Uso del computer e gestione dei fileElementi di base per l’accesso e l’utilizzo del computer
Microsoft Windows: primi passiIl Sistema Operativo è un software di sistema formato da un’insieme integrato di programmich...
Microsoft Windows: primi passi il mouse permette di muoversi allinterno di questo spazio: con il tasto sinistro siselezio...
Accendere, spegnere, riavviarePer accendere il computer basta premere il pulsante che si trova sull’unità centrale e atten...
Utilizzo del mouse                                                                            Il mouse si collega con la p...
Utilizzo del mouse posizionare il puntatore: basta muovere il mouse, finché il puntatore (freccia/manina) non sitrova sul...
Utilizzo della tastieraLa tastiera consente di usare alcune scorciatoie, cioè combinazioni di tasti che permettono disvolg...
Proprietà del sistema: che computer abbiamo?Appena il computer diventa più familiare puònascere il bisogno di saperne di p...
Il pannello di controllo: la stanza dei bottoniQuesta è l’area dedicata allaamministrazione del sistemaoperativo. Consente...
Il desktop: l’ambiente di lavoroLa GUI (Graphic User Interface) definisce il tipo di comunicazione tra utente e computer. ...
Il desktop: l’ambiente di lavoroSul desktop trovano spazio anche altre icone, inserite direttamente o indirettamente dall’...
La barra delle applicazioniOsservando il d ktO        d     desktop, colpisce i b                          l i    in basso...
Modificare le proprietà dello schermoLo schermo ha una serie di caratteristiche o proprietà che possono essere verificate ...
Usare l’interfaccia a finestreWindows deriva il suo nome proprio da questa caratteristica, cioè dal funzionare dentro dell...
Cartelle, sottocartelle e fileTutti i dati/programmi presenti nel computer sono organizzati in: cartelle o directory: ser...
Strumenti di analisi e gestionePer navigare agevolmente all’interno di queste unità si può utilizzare un’altro strumento m...
Operazioni di selezioneCartelle, sottocartelle e file condividono una serie di comandi o operazioni di base che sisvolgono...
Operazioni di gestione delle cartelle per creare una nuova cartella: 1) selezionare il menu “File > Nuovo > Cartella” e d...
Verificare le proprietà di file e cartelleSi può accedere alle proprietà di un file in 2 modi alternativi: selezionare il...
Riconoscere le estensioni dei file più comuniIl nome di un file è diviso in due parti separate da un punto: nome del file...
Lo strumento “Cerca”                                          Anche se teniamo tutto in ordine, può capitare di non riusci...
Le applicazioni più comuniMicrosoft Windows contiene insieme al sistema operativo una collezione di applicazionidedicate a...
Stampare i documentiPer funzionare correttamente la stampante ha bisogno di essere installata. Di solito bastacollegarla a...
Stampare i documentiAppena inizia la stampa apparirà sulla barra delle applicazioni, accanto all’ora, un simbolo cheraffig...
