• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
25 startup a Start2Business 2012 v.2.0
 

25 startup a Start2Business 2012 v.2.0

on

  • 2,474 views

Presentazione delle 25 startup selezionate per partecipare a Start2Business, l'iniziativa che promuove lo sviluppo di relazioni di business tra startup e progetti d'impresa innovativi da una parte e ...

Presentazione delle 25 startup selezionate per partecipare a Start2Business, l'iniziativa che promuove lo sviluppo di relazioni di business tra startup e progetti d'impresa innovativi da una parte e imprese consolidate dall'altra, organizzata nell'ambito della manifestazione Research2Business ( 6-7 giugno p.v., presso Bologna Fiere, Pad. 33-34).

Statistics

Views

Total Views
2,474
Views on SlideShare
1,235
Embed Views
1,239

Actions

Likes
0
Downloads
23
Comments
0

2 Embeds 1,239

http://www.emiliaromagnastartup.it 1233
http://asterdev.aster.site 6

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    25 startup a Start2Business 2012 v.2.0 25 startup a Start2Business 2012 v.2.0 Presentation Transcript

    • Presentazione delle 25 startup selezionate per:
    • ASE - Advanced Slope EngineeringASE – Advanced Slope Engineering è un progetto dimpresa del settore costruzioni che svolgeràattività di ricerca e sviluppo presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambiente e Territorio edArchitettura (DICATeA) dellUniversità di Parma, demandando la produzione dei prototipi e deglistrumenti al socio GEI Elettronica s.r.l. Mission del progetto: sviluppare, suggerire e diffondere nuovetecnologie per il monitoraggio di fenomeni naturali, per approfondire le conoscenze delleloro dinamiche e rendere così più sicure, economiche e funzionali le attività diprogettazione di opere civili ed ambientali, nonché di protezione civile.Fulcro dellofferta ASE è il sistema MUMS, che offre vantaggi in termini di efficienza, affidabilità,semplicità di installazione ed economicità. Sul sistema è già stata presentata, nel maggio2011, domanda di brevetto in Italia, e ne è prevista lestensione a livello internazionale. Il progetto sirealizzerà come spin-off aziendale presso il dell’Università degli Studi di Parma, con il sostegno delpartner GEI Elettronica. Il principale sbocco di mercato individuato è la pubblica amministrazione.Dal punto di vista scientifico, sono attive collaborazioni con istituzioni italiane (come o Politecnici diMilano e Torino, lUniversità di Modena e Reggio) ed estere (come lUniversità di Zilina - SK,lUniversità di Beira Interior - PT). Il progetto è supportato da Spinner.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/ase-advanced-slope-engineering 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Apparati Effimeri opera nel campo del Visual Design, sperimentando la possibilità di creare nuovilegami tra la passata storia della visione e le tecniche e gli approcci contemporanei dell’arte visiva.Il team si costituisce nel 2008 a Bologna con l’intento di attualizzare l’idea cinque-seicentesca degliapparati delle feste.Nel solco di questa tradizione Apparati Effimeri interviene in modo non invasivo, dando vita alle formepreesistenti e rendendole fruibili tramite proiezione su oggetti/architetture esistenti in natura(come gli alberi) o nel contesto urbano (come le facciate dei palazzi). Lo schermo e il soggettotendono così a coincidere. Una forma di comunicazione di forte impatto, finalizzata ad eventi esclusivi egiocata sul coinvolgimento emotivo del pubblico.Esempi di applicazione sono gli eventi creati per grandi marchi, come Lavazza e Nokia, e peramministrazioni pubbliche, come lestate bolognese 2011. Il mercato di riferimento principale è compostoda: agenzie pubblicitarie e di comunicazione; aziende; organizzatori di eventi che richiedono servizi einstallazioni a fini commerciali.Apparati Effimeri ha, tra laltro, vinto il premio per la migliore presentazione al Forum Investimenti 2011.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/apparati-effimeri 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Avalpa Digital Engineering propone tecnologie semplici per sfruttare le potenzialità della tvdigitale che consente, tra laltro, lattivazione di servizi oltre alla moltiplicazione dei canali, creandocosì nuove possibili fonti di ricavo. Lelemento di innovazione di Avalpa è lo sviluppo, luso e lapromozione pubblica del proprio software con licenza libera ed aperta (GPL).Avalpa punta così a valorizzare le competenze dei suoi tecnici e laumento di produttività datodal contributo di terzi. Monetizza i servizi in forma di consulenza professionale, installazione,manutenzione e sviluppo ad hoc.Nel 2007, i soci di Avalpa hanno ottenuto un finanziamento Mambo linea ICT per il decollo della start-up e nel 2009 lazienda è arrivata tra i finalisti per lOpen Innovation Award di Parigi. Nello stessoanno Avalpa è stata tra le finaliste del Dell Small Business Excellence Award e nel 2010 si èpresentata al DVB World di Nizza, conferenza mondiale.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/avalpa-digital-enigineering 9 maggio 2012 v. 2.0
