Mpl c second round updated sept 2012 ext

0 views
270 views

Published on

2012 Busines plan & strategy.
This presentation shows the mortgage & loans market share, the opportunity and the target to achieve

Published in: Investor Relations
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
0
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Mpl c second round updated sept 2012 ext

  1. 1. Presentazione Società Aggiornamento: Settembre 2012Maggio 2012
  2. 2. Indice  Executive Summary  Overview del Progetto  Mercato e contesto competitivo  Business Model e linee guida strategiche  Risultati operativi e proiezioni economico-finanziarie  Opportunità dell’investimento e way out 2
  3. 3. Overview su Mutui per la Casa Storia della società e più recenti sviluppi Il sito Mutuiperlacasa.com (MplC) viene costituito nel Maggio 2011 da Edoardo Merenda, ex Head of Sales Area Network di Barclays Bank plc in Italia (‘04-’09) a capo di una struttura composta da 400 Financial Advisors e 150 sportelli bancari, e con una focalizzazione sui servizi di distribuzione e di processing di mutui bancari e altri prodotti creditizi Edoardo ha acquistato nel 2011 le attività di Back-Office mutui del terzo operatore di servizi immobiliari italiano (FRIMM Group SPA) di cui aveva curato lo start up e successivamente proposto un piano di sviluppo che la società non ha voluto implementare. Sfruttando le competenze del back-office rilevate da FRIMM e con l’ingresso di Paola Viola in qualità di Responsabile delle Operations e di Francesco Zinghini come Responsabile IT è stato lanciato il servizi di online brokerage MplC. Nei primi 8 mesi del 2011 MutuiperlaCasa.com ha gestito oltre 4.500 leads e processato oltre 1.490 richieste qualificate di mutuo. Di queste sono state inviate agli istituti di credito convenzionati l’ 11% per complessivi oltre 15 milioni di €. Nel mese di aprile 2012, MplC ha finalizzato il primo aumento di capitale – per complessivi 300k euro - che ha favorito l’ingresso di un selezionato pool di angels con competenze multidisciplinari e specifiche al settore internet, ICT e bancario. 3
  4. 4. Overview su Mutui per la Casa Storia della società e più recenti sviluppiMutui per la Casa rappresenta oggi nel panorama italiano uno dei più dinamici operatori per la ricerca online di prodotti di finanziamentoper la clientela retail attraverso il portale www.mutuiperlacasa.com, e presto il servizio sarà fruibile anche via smartphone e ipad. Multibrand – MplC gestisce attualmente accordi commerciali con 14 istituti bancari ed ha inserito soluzioni assicurative nel range dei prodotti offerti, attraverso accordi commerciali siglati con le maggiori compagnie assicurative nazionali Multiprodotto – Offerta integrata in continuo ampliamento di prodotti di finanziamento, assicurativi e a tendere qualsiasi servizio finanziario (conti correnti, cessione del quinto, fondi comuni,…) Multicanale – Strategia di distribuzione con forte prevalenza sull’online e sul mobile a cui si aggiunge una rete vendita sul territorio in modalità monomandataria sui clienti elevata complessità User friendly – Semplicità e praticità nell’accesso alle richieste di finanziamento e nell’invio della richiesta. Supporto attraverso il Front-end commerciale di Cagliari ad opera di un team esperto e qualificato di operatori che seguono “step by step” l’avanzamento dell’istruttoria di finanziamento Piattaforma tecnologica proprietaria – sviluppata internamente per indirizzare in modo puntuale le esigenze operative e di ottimizzazione della procedura di istruttoria 4
  5. 5. Overview su Mutui per la Casa Obiettivi strategici e opportunità di mercato  L’obiettivo di Mutuiperlacasa.com (MplC), è di affermarsi nei prossimi due anni tra i primi tre player del mercato dei servizi finanziari on line in Italia progressivamente ampliando il portafoglio prodotti sfruttando le opportunità offerte da un sistema di CRM evoluto e dalla maggiore penetrazione di internet tra gli users italiani  Sviluppare/affermare una leadership nella gestione della «macchina operativa» quale fattore differenziante ed elemento in grado di «preservare» una marginalità più elevata e una relazione più stretta con gli istituti Missione bancari/assicurativi  In