Educazione sanitaria di primo livello Aprile 2008 - Volontari CRI sez. di Chivasso

  • 1,298 views
Uploaded on

 

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
1,298
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2

Actions

Shares
Downloads
45
Comments
0
Likes
2

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Lezione 1 Affrontare le Emergenze
  • 2. L’EMERGENZA SANITARIA Cos’è un emergenza sanitaria? Facciamo alcuni esempi?
  • 3. LA CATENA DEL SOCCORSO Il cittadino soccorritore è il primo anello della catena del soccorso
  • 4. LA CATENA DEL SOCCORSO
  • 5. L’EMERGENZA SANITARIA Cosa hai visto fare in una Emergenza Sanitaria? Cosa faresti?
  • 6. LE QUATTRO REGOLE DELL’EMERGENZA
    • Controllare la SCENA
    • Eseguire la SORVEGLIANZA PRIMARIA
    • Richiedere il SOCCORSO SANITARIO
    • Eseguire la SORVEGLIANZA SECONDARIA
  • 7. CONTROLLARE LA SCENA LE QUATTRO REGOLE DELL’EMERGENZA REGOLA DELLE 3 ESSE
    • Sicurezza
    • Scena
    • Situazione
    1
  • 8. ESEGUIRE LA SORVEGLIANZA PRIMARIA LE QUATTRO REGOLE DELL’EMERGENZA
    • La vittima è cosciente?
    • Ha le vie aeree aperte?
    • Sta respirando?
    • Ha polso?
    • Ha un’emorragia?
    2
  • 9. RICHIEDERE IL SOCCORSO SANITARIO LE QUATTRO REGOLE DELL’EMERGENZA COS’E IL 118 ?
    • Numero unico di emergenza sanitaria
    • Gratuito
    • Gestisce tutte le necessità in caso di soccorso sanitario
    3
  • 10. DI COSA DISPONE IL 118? RICHIEDERE IL SOCCORSO SANITARIO CENTRALE OPERATIVA
  • 11. RICHIEDERE IL SOCCORSO SANITARIO MEZZI DI SOCCORSO SANITARIO TERRESTRI
    • Ambulanza di Base
    • Ambulanza di Soccorso Avanzato
  • 12. RICHIEDERE IL SOCCORSO SANITARIO MEZZI DI SOCCORSO SANITARIO AEREI
    • Elisoccorso
  • 13. RICHIEDERE IL SOCCORSO SANITARIO MEZZI DI SOCCORSO TECNICO
    • Vigili del fuoco
    • Forze dell’ordine
    • Altri soccorsi tecnici (ACI; ENEL; ACQUA; etc.)‏
  • 14. COSA DIRE AL 118? RICHIEDERE IL SOCCORSO SANITARIO
    • Cosa è successo (incidente o malore)‏
    • Dove è successo
    • Numero delle persone da soccorrere
    • Ulteriori situazioni di pericolo
  • 15. ESEGUIRE LA SORVEGLIANZA SECONDARIA LE QUATTRO REGOLE DELL’EMERGENZA
    • Interroga la vittima
    • Controlla le funzioni vitali
    • Esegui un esame testa piedi
    4 Si esegue solo se il soggetto non ha le funzioni vitali compromesse
  • 16. SORVEGLIANZA SECONDARIA INTERROGA LA VITTIMA Chiedi:
    • Nome
    • Cosa è successo
    • Se sente male da qualche parte
    • Se è allergica a qualcosa
    • Se soffre di qualche malattia
    • Se sta assumendo farmaci
  • 17. Controlla:
    • Il polso
    SORVEGLIANZA SECONDARIA CONTROLLA LE FUNZIONI VITALI
    • Il respiro
    • La temperatura
    • Il colore cutaneo
  • 18. Valuta visivamente e, se necessario, facendo muovere, tutti i distretti del corpo partendo dalla testa fino ai piedi SORVEGLIANZA SECONDARIA ESEGUI L’ESAME TESTA PIEDI
  • 19. Cosa faccio in un evento di questo tipo? Qual è la prima cosa da fare?