Le funzioni dell’Help in lineaA partire da Windows XP non esistono manuali cartacei, i quali sono stati sostituiti da dive...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Uso del computer e gestione dei file

1,870

Published on

Elementi di base per l'accesso e l'utilizzo del computer (ECDL, Modulo 2)

Published in: Technology
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,870
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
91
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Uso del computer e gestione dei file

  1. 1. Uso del computer e gestione dei fileElementi di base per l’accesso e l’utilizzo del computer
  2. 2. Microsoft Windows: primi passiIl Sistema Operativo è un software di sistema formato da un’insieme integrato di programmiche svolgono varie funzioni tutte vitali per il funzionamento del computer e l’interazione conl’utente: agisce da intermediario tra utente e computer, cioè fornisce linterfaccia grafica (GUI) verifica il funzionamento e linterazione di tutte le componenti della macchina come il l interazioneprocessore, la RAM, i dispositivi di input e output (tastiera, mouse, stampante, ecc.) permette di avviare tutte i programmi applicativi, come quelli per l’elaborazione dei testi(Notepad, Wordpad,(Notepad Wordpad Microsoft Word) il foglio elettronico (Microsoft Excel) ecc. Word), Excel), ecc gestisce e organizza i dati immagazzinati nel disco rigido (Hard Disk)Windows è il sistema operativo di casa Microsoft che si caratterizza per: la presenza del desktop, uno spazio bidimensionale nel quale trovano posto le icone, piccolerappresentazioni grafiche di file e programmi. E chiamato anche “scrivania”, perché proprio programmi E’ scrivaniacome si fa con una scrivania, è il luogo di partenza del lavoro dove sistemare temporaneamentei documenti su cui stiamo lavorando o che usiamo più frequentemente© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 2
  3. 3. Microsoft Windows: primi passi il mouse permette di muoversi allinterno di questo spazio: con il tasto sinistro siselezionano le icone con cui quali lavorare (1 click) e si aprono i relativi file, cartelle e programmi(2 click), mentre con il tasto destro si accede al menu contestuale (1 click) tecnica drag & drop (“trascina e rilascia”) per spostare gli oggetti con i quali si lavora (icone,finestre, ecc): occorre posizionare il puntatore del mouse sulloggetto da trascinare, premere il p p gg ptasto sinistro e - tenendolo premuto - spostare il mouse; loggetto trascinato seguirà imovimenti del puntatore, fino a quando il tasto sinistro non verrà rilasciato una volta avviati i programmi vengono eseguiti all interno di un interfaccia a finestre che allinterno un’interfacciapossono essere sovrapposte, ridimensionate, spostate o ridotte temporaneamente sulla barradelle applicazioni; di questa interfaccia fanno parte integrante menù e pulsanti che vengonoattivati attraverso un click del tasto sinistro del mouse il pulsante di avvio (Start) attiva il menù di avvio per tutti i principali programmi installati nelcomputer e le aree di gestione del sistema operativo (Pannello di controllo, Esplora risorse);includei l d una guida i li id in linea che sostituisce ormai i manuali d l sistema operativo h tit i i li del i t ti è multitasking, cioè permette di lavorare con più programmi contemporaneamente© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 3
  4. 4. Accendere, spegnere, riavviarePer accendere il computer basta premere il pulsante che si trova sull’unità centrale e attendere ilcaricamento del sistema operativo. Per spegnere il computer NON premere lo stesso pulsantedi accensione. Il metodo corretto prevede: posizionare il puntatore del mouse sul pulsante “Start” o “Avvio” che si trova in basso asinistra sulla barra delle applicazioni pp cliccando sul pulsante compare il menù di avvio: con il tasto sinistro del mouse selezionarel’opzione “Spegni computer“ o “Chiudi sessione” a questo punto compare una nuova finestra: scegliere ancora "Spegni" o “Arresta il sistema” Spegni Arresta sistemacliccando con il tasto sinistro del mouse ora il computer si spegnerà in modo correttoPuò essere utile in qualche caso riavviare il computer senza prima spegnerlo. La procedura èsimile a quella della chiusura, basta cliccare sul tasto “Start” o “Avvio” e scegliere il pulsante q , g p“Spegni computer”, cliccando sempre con il tasto sinistro. Quando compare la finestra dichiusura scegliere “Riavvia” cliccando con il tasto sinistro del mouse© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 4
