modo chiaro: capita in tre parole: accoglienza, rispetto degli altri. In tutti essere a Milano in quei giorni. che i figli aiutino la mamma nel rispetto e servizio che luoghi che abitano (condominio, *Segretario Pontificio consiglio servire il cibo o nel riordinare, esprimono il modo familiare di scuola, ufficio, parrocchia), per la famiglia
  • IL TEMA SCELTO DA BENEDETTO XVI La famiglia, il lavoro e la festa. Il Papa: «Benedizioni di Dio per un’esistenza pienamente umana» “L a famiglia: il lavoro e la festa”. È il titolo scelto da Papa Benedet-aa to XVI per il VII Incontro mondiale delle famiglie, che si svolgerà a Milano dal 30 maggio al 3 giugno 2012. Preciso l’obiet- tivo: riscoprire la famiglia come “patri- monio di umanità” e rimetterla al cen- tro delle attenzioni non solo della Chiesa ma dell’intera società. Occorre promuovere una riflessione e un impegno rivolti a conciliare le esigenze e i tempi del lavoro con quelli della famiglia e a ricuperare il senso vero della festa, bb specialmente della domenica, pasqua settimanale, giorno del Signore e giorno delluomo, giorno della famiglia, della comunità e della solidarietà Il tema e la diocesi ospitante erano sta- «Lesperienza quotidiana – prosegue il Pa- comunità e della solidarietà». Nella let- ti annunciati dal pontefice al termine pa - attesta che lo sviluppo autentico tera il Papa indica con chiarezza gli obi- del precedente Incontro mondiale delle della persona comprende sia la dimen- ettivi per l’Incontro: «unoccasione priv- famiglie, svoltosi a Città del Messico nel sione individuale, familiare e comuni- ilegiata per ripensare il lavoro e la festa gennaio 2009. Nell’agosto dell’anno suc- taria, sia le attività e le relazioni fun- nella prospettiva di una famiglia unita e cessivo il Papa è tornato a precisare gli zionali, come pure lapertura alla spe- aperta alla vita, ben inserita nella soci- obiettivi della nuova edizione in una let- ranza e al Bene senza limiti. Ai nostri età e nella Chiesa, attenta alla qualità tera inviata all’allora arcivescovo di Mi- giorni, purtroppo, lorganizzazione del la- delle relazioni oltre che alleconomia del- lano, il cardinale Dionigi Tettamanzi, e voro, pensata e attuata in funzione della lo stesso nucleo familiare». al cardinale Ennio Antonelli, presidente concorrenza di mercato e del massimo Benedetto XVI infine insiste sull’opportu- del Pontificio consiglio della famiglia. profitto, e la concezione della festa nità di un adeguato cammino verso Scriveva Benedetto XVI: «Il lavoro e la come occasione di evasione e di con- l’evento, perché «per riuscire davvero festa sono intimamente collegati con la sumo, contribuiscono a disgregare la fruttuoso, non dovrebbe rimanere isolato, vita delle famiglie: ne condizionano le famiglia e la comunità e a diffondere uno ma collocarsi entro un adeguato percorso scelte, influenzano le relazioni tra i co- stile di vita individualistico. Occorre per- di preparazione ecclesiale e culturale», e niugi e tra i genitori e i figli, incidono sul ciò promuovere una riflessione e un im- suggerisce «un valido itinerario con inizia- rapporto della famiglia con la società e pegno rivolti a conciliare le esigenze e i tive a livello parrocchiale, diocesano e con la Chiesa. La Sacra Scrittura (cfr tempi del lavoro con quelli della famiglia nazionale». «Famiglie cristiane e comu- Gen 1-2) ci dice che famiglia, lavoro e e a ricuperare il senso vero della festa, nità ecclesiali di tutto il mondo – conclude giorno festivo sono doni e benedizioni di specialmente della domenica, pasqua il Papa - si sentano perciò interpellate e Dio per aiutarci a vivere unesistenza settimanale, giorno del Signore e giorno coinvolte e si pongano sollecitamente in pienamente umana». delluomo, giorno della famiglia, della cammino verso “Milano 2012”» I 2