    • BAM! Strategie Culturali è un progetto dimpresa specializzata in servizi innovativi diprogettazione, gestione e comunicazione rivolti ad aziende, enti no profit ed enti pubblicinell’ideazione e realizzazione di progetti creativi. Composta da professionisti delleconomiadella cultura e del project management, formati a livello internazionale e nellesperienzadellassociazione Bologna Art Managers, opera nei settori delle creative industries, del turismo emarketing territoriale e nel settore culturale.Lofferta di BAM! comprende servizi di:• analisi e ricerca, per mappare il contesto e verificare la fattibilità economica di idee e progetti;• progettazione, dal marketing territoriale ai progetti culturali;• gestione di eventi e progetti di formazione, di network e promozione, compresa la parteorganizzativa-operativa;• comunicazione, dalla pianificazione alla realizzazione di strategie innovative di marketingrelazionale che producono partecipazione.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/bam-strategie-culturali 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Spin-off dellUniversità di Parma, Bugseng e il suo team hanno tradotto in impresa una ricerca di oltre quindici anni sutecniche di analisi del software basate su una teoria matematica dellapprossimazione che consente di progettare e dimostrare lacorrettezza di complessi verificatori automatici di programmi, altrimenti impensabili. La verifica del software è unesigenzasempre più avvertita, data la presenza sempre più pervasiva del software in dispositivi critici (ad esempio, in ambitoautomobilistico, avionico, elettromedicale). Pur riferendosi al mercato internazionale, Bugseng è una novità assoluta per lItalia eassicura un livello di assistenza altamente qualificata, che i concorrenti (tutti esteri) non forniscono. Il prodotto principale offertodalla società è ECLAIR, framework flessibile ed estensibile per l’analisi di codice sorgente C e C++. Tra le suenumerose applicazioni: lindividuazione automatica di violazioni delle regole di codifica definite dall’utente o dagli standard dicodifica più diffusi (come MISRA C/C++, High-Integrity C++, CERT C/C++, JSF C++, Netrino Embedded C). Lestremaflessibilità di ECLAIR ne permette lapplicazione ai problemi di verifica e ai contesti di produzione del software più disparati. Leregole di codifica sono specificate in un linguaggio di altissimo livello usando una potente libreria di servizi e facilitandoenormemente l’adozione di regole di codifica interne ad un progetto. Bugseng opera principalmente in quattro aree di servizi:• verificatori di codice personalizzati: sviluppo di moduli di ECLAIR per la verifica automatica della conformità del codice rispettoalle regole e ai criteri definiti da e per il cliente;• integrazione di processo: assistenza on-line/on-site per l’installazione di ECLAIR e la sua integrazione con l’ambiente di sviluppodel cliente;• formazione: formazione on-site per sviluppatori, responsabili del processo di compilazione, addetti al controllo di qualità eamministratori degli strumenti di sviluppo;• audit analitico-propositivo del software: valutazione dei difetti nel codice del cliente e dei suoi fornitori rispetto agli standard dicodifica; assistenza alla definizione di un piano di lavoro per conseguire, in modo graduale, la conformità dei programmi e dellelibrerie.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/bugseng 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Costituita nel maggio 2010 da unidea dimpresa elaborata in ambiente accademico, byFlow opera nel settore della nano-biotecnologie con una specializzazione che la rende unica nello scenario nazionale e tra le poche presenti a livello internazionale:progettazione, sviluppo, trasferimento di tecnologie e metodologie innovative per analisi di specie ad alto oaltissimo peso molecolare.In particolare, byFlow si occupa dell’analisi e caratterizzazione di nano/biomateriali (quali: nanoparticelle strutturate efunzionalizzate per drug delivery ed imaging, farmaci) e complessi proteici in condizioni native (esempio: anticorpi monoclonali informulazioni farmaceutiche, vaccini).Dualtech e F5Hollow-up sono i prodotti attualmente a portafoglio nellarea (definibile hardware) della prototipizzazione e co-sviluppo di tecnologia rivolta a clienti intermedi, nonché partner industriali, che realizzano strumentazione d’analisi per prodottinano-biotecnologici, basata sulle tecniche di frazionamento in campo-flusso (FFF).MADAME è invece il prodotto di punta nellarea (definibile software) delle metodologie d’analisi customizzate per gli utilizzatorifinali delle stesse tecniche.Il principale settore merceologico di riferimento è la ricerca e sviluppo nel campo delle biotecnologie (Codice Ateco 2007: 72.11).Le metodologie e le ricerche confluite nellesperienza imprenditoriale di byFlow permettono di separare i componenti di unprodotto nano-biotecnologico per comprovarne la qualità secondo i protocolli internazionali. I campi di applicazione, tuttavia, nonsi limitano al farmaceutico-clinico, ma spaziano dall’alimentare al ceramico, alle energie rinnovabili.Il team di ricerca che è alla base di byFlow ha instaurato collaborazioni di ricerca e stretto accordi contrattuali con aziende leaderin questo settore, che sono diventate i primi clienti-partner. byFlow, inoltre, mantiene collaborazioni di ricerca col Dipartimento diChimica “G. Ciamician” dellUniversità di Bologna.A sei mesi dalla sua costituzione, byFlow ha ricevuto il 14° Premio Giovani Imprenditori 2010 della CNA di Bologna, ed è stataselezionata tra le start-up presenti allo spazio espositivo Start2B a Research To Business 2011.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/byflow 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Comuni-Comuni-Chiamo è una srl costituita da tre soci nel novembre 2011, la cui mission aziendale èintuibile già dal nome: mettere i Comuni nelle condizioni di rispondere al meglio ai cittadini che liinterpellano sui problemi del territorio. Comuni-Chiamo è una piattaforma che raccoglie lesegnalazioni sia tramite i canali tradizionalmente usati dagli URP (telefono, mail, sportello) chetramite il web e gli smartphone.Le informazioni vengono processate e fornite ai Comuni in modo da identificare leproblematiche più rilevanti e ricorrenti. Il sistema gestionale, basato su logiche cooperative,facilita il coordinamento e la comunicazione interna al Comune, favorendo un percorso di risoluzioneottimale e potenziando il canale comunicativo anche dopo la segnalazione. La piattaforma copre tutti icanali di segnalazione, tradizionali e non, ne facilita la gestione e offre un supporto statisticoper ottimizzare le decisioni degli amministratori.Il principale mercato individuato è quello delle amministrazioni comunali.Comuni-Chiamo è supportata da Spinner.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/comuni-chiamo 9 maggio 2012 v. 2.0
