Your SlideShare is downloading. ×
0
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Nuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla rete

2,848

Published on

Giovedi 24 novembre 2010 - Imperia, Camera di Commercio, Sala Multimedialeore 16.30

Giovedi 24 novembre 2010 - Imperia, Camera di Commercio, Sala Multimedialeore 16.30

Published in: Education
1 Comment
1 Like
Statistics
Notes
  • Ideias dessa natureza podem ser amadurecidas em vista de projetos futuros na minha região.
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
No Downloads
Views
Total Views
2,848
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
1
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Nuovi modelli di sviluppo attraverso laNuovi modelli di sviluppo attraverso la partecipazione mediata dalla retepartecipazione mediata dalla rete Enrico Alletto Pubblicato con Licenza Creative Commons 2.5, attribuzione: non commerciale Giovedi 24 novembre 2010 - Imperia, Camera di Commercio, Sala Multimedialeore 16.30
  • 2. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 2 RETI GLOCALI: cos’é? E’ un Social Network focalizzato sulle idee/progetti che presentano caratteristiche: d’innovazione, di riqualificazione del territorio, d’imprenditorialita’, di sostenibilita’, d’impegno socio/culturale, ecc. sviluppati in Liguria …
  • 3. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 3 RETI GLOCALI: cos’é? Caratteristiche principali: 1. E’ tematico (non generalista) 2. L’accesso al Network e’ uguale per tutti 3. Ha regole chiare e condivise per il suo utilizzo 4. Ha un gruppo di lavoro che supporta gli utenti inesperti e richiama, dove necessario, al rispetto dei Termini di Utilizzo 5. Tutti i contenuti pubblicati su Reti Glocali sono coperti da Licenza CC
  • 4. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 4 Perche’ focalizzarsi sulla RETE? Ubiqua Aperta Economica Asincrona
  • 5. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 5 Ma non bastava Facebook? Lunedi 6 settembre 2010, Domenico Finiguerra – Sindaco di Cascinette di Lugagnano MI Comune a crescita zero – scrive sul suo (nuovo) profilo Facebook: inspiegabilmente, Facebook mi ha bloccato e non mi fa più accedere al mio vecchio account. 5000 amici persi. L’esempio del sindaco che perde un mare di contatti su Facebook è solo uno dei piu’ rappresentativi, non certo l’unico degli episodi di questo tipo I Social Network generalisti sono comunque utili per proporre e diffondere eventi tuttavia risulta importante che: i contenuti, i messaggi e le esperienze vanno sviluppate altrove Controllo sui dati (iscrizioni, articoli, ecc.) Identificabilita’ dei gestori del Network Possibilita’ di sviluppare soluzioni su misura Copertura con Licenza Creative Commons
  • 6. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 6 Perche’ Enrico Alletto? Dal 2004 seguo progetti incentrati sulla partecipazione mediata dalla rete. Ecco i principali: 2006 ho seguito il progetto dell’associazione Genitori Soli che con la rete internet è nata ed in pochi anni si è diffusa in quasi tutta Italia 2008 ho partecipato a Kublai, Social Network promosso dal Dipartimento per le politiche di sviluppo del Ministero dello Sviluppo Economico 2010 ho contribuito (assieme ad altri) alla stesura preliminare del libro: Wikicrazia - l'azione di governo al tempo della rete: capirla, progettarla, viverla da protagonista – scritto dall’ economista Alberto Cottica Dal 2009 ad oggi seguo il progetto Reti Glocali Liguria
  • 7. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 7 Il DESTATI e RETI GLOCALI Lo scopo principale di DESTATI e quello di mettere in relazione soggetti diversi e creare momenti d'incontro, favorirne il dialogo e l’ azione … Per fare questo sul web sì è pensato ad un progetto che mantenesse questi obiettivi ma che avesse al tempo stesso un'identità propria, separata dal soggetto promotore, che potesse essere a disposizione di tutti liberando energie da focalizzare su idee, progetti, persone
  • 8. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 8 Il DESTATI e RETI GLOCALI Come e’ gestito il Social Network? 1. NON possiede un’ organizzazione gerarchica 2. E’ coordinato in modo “leggero” dal gruppo di lavoro 3. E’ co-finanziato da DESTATI e da Balla coi Cinghiali 4. Tutto Il lavoro e’ svolto in forma totalmente VOLONTARIA
  • 9. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 9 Da chi e’ formato il gruppo di lavoro? Progettazione e coordinamento (Social Media Manager) Enrico Alletto Co-progettazione aspetti sociali e relazioni sul territorio Danilo Castagnetti Gruppo di lavoro Membri di DESTATI e dell’Associazione Balla coi Cinghiali, liberi professionisti, volontari
  • 10. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 10 CONSEGUENZE DI QUESTA SCELTA d’impostazione Associazioni, aziende, professionisti che accolgono lo spirito innovativo del progetto scelgono di farne parte offrendo in alcuni casi sostegno economico o supporto professionale (Partnerships) Persone creative condividono la propria idea/progetto, cercano collaborazioni, nuove alleanze, ricevono suggerimenti da altri utenti (circolo virtuoso che contribuiamo ad incoraggiare), ecc.
  • 11. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 11 CONSEGUENZE DI QUESTA SCELTA d’impostazione Alcuni tra i piu’ attivi laboratori progettuali, su Reti Glocali ad oggi ne sono presenti 33:: Energia Mulino (SV) Progetto sull’imprenditorialita’ giovanile Cohousing in affitto a Genova Per chi sogna di vivere a Genova in Cohousing e sogna di farlo in maniera eco-solidale Vela&Bike nella pista Ciclabile del Ponente Ligure Coniuga le passioni della bicicletta e della vela ed e’ rivolto ad aziende ed enti che volessero adottare l’idea DIVERSAMENTE MARE (IM) Esperienza di delfinoterapia in barca a vela per ragazzi e adulti diversamente abili
