• Save
ELI4U - Presentazione del Progetto
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
888
On Slideshare
866
From Embeds
22
Number of Embeds
2

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 22

http://www.eli4u.it 18
http://localhost 4

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide
  • aggiornare
  • aggiornare
  • aggiornare

Transcript

  • 1. Il Progetto ELI4U 16 Settembre 2010- Cesena
  • 2. Agenda
    • Introduzione a ELI4U
    • I WP sviluppati
    • Timing di Progetto
  • 3. Introduzione a ELI4U
  • 4. Introduzione al Progetto ELI4U (1/2)
    • Il progetto intende capitalizzare ed ampliare il percorso virtuoso avviato dalla Pubblica Amministrazione, sotto l ’impulso normativo, nella direzione di fornire alle Amministrazioni Locali strumenti, metodologie ed elementi organizzativi e tecnologici per ottimizzare l’erogazione del propri Servizi in maniera continuativa e stabile nel tempo .
    • L ’obiettivo principe del progetto ELI4U consiste nello sviluppo di un framework integrato che sia in grado parimenti di massimizzare il livello di Servizio erogato all’utenza e di traguardare finalità di efficientamento interno , agendo secondo i seguenti principi cardine:
    •  
    • definizione e strutturazione di sistemi di supporto e qualificazione della pianificazione e programmazione annuale e pluriennale dell ’Ente
    • definizione e realizzazione di sistemi evoluti di Relationship Management interna ed esterna
    • definizione e realizzazione di una banca dati condivisa della conoscenza ( Knowledge Base ) in cui vengano mappati tutti i prodotti/Servizi erogati dall ’Ente Locale
    Ente Locale Capofila Ente Locale Partecipante Comune di Udine Comune di Venezia Comune di Padova Comune di Sondrio Comune di Como Comune di Brescia Comune di Cesena Comune di Barletta Comune di Ravenna Comune di Forlì Comune di Bologna Comune di Livorno Comune di Milano Comune di Sesto Fiorentino Comune di Firenze Consorzio S.I.R. Umbria / Comunità Montana Valnerina Circondario Empolese Valdelsa Comune di Piacenza Regione Toscana
  • 5. Introduzione al Progetto ELI4U (2/2)
    • Il Progetto ELI4U è stato ammesso al finanziamento:
    • III Avviso Programma ELISA
    • Valore complessivo del Progetto ammesso pari a € 3.469.347 , finanziamento concesso dal Dipartimento per gli Affari Regionali (DAR) pari a € 1.500.000
    • 22 Enti (per un totale di 7 Regioni)
    • Bacino d'utenza impattato circa 4.000.000 abitanti
    • Due profili di Enti partecipanti:
      • 9 Enti Pilota, responsabili della realizzazione dei Work Package di Progetto
      • Enti Dispiegatori, dispiegano ciò che viene realizzato dagli Enti Pilota
    • Articolato in 8 Work Package
    • Scomposto in 13 macro-attività
  • 6. La Governance di Progetto
    • Ente Capofila (Comune di Cesena)
    • Comitato Scientifico : funzioni di gestione cooperativa del Progetto e raccordo con gli Enti aderenti al Progetto
      • il coordinamento del Comitato è attribuito ad un rappresentante del Comune di Cesena (Ente Capofila) e i membri dello stesso saranno composti da esponenti degli Enti Pilota aderenti al progetto
      • in generale i membri sono individuati nelle figure dirigenziali ordinariamente incaricate della gestione dei Sistemi Informativi e di progetti di Innovazione Organizzativa, Amministrativa e Tecnologica
      • è ammessa la partecipazione di altri soggetti ai lavori del Comitato in qualità di esperti nelle materie di volta in volta trattate
      • il Comitato si fa carico di individuare i Comitati Tematici e i relativi partecipanti
      • definisce e dispone l ’attuazione delle regole di adesione di eventuali nuovi soggetti aderenti al progetto
      • stabilisce e concorda nelle sue prime sedute la tempistica per la realizzazione delle attività e l ’invio dei relativi rendiconti