    • CZTech è un progetto dimpresa del settore macchine e apparecchiature elettriche, elettroniche e ottiche.Messo a punto da ricercatori dellarea scienze fisiche, ha in programma la costituzione come spin-off del CNRal termine del percorso Spinner.L’attuale possibilità di impiego di raggi X e Y in diversi campi di applicazione ha reso necessario lo sviluppo ditecnologie di rivelazione sempre più performanti in termini di velocità, accuratezza, compattezza edeconomicità. La mission del team è lo sviluppo e realizzazione di prodotti basati sul semiconduttoreCZT, universalmente riconosciuto come materiale di riferimento, in alternativa ai materiali attualmenteutilizzati. I promotori del progetto sono, infatti, gli unici in Italia e tra i pochi in Europa a possedere lecompetenze tecniche necessarie alla produzione del materiale, di cui oggi si lamenta la scarsità di produttori.Forte di unesperienza decennale nella realizzazione di materiali semiconduttori presso lIMEM-CNR di Parma,il gruppo ha in fase di brevettazione uno strumento di caratterizzazione del CZT, indispensabile per valutare laqualità del materiale e quindi delle performance dei detector. Il deposito del brevetto è previsto entro la finedel 2012. Il principale mercato di riferimento è quello delle aziende che operano nel campo della misura dellaradiazione o utilizzano radiazioni ionizzanti.Il team, inoltre, vanta importanti collaborazioni con enti di ricerca e università sia italiane (Fisica/Parma, Fisicae INAF/Bologna, Fisica/Napoli) che estere (Università di Friburgo, Madrid, Praga, Brookhaven National Labs) eha a progetti di ricerca finanziati dalle Agenzie Spaziali Italiana ed Europea, dal Ministero, dalla Regione e daFondazione Cariparma.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/cztech 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Composta da ricercatori di DBGroup e da professionisti della società QUIX Srl, DataRiver è uno spin-off dellUniversità di Modenae Reggio Emilia costituito per portare sul mercato il sistema open source per lintegrazione dati MOMIS, progettato da DBGroup e re-ingegnerizzato da DataRiver. La società fornisce soluzioni all’avanguardia e consulenza specializzata per problematiche di dataintegration, semantic web, business intelligence e clinical data management. Ha ottenuto laccreditamento come struttura diricerca e innovazione della Rete Alta Tecnologia Emilia-Romagna.Lofferta DataRiver si articola in:• servizi di consulenza e formazione sulla Data Integration, sfruttando il sistema Open Source MOMIS e offrendo personalizzazioni delprodotto sulla base di richieste e necessità specifiche dei clienti;• Clinical Data Management, fornitura di servizi per la raccolta e la gestione di dati clinici, basata su prodotti opensource; in particolare:una piattaforma web personalizzata per la gestione dati relativa a protocolli clinici sperimentali, raccogliendo i dati da più fonti.MOMIS (acronimo di Mediator EnvirOnment for Multiple Information Systems) integra sorgenti dati eterogenee e distribuite sulla rete inmodo semi-automatico. Il sistema adotta un approccio virtuale che non richiede la copia dei dati centralizzata, preservando l’autonomiae la sicurezza delle sorgenti dati originali. La scoperta delle relazioni tra le classi/tabelle delle diverse sorgenti dati è basata sullasemantica dei termini usati negli schemi delle sorgenti dati. La versione 1.1 del sistema, il manuale utente e alcuni video tutorial sonodisponibili nella sezione download del sito www.datariver.it.Le soluzioni DataRiver consentono di creare valore derivante dai dati integrati e di ottimizzare i processi decisionali, produttivi eprevisionali.Lazienda si rivolge a pubbliche amministrazioni e imprese, avendo maturato esperienza nell’ambito di realizzazione di portali webverticali e soluzioni di integrazione dati nei settori: turismo, tessile, metalmeccanico, logistica, agroalimentare, medico.Premi e Riconoscimenti:• finale del Premio Nazionale dellInnovazione 2009• quarto premio del concorso Intraprendere Modena 2010, premio speciale Lapam per il miglior progetto ICT• secondo premio Innova Day 2011 - settore ICTLink alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/datariver 9 maggio 2012 v. 2.0
    • DelProSens è una srl costituita a fine 2011 come spin off dellUniversità di Modena e Reggioper iniziativa di alcuni ricercatori del Gruppo di Elettroanalisi del Dipartimento di Chimica. Il team haavuto il supporto di Spinner. Mission aziendale è lo sviluppo e commercializzazione di dispositividi misura amperometrici e metodiche di analisi non convenzionali per il controllo diparametri chimici, primariamente nei processi industriali del settore alimentare, di produzione dicarta e pasta di carta, delle fermentazioni e dellacqua potabile.Attività primaria è quella di ricerca e sviluppo orientata all’industria manifatturiera ed ai servizi ad essacorrelati. Il prodotto proposto mira a soddisfare la necessità di misurare in maniera affidabileparametri chimici, anche in ambienti difficili mediante strumentazione e metodiche non disponibilicommercialmente. I dispositivi sviluppati possono essere personalizzati. Lazienda ha avviato l’iterper il brevetto italiano con previsione di estensione geografica dello stesso nel corso del 2013. Testdel prototipo sono in corso presso clienti. Il principale mercato di riferimento è dato dalle filiereproduttive: industria alimentare, delle fermentazioni, della produzione cartaria e del ciclodell’acqua.DelProSens ha ottenuto fondi da "Intraprendere a Modena" e “Modena Innova” 2011 per consulenzein ambito giuridico, brevettuale e di marketing.