Digit 2.0
       Dalla dematerializzazione del fascicolo
       processuale alla gestione Web 2.0
       della Giustizia.....
Il “modello” Digit
   Digit nasce nel 2004 presso il Tribunale di
    Cremona con l’obiettivo di razionalizzare la
    ge...
I Valori di Digit
   Elevato risparmio economico e recupero di
    efficienza con la gestione digitale della
    document...
Digit: i risultati raggiunti (1)
   Ad oggi a Cremona sono stati dematerializzati
    oltre 900 procedimenti penali di ud...
Digit: i risultati raggiunti (2)
   Tutte le sentenze penali del Tribunale di
    Cremona (circa 900/anno) sono disponibi...
Digit: i risultati raggiunti (3)
   Piazza della Loggia (873.000 pagine)
     Dematerializzazione degli 800 faldoni con ...
Digit: i risultati raggiunti (4)
   Per conto del Tribunale di Milano e di Lodi sono stati
    dematerializzati gli atti ...
I fattori decisivi di Digit.. “The era
of semplicity”
   La scelta del formato documentale PDF e di strumenti
    applica...
Le sfide per una Giustizia 2.0
   Eliminare i tempi di attesa (dei testimoni, periti, avvocati)
    e di accesso alla doc...
Nasce digit2.0
   Il Tribunale di Cremona in collaborazione con Adobe
    ha presentato l’evoluzione Web 2.0 di Digit:
  ...
L’evoluzione di Digit
   Digit Copie (2004-2007)
     Dematerializzazione dei fascicoli processuali penali
     Demater...
digit2.0 : Comunicazione
   Comunicazioni sicure all’interno dell’ammini-
    strazione giudiziaria e con gli attori este...
digit2.0 : Condivisione
   Produzione di tutta la documentazione in formato
    ISO PDF/A, immediatamente fruibile e arch...
digit2.0 : Collaborazione
   Adozione sistematica di strumenti di Web
    Conferencing e VoIP grazie alla soluzione
    A...
digit2.0 : Conservazione
   Realizzazione dell’archivio documentale in logica
    ECM (Electronic Content Management), gr...
digit2.0 : Conformità
   Digit 2.0 nasce con la prerogativa della conformità
    alla normativa e agli standard di riferi...
Adobe Acrobat 9
   Digit utilizza Adobe Acrobat 9 nella fase di
    digitalizzazione dei fascicoli cartacei
     Control...
Adobe Acrobat.com
   Adobe Acrobat.com è un portale di servizi gratuiti che
    mette a disposizione:
     My Files
    ...
Adobe Acrobat Connect Pro
   Adobe Acrobat Connect Pro è la soluzione di Web
    Conferencing e rapid e-Learning completa...
Adobe LiveCycle ES
   Adobe LiveCycle ES è una suite integrata di
    Business Process Management orientata alla
    gest...
DIGIT 2.0 agli European
e.government Awards 2009
Incontro ven6  Pierpaolo Beluzzi - Digit
Incontro ven6  Pierpaolo Beluzzi - Digit
Incontro ven6  Pierpaolo Beluzzi - Digit
Incontro ven6  Pierpaolo Beluzzi - Digit
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Incontro ven6 Pierpaolo Beluzzi - Digit

796

Published on

I CASI DI ECCELLENZA in ambito PA, Finance, Industria
Venerdì 6 novembre '09
Pierpaolo Beluzzi - Digit
Il documento digitale può snellire e fare economie nelle procedure giudiziarie

Published in: Business, Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
796
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Incontro ven6 Pierpaolo Beluzzi - Digit