  • 12. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 12 CONSEGUENZE DI QUESTA SCELTA d’impostazione Sono entrate nuove partnerships oltre a DESTATI: Ass. Balla coi Cinghiali San Remo Buone Notizie Zoes – zona equosostenibile Globula – soluzioni … ed altre sono in arrivo!
  • 13. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 13 Un modello di riferimento Programma Bollenti Spiriti – Regione Puglia è una iniziativa dell’Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva I Laboratori Urbani servono a riqualificare PRIMA: Immobili dismessi, edifici scolastici in disuso, palazzi storici abbandonati, ex monasteri, mattatoi, mercati e caserme DOPO: luoghi per l’arte, lo spettacolo e il recupero delle tradizioni; luoghi di uso sociale e sperimentazione delle nuove tecnologie; servizi per il lavoro, la formazione, spazi espositivi, di socializzazione e di ospitalità
  • 14. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 14 Un modello di riferimento Programma Bollenti Spiriti – Regione Puglia Come funziona? Con il metodo detto della “strategia delle connessioni” ispirato alla filosofia del web 2.0 Enti Locali <-> Creativi Si legge sul sito del progetto: l’approccio è quello di aprire varchi, porte usando piattaforme aperte. Puntare sulla rete come strumento per mettere in relazione soggetti che altrimenti difficilmente entrerebbero in contatto fra loro Da evidenziare che lo staff di dieci persone che realizza il programma ha un’età media di 32 anni
  • 15. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 15 Un modello di riferimento Programma Bollenti Spiriti – Regione Puglia “…un bando per avere un finanziamento a fondo perduto NON sulla base delle TUE garanzie creditizie, MA sulla base della qualita’ della TUA idea” Annibale D’Elia, Assessorato alla Cittadinanza Sociale della Regione Puglia La gestione dei Laboratori Urbani e’ affidata con bando pubblico ad organizzazioni giovanili
  • 16. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 16 MAMA la rete presenta anche problemi Difficoltà di accesso alla rete (esempio di Bardineto) Difficoltà ad usare il mezzo (tecnologico e cognitivo/scrittura) Percezione da parte di molti che la rete sia ancora un mondo a parte slegato dalla realtà (preconcetti e scarsa conoscenza delle potenzialita’)
  • 17. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 17 … e allora che fare? Creare momenti d'incontro in spazi reali Investire sull'inclusione (anche attraverso una collaborazione con Zoes/Banca Etica Ponente Ligure per la promozione e divulgazione di strategie e strumenti sull’utilizzo del web 2.0 in senso sostenibile) Coinvolgere Partners anche Istituzionali
  • 18. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 18 Dati e statistiche Temi trattati spontanemante dagli utenti abitazioni acqua bene comune acqua pubblica agevolazioni fiscali Ambiente archiettura sostenibileartigiani bioarchitettura Buone pratiche calcestruzzo cambiamenti climatici campi elettromagnetici cancro ai polmoni casa ecologica cemento certificazione energetica cinema CNMS comunicazione DECRESCITA diagnosi energetica ecologia economia Efficienza energetica gas gas radioattivo incontri inquinamento inquinamento elettromagnetico isolamento acustico isolamento termico isolare mailing list materiali MCS Sensibilitá Chimica Multipla ristrutturazioni sostanze tossiche sostenibile sostenibilità ambientale strumenti informatici tumore Valli Unite vino VITA MODERNA aggiornato al 18 novembre 2010
  • 19. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 19 Dati e statistiche Accessi tra maggio ed agosto 2010 Nei mesi tra maggio ed agosto il Network ligure ha ricevuto 7567 visite per un totale di oltre 44 mila pagine visualizzate
  • 20. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 20 Vantaggi per associazioni, aziende ed Enti Locali Le associazioni possono trovare visibilità, idee, aiuto e potenziali nuovi volontari Le aziende attente all'eco-sostenibilita’ possono trovare vantaggi per il proprio business Gli Enti Locali possono trovare idee creative a basso costo e dall'alto contenuto
  • 21. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 21 IN CONCLUSIONE Che cos’e’ RETI GLOCALI OGGIOGGI Reti Glocali e’ un sistema aperto le cui parole chiave sono reciprocità, accesso alle informazioni, condivisione Il Network e’ presieduto e dotato di regole di utilizzo chiare e condivise che lo mettono al riparo da usi impropri Il progetto punta a promuovere l’uso consapevole e costruttivo di internet come volano per lo sviluppo economico e sociale del Territorio Ligure anche in affiancamento a partner istituzionali
  • 22. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 22 AFORISMA Le rivoluzioni non avvengono quando le persone abbracciano nuove tecnologie, ma quando adottano nuovi comportamenti - Clay Shirky
  • 23. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 23 www.retiglocali.it Per informazioni Enrico Alletto – progettista e coordinatore Reti Glocali Sito web www.enricoalletto.it E-mail info@enricoalletto.it Fax 010 86 31 697 Skype Enrige.it GRAZIE
  • 24. giovedì 25 novembre 2010 Reti Glocali - www.retiglocali.it 24 Bibliografia Per realizzare questa presentazione ho attinto ai seguenti riferimenti: Alberto Cottica - www.cottica.net/wikicrazia/ Bollenti Spiriti - www.bollentispiriti.regione.puglia.it/ Annibale D’Elia - http://www.youtube.com/watch?v=4bYbIWTRTQo Danilo Castagnetti - http://retiglocali.it/members/daniloc57/profile/ Reti Glocali – www.retiglocali.it/ Info Facebook - http://zambardino.blogautore.repubblica.it/index.php?s=account+facebook+cancellato

×