  5. 5. Utilizzo del mouse Il mouse si collega con la porta USB ed è composto da:  tasto sinistro (A): serve per fare le operazioni più comuni e ha un doppio utilizzo a seconda del numero di click richiesti  tasto destro (B): si usa solo con il singolo click e attiva il menu veloce o contestuale che varia a seconda del contesto (desktop, programma, ecc)  rotellina (C) serve per facilitare lo t lli (C): f ilit l scorrimento delle pagine oppure come scorciatoia per alcune operazioni che vengono i impostate dall’utente t t d ll’ t t© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 5
  6. 6. Utilizzo del mouse posizionare il puntatore: basta muovere il mouse, finché il puntatore (freccia/manina) non sitrova sulloggetto desiderato singolo click: per selezionare un oggetto basta premere una volta con il tasto sinistro delmouse e rilasciare non appena il puntatore si trova sulloggetto desiderato doppio click: per aprire un programma o un file basta posizionare il puntatore sull oggetto, sulloggetto,premere e rilasciare velocemente due volte il tasto sinistro del mouse click con il pulsante destro: per aprire un menù rapido basta posizionarsi con il puntatoresull oggettosulloggetto e premere e rilasciare il tasto destro del mouse Il menù rapido che compare si dice mouse.anche menù contestuale, perché il suo contenuto dipende dal contesto in cui si trova trascinamento: il mouse è usato anche per spostare (“Drag and Drop”) gli oggetti da unposto a un altro. Basta selezionare loggetto con il puntatore e mantenere il tasto sinistropremuto mentre si sposta loggetto con il movimento del mouse. In questo modo loggettoviene guidato dal mouse nella direzione desiderata - per esempio il cestino. Solo quando verràrilasciato il tasto sinistro, loggetto si fermerà nella nuova posizione© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 6
  7. 7. Utilizzo della tastieraLa tastiera consente di usare alcune scorciatoie, cioè combinazioni di tasti che permettono disvolgere una determinata funzione in modo rapido. Ad esempio, tra le più comuni occorrericordare le seguenti che sono utilizzate da tutti i programmi applicativi: g p g pp CTRL + C = copia CTRL + V = incolla CTRL + X = tagliaNB: nei sistemi Apple il tasto CTRL viene sostituito da quello con il simbolo della Mela pp q© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 7
  8. 8. Proprietà del sistema: che computer abbiamo?Appena il computer diventa più familiare puònascere il bisogno di saperne di più sulle suecaratteristiche e prestazioni: questa curiosità èsoddisfatta dal percorso “Start > Impostazioni >Pannello di controllo > Sistema”Le Proprietà del sistema forniscono una serie diinformazioni utili quali il tipo e versione delsistema operativo usato, il tipo di processore e laquantità di RAM installataAttraverso il sistema a linguette è possibileconoscere, verificare ed impostare varie altreoperazioni connesse al monitoraggio e buonasalute del proprio sistema© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 8
  9. 9. Il pannello di controllo: la stanza dei bottoniQuesta è l’area dedicata allaamministrazione del sistemaoperativo. Consente diverificare e gestire tutte leimpostazioni per l’utilizzo delcomputer e dei dispositivi diinput/outputSoprattutto nei sistemi dilavoro più complessi, ilpannello di controllo èsoggetto, per motivi disicurezza, a restrizioni applicateattraverso privilegi di accesso© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 9
  10. 10. Il desktop: l’ambiente di lavoroLa GUI (Graphic User Interface) definisce il tipo di comunicazione tra utente e computer. InWindows ciò non avviene attraverso comandi scritti, forniti alla macchina direttamente dallatastiera, ma attraverso delle rappresentazioni grafiche degli oggetti (icone) con i quali lutentepuò operare. Lutente interagisce con le icone attraverso il puntatore del mouseIl desktop è lo spazio che si trova dietro gli oggetti presenti sullo schermo allapertura delcomputer e serve per sistemare file, documenti e cartelle di uso comune o molto frequente:compare ogni qual volta è necessario tornare nella situazione di partenza, oppure quando partenzavengono chiuse le applicazioni attiveQui si trovano alcune icone importanti come quella delle risorse del computer, delle risorse direte, dei documenti e del cestino che serve ad eliminare i file che non servono più: per eliminare i documenti basta trascinare con il mouse la relativa icona nel cestino i documenti residenti nel cestino non sono ancora definitivamente eliminati solo quando il cestino viene svuotato i dati sono persi per sempre© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 10
