Aprire un negozio online

889 views
757 views

Published on

Slide usate per il workshop "Aprire un negozio online" tenutosi al Craft Camp 2013

Published in: Business
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
889
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
49
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Aprire un negozio online

  1. 1. ARGOMENTI ­ Premessa ­ Target ­ Branding (base) Scelta del nome Avatar e Banner Fotografia Esempi ­ Descrizioni La storia del prodotto 5 modi per scrivere una descrizione ­ Prezzi Tre motivi per alzare i tuoi prezzi Come fare il prezzo Quando non si vende ­ Regolamento del negozio ­ Domande #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  2. 2. (Unabreve)Premessa #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  3. 3. (Unabreve)Premessa Non basta creare una vetrina perché i clienti arrivino! #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  4. 4. (Unabreve)Premessa Sii pronta a lavorare e imparare tanto, vendere online è roba da duri nonoslingeries.etsy.com #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  5. 5. (Unabreve)Premessa ...e dure! starforeman.etsy.com #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  6. 6. TARGET (Se vuoi vendere, devi sapere a chi vuoi vendere) ­ Cerca di immaginare la persona che potrebbe utilizzare il tuo prodotto ­ Le macrocategorie DONNE, UOMINI o BAMBINI non valgono. ­ Definisci i bisogni e i problemi del tuo cliente ideale ­ Cerca di capire come i tuoi prodotti potrebbero soddisfare tali necessità ­ Una volta scoperto tutto ciò potrai sviluppare il tuo brand intorno a queste informazioni #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  7. 7. TARGET #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  8. 8. BRANDING (La sostanza è importante ma a volte pure l’apparenza) Pensa in modo professionale, stai creando un “brand”, un marchio. Presta attenzione alla scelta del nome e all’immagine del tuo negozio nel complesso, in modo che comunichi la personalità del tuo prodotto e sia diretto ad uno specifico target. #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  9. 9. BRANDING Scelta del nome Il tuo nome finirà sul ba n n e r de l tu o n e go z i o , sui tuoi biglietti da visita, pagine facebook e twitter: scegli un nome che non odierai e che possibilmente non cambierai tra due mesi. #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  10. 10. BRANDING Scelta del nome 1. Scegli un nome che sia facile da ricordare e da scrivere anche per chi non è italiano, perché si vende sopratutto all’estero #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  11. 11. BRANDING Scelta del nome 2. Attenzione allo spelling! in un battibaleno ti potresti ritrovare con 500 biglietti da visita stampati col nome sbagliato, o peggio. #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  12. 12. BRANDING Scelta del nome ouch! #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  13. 13. BRANDING Scelta del nome 3. Sii sintetico: utilizza due o tre termini che facciano capire il prodotto o l’atmosfera o personalità del tuo negozio, o che abbiano a che fare col target a cui ti rivolgi. #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  14. 14. BRANDING Scelta del nome { 1. Controlla che il nome non sia già stato usato né sia protetto da copyright (cerca su Google). consigli 2. Usa il nome del tuo negozio ovunque (blog, facebook, twitter) così che i compratori possano trovarti in qualsiasi modo. 3. Puoi cambiare il nome del tuo negozio Etsy! Ovviamente fallo solo se è assolutamente necessario, dopodiché fallo sapere a tutti. 4. Fai il test di memoria: scrivi su un foglio i nomi dei negozi Etsy che ricordi a memoria, ed esaminali, cercando di capire come mai te li ricordi. #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  15. 15. BRANDING Scelta del nome Pe r c o n c l u d e r e : un bel nome non potrà mai sostituire un buon prodotto, che rimane sempre il fattore principale per il successo di un negozio! #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  16. 