Costituzione e organizzazione di un comune

3,165 views
2,587 views

Published on

Un vademecum di concetti indispensabili per ogni cittadino.

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
3,165
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
47
Actions
Shares
0
Downloads
19
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Costituzione e organizzazione di un comune

  1. 1. L’organizzazione dello Stato
  2. 2. È la principaleÈ la legge fondamentale fonte del diritto.dello Stato. COSTITUZIONE Tipi di Costituzione: COSTITUZIONI COSTITUZIONI FLESSIBILI. BREVI . COSTITUZIONI COSTITUZIONI RIGIDE. LUNGHE.
  3. 3. 1a Costituzione Italiana.Concesso daCarlo Alberto Elezioni del 2nel 1848 al STATUTO Giugno 1946.Regno di ALBERTINOSardegna. Dalla MONARCHIA alla Esteso a tutto REPUBBLICA. il Regno Fu abolito dopo d’Italia nel la 2a Guerra 1861. Mondiale. 1° Gennaio 1948 entra in vigore la Costituzione.
  4. 4. Le leggi COSTITUZIONALI Una Costituzione consentono un’eventuale Rigida. revisione. La Costituzione Italiana È composta da:1a PARTE: 3a PARTE:12 articoli sui l’ORDINAMENTOprincipi della REPUBBLICAfondamentali. 2a PARTE: sui DIRITTI e DOVERI dei CITTADINI
  5. 5. L’ITALIA È una REPUBBLICA PARLAMENTARE Parlamento CAMERA SENATO630 Deputati. 315 Senatori.
  6. 6. I 12 principi fondamentaliArt.1L’Italia è una Repubblica democratica Io sonofondata sul lavoro. La sovranità sovranoappartiene al popolo, che la esercitanelle forme e nei limiti dellaCostituzione.Commento Art.1 CostituzioneIl primo articolo della Costituzioneitaliana sottolinea che la nostra è unaRepubblica democratica i cui cittadinihanno il diritto e il dovere al lavoro. Ilpopolo è sovrano nei limiti e nelle funzionipreviste dalla Costituzione.
  7. 7. Art. 2La Repubblica riconosce e garantisce idiritti inviolabili delluomo, sia comesingolo sia nelle formazioni sociali ove sisvolge la sua personalità, e richiedeladempimento dei doveri inderogabili disolidarietà politica, economica e sociale.Commento Art.2 CostituzioneIl secondo articolo della Costituzioneitaliana afferma che la nostra Repubblicariconosce e garantisce i diritti inviolabilidell’uomo, che nessuno può negare sia comesingolo sia nella società. I cittadini vengonotutelati nei diritti sociali, politici edeconomici.
  8. 8. Art. 3Tutti i cittadini hanno pari dignità socialee sono eguali davanti alla legge, senzadistinzione di sesso, di razza, di lingua, direligione, di opinioni politiche, dicondizioni personali e sociali.È compito della Repubblica rimuovere gliostacoli di ordine economico e sociale,che, limitando di fatto la libertà eleguaglianza dei cittadini, impediscono ilpieno sviluppo della persona umana eleffettiva partecipazione di tutti ilavoratori allorganizzazione politica,economica e sociale del Paese.Commento Art.3 CostituzioneTutti i cittadini sono uguali davanti alla legge:lo Stato non fa distinzione fra uomini e donne,tra le varie razze, religione, lingue, partito diappartenenza, condizioni sociali e personali eha il compito di rimuovere gli ostacolieconomici e sociali che impediscono lo sviluppodella persona nei suoi diritti politici, economicie sociali.
  9. 9. Art. 4La Repubblica riconosce a tutti icittadini il diritto al lavoro e promuovele condizioni che rendano effettivoquesto diritto.Ogni cittadino ha il dovere di svolgere,secondo le proprie possibilità e lapropria scelta, unattività o unafunzione che concorra al progressomateriale o spirituale della società.Commento Art.4 CostituzioneIl quarto articolo della Costituzione italianariconosce che tutti i cittadini hanno il dirittoal lavoro e permette di esercitarlo secondo lepossibilità e le scelte di ciascun individuo.
  10. 10. Art. 5La Repubblica, una e indivisibile, Una e indivisibilericonosce e promuove le autonomielocali; attua nei servizi che dipendonodallo Stato il più ampiodecentramento amministrativo;adegua i principi ed i metodi della sualegislazione alle esigenzedellautonomia e del decentramento.Commento Art.5 CostituzioneLa Repubblica è una e indivisibile mariconosce le autonomie locali come ilComune, la Provincia e la Regione eadegua i principi alle esigenze.
  11. 11. Art. 6La Repubblica tutela con appositenorme le minoranze linguistiche.Commento Art.6 CostituzioneLa Costituzione italiana afferma che nonvi sono distinzioni tra le minoranzelinguistiche e riconosce loro pari dirittie dignità.
  12. 12. Art.7Lo Stato e la Chiesa cattolica sono,ciascuno nel proprio ordine, indipendenti esovrani.I loro rapporti sono regolati dai PattiLateranensi. Le modificazioni dei Pattiaccettate dalle due parti, non richiedonoprocedimento di revisione costituzionale.Commento Art.7 CostituzioneIl settimo articolo dice che lo Stato e laChiesa Cattolica si occupano ciascuno deipropri compiti e sono indipendenti esovrani. I loro rapporti sono regolati daiPatti Lateranensi.
