0
PDF/a: il nuovo standard per la gestione documentale. Introduzione al PDF/a Dott. Raffaele Bernardinello Direttore Tecnico...
<ul><li>Nella logica di essere punto di riferimento tecnologico sull’utilizzo del PDF/A come formato standard, CM Trading,...
<ul><li>PDF rappresenta oggi lo standard per quanto riguarda la gestione documentale: </li></ul><ul><li>La facilità di let...
<ul><li>Il PDF “ben fatto” oggi garantisce la buona riproducibilità  del documento, ma tra 100 anni ? </li></ul><ul><li>In...
<ul><li>Oggi il formato PDF, da solo, non risolve realmente tutti i problemi di compatibilità che potrebbero rendere illeg...
<ul><li>Il PDF/a è uno standard ISO che soddisfa le esigenze di archiviazione a lungo termine: </li></ul><ul><li>non deve ...
<ul><li>Il PDF/a è uno standard ISO: </li></ul><ul><li>Basato sulla versione PDF 1.4 </li></ul><ul><li>Tutti i fonts devon...
Lo standard PDF/a solo per l’archiviazione a lungo termine ? <ul><li>I vantaggi che nascono dall‘utilizzo di uno standard ...
PDF/a lo standard per la gestione documentale <ul><li>Archiviazione: PDF, TIFF, JPEG, ecc.. -> PDF/a </li></ul><ul><li>E-M...
Come rendersi PDF/a compliant ? <ul><li>La scelta PDF/a implica cambiare il proprio work-flow documentale </li></ul><ul><l...
Come rendersi PDF/a compliant ? <ul><li>Caso 1 – esportazione o conversione singola </li></ul><ul><li>E‘ il più semplice, ...
Come rendersi PDF/a compliant ? <ul><li>Caso 2 – conversione massiva </li></ul><ul><li>E‘ il più complesso, in quanto la q...
Anomalie in conversione Title of the presentation 30 April, 2008
Anomalie in conversione Title of the presentation 30 April, 2008
<ul><li>I dati di produzione annuale </li></ul><ul><li>4  milioni di documenti spediti via e-mail </li></ul><ul><li>20  mi...
<ul><li>L’obiettivo che ha portato all’adozione del PDF/a come standard: </li></ul><ul><li>-  Poter gestire un solo format...
Grazie per l’attenzione ! [email_address] Dott. Raffaele Bernardinello Direttore Tecnico Gruppo CMT © 2010  PDF/A Competen...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Bernardinello - Pdf/A, il nuovo standard per la gestione documentale

637

Published on

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
637
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Bernardinello - Pdf/A, il nuovo standard per la gestione documentale"

  1. 1. PDF/a: il nuovo standard per la gestione documentale. Introduzione al PDF/a Dott. Raffaele Bernardinello Direttore Tecnico Gruppo CMT © 2010 PDF/A Competence Center, www.pdfa.org
  2. 2. <ul><li>Nella logica di essere punto di riferimento tecnologico sull’utilizzo del PDF/A come formato standard, CM Trading, con altri partner italiani e con </li></ul><ul><li>il supporto del Competence Center World Wide, ha creato il PDF/A Competence Center Italia. </li></ul><ul><li>L’elenco dei fondatori: </li></ul><ul><li>Bridge Technologies </li></ul><ul><li>C.M. Trading </li></ul><ul><li>E-Mission </li></ul><ul><li>EDEX </li></ul><ul><li>Intellidoc </li></ul><ul><li>Soluzioni Subito </li></ul><ul><li>Stabilimenti Tipografici Colombo </li></ul><ul><li>TecnoSolutions </li></ul>http://www.pdfa.org Il Competence Center