  • 20. SCENARIO Arrivi a casa del tuo bisnonno e lo trovi in terra immobile. Senti che il suo vicino è nel cortile vicino. Tu decidi di intervenire. Come agisci?
  • 21. SCENARIO Mentre stai correndo nel parco, vedi cadere una bambina dalla bicicletta. Lei resta in terra, vicino alla bicicletta, lamentandosi. Tu decidi di intervenire. Come agisci?
  • 22. SCENARIO Durante una partita di calcio tra amici, due giocatori che saltano per colpire di testa la palla,si scontrano. Cadono entrambi: uno si tiene il braccio lamentandosi per il dolore, l’altro è immobile a terra. Tu decidi di intervenire. Come agisci?
  • 23. Lezione 1 Affrontare le Emergenze ? Domande?
  • 24. Lezione 2 B.L.S. BASIC LIFE SUPPORT
  • 25. LA MORTE CARDIACA IMPROVVISA
    • Ogni anno colpisce una persona su 1000
    • Molte di esse possono essere salvate
  • 26. SEGNI DI ALLARME DELL’ATTACCO CARDIACO
    • Dolore al centro del torace o alla mandibola, alla gola o simile al mal di stomaco
    • Difficoltà di respirazione
    • Senso di debolezza
    • Nausea e vomito
    • Sudorazione
    • Comparsa dopo sforzo o a riposo
  • 27. ARRESTO CARDIACO: NO Coscienza NO Respiro NO Circolo NO OSSIGENO LESIONI CEREBRALI: MORTE
  • 28. ARRESTO CARDIACO E DANNO CELEBRALE Pochi minuti per intervenire prima che i danni celebrali divengano irreversibili ABBIAMO POCO TEMPO
  • 29. LA CATENA DELLA SOPRAVVIVENZA
  • 30. COME VA? TUTTO BENE? E’ COSCIENTE? CHIAMA IL 118 VALUTA LA COSCIENZA PROTOCOLLO B.L.S.
  • 31. ESEGUI L’A B C
    • vie aeree
    A
    • Respiro –segni di vita
    B-C
  • 32. A APRI LE VIE AEREE Iperestendi il capo
  • 33. Guarda in bocca e rimuovi i corpi estranei A APRI LE VIE AEREE
  • 34. B-C RESPIRO - SEGNI DI VITA
    • GUARDA
    • ASCOLTA
    • SENTI
    PER 10 sec. Valuta il respiro: fai G.A.S.
    • ► Rileva i segni di vita
    • Colpi di tosse
    • Movimenti spontanei
    • Atti respiratori
  • 35. SE RESPIRA Mettilo in posizione laterale di sicurezza
  • 36. ALTERNA 30 COMPRESSIONI E 2 INSUFFLAZIONI SE NON RESPIRA E NON RILEVO SEGNI DI VITA
  • 37. Maschera facciale Se puoi insuffla usando un mezzo aggiuntivo protettivo
  • 38. Pallone ambu Se puoi insuffla usando un mezzo aggiuntivo protettivo
  • 39. RIEPILOGO SEQUENZA E’ COSCIENTE? A- APRI LE VIE AEREE B-C RESPIRA? CI SONO SEGNI DI VITA? INIZIA CON 30 COMPRESSINI SEGUITE DA 2 INSUFFLAZIONI ALTERNA 30 COMPRESSIONI E 2 INSUFFLAZIONI FINO A QUANDO…… CHIAMA IL 118
  • 40. RIESCE A TOSSIRE SE E’ ANCORA COSCIENTE : OSTRUZIONE DELLE VIE AEREE DA CORPO ESTRANEO NON FARE MANOVRE !!! Incita a tossire
  • 41. LA TOSSE SI INDEBOLISCE SE E’ ANCORA COSCIENTE : OSTRUZIONE DELLE VIE AEREE DA CORPO ESTRANEO
    • ALTERNA
    • 5 COLPI DORSALI
    • 5 COMPRESSIONI ADDOMINALI
    • (Manovra di Heimlick)‏
  • 42. COLPI DORSALI COMPRESSIONI ADDOMINALI OSTRUZIONE DELLE VIE AEREE DA CORPO ESTRANEO
  • 43. SE HA PERSO COSCIENZA OSTRUZIONE DELLE VIE AEREE DA CORPO ESTRANEO
    • Tenta di fare 5 ventilazioni
    • Se almeno 2 non sono efficaci, esegui 30 compressioni toraciche come il BLS
    • Controlla il cavo orale e riprendi la sequenza BLS 30/2
  • 44. Lezione 2 B.L.S. BASIC LIFE SUPPORT ? Domande?