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/delprosens 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Il progetto e-FEM si propone di sfruttare le tecnologie internet per rendere disponibile ed accessibile a tutti iprogettisti meccanici un servizio di progettazione avanzata strutturale e fluidodinamica tramite il metodo agli elementifiniti, che non comporti perdite di tempo, costi eccessivi, l’acquisizione di software specifici (e costosi) e le altrimentinecessarie competenze tecniche specifiche.In particolare, e-FEM impiega metodi di progettazione avanzata come il metodo agli elementi finiti (FEM) el’analisi fluidodinamica computazionale (CFD), per la progettazione e lo sviluppo di prodotto. A differenzadi quanto normalmente accade, l’impiego di una piattaforma web di comunicazione e software per la progettazionecollaborativa in ambito CAE (Computer Aided Engineering) rende fruibile, per gli uffici tecnici e di progettazione, unservizio di progettazione avanzata e l’utilizzo assistito di software CAE ad elevata specializzazione, a prezzi moltocompetitivi, senza necessità di investimento e/o formazione di personale.e-Fem, infatti, offre servizi di:• progettazione e sviluppo prodotto;• verifica e validazione dei progetti;• ottimizzazione;• consulenza a distanza tramite una piattaforma già disponibile e in via di perfezionamento.e-FEM ha vinto il Premio nazionale "Giovani idee cambiano lItalia".Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/e-fem 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Nata a fine 2010 ad opera di due architetti, un geologo ed un imprenditore edile, Eye-Sky realizza Eye-foto e riprese georeferenziate di prossimità utilizzando un drone UAV, microvelivolocomandato a distanza ed equipaggiato con fotocamere, videocamere, camere multispettrali etermiche. Documenta il territorio, urbanizzato e non, colmando il vuoto tra la fotografia terrestre e lafotografia aerea e da satellite e restituendo immagini da bassa quota di grande dettaglio.Lazienda progetta, pianifica ed esegue i voli del drone. Le fasi di post-produzione sono condotteinternamente all’azienda realizzano raccolte fotografiche e video per la documentazione delterritorio e dell’ambiente, di ortofotopiani, di rilievi fotogrammetrici e ricostruzioni 3D. Ildrone può essere utilizzato con profitto nella documentazione di luoghi che, per la particolaremorfologia del sito o nel caso di eventi naturali straordinari, risultano difficilmente accessibili se noninaccessibili.Eye-Sky ha avviato la produzione di "Bolle Aeree Panoramiche", immagini sferiche a 360°,immersive, navigabili, zoommabili e fruibili via web direttamente dal browser senza la necessità diinstallare software addizionali. Intuitivo, veloce ed interattivo, le "Bolle" permettono di volare sulterritorio in modo interattivo e possono rappresentare un interessante innovazione per lavalorizzazione turistica e la commercializzazione di beni immobili.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/eye-sky 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Ottenere il massimo dai dati di cui si dispone è loggetto/obiettivo del lavoro di intelliWARE team di specialisti del Data intelliWARE,Mining, cioè dellestrazione di conoscenza da grandi volumi di dati e del suo utilizzo nei più diversi ambiti operativi tramitesoluzioni software che riducano gli sprechi di risorse. È la frontiera più avanzata della cosiddetta Business Intelligence.Luso di tecniche adeguate (Clustering, Classificazione e Pattern Recognition) consente di ricavare informazioni nonimmediatamente visibili e può dare risultati sorprendenti, fino allindividuazione di correlazioni nascoste, aggiungendo così valorealla mole dei dati disponibili.IntelliWARE progetta e realizza soluzioni software attenendosi al principio della massima fruibilità delle applicazioni. Proponesoluzioni compatibili con tutte le piattaforme (MS Windows, MAC, Linux/Unix) e realizzate con luso di linguaggi ad oggetti e coninterfacce grafiche intuitive. È in grado di sviluppare applicazioni stand-alone, distribuite o web-based.Alcuni esempi concreti, nel portfolio di intelliWARE, riguardano applicazioni nell’ambito della geologia del petrolio, della previsionedi curve di carico elettrico, della stima di flussi turistici e della dispersione scolastica.Le soluzioni offerte dallimpresa utilizzano gli algoritmi più avanzati nel campo della Knowledge Discovery, cioè dellorganizzazionedei dati in funzione della decisione operativa: alberi decisionali, regole associative e reti neurali.Altre informazioniLazienda ha maturato esperienze nel campo dellelaborazione delle immagini e nella realizzazione di soluzioni web-oriented ed èesperta nellutilizzo e nella customizzazione di suite di Data Mining, come WEKA e Rapidminer. Per i progetti di BusinessIntelligence intelliWARE utilizza la suite open source Pentaho.intelliWARE ha vinto ledizione 2008 della competizione “Dall’Idea...all’impresa”, promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio diCento come “esempio di trasferimento tecnologico dall’ambito universitario a quello delle imprese realizzato da giovaniricercatori”.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/intelliware 9 maggio 2012 v. 2.0
