Your SlideShare is downloading. ×
Soft Knowledge
“Quello che non trovi nei documenti”
9 ottobre 2008
Soft Knowledge
“Quello che non trovi nei documenti”
9 o...
Soft Knowledge
“Quello che non trovi nei documenti”
9 ottobre 2008
Information Management University è un centro di
formaz...
Soft Knowledge
“Quello che non trovi nei documenti”
9 ottobre 2008
Information Management University è il partner AIIM
per...
Soft Knowledge
“Quello che non trovi nei documenti”
9 ottobre 2008
Information Management University è :
MARKET EDUCATION:...
Soft Knowledge
“Quello che non trovi nei documenti”
9 ottobre 2008
Information Management
University
E
DocuBusiness:
Soft Knowledge
“Quello che non trovi nei documenti”
9 ottobre 2008
Soft Knowledge
“Quello che non trovi nei
documenti”
… i...
Soft Knowledge
“Quello che non trovi nei documenti”
9 ottobre 2008
Francesco Paradiso
Responsabile Commerciale
SHARE. DONE!
Soft Knowledge
“Quello che non trovi nei documenti”
9 ottobre 2008
Un Sistema di Gestione
Documentale
consente la gestione elettronica
dei documenti prodotti e
scambiati all’interno di una
...
Ho trovato un documento, ma..
Qual è la sua storia?
A quali azioni aziendali è legato?
Chi ha contribuito ai contenuti?
In...
SOFT KNOWLEDGE
La natura della “conoscenza”
• è una qualità implicita nella persona
• non è descrivibile con modalità ogge...
SOFT KNOWLEDGE
Il SK è implicito in una azienda
… relazioni sociali tra colleghi, incontri, partecipazione a
convegni, ric...
SOFT KNOWLEDGE – LA SFIDA
• Se un collaboratore lascia l’azienda quel capitale
intellettuale se ne va con lui.
• Alcuni co...
SOFT KNOWLEDGE – CONCETTI CHIAVE
Il mondo appare oggi radicalmente
cambiato. Le aziende che riscuotono i
maggiori successi...
CODIFICARE IL SOFT KNOWLEDGE
Social Software
Costituisce un framework per catturare e condividere la
“Conoscenza” dell’org...
CODIFICARE IL SOFT KNOWLEDGE
Usando le piattaforme social è possibile catturare e prendere valore dalle
attività di relazi...
COME VALORIZZARE IL SK NELLA TUA IMPRESA
Implementazione del Knowledge nell’ Impresa
DMS Social
Enterprise
Tools
COME VALORIZZARE IL SK NELLA TUA IMPRESA
• implementa efficacemente il tuo social enterprise network
• declina ed uniforma...
WE+ WORKSPACE
Business Vision
workspace
empowering the social enterprise
Business VisionBusiness Vision
workspace
empoweri...
WE+ WORKSPACE
we+ workspace
Grazie al layer web
services per lo scambio dati
con applicazioni di terze
parti, si integra
p...
GRAZIE PER L’ATTENZIONE
Francesco Paradiso
Telefono: +39 0571 196 1286
Cellulare: +39 348 341 0362
Skype: francescoparadis...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Gestione Documentale - Bruno Conte, IMU

1,113

Published on

Published in: Business
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,113
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Gestione Documentale - Bruno Conte, IMU"