ultima analisi, avviare un primo processo di internazionalizzazione verso i mercati che attualmente mostrano maggiori affinità al modello operativo/normativo italiano, ma facendo leva sulla centralizzazione delle competenze core a livello IT, product development e on line advertising  Il settore dei mutui on line in Italia è ancora poco sviluppato rispetto al contesto europeo e alle esperienze più avanzate dei mercati anglosassoni. Attualmente solo il 5% dei servizi finanziari sono distribuiti on line contro una media europea superiore al 30%  Il settore bancario ha avviato una profonda fase di revisione del modello distributivo che tiene conto di alcuneDimensione dinamiche tra cui:del mercato • a partire dal 2011 per il primo anno si è ridotto il numero di sportelli bancari • costate ricerca di riduzione dei costi operativi e in particolare di quelli relativi alla commercializzazione dei prodotti bancari • maggiore sofisticazione del cliente e maggiore attenzione ai costi e alle soluzioni di finanziamento economicamente più convenienti (da cui la diffusione su internet di tutti i siti di comparazione dei prezzi)  A livello operativo MplC ha raggiunto nel 2011 i seguenti risultati: - mutui erogati per complessivi 15milioni di erogato - 1.490 leads qualificati (il data base alla fine del 2011 contava 4.500 utenti registrati) Risultati - ricavi complessivi (ITA GAAP) pari a 190mila Euro con una perdita netta di 50mila Euro attuali e - aumento di capitale da 300mila Euro per una valutazione pre money di 2Mio Euro target di medio  A livello operativo MplC gli obiettivi per il 2012 prevedono: periodo - ricavi complessivi (ITA GAAP) pari a 250mila Euro con per un totale di mutui erogati superiore ai 20Milioni - Avvio del progetto ADVBroker.it - consolidamento della “macchina operativa” 5
  6. 6. Overview su Mutui per la Casa Informazioni sulla struttura societaria e sul Management Mediatore Creditizio  Edoardo Merenda 78,2% Art. 141  Francesco Zinghini 8,7% Società che gestisce il  Daniele Meini 1,7% Back Office Srl business BoL  Simone Ranucci (BD Buongiorno, Fondatore Glamoo) 1,5% Autorizzata dalla Banca d’Italia  Giovanni Benedetto (ex partner Accenture) 2,6% 51%Struttura del  Mario Pelosi (ex partner Accenture, presidente Sempla) 1,3% ADVBroker Società neo costituita Capitale  Francesco Spinoso (Fiscalista) 1,3% Srl per la valorizzazione del data base contatti  Francesca Ramondo (imprenditrice) 0,9%  Altri soci privati 3,4%  Manager di lunga esperienza nel settore finanziario con ruoli manageriali di primo piano in Edoardo Merenda Johnson&Johnson e Barclays (direttore della rete commerciale) Ceo  Nel 2009 entra nel Gruppo Frimm e si occupa della ristrutturazione del back office dei settore mutui che completa con successo. Nel 2011 ne rileva direttamente il controllo per avviare il progetto MplC  Ingegnere elettronico, con esperienze chiave in Automazione di processi e disegno di infrastrutture CdA Francesco Zinghini web, dopo aver conseguito il titolo di Google Professional , ha disegnato, progettato e realizzato la Consigliere piattaforma ERP di Mutuiperlacasa.com.  Nel 2000 entra nel Gruppo dei soci fondatori del Gruppo Buongiorno – dopo 5 anni nella divisione Daniele Meini Financial Service di Accenture - e si occupa della costituzione del team finanziario internazionale Consigliere fino a a ricoprire il ruolo di Director of Finanace and M&A  Nel 2007 entra nel team di Business Development di Autostrade e nel 2010 viene nominato CEO della divisione francese che gestisce un progetto per l’implementazione di un sistema di esazione satellitare da 2,8 Mld di Euro  Dottore commercialista Daniela D’AgataSindaco Unico  Iscritto all’Albo dei Revisori Contabili Sindaco Unico  MplC ha inoltre avviato il processo di selezione della società di Revisione 6
  7. 7. Indice  Executive Summary  Overview del Progetto  Mercato e contesto competitivo  Business Model e linee guida strategiche  Risultati operativi e proiezioni economico-finanziarie  Opportunità dell’investimento e way out 7