  • L’arcivescovo di Milano no contesto socio-culturale, per- ché propone alla libertà il com- Scola: «Milano accoglierà il Papa pimento dell’uomo». testimoniando l’attaccamento L’incontro, ha aggiunto, «avrà delle positive ricadute su tutta alla Chiesa di Roma» la società civile milanese e lom- barda». «Il tema scelto – chia- risce - mira a sottolineare la I cristiani, proponendo la fami- lare a tutte le famiglie dell’Ar- necessaria unità della persona, glia «in tutta la sua bellezza», cidiocesi perché siano disponibili mediante una riflessione artico- «intendono testimoniare agli uo- all’accoglienza e alla collabo- lata sulla famiglia, il lavoro e la mini e alle donne del nostro razione: non importa la quantità festa (riposo). L’accoglienza di tempo» «che si può realizzare di tempo, di spazio o di disponi- migliaia di famiglie, provenienti l’oggettivo desiderio di infinito bilità che ciascuno potrà dare. da tutto il mondo, mostrerà che sta al cuore di ogni espe- Ognuno offra quello che può, come la partecipazione alla fede rienza di amore». Così scrive il senza pensare che è troppo favorisca l’integrazione. L’im- cardinale Angelo Scola, ar- poco». pegno già in atto di tutte le dio- civescovo di Milano, nella sua L’arcivescovo di Milano è poi tor- cesi lombarde per il VII Incontro prima lettera pastorale alla dio- nato a parlare del significato del Mondiale delle Famiglie è una cesi inviata in preparazione al VII Incontro mondiale in significativa manifestazione del- VII Incontro mondiale delle molteplici occasioni nel corso la feconda presenza del popolo famiglie e dal titolo “Il bene del- degli ultimi mesi. Ha spiegato cristiano nelle terre am- la famiglia”. L’arcivescovo indica che il VII Incontro mondiale brosiane». le priorità in vista dell’Incontro: delle famiglie sarà una «straor- «Sostenere le famiglie e aiutar- «Il lavoro sulle dieci catechesi»; dinaria occasione» per docu- le a vivere la loro responsabilità il sostegno alle famiglie, il mentare «l’attaccamento sin- ecclesiale e sociale – conclude soggetto «più colpito» dal «deli- cero e profondo alla Chiesa di Scola – rappresenta la modalità catissimo frangente socio-eco- Roma, pilastro e fondamento più realistica per assicurare il fu- nomico» e l’apertura all’ac- della fede cattolica. La persona, turo delle nuove generazioni. Se coglienza e al volontariato in la testimonianza ed il magistero non si promuove e non si ama la vista dell’evento. di Benedetto XVI, in quanto Suc- vita dal suo concepimento fino Scrive l’arcivescovo Scola: «Ri- cessore di Pietro, rafforzeranno al termine naturale si ruba il fu- volgo il mio invito forte e acco- in noi la convinzione che la fede turo a un uomo e si impoverisce rato alle comunità ed in partico- è ragionevole anche nell’odier- la comunità». I Il presidente del Pontificio Consiglio della FamigliaAntonelli: «L’incontro mostrerà all’Incontro mondiale con inizia-Il volto internazionale della Chiesa» tive a livello parrocchiale, dioce- sano e nazionale, valorizzandoLa preparazione nel mondo anche il XXX anniversario dell’E- sortazione apostolica Familiaris Consortio che è la magna charta«Grazie anche alla catechesi ora- cio consiglio della famiglia, che della famiglia della diocesi di della pastorale familiare nel no-mai tradotte in dieci lingue (ulti- con queste parole racconta come Brooklyn che coinvolgerà le stro tempo».ma in ordine di apparizione la ver- procede la preparazione al VII In- decine di etnie diverse presentisione araba curata dalla Chiesa contro mondiale delle famiglie. in questa Chiesa, le iniziative Il presidente del Pontificio con-libanese), famiglie di tutto il proposte in Francia e Spagna o siglio sottolinea come ogni edi-mondo, credenti e non, si stanno «Alcune Conferenze episcopali e congiuntamente da diverse dio- zione dei grandi raduni mondiali,confrontando su come vivono l’es- moltissime Diocesi – prosegue An- cesi del Piemonte, sono solo al- come le Giornate della gioventù eperienza della festa e del lavoro e tonelli - hanno organizzato con- cuni esempi del cammino». gli Incontri mondiali, esprima «ilsu cosa significhi fare tutto ciò vegni, settimane della famiglia, carattere universale dell’espe-evangelicamente». percorsi formativi, sui temi di Mi- Il cardinale Antonelli ricorda in- rienza cristiana». «Così accadrà aÈ uno sguardo sul mondo intero lano. Il II convegno nazionale fatti che «il Papa stesso nella sua Milano, quando la città sarà in-quello del cardinale Ennio An- delle famiglie ecuadoregne del lettera ha invitato a fare un cam- vasa da famiglie di tutte le partitonelli, il presidente del Pontifi- novembre scorso, la Settimana mino ecclesiale di avvicinamento del mondo». I 3