  1. 1. Digit 2.0 Dalla dematerializzazione del fascicolo processuale alla gestione Web 2.0 della Giustizia... before it’s too late! DOCUBUSINESS 09 Milano 6 novembre 2009 Pierpaolo Beluzzi – Magistrato, Tribunale di Cremona
  2. 2. Il “modello” Digit  Digit nasce nel 2004 presso il Tribunale di Cremona con l’obiettivo di razionalizzare la gestione del fascicolo processuale penale  Si pone l’obiettivo iniziale di dematerializzare il fascicolo cartaceo ma riesce a migliorare tutta l’attività operativa e gestionale che ruota intorno ad esso  Attività di Cancelleria  Interazione con altri Uffici (es. Procure)  Interazione con gli Avvocati
  3. 3. I Valori di Digit  Elevato risparmio economico e recupero di efficienza con la gestione digitale della documentazione processuale penale  Valorizzazione delle risorse umane interne attraverso la loro riqualificazione ad attività a maggiore valore aggiunto  Creazione di attività ad alto valore sociale nell’impiego dei detenuti nella fase di digitalizzazione dei documenti
  4. 4. Digit: i risultati raggiunti (1)  Ad oggi a Cremona sono stati dematerializzati oltre 900 procedimenti penali di udienza GUP per un totale di circa 500.000 pagine  Sono state distribuite più di 20 milioni di pagine in formato PDF agli avvocati e alle parti processuali  Ha il più basso costo di produzione per la dematerializzazione di una pagina: 0,05 € (equivalente al costo di una fotocopia)
  5. 5. Digit: i risultati raggiunti (2)  Tutte le sentenze penali del Tribunale di Cremona (circa 900/anno) sono disponibili in formato PDF  Presso la Casa Circondariale di Cremona è in corso la dematerializzazione di tutte le sentenze emesse dal 2000 al 2004  Digit è stato scelto dal Ministero Giustizia per dematerializzare gli atti dei processi per strage e dei principali mega-processi
  6. 6. Digit: i risultati raggiunti (3)  Piazza della Loggia (873.000 pagine)  Dematerializzazione degli 800 faldoni con un costo totale di 45.000 €  Rilasciate 23 copie in formato PDF pari a 20M pagg.  Tempo di rilascio di una copia digitale: 2 ore  Costo/pagina complessivo: 0,002 €  Il rilascio su carta avrebbe richiesto: ○ 436 gg/uomo per ogni copia ○ Un costo totale di 1 milione di Euro!
  7. 7. Digit: i risultati raggiunti (4)  Per conto del Tribunale di Milano e di Lodi sono stati dematerializzati gli atti relativi a:  Processi Antonveneta, Unipol, Telecom, altri processi della Direzione Antimafia di Brescia  Totale superiore a 1 milione di pagine [Presso ufficio Digit Tribunale di Cremona]  Strage di Piazza Fontana (300.000 pagine), Processo Telecom (300.000 pagine) [presso ufficio Digit Casa Circondariale di Cremona] Le proiezioni a livello nazionale sono di 45 milioni di pagine all’anno di informazioni da gestire.. o da disperdere
  8. 8. I fattori decisivi di Digit.. “The era of semplicity”  La scelta del formato documentale PDF e di strumenti applicativi semplici ed immediati, di larga diffusione e costo certo  Il mantenimento del paradigma della carta: fascicolo processuale  file PDF  Lo “snow-ball approach”  L’analisi Costi/Benefici e la pareto-efficienza  L’interesse di rendere disponibili e fruibili all’esterno dei Palazzi di Giustizia le informazioni contenute nei fascicoli processuali, per il pieno esercizio dei diritti delle parti, per una vera e sostanziale parità processuale nel rispetto delle regole e della normativa vigente
  9. 9. Le sfide per una Giustizia 2.0  Eliminare i tempi di attesa (dei testimoni, periti, avvocati) e di accesso alla documentazione (uffici rilascio copie, deposito atti)  Accelerare la risposta giudiziaria, con processi brevi e senza rinvii, con sentenze contestuali e immediate  Eliminare i costi generati dalle “sacche di inefficienza”  Eliminare gli oneri e i disagi ai testimoni, per esaltare il positivo approccio del cittadino di esercitare il diritto di partecipare all’amministrazione della Giustizia  L’obiettivo fondamentale è ritornare al naturale rapporto di fiducia fra il cittadino e il sistema Giustizia
  10. 10. Nasce digit2.0  Il Tribunale di Cremona in collaborazione con Adobe ha presentato l’evoluzione Web 2.0 di Digit:  Soluzioni sicure e alla portata di tutti gli attori  Utilizzo di strumenti e tecnologie Web-based di ampia diffusione e basati su standard internazionali  Massimo coinvologimento degli utenti interni ed esterni  I temi di riferimento:  Comunicazione  Condivisione  Collaborazione  Conservazione  Conformità
  11. 11. L’evoluzione di Digit  Digit Copie (2004-2007)  Dematerializzazione dei fascicoli processuali penali  Dematerializzazione degli atti dei processi per strage  Digit Connect (2007-2009)  Sperimentazione degli strumenti di Web Conferencing per le udienze online  Diffusione a livello nazionale di Digit Copie  Digit 2.0 (2009)...