  11. 11. Il desktop: l’ambiente di lavoroSul desktop trovano spazio anche altre icone, inserite direttamente o indirettamente dall’utente,che si riferiscono a: documenti o file: le icone sono diverse a seconda del tipo di file che rappresentano cartelle: l icona della cartella rappresenta il concetto di directory, cioè un raccoglitore di più l’iconafile omogenei tra di loro per tipo o appartenenza ad una certa categoria collegamenti: queste icone riportano in basso una piccola freccia e non rappresentano i datinella loro integrità ma solo una via d accesso ad essi. Infatti, eliminando il collegamento ad un integrità, daccesso essi Infattidocumento/programma, i dati sorgente non sono eliminati. Abbiamo solo rinunciato a quellascorciatoia per accedervi; se invece facciamo la stessa cosa con licona di undocumento/programma, allora quel tipo di d t sarà nel cestino pronto per essere eliminatod t / ll l ti dato à l ti t li i tdefinitivamente© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 11
  12. 12. La barra delle applicazioniOsservando il d ktO d desktop, colpisce i b l i in basso sullo schermo una unica, l ll h i lunga b barra. E’ l b la barra d ll delleapplicazioni che è composta da: pulsante Start o Avvio: attiva il menu di avvio dei programmi e delle principali aree digestione del Sistema Operativo barra degli strumenti: subito dopo il pulsante di avvio, sono presenti alcune icone che siriferiscono ai programmi usati con maggiore frequenza p g gg q barra delle applicazioni: pulsanti di collegamento ai programmi in esecuzione area di notifica: allestrema destra si trova larea che raccoglie tutti i programmi che sonosempre attivi nel computer come per esempio l orario o il volume delle casse lorarioSi chiama barra delle applicazioni perché raccoglie in un unico spazio integrato tutte le“applicazioni” cioè sia i vari programmi inclusi nel Sistema Operativo che servono a farfunzionare il computer, sia i programmi applicativi, cioè quelli che l’utente installa per poterutilizzare funzionalità non comprese nel Sistema Operativo (ad esempio, Microsoft Office)© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 12
  13. 13. Modificare le proprietà dello schermoLo schermo ha una serie di caratteristiche o proprietà che possono essere verificate emodificate: occorre cliccare con il tasto destro del mouse in uno spazio vuoto del desktop,attivare così il menu contestuale dove selezionare la voce “proprietà”A questo punto compare una finestra divisa a linguette con le seguenti voci: temi: è possibile scegliere un tema per personalizzare l’aspetto di desktop e finestre desktop: per cambiare il colore o l’immagine di sfondo del desktop e la sua posizione screen saver: lo screen saver o salva schermo è un programma per risparmiare le risorsedello schermo quando il computer non viene usato aspetto: serve a cambiare diverse combinazioni di colori per finestre e pulsanti p p p impostazioni: consente di modificare la risoluzione e la quantità di colori visualizzati. Laquantità di colori è proporzionale alla qualità delle immagini: più sono i colori, migliore sarà lavisualizzazione delle sfumature© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 13
  14. 14. Usare l’interfaccia a finestreWindows deriva il suo nome proprio da questa caratteristica, cioè dal funzionare dentro dellefinestre: ogni dialogo del sistema operativo, area di gestione dello stesso o applicazione si attivaall’interno di una finestra con le seguenti caratteristiche (partendo da sinistra in alto): barra del titolo: è preceduta dall’icona del menu di controllo, dice di che tipo di finestra sitratta e riporta il percorso del file/applicazione, cioè il “luogo” dove ci troviamo p p pp g icone   : la prima serve per “ridurre ad icona” la finestra e posizionarla sulla barra delleapplicazioni, la seconda serve a “ridimensionare” la finestra e la terza a chiuderla barra dei pulsanti standard: per eseguire velocemente le operazioni più comuni barra di stato: riporta le informazioni sintetiche sulla finestraSi possono cambiare le dimensioni delle finestre per migliorarne la visualizzazione: posizionare il mouse lungo uno dei bordi della finestra: il puntatore del mouse prende laforma caratteristica della doppia freccia tenere premuto il tasto sinistro del mouse e trascinare il bordo: quando la finestra haraggiunto le dimensioni desiderate, rilasciare il tasto del mouse© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 14