  • 45. Lezione 3 TRAUMI - Ferite e Ustioni -
  • 46. Epidermide Derma Muscoli TRAUMI LE FERITE ANATOMIA e FUNZIONI DELLA CUTE
    • Protezione
    • Termoregolazione
    • Escrezione
  • 47. Le ferite sono classificate in:
    • Ferite CHIUSE
    Danno dei tessuti molli sotto lo strato superficiale che rimane intatto
    • Ferite APERTE
    Si forma una soluzione di continuità tra l’ambiente esterno e gli strati profondi della cute TRAUMI LE FERITE CLASSIFICAZIONE
  • 48. ECCHIMOSI TRAUMI LE FERITE FERITE CHIUSE
  • 49. ESCORIAZIONI LACERAZIONE TRAUMI LE FERITE FERITE APERTE
  • 50. AVULSIONE FERITA DA PUNTA TRAUMI LE FERITE FERITE APERTE
  • 51. CON CORPO ESTRANEO TRAUMI LE FERITE FERITE APERTE
  • 52.
    • Pressione diretta
    • Elevazione
    • Ghiaccio locale
    • Ricerca segni di gravi lesioni concomitanti
    TRAUMI LE FERITE TRATTAMENTO FERITE CHIUSE
  • 53. TRAUMI LE FERITE TRATTAMENTO FERITE APERTE
    • Lavare la ferita con acqua
    • Asciugare con tampone pulito
    • Disinfettare
    • Applicare copertura sterile
    • Bendaggio compressivo
    • NON lavare la ferita
    • Applicare copertura pulita
    • Pressione diretta
    • Elevazione
    • Bendaggio compressivo
    • Ricerca segni di gravi lesioni
    • concomitanti
    MAGGIORI MINORI
  • 54.
    • NON rimuovere il corpo estraneo
    • Immobilizza il corpo estrneo
    • Richiedi soccorso sanitario
    TRAUMI LE FERITE TRATTAMENTO FERITE CON CORPO ESTRANEO
  • 55. I^ GRADO ROSSORE TRAUMI LE USTIONI CLASSIFICAZIONE II^ GRADO FLITTENE III^ GRADO ESCARE
  • 56.
    • Segui le 4 regole dell’emergenza
    • Raffredda l’area ustionata
    • Copri l’ustione
    • Riduci lo shock
    • Richiedi un soccorso sanitario per le ustioni gravi
    TRAUMI LE USTIONI TRATTAMENTO
  • 57. Lezione 3 TRAUMI - Lesioni muscoloscheletriche -
  • 58.
    • Raramente sono pericolose per la vita
    • Possono portare a gravi conseguenze invalidanti
    TRAUMI LESIONI MUSCOLOSCHELETRICHE GENERALITA’
  • 59.
    • Sostegno
    • Protezione
    • Movimento
    TRAUMI LESIONI MUSCOLOSCHELETRICHE FUNZIONI APPARATO MUSCOLOSCHELETRICO
  • 60. Rottura di un osso
    • Completa
    • Incompleta
    • Aperta
    • Chiusa
    TRAUMI LESIONI MUSCOLOSCHELETRICHE FRATTURE
  • 61.
  • 62. Perdita temporanea dell’unione di due capi articolari TRAUMI LESIONI MUSCOLOSCHELETRICHE DISTORSIONI Fuoriuscita di due capi articolari dalla loro sede naturale LUSSAZIONI
  • 63.
    • dolore
    • gonfiore
    • deformità
    • alterata colorazione della pelle
    • limitazione funzionale
    • impotenza funzionale
    • esposizione di frammenti ossei
    • rumori di scroscio o di schiocco ai movimenti
    • dinamica suggestiva per trauma grave
    TRAUMI LESIONI MUSCOLOSCHELETRICHE SEGNI E SINTOMI Segni di lesione grave Segni comuni
  • 64.