16. BRANDING Banner e avatar 1. Utilizza il banner e l’avatar del tuo negozio per creare un’immagine coerente e convogliare il messaggio che vuoi dare. 2. Nel banner scrivi il nome del negozio e una frase che in modo sintetico ne riassuma lo spirito 3. Utilizza una bella immagine dei tuoi prodotti, se non sei un grafico rimani minimalista, o alternativamente fatti fare un banner su misura dai molti grafici che trovi su Etsy. #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  17. 17. BRANDING Fotografia Le foto devono essere belle. (vedi workshop su come fotografare il tuo prodotto) #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  18. 18. BRANDING Esempio #1 ireneagh.etsy.com #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  19. 19. BRANDING Esempio #2 annalouvintage.etsy.com #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  20. 20. descrizioni Racconta la storia che c’è dietro il tuo prodotto e il tuo negozio #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  21. 21. descrizioni Chi compra su Etsy è alla ricerca di un’aura di particolarità e unicità, vuole qualcosa che abbia anima e personalità, perché quell’oggetto entrerà nella sua casa e nella sua vita. I clienti di Etsy non comprano un oggetto ma la storia che lo accompagna, che è innanzitutto la storia che TU racconterai dell’oggetto, che poi si trasformerà nella storia che racconteranno a sé stessi su ciò che l’oggetto significa per loro. Non è obbligatorio né strettamente necessario scrivere descrizioni che raccontino storie, ma fare ciò potrebbe aumentare il valore percepito dell’oggetto e quindi il suo valore oggettivo (leggi: il cliente è disposto a pagare di più). #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  22. 22. descrizioni 5. Identità. Cosa l’oggetto rappresenta o il significato che potrebbe avere nella vita altrui; tutti gli oggetti che usiamo o indossiamo raccontano qualcosa su ciò che siamo o vorremmo essere (es. se la sciarpa è elegante, casual, per la donna in carriera, per la ragazza che va per club, per l’uomo che non deve chiedere mai... ehm. eccetera.) 1. Origini. Se si tratta di fatto a mano, da dove hai tratto l’ispirazione per creare l’oggetto, qual è il tema o il significato dello stesso; se è vintage, dove è stato creato, in che periodo, chi l’ha usato, ecc. 2. Ingredienti. Quali materiali compongono il prodotto, cos’ha di speciale. 3. Formula. Come è stato fatto, se hai utilizzato procedimenti o tecniche particolari, magari inventate da te. 4. Esperienza. Cosa si prova ad usare/indossare l’oggetto, quali sensazioni provoca o potrebbe far vivere (no, non stiamo parlando di droghe! Faccio un esempio con la solita sciarpa: si potrebbe descriverne la morbidezza, raccontare di come sia calda e protegga dal vento, ecc.) Scegli uno dei precedenti punti e prova! Non devi scrivere un papiro, tre o quattro righe sono più che sufficienti. Il mio consiglio è di far vagare un po’ la mente e buttare giù quello che it passa per la testa; poi potrai rifinire il tutto e limare, l’importante è che tu scriva. #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  23. 23. descrizioni Esempio Quando sei un bambino, le proporzioni sono sempre strane: la tua testa è troppo grande, così come i tuoi piedi, e gli occhiali o l'apparecchio per i denti sono giganteschi rispetto alla tua faccia. I miei animaletti con gli occhiali vogliono solo dirti che sei eccezionale (come loro) anche se la tua testa è troppo grande, o se i tuoi occhiali sono strani, perché le sole cose importanti nella vita sono: avere zampine carine, avere una codina carina ed essere assolutamente fantastici! :D Il pupazzo è alto 11 cm. Può stare seduto senza supporto. Riceverai il pupazzo con un certificato di garanzia dove potrai scrivere il nome che avrai scelto per lui/lei. Questo pupazzo è cucito a mano, fatto di panno e imbottito con fibra sintetica e granulato plastico. Gli occhiali sono attaccati alla testa con la colla. Non lavabile, pulire solo a secco. Fatto in una casa senza fumo. trepuntozerocivette.etsy.com Non è consigliato per i bambini, perché il pupazzo ha piccole parti che potrebbero essere facilmente staccate. ©2013 Trepuntozero civette sul comò. All rights reserved. #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  24. 24. Decidereiprezzi I prezzi sono il nodo dolente di molti creativi, che si sottovalutano, sottostimano e sottopagano. E fanno male! #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  25. 