Trauma cranico toracico addominale

  • 3,022 views
Uploaded on

 

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
3,022
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
35
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. TRAUMA CRANICO FACCIALE
  • 2. ANATOMIA SCATOLA CRANICA MASSICCIO FACCIALE
  • 3. LESIONI CRANICHE CEREBRALI FACCIALI
  • 4.
    • LESIONI CRANICHE
    • In base alla forza d’urto intervenuta, alla superficie d’impatto, all’accelerazione e decelerazione subite, i traumi a livello cranico e/o facciali potranno
    • provocare lesioni:
      • dirette: coinvolgono i soli tessuti molli (semplici ferite del cuoio capelluto ematomi, ecc..) oppure danneggiano la scatola cranica provocando fratture lineari (visibili cioè solo con una radiografia) oppure infossate.
  • 5.
    • indirette: interessano il tessuto cerebrale, lesionando in modo temporaneo o permanente, in parte o completamente, uno dei centri che lo compongono.
    • VALUTAZIONE DI SEGNI E SINTOMI:
    • Alterazione dello stato mentale, anche transitoria, dalla confusione alla perdita di coscienza;
    • Vomito violento e improvviso;
    • Comparsa di cefalea intensa o malessere (nausea );
  • 6. SEGNI E SINTOMI DEL TRAUMA CRANICO CEFALEA BRADICARDIA VOMITO AGGRESSIVITA’ ANISOCORIA COSCIENZA?
  • 7.
    • Tutti i pazienti vittima di un evento traumatico, che presentino i segni e sintomi sopra citati, necessitano di una rapida ospedalizzazione e di un’equipe di soccorso sanitaria di supporto.
  • 8. PUPILLE DILATATE (MIDRIATICHE) PUPILLE COSTRETTE (MIOTICHE) PUPILLE DISEGUALI (ANISOCORICHE) PUPILLE NORMALI
  • 9. RICHIEDI IL SOCCORSO AVANZATO SOSPETTA UNA LESIONE CERVICALE
  • 10. IL TRAUMA TORACICO
  • 11. IL SOGGETTO CON TRAUMA TORACICO
    • l soccorritore deve sospettare la presenza di un trauma toracico in base alla dinamica dell’evento. I principali sintomi di un trauma toracico che abbia coinvolto la parete tora-cica e i polmoni sono:
    • respiro superficiale;
    • tachipnea, senso di oppressione,
    • dolore toracico localizzato durante le fasi della respirazione (dolore pleurico) o durante il movimento;
  • 12.
    • Un esame visivo completo del torace può essere effettuato in meno di 30 secondi osservando il collo e la parete toracica alla ricerca di cianosi, lividi, lacerazioni, distensioni delle vene del collo, deviazione della trachea deformazioni dovute al trauma, assenza di espansione simmetrica e movimenti innaturali del torace. Inoltre dovrete badare a suoni e sibili durante la respirazione.
  • 13. FRATTURE COSTALI
  • 14. LESIONI TRAUMATICHE DELL’ADDOME
    • L’addome e la parte dell’organismo compresa tra il diaframma e le ossa delle pelvi e dell’anca. La cavità addominale contiene molti organi:
    • Fegato Stomaco
    • Cistifellea Pancreas
    • Milza Intestino
    • Vescica Organi sessuali fem.
  • 15.
    • In seguito ad un trauma l’addome può subire un impatto violento e gli organi contenuti in esso possono lesionarsi. In caso di semplice contusione si ha una lesione chiusa. In caso di ferite con o senza fuoriuscita di organi interni si parlerà di lesione aperta.
    • Le lesioni traumatiche dell’addome, siano aperte o chiuse, hanno come effetto più probabile una emorragia interna dovuta al lesionamento di un organo.
  • 16. VALUTAZIONE DEI SEGNI E DEI SINTOMI
    • La dinamica di un evento traumatico può portarvi, da sola a sospettare una lesione addominale. I segni ed i sintomi che potrete rilevare sono:
    • evidenti segni di contusione o ferite;
    • dolore nella sede della lesione
    • contrattura della muscolatura addominale
    • nausea e vomito
  • 17.
    • Nel caso in cui sia sopravvenuta una emorragia interna potrete avere anche:
    • debolezza
    • pallore
    • sete intensa
    • polso accelerato
  • 18. PRIMO SOCCORSO IN CASO DI LESIONE ADDOMINALE CHIUSA
    • L’obiettivo del vostro intervento sarà una prima stabilizzazione (posizione antalgica addominale) per consentire un trasporto sicuro e una attenta valutazione delle funzioni vitali per prevenire ed eventualmente affrontare un stato di shock.
  • 19. PRIMO SOCCORSO IN CASO DI LESIONE ADDOMINALE APERTA
    • a) Proteggere la ferita con garze sterili
    • b) Se necessario proteggere i visceri fuoriusciti con un telino sterile
    • c) Applicare una medicazione sigillante
    • d) Posizionare la persona in posizione antalgica addominale
    • Le probabilità di lesioni interne con massicce emorragie sono molto alte.