E pietrafesa cybermolestie_mae_25_nov2013

303 views
190 views

Published on

Intervento Incontro 25 Novembre 2013 Ministero Affari Esteri (MAE)

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
303
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

E pietrafesa cybermolestie_mae_25_nov2013

  1. 1. La nuova frontiera della violenza 2.0 #25N #WISTER
  2. 2. La nuova frontiera della violenza 2.0 Emma Pietrafesa #25N #WISTER Fonte: http://www.flickr.com/photos/lashina CYBER HARASSMENT
  3. 3. cyber harassment cyber bullism cyber stalking Utilizzo delle ICT (Internet Communication Technologies) o altri strumenti tecnologici per perseguire incessantemente individuo, o gruppi di individui, con l'intenzione di spaventare o imbarazzare la vittima e/o rovinarne la reputazione, furto dell’identità reale o in rete della vittima, distruggere dati, sfruttare e molestare sessualmente la vittima, ecc I giuristi anglofoni distinguono tra cyberbullying (tra minorenni) cyberharassment (tra adulti oppure tra adulto e minore) Il termine cyberbullying è stato coniato dall'educatore canadese Bill Belsey #25N #WISTER
  4. 4. 2,7 miliardi di persone (il 39% della popolazione mondiale) utilizza internet di cui il 37% donne USA: 39% della popolazione vittima di cyber molestie Data Collection: National Crime Victimization Survey (NCVS) 2009 il 33% delle cyber molestie sono a sfondo sessuale nel 60% dei casi verso donne e giovani donne (target18-29 anni) #25N #WISTER
  5. 5. Chat 4% Twitter 3% Gaming 2.5% Instant Messaging 2.5% YouTube 1.5% E-mail 32 % Facebook 16% Websites 10.5% Texting 7.25% Message Boards 7% Blogs 4.25% E-mail 50% (soprattutto gli uomini) Chat room 35% Gruppo di discussione 15% Siti web 31% Social networking 33% Instant messaging 31% (soprattutto gli uomini) telefoni cellulari 57% sms 17% Blog 23% Altro17% #25N #WISTER Fonte: Report on the ETUCE survey on cyber-harassment (2010) Fonte: Online Bullying: 11 Places Harassment Begins www.Huffingtonpost.ca Strumenti utilizzati: Canada versus Europa
  6. 6. Cyber stalker e maggiori cause Fonte dati: Report on the ETUCE survey on cyber-harassment (2010) 39 % partner o ex 36% persone conosciute 33% estranei (Dati 2011 UK) #25N #WISTER
  7. 7. Tipologie comuni di cyber stalker Ossessivo: ex-partner che rifiuta fine relazione ) Delirante: estraneo con disturbi mentali (schizofrenia, delirio, disordine bipolare etc) convinto di essere destinato alla vittima e di avere un rapporto con essa Vendicativo: conoscente, amico, gruppo Troll: nel gergo di internet, e, in particolare, delle comunità virtuali, si indica una persona che interagisce con gli altri utenti tramite messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, con l'obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi #25N #WISTER
  8. 8. Initial Contact Environment with Harasser Casi di Stalking Fonte: Cyberstalking in the United Kingdom An Analysis of the ECHO Pilot Survey 2011 #25N #WISTER ) 4% da Online a OFFline ovvero Face to Face
  9. 9. Comunicazione e interazione: le differenze di genere Fonte: AJET 21(3) LI (2005) Gender and CMC Face to face (FtF) F: posizione difensiva (powerless, indirectines, taciturnity) M: posizione dominante (interruption, volubility, silence conflict) Computer mediated (CmC) F: linguaggio collaborativo (personal orientation, apologise, explicit justification) M: linguaggio autoritario (abstract, controlling, strong assertions, self promotion) #25N #WISTER
