Articolo 10
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
343
On Slideshare
341
From Embeds
2
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
1

Embeds 2

http://127.0.0.1 2

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. L’ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del dirittointernazionale generalmente riconosciute.La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge inconformità delle norme e dei trattati internazionali.Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivoesercizio delle libertà democratiche garantite dalla costituzioneitaliana, ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica, secondole condizioni stabilite dalla legge.Non è ammessa l’estradizione dello straniero per reati politici.
  • 2.  Sono quei diritti e quelle libertà riconosciuti da tutti gli ordinamenti democratici che hanno lo scopo di consentire lo sviluppo dell’individuo nella sua integralità. La Repubblica garantisce a tutti gli stranieri la possibilità di esercitare in Italia le libertà democratiche che riconosce e garantisce la Costituzione, anche nel caso in cui esse siano negate nei paesi d’origine.
  • 3.  Consiste nella consegna, da parte di uno Stato, di un individuo che si sia rifugiato nel proprio territorio all’autorità di un altro Stato, affinchè venga sottoposto nel suo Paese di provenienza e giudizio penale o, se già condannato, alle sanzioni penali qui previste.
  • 4.  Asilo politico:Procedura e criteri Per richiedere l’asilo politico bisogna presentare una specifica documentazione allUfficio di Polizia di Frontiera, al momento dellingresso in Italia o presso l’Ufficio Immigrazione della Questura. La domanda di asilo politico viene inviata alla Commissione territoriale competente in materia. La commissione ascolta il richiedente durante un colloquio a porte chiuse e deve prendere una decisione nei giorni successivi al colloquio. Per il tempo necessario all’esame della domanda lo straniero viene ospitato in un Centro accoglienza per richiedenti asilo. Terminato il periodo di accoglienza, al richiedente viene rilasciato un permesso di soggiorno temporaneo valido per 3 mesi e rinnovabile fino al momento della decisione finale della commissione. Asilo politico: Rifugiati Molte associazioni offrono il loro sostegno e aiuto ai rifugiati politici: Lufficio di Roma dellUNHCR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati) partecipa alla procedura di determinazione dello status di rifugiato politico in Italia e svolge attività di protezione internazionale, diffusione delle informazioni sui rifugiati e richiedenti asilo in Italia e nelle aree di crisi in tutto il mondo. L’UNHCR si occupa inoltre della sensibilizzazione dellopinione pubblica riguardo il tema dei rifugiati politici anche con l’organizzazione di raccolte fondi presso governi, aziende e privati cittadini. Il Consiglio Italiano per i Rifugiati, assiste i rifugiati con servizi di orientamento legale, supporto sociale e con attività di cura e riabilitazione dei rifugiati sopravvissuti a tortura. Il Cir si occupa anche di informare e sensibilizzare i cittadini italiani sul tema e le condizioni dei rifugiati con iniziative sociali e culturali e una rivista mensile di approfondimento.