  8. 8. Mercato Italiano dei Mutui  Il mercato italiano dei mutui ammonta nel 2011 circa 45 miliardi di Euro erogato annuo con uno stock attivo circolante di 600 miliardi. Nel 2012 il mercato subirà un sostanziale decrescita per effetto della crisi di liquidità che ho colpito il settore bancario confermando un -57% nei nuovi mutui erogati 2012 (YTD Set.12 dati ABI) . Il numero di richieste secondo CRIF è sceso del 45% a Settembre 2012, anche se questo fenomeno non si è riflesso sul canale on line che invece ha continuato a crescere;  La dinamica in atto nel settore bancario è caratterizzata da alcuni macro-fattori che favoriscono la diffusione delle offerte di prodotti finanziari via internet: - riduzione del numero di sportelli bancari – Tav 2 - (è in corso nel sistema bancario un profondo ripensamento della struttura distributiva e commerciale che prevede una progressiva riduzione delle strutture più tradizionali ad alti costi fissi a favore di modelli più flessibili e/o esternalizzati) - ripensamento del ruolo delle tradizionali filiali bancarie (Tav. 3) - ricerca di nuovi modelli distributivi a costi variabili  La penetrazione dei servizi finanziari sull’online in Italia risulta ancora fortemente sottodimensionata (Tav. 4) rispetto alla media europea e ancora di più se confrontata ai mercati anglosassoni  Il mercato dei mutui on line è stimato in circa il 4% del volume complessivo pari a 1.2 miliardi di Euro di cui circa il 60% è gestito dalla società Mutuionline il vero incumbent del mercato italiano partito nel 2000 e per circa 7-8 anni unico operatore del mercato  Il mercato italiano presenta inoltre un contesto competitivo relativamente complesso in cui – a parte il Gruppo Mutuionline – i principali player sono circa 2/3 e di dimensioni tra loro comparabili 8
  9. 9. Mercato Italiano dei Mutui Principali dati (Tav. 1) Il mercato italiano dei mutui ammonta ad oltre 600 Miliardi di stock. Negli ultimi anni dopo un periodo di forte crescita dei primi anni 2000 la crisi internazionale ne ha causato una contrazione che però non si è manifestata sulle attività online Mercato italiano dei mutui stock (2002-2010) 1000 900 858 869 828 809 800 762 763 683 700 609 612 600 500 400 300 200 100 0 ‘02 ‘03 ‘04 ‘05 ‘06 ‘07 ‘08 ‘09 ‘10Source : Osservatorio Agenzia del Territorio 9
  10. 10. Mercato Italiano dei Mutui Andamento del numero di sportelli in Italia (Tav. 2) Cambiamenti della domanda (più mobile, più sofisticata ed evoluta, maggior utilizzo dell’online) e riflessi sulle modalità di offerta: per la prima volta, in Italia, a fine 2009 riduzione del numero di sportelli (mentre in Europa...) Ricerca ABI sul mercato del lavoro Esempi di rivisitazione del modello distributivo in nell’industria finanziaria (2011) Italia: il caso Ing e Barclays  Ing Direct – divisione on line del Gruppo assicurativo olandese ING - in poco più di 10 anni con una strategia di marketing on line verticale (e senza acquistare sportelli come le banche italiane hanno fatto in questo periodo sborsando fino a 7 milioni di euro per filiale) è diventata la prima banca online in Italia e al 7 posto fra le banche tradizionali con quasi 1,3 milioni di clienti per un volume di attività di oltre 23 miliardi di euro e 700 dipendenti  Barclays nel 2006 ha deciso di puntare in Italia sul retail e ha scelto un modello leggero, senza ricorrere a costose acquisizioni:oltre 190 filiali bancarie aperte soprattutto nel Centro Nord Italia e oltre 180 negozi finanziari, specializzati nella vendita di mutui e di prodotti di credito al consumo (prestiti personali, cessioni del quinto, carte di credito) insieme a una rete composta da oltre 800 professionisti tra Promotori Finanziari, Agenti in Attività Finanziaria e Consulenti di Credito Immobiliare Per fare dei confronti per istituti può essere interessante scoprire, come evidenzia Andrea Airoldi, partner e leader retail banking di Boston Consulting Group (Bcg), che Bnp Paribas in Francia serve 7 milioni di clienti con 2.200 filiali, SocGen 10 milioni con 2.300 filiali, Ing 8 milioni con 900 filiali. In Italia, considerando i primi tre gruppi, Intesa serve circa 11 milioni di clienti con 5.800 filiali, Unicredit 8 milioni con 3.700 punti vendita, Mps oltre 6 milioni con 2.900 filialiSource : ABI 2011 10