    • Comitati Tematici : ciascun Comitato sarà composto dagli Enti interessati da una tematica trasversale (es. promozione del Progetto) o verticale (es. WP) sotto la guida dell ’Ente Pilota di riferimento. Obiettivi:
      • favorire le attività di analisi preliminare propedeutiche alle attività di progetto
      • verificare la coerenza – nel corso del Progetto – delle attività e dei prodotti a livello sovra-Ente
      • favorire la circolazione delle informazioni ed il riuso dell ’esistente
  • 7. I WP sviluppati
  • 8. Struttura progetto Work Package WP0 Coordinamento e Staff del Progetto ELI4U WP1 Qualificazione dei processi di pianificazione e programmazione dell ’Ente Qualificazione del processo di pianificazione delle attività di comunicazione WP2 Implementazione di strumenti a supporto della costruzione, controllo e comunicazione dei processi di pianificazione e programmazione annuale e pluriennale dell ’Ente WP3 Architettura, modello dati, modulo di aggregazione dei contenuti Modulo scrivania dell ’operatore (fascicolo del cittadino/impresa lato PA) Modulo mia pagina (fascicolo del cittadino/impresa lato cittadino) WP4 Realizzazione di una banca dati dei procedimenti, prodotti e Servizi erogati dall ’Ente locale Sviluppo e dispiegamento di un sistema di gestione dei procedimenti integrato con la gestione documentale WP5 Costituzione del Servizio GEOscuole WP6 Realizzazione di modelli di rilevazione ed analisi della quantità e qualità dei Servizi erogati al sistema delle imprese dalla PA locale WP7 Dispiegamento – sviluppi TTM e invio segnalazioni tramite PDA e smartphone Sviluppo del modulo coordinamento tecnico del territorio (SWS)
  • 9. WP0- Coordinamento e Staff del Progetto ELI4U
    • Coordinamento e Staff del Progetto ELI4U
    • Ente Pilota : Comune di Cesena
    • Ente Dispiegatore : Comune di Firenze
    • Il coordinamento del progetto si declina su cinque linee attuative, finalizzate a consentire un corretto svolgimento del progetto e a valorizzarne al meglio i risultati:
      • Progettazione preliminare
      • Progettazione esecutiva
      • Coordinamento amministrativo
      • Coordinamento strategico e organizzativo
      • Supporto metodologico e statistico
      • Comunicazione e promozione di progetto
  • 10. WP1- Qualificazione delle attività di programmazione e pianificazione dell ’Ente
    • Qualificazione dei processi di pianificazione e programmazione dell ’Ente
    • Ente Pilota : Comune di Firenze
    • Enti Dispiegatori : Comuni di Barletta, Bologna, Cesena, Livorno, Ravenna, Udine.
    • Saranno realizzate attività tese a supportare metodologicamente e qualificare i processi per la costruzione e gestione degli strumenti di pianificazione e programmazione annuali e pluriennali del Comune (e.g. PEG, PDO, RPP, Programma di Mandato, Piano delle OO.PP.) abilitando un costante controllo degli stati di attuazione e avanzamento.
    • Qualificazione del processo di pianificazione delle attività di Comunicazione
    • Ente Pilota: Comune di Firenze
    • Enti Dispiegatori: Comuni di Bologna, Cesena, Livorno, Ravenna.
    • Sarà definita una metodologia, da integrare con gli strumenti innovativi a disposizione o di cui dotarsi, al fine di massimizzare il valore del rapporto con il cittadino (destinatario e fruitore finale di tutte le azioni gestite e promosse dall ’Ente), prevedendo a regime anche una sistematica rilevazione del suo livello di soddisfazione.
  • 11. WP2 – Strumenti di pianificazione e programmazione
    • Implementazione di strumenti a supporto della costruzione e del controllo dei processi di pianificazione e programmazione annuale e pluriennale
    • Ente Pilota : Comune di Piacenza
    • Enti Dispiegatori : Comuni di Barletta, Bologna, Cesena, Livorno, Ravenna, Udine.