  • IL TEMA SCELTO DA BENEDETTO XVI Il convegno durante l’edizione del-l’Incontro mon- dialedelle famiglie aIn dieci catechesi il cammino di preparazione ValenciaFilm, musica e arte per approfondire V erso il VII Incontro mondiale delle famiglie parlando le lingue del mon- do. Per preparare l’appuntamento il Pon- testi del magistero, suddivise in tre grup- pi introdotti da immagini artistiche che visualizzano i principali contenuti. 4), il lavoro (5-7) e la festa (8-10. I testi «sono rivolti – conclude monsignor Bram- billa - alle famiglie e ai gruppi famiglia, tificio consiglio per la famiglia e la Dio- «Famiglia, lavoro, festa – spiega monsi- agli animatori, ai familiari, ai re- cesi di Milano hanno preparato un cam- gnor Franco Giulio sponsabili delle associazioni, mino di dieci catechesi, disponibili in Brambilla, neo vesco- movimenti religiosi e aggregazioni Il volume sette traduzioni ufficiali (italiano, in- vo di Novara, coordi- ecclesiali, ai diaconi, sacerdoti edelle catechesi glese, spagnolo, francese, tedesco, por- natore del gruppo di vescovi». preparatorie pubblicato toghese e polacco) e in una manciata di lavoro per la stesura da Lev altre versioni (arabo, ungherese, rumeno delle catechesi e co- I tre volumi e a breve anche in rus- presidente del Comita- del sussidio “In famiglia” so). Hanno per titolo il to scientifico prepara- tema stesso dell’in- torio del Congresso in- contro: La famiglia: il ternazionale teologico- lavoro e la festa. pastorale - sono le tre «Un sussidio prezioso – parole del tema propos- sottolinea il cardinale to dal Papa alle fami- Ennio Antonelli, presi- glie. Esse formano un trinomio che parte dente del Pontificio dalla famiglia per aprirla al mondo: il la- consiglio per la fami- voro e la festa sono modi con cui la glia - che può essere famiglia abita lo “spazio” sociale e vive il utilizzato direttamen- “tempo” umano”. Spiega ancora monsi- te nelle comunità ec- gnor Brambilla: “Le catechesi sono in- clesiali e nelle fami- trodotte da una prima sullo stile della vi- glie». Dieci catechesi ta familiare (1) e articolate in tre grup- bibliche, corredate da pi, riguardanti in sequenza la famiglia (2- 4
  • I ALL’UNIVERSITÀ LATERANENSE Un convegno sulla famiglia in televisione e al cinema La rappresentazione VII Incontro esperienze più concrete e dello spettacolo «ha cuori, della famiglia da mondiale delle costitutive delle dinamiche teste e passioni» parte dei mezzi di famiglie. familiari prende frequente introducendo le comunicazione – In apertura il rettore spunto la rappresentazione testimonianze degli attori televisione e cinema della Pontificia cinematografica. Su questo Alessio Boni e Cristiana in primis – condiziona Università si è concentrato l’intervento Capotondi e del regista fortemente le Lateranense, mons. di José Noriega Bastos, del Guido Chiesa. «L’arte dinamiche familiari e Enrico Dal Covolo, ha Pontificio Istituto Giovanni cinematografica – ha l’interazione della sottolineato come la Paolo II. ricordato Viganò – non è famiglia stessa con la narrazione Le peculiarità della famiglia solo rappresentazione ma società. Intorno a cinematografica e rappresentata nelle fiction percorso conoscitivo diventa questo nucleo televisiva si offra televisive sono state esperienza necessaria per tematico si è spesso come evidenziate da Chiara una conoscenza sviluppato il convegno «specchio efficace in Palazzini, vicepreside del complementare e