  1. 1. Soft Knowledge “Quello che non trovi nei documenti” 9 ottobre 2008 Soft Knowledge “Quello che non trovi nei documenti” 9 ottobre 2008
  2. 2. Soft Knowledge “Quello che non trovi nei documenti” 9 ottobre 2008 Information Management University è un centro di formazione permanente che ha come obiettivo la divulgazione della conoscenza nel settore dell’Enterprise Content Management, ovvero in quel campo dell’ICT che si occupa dei processi aziendali, della gestione dei documenti e, più in generale, di informazioni destrutturate. Bruno Conte Presidente
  3. 3. Soft Knowledge “Quello che non trovi nei documenti” 9 ottobre 2008 Information Management University è il partner AIIM per l’erogazione dei corsi certificati in Italia. LE TEMATICHE: ENTERPRISE CONTENT MANAGEMENT Enterprise 2.0 Information Organization & Access Business Process Management Electronic Record Management E-Mail Management
  4. 4. Soft Knowledge “Quello che non trovi nei documenti” 9 ottobre 2008 Information Management University è : MARKET EDUCATION: organizza e sponsorizza eventi e fornisce servizi di informazione che consentono agli utenti di specificare, selezionare e distribuire soluzioni ECM per risolvere i propri problemi organizzativi. PROFESSIONAL DEVELOPMENT: la formazione avviene tramite nostri partner mediante Corsi Certificati a livello Master, che includono Enterprise Content Management (ECM), Electronic Records Management (ERM), Business Process Management (BPM), Information Organization & Access (IOA/Search), Enterprise 2.0 (E2.0), and email management (EMM). I corsi sono disponibili in aula, mentre alcuni moduli sono disponibili anche a mezzo Web. PEER NETWORKING: crea opportunità che consentono ad utenti, fornitori, consulenti, ed il canale di collaborare e di connettersi, mediante strumenti web 2.0, la messa in rete dei gruppi, i programmi, i partenariati, ecc. INDUSTRY ADVOCACY: opera come voce della comunità ECM presso organizzazioni chiave, i media, il Governo ed i decision-makers.
  5. 5. Soft Knowledge “Quello che non trovi nei documenti” 9 ottobre 2008 Information Management University E DocuBusiness:
  6. 6. Soft Knowledge “Quello che non trovi nei documenti” 9 ottobre 2008 Soft Knowledge “Quello che non trovi nei documenti” … il document management nell’era 2.0
  7. 7. Soft Knowledge “Quello che non trovi nei documenti” 9 ottobre 2008 Francesco Paradiso Responsabile Commerciale
  8. 8. SHARE. DONE!
  9. 9. Soft Knowledge “Quello che non trovi nei documenti” 9 ottobre 2008
  10. 10. Un Sistema di Gestione Documentale consente la gestione elettronica dei documenti prodotti e scambiati all’interno di una organizzazione. HARD KNOWLEDGE “HARD KNOWLEDGE” di un DMS CATALOGAZIONE (dati e meta dati, indicizzazione, taxonomy, folksonomy, ranking, commenti…) ARCHIVIAZIONE (digitalizzazione, standardizzazione, storage…) RICERCA (dati e meta dati, full text, semantica, statistiche, BI…) DISTRIBUZIONE (workflow, publishing, versioning, sicurezza…) La “Conoscenza” in un’Azienda non è però costituita solo da documenti e informazioni ben codificate.
  11. 11. Ho trovato un documento, ma.. Qual è la sua storia? A quali azioni aziendali è legato? Chi ha contribuito ai contenuti? In che contesto è stato generato? Perché ci sono state delle revisioni? … COSA C’E’ DIETRO QUEL DOCUMENTO? La “conoscenza” appartiene ad uno “spazio locale”, fa parte di una “comunità di pratica” all’interno di una organizzazione; nasce e si sviluppa nei rapporti e nelle relazioni che i singoli intrattengono tra loro, con i clienti, i fornitori e i collaboratori nel corso e in occasione del loro particolare lavoro.
  12. 12. SOFT KNOWLEDGE La natura della “conoscenza” • è una qualità implicita nella persona • non è descrivibile con modalità oggettive • non è automaticamente “trasferibile” ad altri. SOFT KNOWLEDGE L’insieme di informazioni, conoscenza e capitale intellettuale, spesso frutto delle relazioni sociali, che ogni collaboratore possiede, ma che le normali applicazioni informatiche non riescono a catturare
  13. 13. SOFT KNOWLEDGE Il SK è implicito in una azienda … relazioni sociali tra colleghi, incontri, partecipazione a convegni, richieste, telefonate, coordinamento con altri, verifica delle attività di chi sta prima e dopo rispetto al proprio flusso di lavoro, organizzazione della posta, lo stato d’animo, le emergenze etc…