    • Il WP prevede la realizzazione e la sperimentazione di strumenti tecnologici di supporto alla costruzione, gestione e comunicazione della pianificazione e programmazione annuale e pluriennale del Comune (e.g. PEG, PDO, RPP, Programma di Mandato, Piano delle OO.PP.), anche con riferimento alla partecipazione del cittadino alla valutazione dei progetti e piani dell ’Ente.
  • 12. WP3 – Fascicolo del cittadino/ impresa (1/3)
    • Architettura, modello dati, modulo di aggregazione dei contenuti
    • Ente Pilota : Comune di Firenze
    • Enti Dispiegatori : Comuni di Barletta, Bologna, Cesena, Como, Forlì, Livorno, Padova, Ravenna, Sesto Fiorentino, Udine, Regione Toscana, Circondario Empolese Valdelsa.
    • Saranno realizzati: un modello di integrazione di informazioni, documenti e processi tra back-office e front-office e un modello dati fruibile da sistemi di business intelligence per il monitoraggio della qualità dei Servizi e la segmentazione dell ’utenza. Sarà inoltre coinvolta l’utenza finale nella definizione dei contenuti da mostrare nel Fascicolo;
    • L ’intero sistema sviluppato sarà modulare e customizzabile sulla base delle esigenze di ciascuno degli Enti, che potranno scegliere quali moduli implementare, avvalendosi dei benefici derivanti da specifiche di interfaccia tra i diversi moduli in grado di garantire la compatibilità con i sistemi in esercizio.
  • 13. WP3 – Fascicolo del cittadino/ impresa (2/3)
    • Modulo scrivania dell ’operatore (fascicolo del cittadino- impresa, lato PA)
    • Ente Pilota: Comune di Bologna
    • Enti Dispiegatori : Comuni di Barletta, Cesena, Como, Firenze, Padova, Ravenna, Sesto Fiorentino, Udine.
    • Sarà realizzata la vista “operatore” del Fascicolo del Cittadino/Impresa (Scrivania dell’Operatore) per la visualizzazione dei dati integrati, nel rispetto di precise regole di progettazione volte a massimizzare parametri di usabilità e fruibilità per l’utente finale. Il sistema garantirà la massima modularità possibile nella composizione dei contenuti/servizi da esporre nel Fascicolo nella vista lato operatore.
  • 14. WP3 – Fascicolo del cittadino/ impresa (3/3)
    • Modulo mia pagina (fascicolo del cittadino impresa, lato cittadino)
    • Ente Pilota: Comune di Bologna
    • Enti Dispiegatori : Comuni di Barletta, Cesena, Como, Firenze, Padova, Ravenna, Sesto Fiorentino, Udine.
    • Sarà realizzata la vista “cittadino” del Fascicolo del Cittadino/Impresa (“Mia Pagina”) per la visualizzazione dei dati integrati che rispettino precise regole di progettazione, volte a massimizzare parametri di usabilità e fruibilità per l’utente finale;
    • L ’utenza finale sarà coinvolta nella validazione della usabilità delle interfacce;
    • Il sistema permetterà all ’utente di comporre e profilare dinamicamente i servizi ed i contenuti del Fascicolo del Cittadino/Impresa.
  • 15. WP4- Banca dati della conoscenza dei prodotti/Servizi e sistema di gestione dei procedimenti (1/2)
    • Realizzazione di una banca dati dei procedimenti, prodotti e Servizi erogati dall ’Ente locale
    • Ente Pilota: Comune di Cesena
    • Enti Dispiegatori : Comuni di Barletta, Bologna, Livorno, Ravenna, Sondrio.
    • Analisi, individuazione e definizione di una banca dati dei procedimenti, prodotti e Servizi erogati nell ’Ente locale. Tale banca dati consentirà di realizzare una base comune e condivisa dei requisiti per erogare un prodotto/Servizio, conoscere il suo processo di lavorazione, i soggetti coinvolti e i Servizi complementari/contigui.