  11. 11. Mercato Italiano dei Mutui Ripensamento del ruolo delle filiali – Studio McKinsey Face to Face a 15-20 billion multichannel opportunity (Tav. 3)“ A tendere si prospetta un calo numerico significativo “ La presenza di sportelli bancari in Italia e’ tra i piu’ della presenza degli filiali bancarie , nelle nazioni alti d’Europa, con 568 per milione di abitanti, rispettoEuropee che sono sovradimensionate, o a raggiungere alla media dell’Europa Occidentale che si aggira intornoun livello inferiore a quello attuale . L’Europa e’ 15, con a 475 (+20%). E’ in attuazione un piano di riduzione da una media di 450 filiali per milione di abitanti parte delle maggiori Banche in Italia , con l’intento di ” creare parallelamente e diversificare i canali di distribuzione dei prodotti finanziari. EFMA _ McKinsey Company Research: Face to face a 15-20 billion Multichannel opportunity“ I costi legati alle filiali diminuiranno drasticamente “ Tuttavia si conta un numero che se pur piccolo ma in subito dopo la riorganizzazione, che ridimensionerà la aumento di clientela, che incline all’ utilizzo dei canali media numerica delle risorse per filiale da 6 a 4, una remoti, per la richiesta o ricerca di prodotti……Questo fa riduzione di circa un terzo dello status quo” parte della Strategia Multicanale ” ” 11 11
  12. 12. Mercato Italiano dei Mutui Canali di distribuzione Canali di vendita dei prodotti finanziari su internet Vendita di prodotti finanziari su internet (% delle vendite) (% delle vendite) Italy 5% 5% Bank Branches Spain 9% 24% France 12% Indirect Distribution Network Netherland 14% 71% Internet UK 18% Sweden 22% 0% 5% 10% 15% 20% 25%Source : Assofin and Cap Gemini Novametre 12
  13. 13. Mercato Italiano dei Mutui La competizione in Italia è ancora all’inizio con un solo player che controlla il 70% del mercato Il mercato italiano dei servizi finanziari distribuiti on line è caratterizzato da una forte frammentazione tra piccoli operatori e dalla presenza di un solo operatore principale (Mutuionline) quotato in borsa dal 2007 e attivo anche nei servizi di outsourcing del processo di gestione del credito Descrizione proprietà Data di fondazione Banche offerte Ricavi  Società quotata allo Star di Milano  Fondata nel 2000 è  14  Ricavi 2011: 70 Milioni di dal 2007. Market cap superiore ai stata supportata da Euro di cui 25Milioni dalla 140milioni di Euro. NFP positiva. VC tra cui Netpartner divisione broker on line.  I due fondatori sono ancora i  Ebit margin superiore al principali azionisti con circa il 40% 51%  Crescita dei ricavi ’10/’11 da 32,8 a 41,7 Mio Euro  Società indipendente  Fondata nel 2010  5  Ricavi 2011: 160k Euro fondata da Assicurazioni.it Utile -1 milioni di Euro oggi confluita in Facile.it  Società controllata dal 2011  Fondata nel 2009  5  Ricavi 2011: 50k Euro dal fondo di VC Vertis che ne  Utile 2001 : -1,5 milione di ha acquisito una quota del Euro 55%. A questo si è aggiunto il fondo Annapurna con il 5% (valutazione 3Mio)  Società indipendente.  Fondata nel 2000  nd  Ricavi 2011: 600k Euro Non offre comparazione  Utile : nd  Società indipendente, nata  Fondata nel 2011  10  Ricavi 2011: 200k Euro dall’idea di Stefano  Utile 2011 : - 600k Euro Rossini, ex AD di MutuionlineSource : Internal analysis and market press spa. 13
  14. 14. Mercato Italiano dei MutuiCanali di distribuzione I Broker online rappresentano il canale che porta clienti con il più alto reddito e l’età più giovane. 14 14
  15. 15. Mercato Italiano dei Mutui Nuova normativa A giugno 2012 avverrà la costituzione di un nuovo ORGANISMO (OAM) preposto alla gestione degli elenchi degli Agenti in Attività Finanziaria e dei Mediatori Creditizi  Iscritte all’elenco solo società di capitali: S.p.a., S.r.l., Società in acc. per azioni, Società Cooperative  Obbligatorio il versamento per intero di un capitale minimo di 120.000 € (art. 2327 c.c.)  