    • JDM Systems è uno spin-off della ricerca universitaria costituito in srl nel gennaio 2010 e che opera nel settoremacchine e apparecchiature elettriche, elettroniche e ottiche, forte del contributo di un imprenditore con ventanni diesperienza dimpresa. La missione aziendale è lo sviluppo di idee tecnologicamente allavanguardianellambito della fotonica e dellelettronica, raccogliendo spunti della ricerca universitaria e dimpresa per portarliallo stadio di prodotto finito.I prodotti attualmente in sviluppo sono frutto di una continua collaborazione con il DEIS dell’Università di Bologna,presso il quale lavorano due dei quattro soci, a cui si deve lidentificazione di una tecnologia originale nellambito dellatrasmissione su fibra ottica. Per sviluppare lidea, è nata JDM Systems. Nel maggio 2010 lazienda ha depositatodomanda di brevetto di un innovativo connettore per fibre ottiche multimodali in grado di aumentare labanda di trasmissione della fibra sfruttando il lancio disassato della luce laser.JDM Systems ha in portafoglio due prodotti, con mercato di riferimento sia tecnico che consumer:•il connettore SmartMATE, in grado di sostituire un prodotto già presente sul mercato con uno equivalente che haingombri molto più ridotti (pochi cm rispetto al metro), prestazioni più elevate in termini di banda e di perditadinserzione, nonché costi decisamente inferiori;•SmarTRON, presa di corrente multipla con interfaccia web server. Ciascun punto-presa può essere attivato/disattivatoda remoto, e inoltre, principale novità, esso è in grado di comunicare in tempo reale via internet i consumi istantanei dicorrente. La connettività avviene via wireless, cavo ethernet o GPRS.LAzienda ha ricevuto un finanziamento dalla Regione Emilia-Romagna nellambito del POR-FESR 2007-2013.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/jdm-systems 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Costituita nel 2009 sulla base delle esperienze ventennali dei due soci fondatori, MathFem opera nel settore dell’ingegneria e delcalcolo scientifico per la ricerca e linnovazione industriale. La mission dellimpresa è integrare metodologie di modellazione fisico-matematica nelle attività di ricerca e sviluppo industriale.Punto di forza della MathFem è lofferta di un insieme di soluzioni in grado di trarre importanti sinergie dalla loro integrazione:• servizi di progettazione CAD e sviluppo di prodotti per il settore meccanico;• simulazioni FEM al calcolatore di fenomeni fisici inerenti al prodotto meccanico;• sviluppo di software di calcolo scientifico e di supporto alla progettazione;• formazione sulle tre aree indicate.Una quinta, e recentissima, area di attività è la vendita, lassistenza e il supporto di software commerciali (RTM-Worx e MSC Nastran) inparticolare di XFlow, prodotto innovativo a tecnologia particellare per la fluidodinamica.Le conoscenze informatiche e matematiche e le esperienze maturate nellambito ingegneristico hanno reso possibile la creazione diapplicativi informatici per automatizzare le fasi di sviluppo o verifica di un progetto.Limpresa ha stretto collaborazioni forti con: Polyworx (sviluppatrice di RTM-Worx), HP Composites (progettazione-industrializzazionemanufatti in compositi), Centro Polimeri Italia (analisi, ricerca e innovazione materie plastiche) e Solidworld (rivenditore nazionale diSolidWorks®)La mission e i servizi di MathFem si collocano, con metodologie innovative, nellarea delle tecnologie di progettazione al calcolatoretridimensionale (CAD) e di analisi ad elementi finiti (FEM) che consentono di migliorare la comprensione dei fenomeni fisicicoinvolti nel funzionamento dei prodotti industriali e nei processi produttivi, ottenendo risultati importanti in termini diriduzione dei tempi e dei costi di sviluppo, e miglioramento delle prestazioni e dellaffidabilità.Le tecnologie proposte dalla MathFem superano i limiti delle analisi FEM tradizionali con un approccio alla simulazione fisica checonsidera in maniera accoppiata tutti i principali fenomeni coinvolti nel funzionamento dei sistemi fisici, siano essi strutturali, termici,fluidodinamici, acustici, ottici, elettromagnetici o chimici.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/mathfem 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Società costituita ad opera di due sviluppatrici di software con esperienza più che quindicinale nel settore, Nemorisopera nellarea produzione e servizi informatici, proponendo applicazioni destinate ad attività libero-professionali, diarchiviazione semantica di documenti e applicazioni mobile di tipo gestionale.I prodotti e servizi offerti sono:• Ilexis: software di archiviazione automatica e di gestione delle pratiche per gli studi legali. Elabora e archiviaautomaticamente le informazioni salienti del documento, senza linserimento di dati aggiuntivi da parte dellutente.Riduce sensibilmente i tempi dellarchiviazione e abbatte drasticamente quelli della ricerca. Raggiunge questo risultatotramite chiavi semantiche che permettono di navigare nellarchivio con differenti visualizzazioni, selezionando ilcontenuto per categorie (es.: autorità afferente, cliente, dati personali, valutazioni del professionista, tempi escadenze, ecc.);• Lector: personalizzazione della componente semantica del motore di Ilexis, che consente applicazionitrasversali ai settori, dunque oltre larea legale. Applicato, per esempio, allarea ricerca del personale, permetteidentificazioni rapide e mirate dei curricula da consultare in funzioni di circostanze ed esigenze specifiche.Il mercato di riferimento di Nemoris è composto da: aziende con estesa gestione documentale interna e per clientiterzi; aziende di editoria digitale specializzata in prodotti per il settore legale; aziende operanti nellarchiviazionesostitutiva; società di consulenza e datacenter per studi libero-professionali.Tutti i settori si stanno convertendo allutilizzo di smartphone e portatili, e a maggior ragione necessitano di archividigitali raggiungibili anche a distanza.