BANDO PER IL SOSTEGNO ALLO START-UP DI   NUOVE IMPRESE INNOVATIVE – 2012       Attività I.2.1 del POR FESR 2007-2013
Obiettivi del bando    • Sostenere nuove imprese ad elevato contenuto di      conoscenza, basate sulla valorizzazione econ...
Soggetti ammissibili    • Piccole imprese costituite dopo il 01/01/2010    • Sede produttiva in Emilia-Romagna    • Settor...
Requisiti di ammissibilità    • Formula di equilibrio finanziario I = P + F    • Innovatività: avere almeno una delle segu...
Investimenti e contributo    • Il contributo regionale è pari al 60% della spesa      ammissibile    • +10% per le imprese...
Presentazione delle domande    • Apertura bando 15 maggio 2012    • Compilazione della domanda online, invio tramite posta...
Modalità di valutazione    • Procedura di valutazione a sportello, con le seguenti      scadenze di valutazione: 31/07/201...
Spese ammissibili    A.   Macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi         strettamente funzionali;...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Bando start up regione emilia romagna 08052012

368

Published on

Slide della presentazione effettuata da Giorgio Moretti della Direzione Generale Attività Produttive, Commercio e Turismo in occasione della giornata di formazione sul Bando regionale dedicato alle Startup innovative e realizzata presso ASTER Bologna l'8 maggio 2012.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
368
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Bando start up regione emilia romagna 08052012

  1. 1. BANDO PER IL SOSTEGNO ALLO START-UP DI NUOVE IMPRESE INNOVATIVE – 2012 Attività I.2.1 del POR FESR 2007-2013
  2. 2. Obiettivi del bando • Sostenere nuove imprese ad elevato contenuto di conoscenza, basate sulla valorizzazione economica dei risultati della ricerca e/o sullo sviluppo di nuovi prodotti e servizi di alta tecnologia. • Sostenere gli investimenti e le spese necessarie nella fase di avvio e di prima espansione dell’impresa2
  3. 3. Soggetti ammissibili • Piccole imprese costituite dopo il 01/01/2010 • Sede produttiva in Emilia-Romagna • Settori ammissibili: – manifattura (ATECO da 10 a 32), – costruzioni (ATECO da 41 a 43) – servizi di informazione e comunicazione (ATECO da 58 a 63) – attività professionali, scientifiche e tecniche (ATECO da 69 a 75) • Escluse le ditte individuali3
  4. 4. Requisiti di ammissibilità • Formula di equilibrio finanziario I = P + F • Innovatività: avere almeno una delle seguenti condizioni – Possesso o sfruttamento di un brevetto – Avere un accordo con università, enti di ricerca, laboratori della Rete Alta Tecnologia, di un importo pari ad almeno il 35% del totale dell’investimento oggetto del contributo – Il 25% delle quote sociale appartiene a soggetti di ricerca, investitori, partners industriali – Essere stata selezionata da altri programmi di sostegno a start-up hi-tech (Spinner, We Tech Off, ecc.)4
  5. 5. Investimenti e contributo • Il contributo regionale è pari al 60% della spesa ammissibile • +10% per le imprese che al termine del progetto hanno assunto almeno 3 nuovi dipendenti a tempo indeterminato (da mantenere per almeno 3 anni) • Contributo massimo 100.000 euro • Dimensione minima dell’investimento 75.000 euro • Contributo erogato a titolo De Minimis • Il contributo può essere erogato in un’unica soluzione a fine progetto oppure in due tranches, la prima del 50% dopo avere effettuato almeno il 50% degli investimenti previsti5
  6. 6. Presentazione delle domande • Apertura bando 15 maggio 2012 • Compilazione della domanda online, invio tramite posta elettronica certificata • Bando aperto in permanenza, fino al 31 dicembre 2012, salvo esaurimento delle risorse • Risorse disponibili ad oggi: circa 2,5 milioni di euro6
  7. 7. Modalità di valutazione • Procedura di valutazione a sportello, con le seguenti scadenze di valutazione: 31/07/2012, 31/10/2012, 31/12/2012 • Risultati resi noti entro il bimestre successivo • Valutazione basata sulla verifica dei requisiti formali, ma è prevista comunque una valutazione di merito del business plan • Il finanziamento è disposto secondo l’ordine di presentazione, con priorità alle imprese giovanili/femminili7
  8. 8. Spese ammissibili A. Macchinari, attrezzature, impianti, hardware e software, arredi strettamente funzionali; B. Spese affitto e noleggio laboratori e attrezzature scientifiche (max 20% del costo totale del progetto); C. Acquisto e brevetti, licenze e/o software da fonti esterne; D. Spese di costituzione (max 2.000 euro); E. Spese promozionali anche per partecipazione a fiere ed eventi (max 25.000); F. Consulenze esterne specialistiche non relative all’ordinaria amministrazione. • Le spese sono ammissibili dalla data di presentazione della domanda. Spese fino ad un massimo del 20% del totale possono essere state effettuate prima della presentazione della domanda. • Tutti gli investimenti devono essere completati entro 12 mesi dalla concessione del contributo8
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×