Oggetto sociale esclusivo l’attività di mediazione creditizia  I soggetti con funzioni di amministrazione, direzione e controllo delle Società di Mediazione Creditizia dovranno Requisiti possedere i seguenti requisiti di professionalità  I Dipendenti e i Collaboratori dovranno possedere i medesimi requisiti di professionalità ad eccezione del superamento dell’esame: è tuttavia previsto l’obbligo di superamento di una “prova valutativa” i cui contenuti saranno definiti dall’Organismo  Per tutti i soggetti operanti in ambito aziendale sarà inoltre necessario il possesso dei requisiti di onorabilità previsti dall’art. 15 del D.leg  Il decreto prevede un rigoroso regime di responsabilità oggettiva delle società di mediazione secondo il quale Responsabilità quest’ultime saranno responsabili (sotto il profilo civile e penale) per tutte le persone della cui collaborazione si oggettiva avvalgono a qualsiasi titolo  A tale responsabilità si accompagna un obbligo di un’assicurazione per la responsabilità civile verso terzi  Non si potrà essere iscritti in due albi (Agenti in attività finanziaria e Mediatori Creditizi) Incompatibilità  E’ vietata l’iscrizione agli albi per i bancari e i loro collaboratori  Alle società di mediazione creditizia è vietata la partecipazione nel capitale delle banche  Alle banche è permessa una partecipazione nelle società di mediazione creditizia con quote non superiori al 10% BackOffice Srl dal 31 Ottobre 2012 è iscritta all’ORGANISMO (OAM)Source : MEF 15 15
  16. 16. Indice  Executive Summary  Overview del Progetto  Mercato e contesto competitivo  Business Model e linee guida strategiche  Risultati operativi e proiezioni economico-finanziarie  Opportunità dell’investimento e way out 16
  17. 17. Business Model Catena del valore e kpi di performance Mutui per la Casa rappresenta oggi nel panorama italiano uno dei più dinamici operatori per la ricerca online di prodotti di finanziamento per la clientela retail attraverso il portale www.mutuiperlacasa.com, . Bank final Offer On line Qualified Mortgage Credit Portfolio marketing Contact application processing Committe Management advertising generation approval  MplC si distingue dai  MplC realizza  Gestione e  Il Centro Operativo di suoi competitors per la investimenti on line (e «archiviazione» dei Cagliari processa i contatti costante ricerca di nuovi talvolta off line) per contatti qualificati qualificati e li assiste perAttività accordi commerciali/ acquisire contatti acquisiti tramite le tutta la fase di istruzione accordi più vantaggiosi qualificati campagne on line della pratica di mutuo  Numero di  Cost per acquisition  200 data points  Numero di pratiche gestiteKPI banche/assicurazioni (CpA) dal Call Center gestite  Pratiche per fase del processo  Attualmente sono censite  Confidenziale  Proprietary IT  MplC back office haMpLC sviluppato soluzioni oltre 14 banche e 4 platform (on lineBest Pratice front end and sales gestionali sofisticati per assicurazioni force back office monitorare l’intero processo including CRM) di istruzione della pratica di mutuo I ricavi sono generati da Vendita Leads a Reti di Promotori, da Succes Fees da Banche, da Pubblicità sul sito 17 17
  18. 18. Il Modello di business di MplCCapacità di integrare tutte le iniziative di marketing nella piattaforma, le esigenze dei clienti e le offerte dei partner finanziari con una velocità di esecuzione superiore alla concorrenzaLead generation Lead qualification Pre-Analysis & & selling Packaging • MplC acquisisce attraverso il • L’ERP permette di •Un team di analisti mutui web marketing richieste di qualificare i Customers professionali controlla i mutuo filtrate. Key Facts, i monthly redditi ed il valore income, il Family status immobiliare • Il sito permette ai , il tipo di reddito, altri •Effettua data input sul consumatori di scegliere sistema ERP prima la finalità del mutuo e impegni da consolidare e la disponibilità attiva •Controlla le attività e l’importo verifica gli SLA con le richiesto, comparando poi le sui c/c e restituisce policy di underwriting diverse offerte elencandole in uno scoring di rischio. bancarie ordine di rata. •L’ERP attraverso il sito •Gestisce le perizie e i • L’ ERP classifica il Lead in stato proprietario ADVBroker.it Notai seleziona i Leads venduti 1 (da qualificare) e un alle reti fisiche ed assegna •Segue le fasi della stipula sistema di alert avvisa il contatto •Supporta i Notai e i clienti l’operatore di completare allo scopo di erogare l’azione. correttamente il contratto di mutuo. 18 18