profonda; “Quale famiglia per cui si possono Pontificio Istituto pastorale occuparcene significa aa quale società?” identificare e “Redemptor Hominis”, assumere la responsabilità mercoledì 11 gennaio presso riconoscere le dinamiche mentre mons. Dario E. di provare a comprendere le la Pontificia Università relazionali, vissute nel ritmo Viganò, preside del forme attestabili affinché Lateranense, inserito nel dell’esistenza quotidiana tra “Redemptor Hominis”, ha l’azione pastorale sia più cammino di preparazione al lavoro e festa». Dalle sottolineato che il mondo efficace».STRUMENTI MULTIMEDIALI I SOCIAL MEDIAPER APPROFONDIRE Monsignor Brambilla: le catechesi L’Incontro mondiale bb su Famiglia, lavoro e festaIn lingua italiana sono disponibili debutta su Facebookanche ulteriori strumenti, che utiliz-zano i linguaggi dei mezzi di comuni- propongono un trinomio che partecazione. La Fondazione Milano Fa-miglie 2012 ha realizzato tre volumi dal dalla famiglia per aprirla al mondo: Il VII Incontro Mondiale è anche sui social media. Da metàtitolo “In famiglia” (Editore Itl – Cen- il lavoro e la festa sono modi con dicembre 2011 è attiva la paginatro Ambrosiano, prenotazioni tel. cui la famiglia abita lo “spazio” Facebook ufficiale dellincontro:02.67.13.16.37), che conservando in- www.facebook.com/milanofamilytegralmente le catechesi ufficiali del- sociale e vive il “tempo” umano 2012, che nel giro di un meselIncontro, si propongono come «cas- già contava 1500 fans.setta degli attrezzi» con cui personal- Sul social network si trovanoizzare i dieci capitoli di catechesi su I DA MILANO A ROMA riproposti i contenuti presentiFamiglia, Lavoro e Festa. La storia degli Incontri mondiali sul sito www.family2012.com, della famigliaUno strumento di lavoro per chi vuole con la possibilità di condividerliaffrontare certe tematiche con un ap- e commentali con gli amici.proccio aderente alle nuove generazioni Gli Incontri mondiali sono stati avviati, per desiderio Family 2012 è presente anchee diversificato tra testi biblici, musica, del Beato Giovanni Paolo II, in occasione dell’Anno su un altro social media:film e arte. Il linguaggio delle immagini internazionale della Famiglia nel 1994. Il primo www.twitter.com/imf2012,aiuta a preparare l’Incontro mondiale appuntamento si tenne a Roma con il titolo “La il microblogging dove si comunicaanche con la proposta “Stili di vita”, famiglia, cuore della civiltà dell’amore”. Seguirono in soli 140 caratteri (oltre 200dieci brevi film, della durata di pochi gli Incontri mondiali a Rio de Janeiro (1997 - La follewers, tra cui diocesiminuti, pensati come approfondimento famiglia: dono e impegno, speranza dell’umanità); straniere e giornalisti). Successodel percorso di catechesi. Roma (2000, nel contesto del Giubileo delle Famiglie anche con la presenza suDieci storie di famiglie eccezional- - I figli, primavera della famiglia e della società); Youtube (21.500 visualizzazioni).mente normali che si raccontano dando Manila (2003 - La famiglia cristiana: una buona L’Incontro, infine, non potevacosì l’opportunità a chi le ascolta di novella per il terzo millennio); Valencia (2006 - La mancare su Google+, la nuovaavvicinarsi ai temi famiglia, lavoro e trasmissione della fede nella famiglia); Città del rete sociale targata Googlefesta. I filmati sono disponibili sul sito Messico (2009 - La famiglia, formatrice ai valori all’indirizzowww.family2012.com nella sezione ma- umani e cristiani). www.gplus.to/family2012.teriali, in italiano. I 5