  10. 10. Differenze interazione dal vivo (FtF) e in anonimato (CmC) Quando l’appartenenza al genere è rilevato e/o comunicato come nel caso delle interazioni FtF le donne vengono percepite più collaborative, meno autoritarie, in posizione difensiva. (Matheson & Zanna 1990) Vari studi hanno dimostrato come nelle interazioni in anonimato (proprie delle interazioni CmC) non sempre si rileva l’esatta appartenenza al genere di chi interagisce e i costrutti relazionali non rispecchiano i codici comportamentali. (Thompsen 1994) •Disuguaglianza strutture interazioni M/F •Differenti strutture linguistiche •Differenza di scopo nell’interazione #25N #WISTER
  11. 11. USA: New study 2012 compares the similarities and differences in experiences reported by victims of stalking and cyberstalking: nei casi di stalking: circa il 70% delle vittime sono donne (40.8 years old); 40% dei casi violenza domestica; nei casi di cyberstalking: vittime femminili rappresetnano circa il 58% (38.4 years old) UK: Sondaggio del 2011 il 35% delle vittime di cyberstalking erano uomini che lamentavano minacce, danni alla reputazione e perdite finanziarie. (Fonte: Sam Houston State University. "New study examines victims and cyberstalking“ ScienceDaily, 12 Feb. 2013. Web. 18 Nov. 2013.) #25N #WISTER
  12. 12. Includono paura, depressione, stress, ansia, diminuzione dell'autostima, e una perdita di fiducia nelle altre persone. Main Fear (Maggiori Ansie) Total Male Female Physical injury to self Injury to feelings Damage to reputation Financial loss Physical injury to significant others Other 23.8% 13.0% 34.3% 1.9% 5.9% 21.3% 14.7% 28.0% 10.5% 13.8% 46.3% 28.4% 3.2% 1.3% 5.3% 6.2% 20.0% 22.2% #25N #WISTER Fonte: Cyberstalking in the United Kingdom An Analysis of the ECHO Pilot Survey 2011 Malgrado natura e diversità del fenomeno cyberstalking la varietà di risposte emotive che le vittime hanno riferito sono legate alle stette tipologie dello stalking.
  13. 13. Fonte: Cyberstalking in the United Kingdom An Analysis of the ECHO Pilot Survey 2011 All Male Female Fear 80.9% 76.8% 82.7% Distress 94.1% 90.5% 95.6% #25N #WISTER
  14. 14. Violazioni del Codice civile, del Codice penale e, per quanto riguarda l'ordinamento italiano, del Codice della Privacy (D.Lgs. 196 del 2003). N.B. Il 66% degli utenti dei social non conosce le policy per la privacy e security (Dati: Cisco Connected World Technology Report) D.lgs. 11/2009 per introduzione art. 612-bis c.p. D.lgs. 93/2013, contro la violenza di genere. In Italia la violenza sulle donne costa 17 miliardi l'anno. E si spendono solo 6 milioni in prevenzione. .. (Dati Intervita Onlus Ricerca Quanto costa il silenzio? 21 Novembre 2013) #25N #WISTER
  15. 15. Conclusioni: •Cyber harassment = uso distorto tecnologia; •Maggiore consapevolezza utilizzo strumenti ICT Le ITC possono essere il punto di svolta epocale… a) per una maggiore democratizzazione dei processi partecipativi della cittadinanza attiva, e quindi strumenti per una “rivoluzione” culturale e di pensiero all’interno di tutta la società italiana. b) possono essere una modalità utilizzata per liberare i tempi di produzione e di lavoro a favore di una migliore redistribuzione dei carichi ed impegni socio-familiari, supportando dunque anche il delicato compito delle organizzazioni complesse nella redifinizione di nuovi modelli e processi organizzativi, per un maggiore benessere dell’individuo e migliore valorizzazione dei percorsi lavorativi e di carriera anche femminili. #25N #WISTER
  16. 16. Grazie dell’attenzione @Epietrafesa @WISTERWISTER www.wister.it #25N #WISTER

×