  19. 19. Business Model Offer Portfolio Management On line marketing advertising Qualified Contact generation Mortgage application processing Bank final Credit Committe approval Gamma d’offerta e le convenzioni in essereMplC intende soddisfare i fabbisogni di credito ed assicurativi delle famiglie con un portafoglio prodotti/servizi in continuo ampliamento e sempre aggiornato con le migliori offerte, definito in collaborazione con gli intermediari finanziari eassicurativi partner. In alcuni casi MplC può offrire prodotti in esclusiva che le banche definiscono solo per gli utenti online Mutui Prestiti personali Prodotti assicurativi Carte di Credito Finalità Tassi • Acquisto prima casa • Fisso • Acquisto seconda casa • Variabile • Ristrutturazione • Variabile con cap • Surroga • Tasso misto • Consolidamento • Rata costante • Liquidità • Completamento Le competenze chiave in questa fase del processo sono rappresentate dalla capacità di presidiare la relazione con le banche al fine di consolidare la relazione e individuare nuove opportunità di business 19 19
  20. 20. Business Model Offer Portfolio On line marketing Qualified Contact Mortgage application Bank final Credit Committe Management advertising generation processing approvalPubblicità on line – principali accordi pubblicitari Nel corso degli ultimi mesi MplC ha stretto diversi accordi commerciali di medio-lungo termine per promuovere il sitoattraverso campagne mirate pay per lead. Questi accordi si sono affiancati ai più tradizionali investimenti tramite GoogleAd.Gli investimenti pubblicitari on line si stanno rivelando anche una interessante opportunità di ricavo tramite la valorizzazione del database contatti molto qualificato che viene prodotto Descrizione della società e dell’accordo Immobiliare.it: rappresenta il network di siti immobiliari più visitato in Italia (Fonte: Nielsen - Custom Analytics Report - Pagine Viste, Ottobre 10) con oltre 3 milioni di annunci immobiliari ricercabili in Italia e allestero. I siti del gruppo ricevono ogni mese oltre 6,5 milioni di visite (Dati Google Analytics, Ottobre 2010) offrendo un servizio ad hoc per le diverse esigenze non solo di chi vuole acquistare casa, ma anche di chi cerca immobili in affitto, uffici, negozi o locali commerciali. L’accordo prevede un programma di acquisti pay per lead in una partnership di lungo termine. Casaclick (società del Gruppo Prelios ex Pirelle RE) nasce raccogliendo leredità dei primi e più importanti portali immobiliari presenti in Italia già dal 1998 CasaPark & DomusClick. La partecipazione di centinaia di Agenzie Immobiliari italiane sia indipendenti che appartenenti a reti immobiliari, nonché di migliaia di inserzionisti privati, fanno di CasaClick uno dei portali immobiliari più importanti ed utilizzati del mercato italiano sul WEB. L’accordo prevede un programma di acquisti pay per lead in una partnership di lungo termine. Idealista è uno dei principali portali europei di annunci immobiliari. Fondato in Spagna nel 2000 si è sviluppato all’estero creando società locali in Portogallo, Italia, Francia e Germania. L’accordo prevede la presenza sul sito Idealista.it Le competenze chiave in questa fase del processo sono rappresentate dalla capacità di ottimizzare il CPA e aumentare il CTR 20 20
  21. 21. Business Model Offer Portfolio Managem ent On line marketing advertising Qualified Contact generation Mortgage application processing Bank final Credit Committe approvalInfrastruttura tecnologica – Piattaforma operativa e sistema gestionaleNel corso del 2012, MplC ha continuato a sviluppare la piattaforma operativa per renderla più coerente aduna strategia di massima efficienza operativa e di velocità nella gestione del leads commerciale. La nuova piattaforma, strutturata in maniera da rendere l’advisor commerciale sempre al corrente sullo stato di avanzamento della pratica con il massimo dettaglio di informazioni e di report a supporto  Tutti i richiedenti vengonoTECNOLOGIA PROPRIETARIA – La piattaforma operativa è realizzata sulla tecnologia contattati entro 12 oreproprietaria completamente sviluppata internamente lavorative dalla ricezione della richiestaWEB BASED – La piattaforma è fruibile in modalità web based, cioè per mezzo diinternet e alcune funzionalità in modalità mobile  Tutti i clienti vengono classificati sulla base di un rating da 1 a 5 che tiene contoSCALABILITA’ – La piattaforma è costruita secondo le moderne logiche della di 12 