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/nemoris 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Creazione di due ingegneri con esperienza industriale nel campo della progettazione e gestione dei processi produttivi, OL3Solutions ha definito un algoritmo innovativo per la soluzione dei problemi di ottimizzazione, offrendo metodologie,tecniche e strumenti caratterizzati da praticità duso.Labs Light: software web-based dedicato alla creazione e gestione dei cicli di produzione e dei rispettivi tempi diesecuzione, sia in modalità preventivazione che cronometrica. Per la composizione dei tempi a preventivo, Labs Light puòutilizzare sia librerie di micromovimenti standard (MTM, MOST) che personalizzabili. Per la rilevazione cronometrica dei tempiutilizza una soluzione che tempifica le fasi di lavoro tramite il semplice ausilio di dispositivi mobili, come tablet o smartphone.Inoltre, tramite essi, è possibile filmare le azioni compiute dagli addetti a fini di addestramento del personale e per analizzarelergonomia delle postazioni di lavoro.Labs Pro: progetto in fase prototipale di software per la gestione automatica della saturazione delle risorse e ilbilanciamento automatico delle linee di assemblaggio. OL3 Solutions cerca aziende partners nello sviluppo di questoprogetto.Tutto è sul web, con minimi costi di installazione per le aziende. Inoltre il sistema fa uso di interfacce intuitive e utilizza supportidi ultima generazione e di largo consumo, coerentemente con la filosofia “lean production”.OL3 Solutions offre software, consulenza, formazione tecnica ed help desk. Interessando lintero ciclo di industrializzazione, dalladefinizione del prodotto finito alla gestione operativa dei reparti, lofferta dellazienda è rivolta a ogni settore e, in particolare, a:automotive, elettrodomestici, macchine automatiche, farmaceutica, componentistica varia.OL3 ha vinto il premio Made in Emilia-Romagna per SMAU 2011.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/ol3-solutions 9 maggio 2012 v. 2.0
    • RareSpliceRareSplice è uno spin-off della ricerca universitaria dellateneo di Ferrara costituito in srl. Opera nel settoresanità e assistenza sociale, avendo come missione aziendale la ricerca, sviluppo e commercializzazionedi farmaci bio-tecnologici innovativi (a RNA), coperti da brevetto, per la cura di malattie rare orfane diorigine genetica e caratterizzate da bisogni medici insoddisfatti (unmet medical needs).Fulcro della sua attività è una piattaforma tecnologica in grado di identificare, produrre e svilupparepro-farmaci biotecnologici e, in particolare, approcci diagnostici e terapeutici innovativi (principiattivi e loro sistemi di veicolazione) per la cura di malattie rare di origine genetica nell’uomo. Già completato ildossier pre-clinico di potenziali prodotti/molecole a base di RNA per curare, in particolare: malattie orfaneneurologiche (Spinal Muscolar Atrophy-SMA e Disautonomia Familiare-DF), l’emofilia B e la fibrosi cistica. Laloro efficacia è attualmente dimostrata in vitro. Una domanda di brevetto è stata depositata nellottobre 2010.RareSplice ha rapporti di partnership con lInternational Centre for Genetic Engineering and Biotechnology(ICGEB) di Trieste e collabora con Progetto Telethon per la messa a punto di una strategia terapeutica a basedi piccoli Rna nei confronti di tre gravi malattie genetiche: fibrosi cistica; atrofia muscolare spinale; emofilia.Lazienda ha ottenuto un finanziamento ministeriale di 620 mila euro ed è assegnata per il 2012 al supportoAster (Fondo IMPAT). Suo principale mercato di riferimento: le aziende farmaceutiche dotate di settore R&D.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/raresplice 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Costituita nel 2010 da un team di ricercatori, ReMembrane opera nellarea delle bio-tecnologie, offrendo prodotti eservizi ad alto contenuto innovativo, rivolti a laboratori biologici.Lofferta ReMembrane consente di sviluppare modelli sperimentali di elevata affidabilità ed efficienza nelcampo della tecnologia delle colture cellulari.Prodotti e serviziLa linea servizi è operativa e si articola in:analisi della composizione lipidica del network di membrane dei campioni di coltura cellulari;studio statistico, valutazione dei risultati, confronto con i dati presenti in letteratura.La linea prodotti è in fase sperimentale e di potenziale co-sviluppo con eventuali partners.Consiste in mix di molecole da aggiungere al mezzo di coltura per modificare la composizione lipidica del network dimembrane.Altre informazioniI prodotti ReMembrane si posizionano nellarea Ricerca e Sviluppo interna alla pluridecennale tecnologia delle colturecellulari, puntando a superare gli attuali problemi di standardizzazione e variabilità che incidono negativamente suibudget e sulle tempistiche di laboratori, produttori e aziende del settore.Limpresa cerca aziende biotech e distributori locali per partnership di ricerca e commercializzazione dei prodotti eservizi offerti.ReMembrane ha vinto i premi: Research to Business 2011; Giovane Imprenditore Provincia di Bologna 2011;InnovaDay 2010; Business Plan Start-Up Innovami 2010 (ex aequo).Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/remembrane 9 maggio 2012 v. 2.0