  15. 15. Cartelle, sottocartelle e fileTutti i dati/programmi presenti nel computer sono organizzati in: cartelle o directory: servono ad organizzare i dati in modo che siano facilmente reperibili le cartelle possono essere suddivise ulteriormente in sottocartelle per rendere ancora piùprecisa l’organizzazione del materiale che vi si trova dentro alle cartelle e alle sottocartelle ci sono i file unità minime che contengono dati e file,informazioni. Se vogliamo “salvare” qualcosa sul computer dobbiamo farlo in forma di file(anche i programmi sono dei file). Il file si trova in un percorso, cioè la strada che si devecompiere per entrare nelle cartelle e sottocartelle in cui è contenuto il file stessoIl modo più diretto per esplorare questa struttura è utilizzare l’icona risorse del computerpresente sul desktop, che permette di accedere a tutte le risorse di cui dispone il computer, cioèi dischi rigidi, le unità CD-ROM, gli eventuali dischi esterni e di utilizzare altre funzionalità per unuso corretto ed efficiente del computer. Semplicemente facendo doppio clic sull’icona relativaall’unità che si desidera esplorare, si apre una finestra che permette di operare con il contenutodell’unità organizzato per cartelle, sottocartelle e file© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 15
  16. 16. Strumenti di analisi e gestionePer navigare agevolmente all’interno di queste unità si può utilizzare un’altro strumento moltopotente quale esplora risorse, un programma incluso tra gli “Accessori” di Windows che si puòattivare in due modi alternativi ma equivalenti: da menu avvio: “Start > Programmi > Accessori > Esplora risorse” clic con il tasto destro del mouse sul pulante Start/Avvio e selezionare “Esplora” EsploraEsplora risorse permette di avere unidea più precisa del percorso di file e cartelle grazie allaesplorazione ad albero ( i possono esplorare i rami senza perdere di vista l radici) che l i d lb (si l i d i le di i) hanalizza nel dettaglio tutte le cartelle e sottocartelle: a sinistra compare la struttura ad albero che permette di muoversi tra le diverse risorse ecartelle del computer (in questa zona non troveremo file): basta cliccare sui simboli + e -presenti accanto alla cartella, per espandere o contrarre il contenuto finestra principale: selezionando il nome della cartella verrà mostrato nella parte destra il p p pcontenuto di file e cartelle. Questa è l’area principale di lavoro: da qui si possono creare, copiare,spostare, rinominare e cancellare file e cartelle© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 16
  17. 17. Operazioni di selezioneCartelle, sottocartelle e file condividono una serie di comandi o operazioni di base che sisvolgono – tranne rare eccezioni – tutte allo stesso modo e riguardano la possibilità diselezionare, creare, rinominare, spostare, copiare, cancellare cartelle e fil Q l i i i t i ll t ll file. Queste operazioni si t i i icompiono in modo equivalente sia attraverso i menu File e Modifica e le operazioni comunipresenti all’interno delle finestre, sia attraverso l’utilizzo del menu contestuale del mouse (tastodestro)Per selezionare una cartella basta posizionare il mouse sopra l’icona desiderata e fare un cliccon il t t sinistro d l mouse (l’i tasto i i t del (l’icona assumerà uno sfondo blu a conferma della selezione). P à f d bl f d ll l i ) Perselezionare gruppi di cartelle i meccanismi sono diversi: se i file sono adiacenti, occorre trascinare il mouse e disegnare un’area rettangolare apartire da un’area vuota all’interno d ll fi ti d ’ t ll’i t della finestra: per ottenere l stesso risultato, si può cliccare t tt lo t i lt t i ò lisul primo del gruppo, poi spostarsi sull’ultimo e tenendo premuto il tasto delle maiuscole fareun clic su di esso se i fil non sono vicini, ma di t ti fi i file i i i distanti fisicamente t di l t tra loro, si può cliccare sul primo, poi i ò li l i ispostarsi sul secondo interessato dall’operazione e cliccarlo tenendo premuto il tasto CTRL e viadi seguito, sempre tenendo premuto il tasto CTRL, fino a selezionarli tutti© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 17