    • Sarà in seguito sviluppato un sistema integrato di gestione dei procedimenti, che permetterà di ricondurre ad un unico sistema di gestione la maggior parte dei procedimenti dell'Ente. In un'ottica di qualità ogni procedimento/processo dovrà essere ricondotto ad un insieme di attività elementari normalizzate e normate. Per ogni tipologia di processo/procedimento verranno definiti i modelli di misura della qualità con i relativi set di indicatori.
  • 16. WP4- Banca dati della conoscenza dei prodotti/Servizi e sistema di gestione dei procedimenti (2/2)
    • Sviluppo e dispiegamento di un sistema di gestione dei procedimenti integrato con la gestione documentale
    • Ente Pilota: Comune di Padova
    • Enti Dispiegatori : Comuni di Barletta, Bologna, Livorno, Ravenna, Sesto Fiorentino, Sondrio.
    • Sviluppo di un Sistema di gestione dei procedimenti integrato con la gestione documentale da realizzare sulla base di componenti software già sviluppati nei loro nuclei fondamentali in precedenti esperienze progettuali;
    • Implementazione delle interfacce per l'integrazione con ACSOR, con il “Fascicolo del cittadini/impresa” e con sistemi di “monitoraggio della qualità dei Servizi e la segmentazione dell'utenza”;
    • L ’attività prevederà, infine, la definizione della licenza d'uso per l'intero sistema in modo da consentire il dispiegamento dei risultati da parte degli Enti interessati.
    • Organizzazione di una Comunità di riuso, con l'obiettivo di recepire e divulgare tutti i risultati relativi alle evoluzioni del sistema, in sinergia con iniziative già attive a livello regionale.
  • 17. WP5- GEOscuole
    • Costituzione del Servizio GEOscuole
    • Ente Pilota: Comune di Venezia
    • Ente Dispiegatore : Comune di Venezia
    • Progettazione e realizzazione di un sistema per la visualizzazione georeferenziata dei siti scolastici e la contestuale visualizzazione di contenuti informativi. I contenuti informativi di cui l ’utenza potrà fruire afferiranno, tra le altre cose, a tutti i dati descrittivi delle strutture, ai Servizi attivi all’interno dell’istituto, ai dati di controllo di gestione e di customer satisfaction rilevata;
    • Successivamente gli utenti avranno anche la possibilità di interagire, per mezzo di questo sistema, con le strutture scolastiche (e.g. liste di iscrizione, pagamento di rette).
  • 18. WP6- Rilevazione ed analisi qualità erogata
    • Realizzazione di modelli di rilevazione ed analisi della quantità e qualità dei Servizi erogati al sistema delle imprese dalla PA locale
    • Ente Pilota: Comune di Livorno
    • Enti Dispiegatori : Comuni di Barletta, Cesena, Udine, Circondario Empolese Valdelsa, Consorzio SIR Umbria/ Comunità Montana Valnerina.
    • Implementazione di un sistema che consenta la definizione di indicatori e lo sviluppo di strumenti utili a raccogliere e monitorare misure di qualità e quantità dei Servizi erogati dalla PA locale alle imprese, mediante sia i canali classici di sportello sia mediante Servizi telematici.
    • Saranno coinvolti gli Ordini professionali e le Associazioni di categoria, gli Enti territoriali e la Regione Toscana al fine di condividere e standardizzare strumenti capaci di misurare l ’aderenza dei Servizi erogati alle loro aspettative e la qualità degli stessi.
    • Tale attività prenderà inizialmente le mosse dalla metodologia sviluppata nell ’ambito del progetto IQuEL, per poi indirizzare gli sviluppi verso soluzioni radicalmente innovative.