    • Riposo
    • Ghiaccio locale
    • Elevazione
    • Immobilizzazione
    Richiedi un soccorso sanitario se la lesione è grave TRAUMI LESIONI MUSCOLOSCHELETRICHE TRATTAMENTO
  • 65.
    • RIGIDA
    • MORBIDA
    • ANATOMICA
    TRAUMI LESIONI MUSCOLOSCHELETRICHE IMMOBILIZZAZIONI Articolazione Osso
  • 66. Lezione 3 TRAUMI - Lesioni colonna e cranio -
  • 67.
    • Causano più della metà delle morti per trauma
    • Sono responsabili di gran parte degli esiti invalidanti del soggetto traumatizzato grave
    TRAUMI LESIONI COLONNA GENERALITA’
  • 68. 33 vertebre sovrapposte:
    • 7 cervicali
    • 12 toraciche
    • 5 lombari
    • 5 sacrali
    • 4 coccigee
    TRAUMI LESIONI COLONNA ANATOMIA
  • 69. Traumi con interessamento del midollo spinale (MIELICI)‏ Traumi senza lesione del midollo spinale (AMIELICI)‏ TRAUMI LESIONI COLONNA CLASSIFICAZIONE E SEGNI SEGNI : dolore contrattura muscolare deformità SEGNI : formicolio intorpidimento paralisi
  • 70. TRAUMI LESIONI CRANIO ANATOMIA
  • 71.
    • Traumi chiusi
    • Traumi aperti
    TRAUMI LESIONI CRANIO CLASSIFICAZIONE
  • 72.
    • cambiamento livello coscienza
    • dolore
    • sangue o altri fluidi dal naso o dalle orecchie
    • emorragie
    • convulsioni
    • respirazione alterata
    • nausea, vomito, vertigini
    TRAUMI LESIONI CRANIO SEGNI E SINTOMI
  • 73.
    • Cadute dall’alto
    • Incidenti automobilistici
    • Incidenti motociclistici
    • Incidenti sportivi
    • Traumi del tronco
    TRAUMI LESIONI COLONNA E CRANIO CAUSE
  • 74.
    • RIDURRE AL MINIMO I MOVIMENTI
    • mantenere pervie le vie aeree
    • monitorizzare il soggetto
    • controllare le emorragie
    • mantenere costante la temperatura corporea
    • ridurre lo shock
    • IMMOBILIZZARE IL CAPO
    TRAUMI LESIONI COLONNA E CRANIO TRATTAMENTO
  • 75. TRAUMI LESIONI COLONNA E CRANIO IMMOBILIZZARE MANUALMENTE IL CAPO
  • 76. SCENARIO La tua sorellina sta prendendo lezioni di equitazione quando improvvisamente il cavallo si impenna gettandola a terra. Lei cade battendo violentemente la schiena e il capo. Giace immobile a terra. Il cavallo trotterella li vicino. Il suo istruttore ha assistito alla scena. Tu decidi di intervenire. Come agisci?
  • 77. SCENARIO Durante una partita di calcio tra amici, due giocatori che saltano per colpire di testa la palla,si scontrano. Cadendo, uno piega malamente la caviglia. L’altro cade col braccio disteso ferendosi al polso ed all’avambraccio. Ambedue sono coscienti e si lamentano. Tu decidi di intervenire. Come agisci?
  • 78. Lezione 3 TRAUMI ? Domande?
  • 79. Lezione 4 COMUNI MALORI -LO SVENIMENTO-
  • 80.
    • Stato di coscienza alterato
    • Segni simili allo shock
    • Senso di malessere - aspetto sofferente
    COMUNI MALORI -LO SVENIMENTO- SEGNI
  • 81.
    • Adagiare la persona in posizione supina
    • Sollevare le gambe
    • Controllare l’ABC
    • Allentare gli abiti stretti
    • NON versare acqua sulla faccia della vittima
    COMUNI MALORI -LO SVENIMENTO- TRATTAMENTO
  • 82. Lezione 4 COMUNI MALORI -CRISI CONVULSIVE-
  • 83.