    • La Rossman Project produce Dispositivi di Sicurezza per i Motociclisti (DSM), ovveroprotezioni passive per diminuire la pericolosità delle barriere stradali esistenti.Il Guardrail per motociclisti ROSSMANN ONE (come da recentissime normative europee). consiste inuna protezione in materiale riciclato per la maggiore sicurezza degli “utenti deboli”. Il prodotto èstato testato presso il LAST del Politecnico di Milano ed integra con estrema semplicità le barriere giàesistenti. E realizzato con tessuto ad alte prestazioni e contiene materiale granulare, con effetto diattenuazione e dissipazione dellurto.Attualmente è disponibile nella versione a sistema puntuale (protezione del montante) e in fase disviluppo per la versione a sistema continuo per il contenimento del motociclista sulla sede statale.Il sistema è tutelato da brevetto.•E lunico sistema puntuale esistente sul mercato a oggi testato.•E installabile senza compromettere le prestazioni della barriera preesistente.•E un prodotto riciclato e riciclabile al 100%, classificato come plastica seconda vita.•E removibile anche per esigenze transitorie.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/rossmann-project 9 maggio 2012 v. 2.0
    • SkywatchSkywatch è un progetto dimpresa del settore servizi pubblici, sociali e personali, area disciplinare:ingegneria civile e architettonica. Il suo obiettivo è la costituzione di un’impresa innovativa che sviluppi eapplichi soluzioni avanzate nell’ambito del rilevamento e del monitoraggio per lingegneria elarchitettura, sfruttando la tecnologia d’avanguardia del telerilevamento prossimale da UAV(Unmanned Aerial Vehicles), di cui propone applicazioni inconsuete basate su una competenza avanzatanelle tecniche topografiche e fotogrammetriche.Dal punto di vista tecncologico, linnovazione è rappresentata dalla "fotogrammetria diretta" che ilprogetto intende implementare nel processo di acquisizione e trattamento del dato. Alcuni servizi dirilevamento e monitoraggio dellambiente, costruito e non, e delle dispersioni termiche sono già pronti peressere lanciati sul mercato. In parallelo viene condotta una sperimentazione continua per valutare laprecisione e l’acquisizione dei dati da drone, al fine di elaborare la strategia più opportuna.La politica di ricerca e sviluppo adottata è incentrata su una stretta collaborazione con il Laboratorio ditopografia dell’Università di Ferrara. Contatti sono in corso con l’ETH di Zurigo e con l’FBK di Trento persvolgervi periodi di ricerca applicata. Il progetto Skywatch ha ottenuto un finanziamento Spinner dellaprovincia di Ferrara nellottobre 2011.Principali mercati di riferimento: società del settore rilevamento cartografico e topografico; enti locali eterritoriali, in particolare la protezione civile; grandi imprese attive nel comparto opere pubbliche; forzedell’ordine.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/skywatch 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Stem Sel è un progetto dimpresa del settore macchine e apparecchiature elettriche, elettroniche e ottiche, promosso da biologi.Nasce e si sviluppa in ambiente universitario, anche mediato da trasferimento tecnologico da uno spin-off accademico. Si basa suuna tecnologia brevettata per la selezione di cellule staminali con lobiettivo di portarla a livello pre-competitivo infunzione dello sfruttamento industriale nel mercato della terapia cellulare.L’idea d’impresa si fonda quindi su un prodotto che risponde alle esigenze produttive dei clienti finali, vale a dire le cell factoryproduttrici di preparati a base di cellule staminali. Tale prodotto sarà sviluppato tramite l’implementazione nel prototipo dilaboratorio esistente di tecnologie che porteranno alla realizzazione di una strumentazione scalabile che potrà contare su unportfolio di brevetti. Il prodotto in questione è una strumentazione a flusso in grado di eseguire selezione cellulare in manierainnovativa rispetto alle tecniche già presenti sul mercato. Potrà essere proposto sia come strumentazione di selezione cellulareindipendente a un prezzo tra le 5 e le 20 volte inferiore a quelli attuali della tecnica di riferimento, sia in accoppiamento ocomplementare alle tecniche di riferimento.Stem Sel collaborerà con il Consorzio Bologna Nanotech, nei cui locali già opera, costituito da aziende bolognesi del settorenanotecnologie, per fruire di servizi di incubazione e consulenze. E prevista una collaborazione con due srl del consorzio: byFlow,per l’operazione di trasferimento del know-how relativo alla tecnologia-base del prototipo, e Scriba per lo sviluppo del prototipo.E’ inoltre prevista una collaborazione con il Dipartimento di Chimica dell’Università di Bologna basata su un contratto checonsentirà a Stem Sel di svolgere attività di ricerca allinterno dell’ateneo.Il principale mercato di riferimento è costituito da banche cellulari e cell factory: le prime che raccolgono, conservano,trattano e distribuiscono cellule umane a scopo di trapianto; le seconde, industrie farmaceutiche il cui prodotto è unaformulazione a base cellulare. Il team ha aperto tavoli di discussione con investitori e mediatori di finanza di impresa. Il progettoè stato selezionato per BioInItaly Investment Forum & Intesa Sanpaolo Start-Up Initiative, il più importante evento del biotech inItalia per il sostegno allo startup di nuove idee-impresa nel settore.