variabili e che permettescalabilità tecnologica, ovvero la piattaforma può gestire un numero crescente di quindi di gestire il cliente intransazioni con investimenti fissi ridotti funzione delle sue potenzialità e quindi le relative azioniREPORTING – Il business dei servizi finanziari on line richiede la massima flessibilità commercialiper adattare servizi e processi operativi e quindi a monte la piattaforma è in gradodi fornire una molteplicità di report direzionali  L’advisor commerciale MplC verifica su base giornalieraCOSTRUITA INTORNO AL BUSINESS – La piattaforma è progettata partendo dalle l’avanzamento della pratica eesigenze operative degli Advisor Commerciali e quindi si propone l’obiettivo di aggiorna la clientela, tenendorendere il loro lavoro più efficiente e più «vicino» alle esigenze del cliente conto dei feed back ricevuti dall’intermediario 21 21
  22. 22. Business Model Offer Portfolio Managem On line marketing Qualified Contact Mortgage application Bank final Credit Committe advertising generation ent processing approvalFront End di CagliariNel Front End di Cagliari sono attualmente impegnate 5 risorse qualificate in grado di svolgere tutte le attività di valutazione dellead, acquisizione delle informazioni, preistruttoria e istruttoria della pratica.Il team è guidato da Fabrizio Corrias che è focalizzato sull’ottimizzazione dei processi e valutazione delle performance. Gestione della pratica  Invio pratica  Gestione contratti, appuntamenti, feed back e stati di avanzamento della pratica (tutto riportato sulla piattaforma)  Produzione e analisi di reportistica dettagliata (daily report, weekly report,…) Filtro richieste  Qualificazione contatti  Analisi richiesta e verifica compatibilità con le caratteristiche dei prodotti e le politiche di credito  Analisi problematiche e gestione dedicata delle richieste non compatibili Consulenza clienti  Consulenza sui prodotti  Eventuale adeguamento della richiesta secondo le policy d credito delle Banche  Valutazione del rating e supporto nella produzione della documentazione necessaria ad istruire la pratica  Supporto nella preparazione delle pratiche più difficili che si possono presentare e sulle quali il team di MplC ha maturato nel tempo competenze specifiche (abitazioni sottoposte a vincoli urbanistici, …) 22 22
  23. 23. Business Model Offer Portfolio Managem On line marketing Qualified Contact Mortgage application Bank final Credit Committe advertising generationRete di mediatori creditizi in partnership ent processing approvalLa valorizzazione dei contatti qualificati con gestione più complessa a partire dal mese di maggio 2012 verrà assicurata da un accordo di partnership con le principali reti di Mediazione Creditizia attive sulle principali regioni venduti con formule variabili in base alla profilazione Principali attività Finalizzare i contatti qualificati che sulla base delle regole operative MplC non indirizza tramite il Front End Ricercare nuove opportunità commerciali nel bacino di riferimento facendo leva sul network di contatti ed il portafoglio prodotti di MplC occupandosi di tutta la pratica (compreso il caricamento sulla piattaforma) Acquisire delle esigenze latenti dal mercato su nuovi prodotti o varianti di quelli esistenti Caratteristiche e inquadramento Conoscenze e relazioni con il territorio Competenze commerciali Revenues fees in base alla profilazione richiesta Da valutare la possibilità di avviare un discorso di punti indipendenti gestiti da imprenditori attraverso contratti di La fase di test della rete di mediatori creditizi si franchising o di “agenzia” chiuderà alla fine dell’anno a cui seguirà una valutazione dei risultati e quindi la possibilità di estendere a livello nazionale il modello attraverso il sito ADVBroker.it 23 23
  24. 24. Indice  Executive Summary  Overview del Progetto  Mercato e contesto competitivo  Business Model e linee guida strategiche  Risultati operativi e proiezioni economico-finanziarie  Opportunità dell’investimento e way out 24