25. Decidereiprezzi Tre motivi per alzare il prezzo 1) se tieni i prezzi troppo bassi, anche se vendi tanto, non avrai mai un reale guadagno, una volta tolte le spese (materiali, etsy, paypal, tempo impiegato a creare, tempo impiegato a fotografare e listare, eccetera.). 2) se hai prezzi molto bassi, gli acquirenti potrebbero percepire il tuo lavoro come di bassa qualità, creato con materiali scadenti o dubitare che sia fatto a mano. 3) con i prezzi molto bassi fai concorrenza sleale ai venditori della tua categoria, perché i tuoi prezzi non sono veritieri, non tenendo conto di tutti i fattori sopra elencati. #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  26. 26. Decidereiprezzi Come fare il prezzo? + c o s to de l l a v o r o (ovvero, la paga oraria che ti dai; ricordati che spesso non sei solo la mano d’opera ma anche la designer, la fotografa, la promoter, ecc.) + c o s ti m a te r i a l e (incluso il packaging del prodotto) + s pe s e a c c e s s o r i e (ovvero, le tasse Etsy e PayPal, costo dell’affitto del tuo studio, costo dell’hosting del tuo sito, ecc.) + pr o f i tto c h e v u o i r e a l i z z a r e (dipende se per te il negozio è un’attività secondaria o vuoi che diventi la principale, dal tipo di attività che svolgi e prodotto che vendi) = PR E Z Z O A L L ' I N G R O S S O x2 = PR E Z Z O A L D E T T A G L I O #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com A ggi u n ge r e : quota imprevisti perché non si sa mai cosa potrebbe andare storto: materiale rovinato, pacchetti persi, o altro.
  27. 27. Decidereiprezzi S e i l pr e z z o f i n a l e è tr o ppo a l to : ­ c’è qualcosa che potresti ottimizzare, che siano i materiali o i tempi di lavorazione, oppure anche il tipo di prodotto. ­ dato che si tratta di handmade, l’unica cosa che si può fare è cercare di emergere con prodotti unici, curando ogni aspetto del negozio, in particolare foto e descrizioni, per differenziarsi dagli altri. ­ cambia prodotto. #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  28. 28. Decidereiprezzi Se non vendi Co s a f a r e : prima di abbassare il prezzo, dovresti cercare di migliorare tutti gli aspetti del negozio: foto, descrizioni, ottimizzazione per la ricerca. C o s a NO N f a r e : non cercare di emergere dalla concorrenza grazie al prezzo, ma usa le tue capacità, talenti ed esperienze per creare qualcosa di unico; non avere paura di cambiare prodotto, se necessario e cerca sempre di capire ciò a cui dà valore il cliente. Se il prodotto è valido e presentato bene, venderai anche a dei prezzi elevati. Abbi fiducia in te stessa e in ciò che fai! #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  29. 29. regolamentodelnegozio (Patti chiari e amicizia lunga) Compilare in modo corretto e chiaro il regolamento del sito è fondamentale per includere tutte le informazioni che non possono essere ripetute in ogni inserzione e che il cliente DEVE sapere prima di comprare. #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  30. 30. regolamentodelnegozio Informazioni assolutamente da inserire: ­ Tutto ciò che riguarda le spedizioni (costi di spedizione e servizi, tempi di spedizione, mancati recapiti) ­ Tutto ciò che riguarda resi e sostituzioni (in caso di oggetto arrivato rotto o della misura sbagliata) ­ Tutto ciò che riguarda i tipi di pagamento (paypal, carta di credito, bonifico bancario, altro) Il regolamento del negozio deve essere in linea con il regolamento di Etsy (Do’s & Dont’s) e le leggi italiane. #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  31. 31. aiutoaiuto, e'tropparoba! N O PA N I C ! Su Etsy ci sono i TEAM, community di utenti a cui potrai iscriverti e che ti aiuteranno con consigli e informazioni su tutto ciò che riguarda la gestione del negozio. Esempio a caso: ETSY ITALIA TEAM! ci trovi qui http://www.etsy.com/teams/5056/etsy­italia (o facendo una ricerca con parole chiave "etsy italia" nella pagina dei team. O cercando su Google. O su Facebook. O su Twitter. O Pinterest o Flickr o Instagram. Insomma siamo ovunque e se vuoi trovarci ci riuscirai!) #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  32. 32. e ora Le vostre domande! #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com
  33. 33. grazie:) #CraftCamp2013 etsyitaliateam.blogspot.com

×