  • 19. WP7- Dispiegamento di Sistemi integrati di rilevazione e valutazione degli interventi sul territorio (1/2)
    • Dispiegamento – Sviluppi TTM e invio segnalazioni tramite PDA e smartphone
    • Ente Pilota: Comune di Milano
    • Ente Dispiegatore : Comune di Brescia
    • L ’obiettivo è generalizzare, estendere e diffondere il sistema di Trouble Ticketing Management del Comune di Milano per la ricezione, la gestione automatizzata e il monitoraggio delle segnalazioni provenienti dal territorio.
    • L ’implementazione dell’attività prevederà:
      • Sviluppo del modulo per l ’invio delle segnalazioni tramite terminale Mobile;
      • Sviluppo dell ’interfaccia con sistemi gestionali di proprietà dei singoli Enti (sistemi SIT e applicativi gestionali a valle);
      • Sviluppo dell ’interfaccia con sistemi di valutazione della qualità dei Servizi in ambito sicurezza urbana e ambientale e relativa reportistica.
  • 20. WP7- Dispiegamento di Sistemi integrati di rilevazione e valutazione degli interventi sul territorio (2/2)
    • Sviluppo del modulo di coordinamento tecnico del territorio (SWS)
    • Ente Pilota: Comune di Brescia
    • Ente Dispiegatore : Comune di Milano
    • L ’obiettivo dell’attività consiste nel generalizzare e nello sviluppare le estensioni del sistema SWS del Comune di Brescia per la ricezione – gestione automatizzata e il monitoraggio delle segnalazioni provenienti dal territorio.
    • L ’attività richiederà i seguenti interventi:
      • Sviluppo dell ’interfaccia palmare per l’inserimento dei dati di intervento;
      • Definizione dell ’iter di manomissione del suolo pubblico;
      • Gestione piani orizzontali;
      • Gestione segnaletica verticale;
      • Sviluppo dell ’iter di autorizzazione ecologie e sistema alerting Soprintendenza dei Beni Architettonici.
  • 21.
    • Timing di Progetto
  • 22. Inizio progetto Firma Convenzione : 09 Settembre 2010 09/2010 10/2010 11/2010 12/2010 01/2011 02/2011 03/2011 04/2011 05/2011 06/2011 07/2011 08/2011 09/2011 10/2011 11/2011 12/2011 01/2012 02/2012 03/2012 04/2012 05/2012 06/2012
  • 23. Piano esecutivo Consegna Piano Esecutivo : 08 Ottobre 2010 Validazione Piano Esecutivo : 16 Novembre 2010 (ipotesi) 09/2010 10/2010 11/2010 12/2010 01/2011 02/2011 03/2011 04/2011 05/2011 06/2011 07/2011 08/2011 09/2011 10/2011 11/2011 12/2011 01/2012 02/2012 03/2012 04/2012 05/2012 06/2012
  • 24. SAL 50% Primo stato di avanzamento del Progetto pari al 50% delle azioni di Progetto 09/2010 10/2010 11/2010 12/2010 01/2011 02/2011 03/2011 04/2011 05/2011 06/2011 07/2011 08/2011 09/2011 10/2011 11/2011 12/2011 01/2012 02/2012 03/2012 04/2012 05/2012 06/2012
  • 25. SAL 80% Secondo e ultimo stato di avanzamento del Progetto pari all ’80% delle azioni di Progetto 09/2010 10/2010 11/2010 12/2010 01/2011 02/2011 03/2011 04/2011 05/2011 06/2011 07/2011 08/2011 09/2011 10/2011 11/2011 12/2011 01/2012 02/2012 03/2012 04/2012 05/2012 06/2012
  • 26. SAL 100% e chiusura progetto Collaudo positivo e completamento del rilascio in esercizio come previsto nel relativo piano, accompagnati dalla presentazione della rendicontazione finale sui costi di Progetto 09/2010 10/2010 11/2010 12/2010 01/2011 02/2011 03/2011 04/2011 05/2011 06/2011 07/2011 08/2011 09/2011 10/2011 11/2011 12/2011 01/2012 02/2012 03/2012 04/2012 05/2012 06/2012
  • 27. Grazie della gentile attenzione 16 Settembre 2010- Cesena