  25. 25. Risultati operativi e proiezioni economico finanziarie Anno 2012 Il principale driver per acquisire clienti/leads è rappresentato dagli investimenti on line che che MplC pianifica prendendo come riferimento principali la costante ottimizzazione del Cost per Acquisition (CPA) di un lead, ovvero il costo medio di acquisizione di un lead sulla home page. Una volta acquisiti sul sito di MplC circa il 2% dei leads vengono convertiti in mutui (CTR) , mentre il restante 46% viene assegnato a reti fisiche che acquistano il nominativo, tramite il sito ADVBroker.it Tot Visite Q1 180k Q4 450k 450,000 400,000 350,000 +257% 300,000 250,000 200,000 150,000 100,000 50,000 0 Q1 Q2 Q3 Q4 Gruppo Accordo esclusiva Pirelli per 2 anniFonte : Internal data & Google Analitycs 25
  26. 26. Risultati operativi e proiezioni economico finanziarie Business Plan 2012-2014 – Top Line Principali ipotesi dei ricavi Trends atteso  Il principale driver di crescita dei ricavi è rappresentato dai Lead  La competizione nel mercato commerciali che conseguono agli investimenti on line o qualsiasi pubblicitario darà luogo ad una altra azione promozionale. riduzione del CPA  L’ottimizzazione di questi investimenti passa attraverso il Costo perRevenues Dinamiche  La qualità dei lead commerciali con Acquisizione per ogni singolo lead/contatto qualificato drivers del BP  Una volta che il contatto qualificato arriva sulla web page di MplC si l’aumentare delle dimensioni tende e ridursi e misura il Click Through Rate (CTR) ovvero il tasso di conversione del quindi questa dinamica si riflette su CTR più lead in mutuo che si realizza tramite il supporto e l’attività degli bassi advisor commerciali  La banca che eroga il mutuo riconosce quindi una success fee  Le banche ridurranno le loro success fees in  La rete di mediazione che acquista il nominativo parte contrastato da altri prodotti ancillari  La pubblicità online che Mplc incassa a click (assicurazioni) e Adv 26
  27. 27. Indice  Executive Summary  Overview del Progetto  Mercato e contesto competitivo  Business Model e linee guida strategiche  Risultati operativi e proiezioni economico-finanziarie  Opportunità dell’investimento e way out 27
  28. 28. Opportunità dell’investimento e way out Principali opportunità  Il mercato dei mutui in Italia e in Europa si sta muovendo velocemente verso i canali di distribuzione online  Il mercato italiano rimane ancora molto frammentato e nessun player neanche il maggiore ne detiene il monopolio. Opportunità dell’investimento  Alta marginalità del business ( Il MOL EBIT del primo competitor si aggira al 35%)  Le risorse Finanziare verranno destinate per accelerare la crescita ed investire in marketing. Con l’accordo Casa.it, MplC coprirà il 90% del mercato Real Estate on line.  La fase di Start up di MplC e’ già avviata, con ricavi stimatiValutazione 2,5 Milioni di Euro anno 2012 di 260k ed un Ebitda di -100k . La società non ha debiti.  Management esperto e molto committed con un forteAumento di Capitale 500Mila supporto di un gruppo consolidato di business angels che svolge appieno il suo ruolo di mentor e di challenger 28
  29. 29. Opportunità dell’investimento e way out Utilizzo dell’ investimentoIT Platform People• Implementazione del portale V 1.0 • 1 Web Marketing manager• Aquisto di un server di proprietà • 2 PHP programmatori• Implementazione su Mobile V 1.0 • 1 advisors mutui (in Cagliari) • Implemetazione del CRM V 1.0 • 1 Business development managerGran parte degli investimenti sono gia’ stati sostenuti 200k euro 100k euroMarketing Sales• PR Agency selected and operative • Creazione di una sezione destinata alla Lead• ADW Google & Yahoo Generation su ADVBroker.it• Viral marketing via Adv network for publisher • Introduzione e svilupo di altri prodotti• Print finanziari, Credit Cards & Personal loans• Facebook fans page • Sviluppo di un network aderente a ADVBroker.it 150k euro 50k euro 29
  30. 30. Opportunità dell’investimento e way outWay out Quotazione Alternative Investment Market (AIM) Trade sale a società internazionali interessate ad entrare nel mercato Italiano Consolidamento verticale sul mercato nazionale (RE) 30 30
  31. 31. ContattiSede generaleRoma – Via Australia 23info@mutuiperlacasa.comTel . 06 877 577 37Centro Istruttorie PraticheCagliari – Via Peretti 1 Bistruttorie@mutuiperlacasa.comTel. +895 895 08 34AmministrazioneRoma – Via Australia 23amministrazione@mutuiperlacasa.comTel.+39 06 877 577 34 31 31

×