  3. 3. <ul><li>PDF rappresenta oggi lo standard per quanto riguarda la gestione documentale: </li></ul><ul><li>La facilità di lettura, l’indipendenza rispetto al S.O. e all’HW, la presenza di viewer gratuiti ne hanno favorito la distribuzione </li></ul><ul><li>La presenza di meccanismi di compressione lo rendono “leggero” </li></ul><ul><li>E’ relativamente facile creare un PDF da qualunque documento (presenza di diversi SW) </li></ul><ul><li>E’ un formato “aperto” </li></ul><ul><li>PDF è lo standard per l’archiviazione ? </li></ul><ul><li>Molti ERP oggi generano direttamente documenti PDF per l’archiviazione </li></ul>PDF (Portable Document Format) standard “de facto” per l’archiviazione
  4. 4. <ul><li>Il PDF “ben fatto” oggi garantisce la buona riproducibilità del documento, ma tra 100 anni ? </li></ul><ul><li>In 40 anni sono cambiati i supporti informatici (dalle schede perforate ai floppy disk) </li></ul><ul><li>I software documentali sono evoluti in maniera frenetica </li></ul><ul><li>Alcuni software sono spariti dal mercato alcuni sono in via di abbandono </li></ul><ul><li>Aziende una volta leader di mercato non esistono più </li></ul><ul><li>Il formato PDF stesso dal 1993 ad oggi ha subito una forte evoluzione </li></ul><ul><li>Tutto questo rende critica la garanzia di poter accedere ad un documento nella sua forma originale. </li></ul>Uno formato per l’archiviazione
  5. 5. <ul><li>Oggi il formato PDF, da solo, non risolve realmente tutti i problemi di compatibilità che potrebbero rendere illeggibile un documento in un futuro: </li></ul><ul><li>La gestione dei caratteri (se non embeddati) </li></ul><ul><li>La gestione del profilo colore </li></ul><ul><li>Utilizzo di layer </li></ul><ul><li>Ecc.. </li></ul><ul><li>Serve uno standard tale da garantire: </li></ul><ul><li>Che il documento non sia criptato e quindi sempre leggibile </li></ul><ul><li>Che possa essere visualizzato e stampato nella forma originale </li></ul><ul><li>Che sia indipendente da H/W e S/W </li></ul><ul><li>Che sia auto consistente (non necessiti di risorse esterne) </li></ul>Serve uno standard
  6. 6. <ul><li>Il PDF/a è uno standard ISO che soddisfa le esigenze di archiviazione a lungo termine: </li></ul><ul><li>non deve essere criptato </li></ul><ul><li>non deve avere un formato proprietario </li></ul><ul><li>non deve dipendere da codice proprietario o comunque dipendere da licenze terze </li></ul><ul><li>Deve poter essere visualizzato e stampato nella forma originale, ovvero senza variazioni di nessun tipo </li></ul><ul><li>Deve essere indipendente da H/W e S/W </li></ul><ul><li>Deve essere auto-consistente (non necessitare di risorse esterne) </li></ul><ul><li>Deve poter supportare la presenza MetaDati </li></ul>Cos’è il PDF/a ?
  7. 7. <ul><li>Il PDF/a è uno standard ISO: </li></ul><ul><li>Basato sulla versione PDF 1.4 </li></ul><ul><li>Tutti i fonts devono essere incorporati (compresi Curier, Helvetica, ecc…) </li></ul><ul><li>Ha il profilo colore incapsulato (Es. sRGB) </li></ul><ul><li>Supporta la compressione delle immagini con ZIP e JPEG (Non supporta compressione LZW) </li></ul><ul><li>Non permette le trasparenze </li></ul><ul><li>Non permette i layer </li></ul><ul><li>Non permette le immagini alternative </li></ul><ul><li>Supporta la presenza di Metadati e strutture dati in XML </li></ul><ul><li>Supporta la firma digitale </li></ul>Cos’è il PDF/a ?