  12. 12. digit2.0 : Comunicazione  Comunicazioni sicure all’interno dell’ammini- strazione giudiziaria e con gli attori esterni  Utilizzo della Posta Elettronica Certificata per tutte le operazioni di notifica, di inoltro di avvisi e di scambio di documentazione  Utilizzo della Firma Digitale PDF per tutte le operazioni di sottoscrizione dei documenti e degli atti ufficiali prodotti nei procedimenti giudiziari
  13. 13. digit2.0 : Condivisione  Produzione di tutta la documentazione in formato ISO PDF/A, immediatamente fruibile e archiviabile  Accesso remoto sicuro e controllato a tutta la documentazione processuale, dai fascicoli agli atti, fino alle sentenze, grazie alla soluzione Adobe LiveCycle Rights Management ES  Accesso da parte di avvocati, imputati, altri Uffici  Completo controllo dell’accesso ai dati e ai documenti e tracciatura delle attività svolte  Trasparenza nell’uso e massima flessibilità nella gestione delle regole di controllo e sicurezza
  14. 14. digit2.0 : Collaborazione  Adozione sistematica di strumenti di Web Conferencing e VoIP grazie alla soluzione Adobe Acrobat Connect Pro  Interrogatori, udienze, deposizioni, audizioni protette, sentenze  Accesso a difensori, imputati, testimoni, periti, interpreti, consulenti  Abbattimento totale dei costi di trasferimento delle persone  Completa possibilità di registrare le sessioni, integrabili come contributi multimediali all’interno dei fascicoli e delle sentenze
  15. 15. digit2.0 : Conservazione  Realizzazione dell’archivio documentale in logica ECM (Electronic Content Management), grazie alla soluzione Adobe LiveCycle Content Services ES  Archiviazione elettronica centralizzata e conservazione a lungo termine dei documenti e degli atti conforme alla normativa vigente  Completa integrazione con il flusso di lavoro in fase di formazione del fascicolo processuale  Gestione automatizzata dell’estrapolazione degli atti per l’inserimento nel fascicolo dibattimentale
  16. 16. digit2.0 : Conformità  Digit 2.0 nasce con la prerogativa della conformità alla normativa e agli standard di riferimento  Realizza da subito tutti gli obiettivi del Piano e-Gov 2012 e del Disegno di Legge di attuazione del Codice dell’Amministrazione Digitale nell’ambito della Giustizia  Costruito interamente sugli standard previsti dalle Regole Tecniche di prossima pubblicazione ○ PDF/A (ISO 19005) per la conservazione a lungo termine ○ Firma PDF (ISO 32000) per la firma digitale qualificata
  17. 17. Adobe Acrobat 9  Digit utilizza Adobe Acrobat 9 nella fase di digitalizzazione dei fascicoli cartacei  Controlla gli scanner ad alta velocità e produce PDF/A  Fornisce le funzioni OCR per il riconoscimento del testo e quelle di indicizzazione che ne consentono la ricerca  Produce i fascicoli assemblando le singole pagine e generando i segnalibri utili alla consultazione  Adobe Acrobat 9 è utilizzato nella fase di produzione e firma delle sentenze  Il documento redatto dal Giudice viene convertito in PDF/A e sottoscritto con Firma Digitale da Giudice e Cancelliere
  18. 18. Adobe Acrobat.com  Adobe Acrobat.com è un portale di servizi gratuiti che mette a disposizione:  My Files ○ Per archiviare file (fino a 5 GB)  Share ○ Per condividere file in modo sicuro  ConnectNow ○ Per comunicare e collaborare a livello di pagina  Buzzword ○ Per redigere documenti online in modo collaborativo  Digit sta sperimentando Acrobat.com come modello applicativo in logica Web 2.0 per operare in modo semplice e immediato con i soggetti coinvolti
  19. 19. Adobe Acrobat Connect Pro  Adobe Acrobat Connect Pro è la soluzione di Web Conferencing e rapid e-Learning completamente basata su Adobe Flash Platform  Consente l’accesso immediato al meeting virtuale non richiedendo l’installazione di alcun software specifico  Permette di condividere documenti, applicazioni, immagini, video, audio, collegamenti telefonici, chat  Grazie ad Acrobat Connect Pro, Digit realizza la collaborazione online tra tutti i soggetti coinvolti nelle fasi dibattimentali e in quelle preparatorie  La semplicità ed efficacia della soluzione ha consentito nelle fasi sperimentali di realizzare anche rogatorie internazionali
  20. 20. Adobe LiveCycle ES  Adobe LiveCycle ES è una suite integrata di Business Process Management orientata alla gestione di contenuti digitali  Fornisce strumenti per la creazione, conversione, assemblaggio, protezione, firma, verifica e per l’automazione e il workflow di documenti PDF e dati XML  Digit 2.0 utilizza i componenti di LiveCycle ES:  LiveCycle Rights Management ES ○ per il controllo dell’accesso ai documenti condivisi e la tracciatura degli eventi connessi al loro utilizzo  LiveCycle Content Services ES ○ La soluzione ECM basata sul motore open source Alfresco
  21. 21. DIGIT 2.0 agli European e.government Awards 2009

×