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/stem-sel 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Fondata nel 2008, Sun Gen opera nel campo dellenergia solare con la progettazione e sperimentazione di unconvogliatore solare riflettente di forma particolare, in grado di concentrare la luce del sole oltre 500 volte su unapiccola area rivestita di celle fotovoltaiche ad alto rendimento, producendo sia energia elettrica che calore con il medesimoimpianto.La società intende aprire a breve una seconda linea di attività nellambito del solare termico a concentrazione (CSP, ConcentratedSolar Power), condividendo lo stesso schema ottico di base per la concentrazione solare. Oltre al concentratore vero e proprio,per il quale sono state presentate diverse domande di brevetto, Sun Gen ha sviluppato la meccanica di precisione perlinseguimento solare, lelettronica di controllo e comunicazione, il software che controlla gli impianti.La integrazione di due funzionalità, termica ed elettrica, in un solo impianto consente una minore occupazione di spazio e minoricosti complessivi di installazione e di gestione rispetto a due impianti separati.L’elevata concentrazione della luce solare (si superano i 1000°C nel fuoco del sistema) comporta che il sistema a concentrazioneè in grado di produrre calore in modo efficace anche a temperature non raggiungibili con altri sistemi. A 100°C il sistema aconcentrazione CSP opera in pratica con lo stesso rendimento che a 50°C, mentre pannelli termici piani subiscono un fortedeterioramento di prestazioni. Sistemi a concentrazione possono agevolmente fornire calore nel range 150-300°C, interessanteper applicazioni industriali, per lo sviluppo di condizionatori/refrigeratori solari ad alto rendimento, così come la produzione diacqua potabile mediante impianti di dissalazione dellacqua marina.Grazie all’inseguimento solare, l’ombreggiamento prodotto dagli impianti a concentrazione non è continuo; tali impianti hanno poiuna ridottissima impronta a terra, costituita dal solo palo centrale di sostegno: è pertanto possibile fare un doppio utilizzo dellesuperfici occupate dagli impianti, destinandole a usi agricoli o civili oltre che alla produzione energetica.Gli impianti sono completamente autonomi, controllati da computer, dotati di numerosi sensori che ne garantiscono la sicurezza,gestiti remotamente tramite GSM/GPRS/UMTS. La centralina di controllo fornisce informazioni complete sullenergia raccolta, lecondizioni dellimpianto e quelle ambientali.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/sun-gen 9 maggio 2012 v. 2.0
    • TryeCo 2.0 srl nasce dall’esperienza di TryeCo snc per migliorare e ampliare i servizi già offerti, tra i qualiprincipalmente l’assistenza ai progettisti in un percorso che parte da modelli bidimensionali CAD erenderizzazioni fotorealistiche, sino a giungere ai processi di stampa solida, per modelli architettonici inscala e la realizzazione di copie scultoree per allestimenti museali.Esempi di questattività sono: la copia del volto di Matidia Minore nel Museo di Villa Adriana a Tivoli; la riproduzionedella stele di Saint Martin de Corleans nel Museo dellarea megalitica di Aosta; la visualizzazione 3D del progettonazionale di Museo Ebraico di Ferrara; la visualizzazione 3D su smartphone di un modello digitale di statua in bronzorealizzata dalla multinazionale tedesca Zoller+Frohlich GMB.Tryeco 2.0, inoltre, propone un data-base che consente di trasmettere informazioni aggiuntive a quelle delletichetta: ilconsumatore fotografa con lo smartphone il qr-code di una merce e installa automaticamente la app utilizzata su tuttigli altri produtti del marchio.Lofferta aziendale è rivolta allarea Beni culturali / turismo; agli studi di progettazione architettonica ed edilizia; aiproduttori di sistemi di produzione industriale; alle aziende, in particolare alimentari, che puntano sulla tracciabilità deiprodotti.TryeCo 2.0 collabora nel settore architettonico con numerosi professionisti di rilievo e nel campo dei beni culturali conenti di tutela su tutto il territorio nazionale.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/tryeco-20 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Start-up costituita nel 2009 da giovani ricercatori dell’Università di Bologna esperti nello sviluppo di elettronicaavanzata, sensori e comunicazioni wireless, Wispes opera nel settore dei sistemi elettronici intelligenti e auto-alimentati, utilizzando reti wireless e fonti energetiche naturali. Lobiettivo dellimpresa è offrire soluzioni cherisolvano le criticità di controllo e gestione di sensori e attuatori in ambito domestico, agricolo eindustriale.Wispes realizza e installa reti wireless per il controllo remoto di processi domestici, agricoli e industriali, in particolare:• sistemi di controllo energetico degli edifici;• sistemi di monitoraggio dei parametri ambientali per lagricoltura di precisione;• sistemi elettronici per lautomazione wireless.I sensori Wispes sono dotati di circuiti di energy harvesting che ne consentono il funzionamento anche senzabatterie. La capacità wireless, inoltre, si caratterizza per elevata praticità evitando la stesura di cavi per la trasmissionedei segnali. Il prodotto è offerto in vari di kit di sensori, personalizzabili dal cliente e di pronto uso.Gli ambiti di applicazione delle reti e dei sistemi Wispes sono:• la domotica;• il controllo di parametri ambientali in agricoltura e allevamenti di precisione;• il controllo energetico di edifici;• il controllo strutturale in cantiere;• il controllo di accessi e la localizzazione di beni e persone.Wispes offre prodotti competitivi in termini di costo anche nello sviluppo e realizzazione di soluzioni personalizzatebasate su tecnologia WSN (Wireless Sensor Network) per sostituire o migliorare i processi di controllo esistenti.Link alla scheda: http://www.emiliaromagnastartup.it/imprese/wispes 9 maggio 2012 v. 2.0
    • Contatti Per ricevere ulteriori informazioni in merito all’iniziativa Start2Business e sulle 25 startup selezionate, è possibile scrivere a: fiere@emiliaromagnastartup.it9 maggio 2012 v. 2.0