  • LE FAMIGLIE NEL MONDO AUSTRALIA Ron e Mavis Oceania CAPITALE: Camberra Pirola, accompagnatori POPOLAZIONE: 22.600.000 gruppo GOVERNO: Monarchia australiani parlamentare federale a Family 2012L’attesa in Australia per l’Incontro mondiale«Non valutare le persone dallo stipendio» Q uando ci viene chiesto perché siamo così entusiasti dell’Incontro Mondiale delle Famiglie, rispondiamo: ‘Per il permettere loro di essere in comunione con l’Incontro Mondiale almeno spiritual- mente, nel nostro paese sono state dis- sembra avere rispetto per le persone in base al loro stato sociale o reddito. A questo si aggiungono le pressioni causate tema’. Che cosa ci potrebbe essere di più tribuite le Catechesi preparatorie alle par- da turni variabili o lunghi periodi di viag- importante e vicino alle famiglie dal pun- rocchie e alle associazioni di famiglie. Og- gio, che talvolta portano un membro del- to di vista pratico del “lavoro” e della ni famiglia ha le sue complesse relazioni, la famiglia lontano per parecchi giorni al- “festa”? Naturalmente ci sono altri ele- la sua storia e i suoi doni. Tuttavia il lavoro la volta. Così mentre da una parte il la- menti molto allettanti, come l’opportu- e la festa restano le principali modalità at- voro è un bene essenziale, la sfida che ci nità di condividere con altre famiglie, traverso le quali ogni famiglia può si presenta è quella di tenere sotto con- provenienti da ogni angolo della terra, il crescere come “comunità d’amore” e trollo il lavoro e non permettere che sia il senso della comunione con il Santo Padre rispecchiare la presenza di Dio. lavoro a controllare noi. Analogamente laaa e la Chiesa universale, per non parlare poi festa è una “lama a doppio taglio”. È dell’attrattiva esercitata da un città viva UN EQUILIBRIO DA TROVARE giusto fare festa per ringraziare il Signore come Milano. Ciononostante, la maggior Anche nella attuale congiuntura di crisi delle molte benedizioni che ci dona, spe- parte delle famiglie australiane non avran- economica, molti membri delle famiglie cialmente per quanto riguarda le re- no la possibilità di essere presenti a causa australiane riescono a trovare un lavoro. lazioni con coloro che più ci stanno vicino bb della barriera della distanza. Quindi per Che benedizione! Il lavoro è essenziale – le nostre famiglie. Gli australiani sono per il sostentamento della famiglia. Ci molto orgogliosi della loro capacità di far Gli studi mostrano che sfida anche a sviluppare i nostri doni ai festa. Tuttavia viviamo in una società massimi livelli possibili, donandoci dignità laica e se non diamo un senso ai doni di in gran parte delle famiglie e uno scopo da raggiungere. Ma troppe Dio, anche il fare festa può risultare ego- australiane si mangia volte il lavoro può risultare distruttivo. Le centrico e vano. Come ha sottolineato il separatamente o di fronte famiglie si trovano ad essere valutate più Santo Padre in un messaggio di Natale, per la loro produttività economica che ‘La festa si può organizzare, la gioia no”. alla televisione per il loro “capitale sociale”, le loro re- La gioia deriva da un senso di gratitudine lazioni e i loro valori. La nostra società per i doni di Dio e da uno stile di vitaUna famiglia, una storia I Boyd: padre, madre e sette figli: «Il segreto della vita quotidiana? Lavorare insieme per rimanere uniti» La nostra famiglia vive in una cit- da casa per alcuni giorni ogni vol- tà costiera di una diocesi aus- ta. Questa è sicuramente una sfida traliana rurale. Con sette figli, la particolare non solo per Ursula, ma creazione della nostra famiglia ha anche per i nostri bambini. Stiamo richiesto parecchio lavoro: lavoro cercando di far passare a loro dall’interno della famiglia e lavoro l’idea che il lavoro esterno ha la fi- all’esterno. nalità di sostenere la famiglia ma Recenti avvenimenti hanno impos- che tutte le decisioni legate alla to a Mark di accettare un lavoro carriera devono tenere conto del- che gli richiederà di stare lontano l’importanza centrale delle nostre 6