  18. 18. Operazioni di gestione delle cartelle per creare una nuova cartella: 1) selezionare il menu “File > Nuovo > Cartella” e dare unnome alla cartella oppure 2) fare clic con il tasto destro del mouse in uno spazio vuoto delloschermo e selezionare “N h l i “Nuovo > Cartella” e dare un nome alla cartella C t ll ” d ll t ll per rinominare una cartella: 1) selezionare la cartella da rinominare con un clic del tastosinistro del mouse, aprire il menu “File > Rinomina” e dare un nuovo nome alla cartella oppure2) fare clic con tasto destro del mouse sulla cartella, selezionare “Ri f li t t d t d l ll t ll l i “Rinomina” e dare un nuovo i ” dnome alla cartella oppure ancora 3) con il tasto sinistro del mouse, prima selezionare e poicliccare sul nome della cartella e dare un nuovo nome alla stessa per copiare/spostare l cartella: selezionare l cartella e 1) utilizzare l opzioni d l menu i / t la t ll l i la t ll tili le i i del“Modifica” oppure 2) usare il menu contestuale attivato dal tasto destro del mouse intrascinamento che permette di scegliere se spostare o copiare una cartella o file, 3) usare lescorciatoie da tastiera CTRL + C (copia), CTRL + V (incolla), CTRL + X (taglia) (copia) (incolla) per eliminare una cartella: si può in alternativa selezionare la cartella e 1) trascinarla nelcestino, 2) premere CANC sulla tastiera 3) usare il menu “File > Elimina” oppure 4) fare clickdestro sulla cartella e selezionare “Elimina” Elimina per ripristinare una cartella: aprire la finestra del cestino, selezionare la cartella e 1) spostarlafuori (ad es. sul desktop) o 2) usare il menu “File > Ripristina”© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 18
  19. 19. Verificare le proprietà di file e cartelleSi può accedere alle proprietà di un file in 2 modi alternativi: selezionare il file e attivare il menu “File > Proprietà” dall’interno di una finestra selezionare l’icona del file con il tasto destro del mouse (1 clic) e dal relativo menucontestuale selezionare la voce “Proprietà”Appare così una finestra che informa l’utente di tutte le informazioni importanti e significativerelative al file selezionato: nome, tipo di file, percorso dove è stato salvato, le sue dimensioni(quanto è grande), data di creazione, quella dellultima modifica e dellultima apertura. Q( d ) d i ll d ll l i difi d ll l i Questeproprietà possono essere molto utili per riconoscere con precisione un file e distinguerlo daglialtriCambiando le modalità di visualizzazione delle cartelle (menù “Visualizza: Icone Grandi, IconePiccole, Elenco e Dettagli”) si possono verificare le caratteristiche dei vari file e decidere se , g ) pordinarli attraverso una di queste modalità alternative© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 19
  20. 20. Riconoscere le estensioni dei file più comuniIl nome di un file è diviso in due parti separate da un punto: nome del file (a sinistra): viene dato dall’utente e rappresenta il contenuto del file estensione (a destra): tre lettere che identificano il tipo di file (è attribuita dal sistema)L’estensione permette di capire il ti di d ti che il fil contiene. L più comuni sono:L’ t i tt i tipo dati h file ti Le iù i .exe: indica un file eseguibile, cioè unapplicazione che serve ad avviare un programma .sys, .bat: indica i file di sistema (NON TOCCARE) .gif, .jpg, .png e .bmp: tipi diversi di file di immagini .doc, .txt e .rtf: file di testo con caratteristiche diverse .pdf: d df documento con elevate caratteristiche di portabilità t l t tt i ti h t bilità .xls: file realizzati con un programma per fogli elettronici .ppt: file realizzati con un programma di presentazioni .html, .htm: file scritti in HTML, il formato delle pagine pubblicate su Internet .zip, .rar: archivio di file compressi© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 20
  21. 21. Lo strumento “Cerca” Anche se teniamo tutto in ordine, può capitare di non riuscire a ritrovare un particolare file: lo strumento Cerca che si trova in “Start > Cerca” consente di rendere la ricerca del particolare file più veloce ed immediata attraverso l’utilizzo di:  caratteri jolly e caratteri speciali * e ?  data di modifica, dimensioni ed altre opzioni avanzate modifica I risultati della ricerca vengono restituiti nella porzione destra della finestra che ha le stesse funzioni di “Esplora risorse”: permette, cioè, f f è di copiare, spostare, rinominare, riordinare i file© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 21