  8. 8. Lo standard PDF/a solo per l’archiviazione a lungo termine ? <ul><li>I vantaggi che nascono dall‘utilizzo di uno standard ISO sono indipendenti dall‘utilizzo che viene fatto del file PDF/a, al di la quindi dell‘archiviazione a lungo termine: </li></ul><ul><li>Generazione di un flusso PDF standard „ben fatto“ utile anche per il mondo della stampa massiva </li></ul><ul><li>Utilizzo di un formato standard ISO per l‘archiviazione a lungo termine (compresa l‘archiviazione sostitutiva) </li></ul><ul><li>Nessun problema anche sul riutilizzo dei documenti ad esempio per la ristampa </li></ul><ul><li>Lo stesso formato utilizzato per l‘invio in e-mail, pertanto il destinatario riceve un documento facilmente archiviabile e stampabile </li></ul>1 October, 2010
  9. 9. PDF/a lo standard per la gestione documentale <ul><li>Archiviazione: PDF, TIFF, JPEG, ecc.. -> PDF/a </li></ul><ul><li>E-Mail: Test, HTML, GIF, JPEG, PDF, ecc… -> PDF/a </li></ul><ul><li>Stampa: AFP, PS, PDF, ecc.. -> PDF/a </li></ul><ul><li>PDF/a può diventare lo standard per l‘intero ciclo di gestione documentale, dall‘archiviazione a lungo termine alla stampa massiva </li></ul>1 October, 2010
  10. 10. Come rendersi PDF/a compliant ? <ul><li>La scelta PDF/a implica cambiare il proprio work-flow documentale </li></ul><ul><li>Caso 1 -> i documenti vengono creati direttamente in PDF/a oppure vengono convertiti attraverso plug-in o software di conversione </li></ul><ul><li>Caso 2 -> i documenti vengono convertiti in PDF/a attraverso un software di conversione massivo </li></ul>1 October, 2010
  11. 11. Come rendersi PDF/a compliant ? <ul><li>Caso 1 – esportazione o conversione singola </li></ul><ul><li>E‘ il più semplice, esistono sul mercato ormai diversi motori di composizione in grado di generare direttamente PDF/a, come esistono editor di testo in grado di salvare in forma nativa PDF/a ma anche prodotti e driver che effettuano una conversione in PDF/a </li></ul><ul><li>Office 2007, contiene l‘uscita nativa in PDF/a del documento </li></ul><ul><li>utilizzo di Adobe Distiller (Acrobat 8) </li></ul><ul><li>PDFTools </li></ul><ul><li>Ecc… </li></ul>1 October, 2010
  12. 12. Come rendersi PDF/a compliant ? <ul><li>Caso 2 – conversione massiva </li></ul><ul><li>E‘ il più complesso, in quanto la qualità della conversione dipende molto dalla qualità del documento in ingresso. </li></ul><ul><li>Esistono diversi software in grado di operare conversioni massive da formati diversi in PDF/a </li></ul><ul><li>Compart </li></ul><ul><li>PDFLib </li></ul><ul><li>ecc… </li></ul><ul><li>Le problematiche principali sono legate: </li></ul><ul><li>Gestione dei fonts in particolare se gestite con codifiche non univoche (Unicode) </li></ul><ul><li>Gestione dei layer e delle grafiche </li></ul>1 October, 2010
  13. 13. Anomalie in conversione Title of the presentation 30 April, 2008
  14. 14. Anomalie in conversione Title of the presentation 30 April, 2008
  15. 15. <ul><li>I dati di produzione annuale </li></ul><ul><li>4 milioni di documenti spediti via e-mail </li></ul><ul><li>20 milioni di documenti archiviati </li></ul><ul><li>7 milioni di documenti archiviati in forma sostitutiva </li></ul><ul><li>5 milioni di documenti postalizzati in forma cartacea </li></ul><ul><li>Oltre 60 milioni di pagine trattate </li></ul><ul><li>Tutto sullo standard PDF/a </li></ul>I numeri del Gruppo CMT
  16. 16. <ul><li>L’obiettivo che ha portato all’adozione del PDF/a come standard: </li></ul><ul><li>- Poter gestire un solo formato relativo ad un flusso documentale, in grado di essere trasversale a tutte le modalità di trattamento ed invio del documento stesso, ovvero ottenere un PDF “ben fatto”. </li></ul>Il modello del Gruppo CMT
  17. 17. Grazie per l’attenzione ! [email_address] Dott. Raffaele Bernardinello Direttore Tecnico Gruppo CMT © 2010 PDF/A Competence Center, www.pdfa.org
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×