  • NEWS I DAL PONTIFICIO CONSIGLIO Il card. Antonelli alla 47° Giornata del matrimonio Il cardinale presidente Ennio Antonelli a Barcellona; il segretario mons. Jean Laffitte a Coutonou in Benin; l’officiale don Andrea Ciucci a Salerno: queste le tre “trasferte” del Pontificio consiglio per lacaratterizzato dall’attenzione verso gli lazioni familiari. Gli studi mostrano che Una veduta Famiglia svoltesi a gennaio 2012.altri. Questo nasce e cresce attraverso la in gran parte delle famiglie australiane si della baia Il cardinale, a Barcellona, nel di Sidneyscuola della vita familiare quotidiana. mangia separatamente o di fronte alla con il Teatro corso della 47° giornata dedicataPrima di tutto serve del tempo per stare televisione. dell’Opera al matrimonio e alla famiglia perinsieme. Paradossalmente nell’era degli una nuova evangelizzazione, haelettrodomestici e dei dispositivi elet- L’INCONTRO MONDIALE, sottolineato in primo luogo latronici che ci facilitano la vita, siamo ric- UN’OCCASIONE DA COGLIERE “svolta storica” in cui viviamo;chi materialmente ma “poveri di tem- Perciò non vediamo l’ora di prepararci la famiglia nel disegno originariopo”. Le maggiori sfide che dobbiamo af- per l’Incontro Mondiale delle Famiglie in della creazione: unità efrontare provengono dalle cose buone comunione con altre persone che come fecondità; la famiglia cristianadelle nostre vite, come il lavoro, che ten- noi considerano un valore la vita familiare chiesa domestica; l’impegnodono a soverchiarci. Questa sensazione si e i suoi doni alla società. Speriamo di im- sociale e caritativo dellasente maggiormente durante i fine setti- parare nuovi modi per trovare un equilib- famiglia; le priorità pastorali. Amana che dovrebbero essere momenti rio tra il lavoro e la festa e specialmente Caotonu, il vescovo segretariopreziosi da dedicare con la propria pre- per rivendicare nuovamente la domenica mons. Laffitte ha preso partesenza gli uni agli altri. Invece il grande come “Il giorno del Signore”. insieme con il cardinale Robertamore degli Australiani per lo sport fa sì Attraverso gli inevitabili alti e bassi della Sarah al X anniversario dellache la maggior parte dei fine settimana vita quotidiana, le famiglie cristiane che Fédération Africaine d’Actionvenga trascorso accompagnando i bambi- sono consapevoli della loro missione sono Familiale. A Salerno don Ciuccini alle loro attività sportive. E con en- come fari per le altre famiglie e diven- ha parlato durante il secondotrambe i genitori che spesso lavorano tano quindi “agenti di evangelizzazione”. incontro di formazione del clerofuori casa e con i negozi aperti anche al- Questo periodo di preparazione per l’In- dell’arcidiocesi. Tutte le notiziela domenica, lo shopping del fine setti- contro Mondiale è per noi un invito a rac- che riguardano il Pontificiomana diventa la norma. Anche la tec- cogliere la sfida di trasformare tutto ciò Consiglio per la Famiglia sul sitonologia moderna e i social network stan- in realtà per un maggior numero di www.familia.va. I aano lanciando una grossa sfida alle re- famiglie australiane. I bbrelazioni familiari. La nostra pre- Il lavoro fuori casa ha la finalità di sostenere chiederci cosa abbiamo fatto disentazione di un’etica del lavoro la famiglia, ma tutte le decisioni legate sbagliato.positiva implica l’aspettativa che alla carriera devono tenere conto dell’importanza E a tenere unito tutto questo c’è iltutti i membri della famiglia con- centrale delle relazioni familiari potente filo della preghiera ditribuiranno allo svolgimento dei famiglia. Cerchiamo sempre dicompiti quotidiani. Indipendente- della famiglia si realizza in feste nascere il più grande senso di partecipare alla Messa domenicalemente dall’età, tutti hanno un speciali. Una sfida maggiore ci famiglia, la festa delle nostre vite insieme come famiglia. In questacompito o un ruolo da svolgere viene invece lanciata dalla con- insieme. celebrazione comunitaria ci ralle-nella famiglia. Siamo convinti che sapevolezza di quanto sia più fati- Questo legame affettivo poi si riv- griamo e traiamo forza dalle altreuna famiglia che lavora insieme coso riuscire a cenare insieme og- ela essenziale per aiutarci a su- famiglie. È tutto parte del cicloresta unita. ni qualvolta sia possibile. D’altra perare gli inevitabili “giorni di regolare di lavoro e festa.Anche una famiglia che si diverte parte è proprio questo tempo ded- buio” che di tanto in tanto si pre-insieme resta unita. Il giusto ri- icato al sedersi insieme e as- sentano nella nostra esistenza. In Mark e Ursula Boyd di Yeppoonconoscimento delle tappe fonda- coltare gli eventi che ciascuno questi momenti corriamo il peri- (Diocesi di Rockhampton),mentali di vita di ogni membro vive durante la giornata che fa colo di perdere la speranza o di Queensland, Australia 7