  13. 13. Art. 9La Repubblica promuove lo sviluppodella cultura e la ricerca scientifica etecnica.Tutela il paesaggio e il patrimoniostorico e artistico della Nazione.Commento Art.9 CostituzioneIl nono articolo esplica che la Repubblicapromuove lo sviluppo della cultura e delleattività scientifiche e tecniche; tutela ilpaesaggio e il patrimonio artistico estorico della Nazione.
  14. 14. Art. 8Tutte le confessioni religiose sonoegualmente libere davanti alla legge.Le confessioni religiose diverse dallacattolica hanno diritto di organizzarsisecondo i propri statuti, in quanto noncontrastino con lordinamento giuridicoitaliano.I loro rapporti con lo Stato sono regolatiper legge sulla base di intese con lerelative rappresentanze.Commento Art.8 CostituzioneL’ottavo articolo afferma che tutte lereligioni sono libere davanti alla legge equelle diverse dalla cattolica si possonoorganizzare secondo i loro statuti, senzacontrastare l’ordinamento giuridicoitaliano.
  15. 15. Art. 10Lordinamento giuridico italiano siconforma alle norme del dirittointernazionale generalmente riconosciute.La condizione giuridica dello straniero èregolata dalla legge in conformità dellenorme e dei trattati internazionali.Lo straniero, al quale sia impedito nel suopaese leffettivo esercizio delle libertàdemocratiche garantite dalla Costituzioneitaliana, ha diritto dasilo nel territoriodella Repubblica secondo le condizionistabilite dalla legge.Non è ammessa lestradizione dellostraniero per reati politici.Commento Art.10 CostituzioneIl decimo articolo sottolinea chel’ordinamento giuridico italiano, siconforma sulle norme del dirittointernazionale. Lo straniero a cui non èpermesso entrare nel suo Paese, ha dirittoad essere ospitato nel territorio dellaRepubblica ed eseguire quanto stabilitodalla legge.
  16. 16. Art. 11LItalia ripudia la guerra comestrumento di offesa alla libertà deglialtri popoli e come mezzo dirisoluzione delle controversieinternazionali; consente, in condizionidi parità con gli altri Stati, allelimitazioni di sovranità necessarie adun ordinamento che assicuri la pace ela giustizia fra le Nazioni; promuovee favorisce le organizzazioniinternazionali rivolte a tale scopo.Commento Art.11 CostituzioneL’undicesimo articolo afferma che lanostra Nazione non accetta la guerracome strumento di difesa con gli altripopoli. Assicura la pace e la giustiziafra nazioni e organizza delle protestecontro la guerra.
  17. 17. Art. 12La bandiera della Repubblica è iltricolore italiano: verde, bianco erosso, a tre bande verticali dieguali dimensioni.Commento Art.12 CostituzioneLa bandiera italiana è il tricolore dellaRepubblica:bianca, rossa e verde, a trebande verticali di dimensioni uguali.LA BANDIERA TRICOLOREQuando vedo la bandiera tricoloreNel cuore sento un calore.Il suo colore è verde, bianco, rosso:rosso come quando il mare è mosso,verde affinché la speranza mai si perdeed infine biancocome un cigno candido e stanco.Gli italiani sono forti anche nella Nazionaleche vince il Mondiale.Il tricolore ci accompagneràFino a quando la nostra vita non finirà.
  18. 18. L’organizzazione del Comune
  19. 19. Il comune ha la funzione di organizzare la vita pubblica dellacomunità.Per poter scegliere l’organizzazione più adatta alle esigenze deicittadini, occorre sapere il numero dei residenti, la loro età, la loroprofessione ecc. quindi i loro dati anagrafici. Raccogliere edaggiornare tutti questi dati è competenza dell’ ufficio anagrafe.Il comune ha anche il compito di costruire e mantenere l’acquedottoe la rete fognaria, di occuparsi della raccolta dei rifiuti solidi, dimettere a disposizione servizi medici, sanitari ed igienici; perqueste funzioni esistono altri uffici, quali l’ufficio tecnico, laragioneria, la segreteria, l’ufficio servizi sociali. In alcune grandicittà dove spostarsi da un luogo all’ altro con mezzi privati èdifficile o pericoloso, vengono organizzati i trasporti pubblici.
  20. 20. È compito del comune interessarsi anche dell’istruzione, incollaborazione con la Regione e lo Stato, curando in particolare gliedifici della scuola di base.Per far fronte a tutti questi bisogni, i comuni hanno a disposizione ildenaro che proviene dai contributi dei cittadini e dai finanziamentistatali e regionali; tutte le entrate e le spese effettuate con questisoldi vanno a formare il bilancio comunale.Chi organizza questi servizi è l’ amministrazione comunale eletta daicittadini.Ogni 5 anni infatti gli abitanti del comune eleggono un sindaco e unconsiglio comunale.Il Sindaco rappresenta il Comune ed è il Capo dellAmministrazionecomunale ed esercita le funzioni di ufficiale di governo demandateglidalla Legge e dallo Statuto Comunale.Assicura il costante collegamento del Comune con lo Stato, la Regione,la Provincia e tutte le altre istituzioni.
  21. 21. Il Sindaco convoca la Giunta e ne coordina e dirige lattività; curalattuazione del programma approvato dal Consiglio comunaleLa giunta è formata da vari assessori, nominati dal sindaco, ciascunodei quali si occupa di un aspetto dell’amministrazione del comune. Lavori pubblici Cultura Viabilità Sport e turismo Igiene e sanità CONSIGLIO Polizia Urbana COMUNALE Assistenza Ufficio tecnico ASSESSORI SINDACO CITTADINI DEL COMUNE

×