    • Stato di coscienza alterato
    • Assenza
    • Senso di malessere - aspetto sofferente
    • Contrazioni muscolari incontrollabili
    COMUNI MALORI -CRISI CONVULSIVE- SEGNI
  • 84.
    • Proteggere la vittima da traumi
    • Controllare l’ABC
    • PLS se presenti fluidi nella cavità orale
    • Eseguire la sorveglianza secondaria dopo le convulsioni
    • Tranquillizzare la vittima
    • Richiedere se necessario soccorso sanitario
    COMUNI MALORI -CRISI CONVULSIVE- TRATTAMENTO
  • 85.
    • Le convulsioni sono durate diversi minuti
    • Le convulsioni sono ricorrenti
    • La vittima si ferisce gravemente
    • Non si conoscono le cause delle convulsioni
    • La vittima è in gravidanza
    • La vittima è diabetica
    • La vittima è un bambino o un neonato
    • La convulsione ha avuto luogo in acqua
    COMUNI MALORI -CRISI CONVULSIVE- CHIAMA IL 118 SE
  • 86. Lezione 4 COMUNI MALORI -ICTUS-
  • 87. Ischemico Emorragico COMUNI MALORI -ICTUS- CAUSE
  • 88.
    • Stato di coscienza alterato
    • Difficoltà di parola
    • Senso di malessere - aspetto sofferente
    • Improvvisa debolezza o intorpidimento
    • Visione sfocata
    • Pupille di diverso diametro (anisocoria)
    • Cefalea improvvisa
    COMUNI MALORI -ICTUS- SEGNI
  • 89.
    • Controllare l’ABC
    • Liberare le vie aeree se necessario
    • Richiedere se necessario soccorso sanitario
    COMUNI MALORI -ICTUS- TRATTAMENTO
  • 90. Lezione 4 COMUNI MALORI -AVVELENAMENTI-
  • 91. Malore improvviso dovuto alla penetrazione nell’organismo di sostanze esterne tossiche La maggior parte degli avvelenamenti avviene in ambiente domestico COMUNI MALORI -AVVELENAMENTI- DEFINIZIONE
  • 92. INGESTIONE INALAZIONE COMUNI MALORI -AVVELENAMENTI- MODALITA’ DI PENETRAZIONE
  • 93. CONTATTO INOCULAZIONE COMUNI MALORI -AVVELENAMENTI- MODALITA’ DI PENETRAZIONE
  • 94.
    • Tenere fuori dalla portata dei bambini e sotto chiave, i farmaci e i prodotti chimici
    • Tenere i prodotti nelle confezioni originali
    • Contrassegnare le sostanze pericolose
    • Eliminare i prodotti scaduti
    • Utilizzare sostanze chimiche solo in locali idonei, ben areati e con abiti idonei
    COMUNI MALORI -AVVELENAMENTI- PREVENZIONE
  • 95.
    • Sulla scena :
    • ODORI
    • FUMI O FIAMME
    • CONTENITORI APERTI VUOTI O ROVESCIATI
    • IMPIANTI IN FUNZIONE O GUASTI
    • Segni comuni :
    • NAUSEA E VOMITO
    • DOLORE TORACICO O ADDOMINALE
    • DISPNEA
    • ALTERAZIONE DELLA COSCIENZA
    • CONVULSIONI
    • Ustioni ai bordi della bocca
    COMUNI MALORI -AVVELENAMENTI- SEGNI
  • 96.
    • Richiedere 118 o centro antiveleni
    • In aggiunta
    • CONTROLLARE CHE LA SCENA SIA SICURA
    • RIMUOVERE LA VITTIMA DALLA FONTE DI AVVELENAMENTO
    • TRATTARE LE CONDIZIONI POTENZIALMENTE MORTALI
    • SEGUIRE I CONSIGLI DEL CENTRO ANTIVELENI
    • SOLO se richiesto provocare il vomito o diluire il veleno
    COMUNI MALORI -AVVELENAMENTI- TRATTAMENTO
  • 97. Lezione 4 MALORI ? Domande?