  • INFORMAZIONI UTILI Programma provvisorio del VII Incontro Mondiale delle Famiglie MAGGIO MAGGIO MAGGIO GIUGNO GIUGNO GIUGNO Martedì 29 Mercoledì 30 Giovedì 31 Venerdì 1 Sabato 2 Domenica 3 S. Messa S. Messa S. Messa nelle Parrocchie nelle Parrocchie nelle Parrocchie (fieramilano city) (fieramilano city) (fieramilano city) (fieramilano city) Fiera della famiglia Congresso teologico Congresso teologico Congresso teologico Libreria pastorale pastorale pastorale Internazionale Fiera della famiglia Fiera della famiglia Fiera della famiglia Libreria Libreria Libreria Internazionale Internazionale InternazionaleMATTINO Accoglienza Congresso Congresso Congresso Celebrazioni h. 10.00: delle delegazioni 9.30 Cerimonia 9.30 III relazione 9.30 V relazione e incontri S. Messa solenne e delle famiglie di apertura 11.00 IV relazione 11.00 VI relazione nelle Parrocchie presieduta Inaugurazione 10.00 I relazione 13.00 pausa pranzo 13.00 pausa pranzo o per movimenti da Benedetto XVI della Fiera 11.30 II relazione o per specifici (Milano Parco Nord della Famiglia 13.00 pausa pranzo gruppi Aeroporto di Bresso) (fieramilano city) (a Milano e in altre (in diversi luoghi nel pomeriggio dibattiti, diocesi lombarde) significativi cammino verso testimonianze, incontri, dibattiti, di Milano) larea dellevento tavole rotonde testimonianze, incontri, dibattiti, con il PapaPOMERIGGIO 15.00 I sessione tavole rotonde, testimonianze, 17.00 II sessione workshops tavole rotonde, workshops h. 20.00 concerto alla Scala riservato alle delegazioni cena presso cena presso cena presso dal tardo le famiglie il luogo degli le famiglie pomeriggio ospitanti o presso eventi pomeridiani ospitanti o presso momento le Parrocchie le Parrocchie di accoglienza e preparazione allIncontro con il PapaSERA accoglienza e festa momento di festa h. 21.30 a seguire a cura e presso presso il Adorazione Festa delle le Parrocchie, luogo degli eventi Eucaristica Testimonianze Comunità Pastorali, pomeridiani in Duomo con Benedetto XVI gruppi, associazioni e nelle principali (Milano Parco Nord e movimenti Basiliche e Chiese Aeroporto di Bresso) ospitanti della Diocesi I APPELLO AI LOMBARDI I PER PARTECIPARE Il Papa invita all’accoglienza dei Le Iscrizioni sul sito www.family2012.com pellegrini che andranno a Milano C’è tempo fino al 31 marzo 2012 «Invito le famiglie di Milano e della Lombardia ad Al VII Incontro mondiale delle famiglie ci si iscrive via internet. È possibile sul aprire le porte delle loro case per accogliere i sito www.family2012.com, in italiano e altre cinque lingue, dove si possono pellegrini che verranno da tutto il mondo. scegliere i diversi “pacchetti di ospitalità” e sul quale si può immediatamente Nell’ospitalità sperimenteranno gioia ed entusiasmo: è perfezionare l’iscrizione con il pagamento on-line. bello fare conoscenza e amicizia, raccontarsi il vissuto Per partecipare all’Incontro si potrà scegliere tra una permanenza “lunga” di famiglia e l’esperienza di fede ad esso legata». Con (pacchetti A) con partecipazione all’intera iniziativa, comprendente il questa esortazione Papa Benedetto XVI, ha chiamato le Congresso internazionale teologico-pastorale, gli eventi collaterali e gli famiglie lombarde all’accoglienza dei fedeli che incontri con il Papa (30 maggio – 3 giugno) e un soggiorno “breve” (pacchetti parteciperanno al VII Incontro mondiale delle famiglie. B) solo per gli incontri con il Papa dal 1° al 3 giugno. Newsletter di www.family2012.com - sito registrato al Tribunale di Milano n. 266 del 13 maggio 2011 - direttore responsabile Davide Milani 8