  22. 22. Le applicazioni più comuniMicrosoft Windows contiene insieme al sistema operativo una collezione di applicazionidedicate ad assolvere i compiti più comuni ed elementari, a cui si accede seguendo il percorso“Start > Programmi > Accessori”: Blocco Note: è uno strumento estremamente semplice per la modifica dei file di testo,ppermette di inserire e cancellare caratteri, variando la loro dimensione. Non consente altreopzioni di formattazione (ad es. cambiare il colore del testo scritto) WordPad: programma più avanzato del semplice Blocco Note per la scrittura di testi Calcolatrice: consente di eseguire tutte le operazioni matematiche come se si trattasse di matematiche,una comune calcolatrice tascabile, disponibile sia in versione standard che scientificaNon fanno parte del sistema operativo, ma possono essere installati liberamente: Acrobat Reader: strumento che consente di aprire e utilizzare file .pdf Winzip: programma per la creazione e gestione di archivi compressi Mozilla Firefox, Chrome, Safari, Opera: browser per la navigazione Internet Mozilla Thunderbird: programma per la gestione della posta elettronica© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 22
  23. 23. Stampare i documentiPer funzionare correttamente la stampante ha bisogno di essere installata. Di solito bastacollegarla al computer e accenderla, per permettere al sistema “Plug & Play” di riconoscerla erichiedere i CD di installazionePer verificare lo stato della stampante occorre selezionare “Start > Stampanti e fax”: Start fax : appare una finestra che, oltre a permettere di avviare l’installazione della stampante, contienetante icone quante sono le stampanti collegate al computer, anche quelle “non fisiche” relativealla stampa su PDF o l’invio di fax l invio la stampante predefinita, cioè quella usata per le operazioni di stampa se non specificatodiversamente, è quella col segno di spunta: può essere cambiata cliccando sulla stampantedesiderata con il tasto destro e scegliendo “Imposta come stampante predefinita” cliccando sempre col tasto destro sull’icona di una stampante e scegliendo “proprietà >preferenze stampa”, appare una finestra che permette di scegliere le opzioni di stampa (varianoa seconda del modello): stampa bianco e nero, monocromatica o a colori, risoluzione, grandezzadel foglio, tipo di carta, ecc© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 23
  24. 24. Stampare i documentiAppena inizia la stampa apparirà sulla barra delle applicazioni, accanto all’ora, un simbolo cheraffigura una piccola stampante: facendo un doppio click con il tasto sinistro del mouse si apriràla coda di stampa, cioè l’elenco di tutti i lavori pronti per essere stampati (lo stesso risultato siottiene facendo doppio clic su una stampante dalla finestra “Stampanti”)Se dopo aver mandato in stampa un documento ci si accorge di aver commesso un errore, sipuò aprire la coda di stampa e cliccare col tasto destro del mouse sul nome del documento daeliminare e scegliere la voce appropriata dal relativo menu contestuale© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 24
  25. 25. Le funzioni dell’Help in lineaA partire da Windows XP non esistono manuali cartacei, i quali sono stati sostituiti da diversistrumenti integrati all’interno dello stesso sistema operativo, la cui funzione è di fornire lerisposte alle domande più frequenti, suggerimenti per la risoluzione dei problemi e istruzioni sucome eseguire diverse attività: il principale strumento è la guida in linea e supporto tecnico, che si attiva premendo il tasto p p g pp pfunzione F1 in Windows XP (NB: non premere F1 dall’interno di un’applicazione) oppure con“Start > Guida in linea e supporto tecnico” inoltre quasi ogni programma ha una funzione di aiuto che si apre premendo il tasto inoltre,funzione F1 dall’interno del relativo programma le maschere di dialogo del sistema operativo, come ad esempio quella che illustra leproprietà di file e cartelle, mostrano t i pulsanti i alto a d t il simbolo ? che attiva una i tà fil t ll t tra l ti in lt destra i b l h ttifunzione di aiuto ad hocSe questi strumenti risultano inefficaci, è possibile utilizzare il newsgroup utenti Windows,l’assistenza remota o le risorse web appositamente dedicate da Microsoft© smartpixel di Enrico DellOste | web: www.smartpixel.it | email: info@smartpixel.it 25
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×