  14. 14. SOFT KNOWLEDGE – LA SFIDA • Se un collaboratore lascia l’azienda quel capitale intellettuale se ne va con lui. • Alcuni collaboratori contano sul fatto che … “l’Informazione è Potere!”… una sorta di garanzia … “essere indispensabili” in azienda. • Il SK non è spesso evidente al collaboratore: spesso pensa che i colleghi siano già allineati su ciò di cui lui è venuto a conoscenza. • C’è una correlazione molto stretta tra SK e TEMPO: più tempo un collaboratore passa in una azienda o in una organizzazione più SK acquisisce La sfida del Soft Knowledge…
  15. 15. SOFT KNOWLEDGE – CONCETTI CHIAVE Il mondo appare oggi radicalmente cambiato. Le aziende che riscuotono i maggiori successi in campo economico si impegnano al massimo per far si che quelle risorse che forniscono al meglio i servizi riescano a collaborare fra di loro, indipendentemente dalla loro dislocazione nello spazio geografico. La crescita del fattore collaborazione apre nuovi mercati per gli strumenti che facilitano la comunicazione e lo scambio di idee e di risorse in azienda. Negli anni a venire lo sviluppo della collaborazione sarà il fattore dominante per il project management.” Thomas Friedman: “The World is Flat: A Brief History of the Twenty-first Century” “Con social software indichiamo un insieme di tecnologie che mettono in condizione le persone di incontrarsi, scambiare informazioni e collaborare tramite l’ausilio del computer. Una piattaforma è un ambiente digitale in cui contributi ed interazioni sono resi disponibili in modo persistente nel tempo. L’aggettivo emergente significa che flussi e struttura non vengono imposti a priori ma che al contrario il software include meccanismi capaci di far emergere modalità di utilizzo nel tempo come frutto delle interazioni tra persone” Andrew McAfee, Harvard Business School Alcuni concetti chiave… COLLABORAZIONE SOCIAL SOFTWARE
  16. 16. CODIFICARE IL SOFT KNOWLEDGE Social Software Costituisce un framework per catturare e condividere la “Conoscenza” dell’organizzazione. Consente a chi partecipa di cogliere i vantaggi dell’intelligenza collettiva. Collaborazione Consente una comunicazione aperta fra i tanti professionisti di una organizzazione… e mette in gioco il “Soft Knowledge” (come “professionista” collaboro o competo con il Team)… la collaborazione esalta e premia l’abilità di condividere idee, documenti e informazioni in una relazione a tu per tu verso un collega o una pluralità di colleghi ottenendo un risultato finale di eccellenza
  17. 17. CODIFICARE IL SOFT KNOWLEDGE Usando le piattaforme social è possibile catturare e prendere valore dalle attività di relazione, che sono determinanti in qualsiasi lavoro, a qualsiasi livello, in modo da ottimizzare l’azienda e la sua organizzazione interna ed in modo da averne effettivi benefici anche per quella parte di attività già pienamente codificata Gli strumenti “Social Enterprise” stanno cambiando il paradigma del Soft Knowledge Il vero “Knowledge” Aziendale è un mix perfetto tra “Hard Knowledge” e “Soft Knowledge” ed il punto di forza sta nella capacità di considerare l’Impresa come un’area sociale in cui si fondono “Legami Forti” e “Legami Deboli” per dar vita ad un’unica conoscenza collettiva.
  18. 18. COME VALORIZZARE IL SK NELLA TUA IMPRESA Implementazione del Knowledge nell’ Impresa DMS Social Enterprise Tools
  19. 19. COME VALORIZZARE IL SK NELLA TUA IMPRESA • implementa efficacemente il tuo social enterprise network • declina ed uniforma tutti gli strumenti di collaborazione e comunicazione all’interno di un unico ambito facilmente riconducibile alle dinamiche di qualsiasi impresa: utenti, blog, wiki, file, calendari, documenti sono sempre legati tra loro e resi leggibili perché associati agli obiettivi aziendali we+ workspace we+ workspace • valorizza il SK nell’impresa • non sostituisce un DMS e non si sovrappone al lavoro quotidiano • si integra perfettamente con esso (mash-up, webservices) • rappresenta il front-end della “Collaborazione” aziendale (Persone, Tempo, Conoscenza)
  20. 20. WE+ WORKSPACE Business Vision workspace empowering the social enterprise Business VisionBusiness Vision workspace empowering the social enterprise we+ workspace: introduce in azienda i vantaggi delle applicazioni “social” implementando, con unica piattaforma Enterprise 2.0, strumenti coordinati fra loro e facilmente integrabili con le altre piattaforme aziendali.
  21. 21. WE+ WORKSPACE we+ workspace Grazie al layer web services per lo scambio dati con applicazioni di terze parti, si integra perfettamente con qualsiasi DMS. layer webservices di we+ we+ Content = Qualsiasi DMS
  22. 22. GRAZIE PER L’ATTENZIONE Francesco Paradiso Telefono: +39 0571 196 1286 Cellulare: +39 348 341 0362 Skype: francescoparadiso Email: f.paradiso@yooplus.com Web: www.yooplus.com YOOPLUS – Padiglione F, Stand H01

×