Your SlideShare is downloading. ×

Turismo3 0

1,135

Published on

Published in: Education
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,135
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. TURISMO  3.0   Il Web Marketing dei siti pubblici delturismo: motori di ricerca, social media e servizi mobile Sessione mattino Claudio Forghieri Bologna 18 Gennaio 2011 Regione Emilia Romagna
  • 2. Programma della giornata Mattino: relazioni Un anno fa: considerazioni sul web 2.0 nel turismo Oggi: come cambiano l’esperienza turistica e i modelli di promozione del territorio Il ruolo dei motori di ricerca le le ottimizzazioni che si possono fare ai siti Il ruolo del mobile e delle applicazioni per il turismo L’esperienza della Provincia di Ferrara Spazio domandehttp://www.flickr.com/photos/danar/190413825/ Pomeriggio: tavola rotonda Esperienze di uso dei social media per la promozione turistica ad opera degli IAT e degli enti locali Spazio domande
  • 3. LE CONCLUSIONI DEL SEMINARIO DELLO SCORSO ANNOhttp://www.flickr.com/photos/paulcoster/3048631683/
  • 4. IL  TURISTA  1.0  IN  EVOLUZIONE  
  • 5. Chi è il turista 2.0?
  • 6. Chi è il turista 2.0?
  • 7. Turismo virtuale: Search: Flickr, Google trovare facilmente Servizi on line: Maps, Google gli indirizzi utili prenotare tutto Earth, ecc. via Internet Fiducia: che impressioniConnettività econvergenza: TURISTA  2.0   hanno avuto glisempre connesso, altri turisti?aree wi fi, Mobile phone e apps: Partecipazione: Multimedia: Condivisione, raccontare le usare le applicazioni uso evoluto incontro, co- proprie per migliorare la di video, foto, organizzazione: esperienze propria esperienza audio usare la rete per sul posto forme di turismo diverse Fonte: Claudio Forghieri – Tag Cloud TURISTA 2.0 – ver. 2 – gennaio 2011
  • 8. OGGINuovi scenari: il turista 3.0Intervista a Monica Fabbris in occasionedel BTO 2010 - 18/11/2010VideoNuovi scenarihttp://www.youtube.com/watch?v=iLUQdJ1VSCYNuovo pubblico per i servizi turistici e ruolo diinternethttp://www.youtube.com/watch?v=jfzpbF_M89A
  • 9. COME CAMBIANO L’ESPERIENZATURISTICA E I MODELLI DIPROMOZIONE DEL TERRITORIOIl viaggio come esperienza emozionantee conoscitivaMicroturismo, esplorare il proprioterritorioSentirsi a casa quando si viaggia versomete lontaneLa relazione come primo fattore disoddisfazione del turismoOnline e offline si completanoL’importanza della connettività (wi fi piùlibero anche in Italia?)
  • 10. COME CAMBIANO L’ESPERIENZATURISTICA E I MODELLI DIPROMOZIONE DEL TERRITORIOSi è passati da una competizione basatasulle caratteristiche distintive di unadestinazione turistica – storia, natura,prezzo – ad una competizione basataanche e soprattutto sulla creazione diesperienza emozionale per i diversisegmenti di mercato.
  • 11. NUOVI FATTORI COMPETITIVI La capacità di coinvolgere le persone • Crowdsourcing • Participative sensingImg src: http://www.flickr.com/photos/piet_musterd/1858568495/
  • 12. FOCUS:  CROWDSOURCING  http://www.flickr.com/photos/72614794@N00/2208405352/
  • 13. Definizione: crowdsourcing Il crowdsourcing indica una praticaFonte: Wikipedia sempre più diffusa che tende a consultare la comunità virtuale per laIl termine crowdsourcing (da crowd, gente comune, ricerca di soluzioni, idee e contenuti.e outsourcing, esternalizzare una parte delle Organizzazioni e singoli individuiproprie attività) è un neologismo che definisce possono attingere a competenze di ogniun modello di business nel quale un’azienda o tipo sparpagliate nella rete.un’istituzione richiede lo sviluppo di un Il crowdsourcing è il sogno realizzatoprogetto, di un servizio o di un prodotto ad un dell’intelligenza collettiva, lainsieme distribuito di persone non già realizzazione di ogni progetto inorganizzate in un team. modalità collaborativa e co-costruttiva.Questo processo avviene attraverso degli strumentiweb o comunque dei portali su internet. G.Cogo, “La cittadinanza digitale”,Inizialmente il crowdsourcing si basava sul lavoro Nuovi Media, 2010di volontari ed appassionati che dedicavano il lorotempo libero a creare contenuti e risolvere Crowdsourcing: Video sul temaproblemi.La community open source è stata la prima a Definizione di Jeff Howe che lanciò il termine sutrovarne beneficio. Lenciclopedia Wikipedia è un Wired (EN)esempio di crowdsourcing volontario. http://www.youtube.com/watch?v=F0-UtNg3otsOggi il crowdsourcing rappresenta per le aziende Intervento di Frieda boschi alla Social Mediaun nuovo modello di open enterprise, per i Week di Milano (sett 2010) ITfreelance la possibilità di offrire i propri servizi su http://www.youtube.com/watch?v=PVn2fn4-dSQun mercato globale. Descrizione in italiano a cura di Casaleggio Associati (IT) http://www.youtube.com/watch?v=dRdSxU_mRz4
  • 14. Suggerimenti per un crowdsourcing disuccesso 1/2Definire il pubblico di riferimento• È un gruppo specifico o generico?• Quali social network potrebbero essere indicati?• Posso identificare il pubblico in specifici gruppi diFacebook o di Linkedin?Definire un obiettivo chiaro e possibile• Il pubblico non deve avere alcun dubbio rispetto a ciòche chiediamo• Non può essere interpretato in alcun modo diverso• Ci vuole tempo e cura per definire un correttoobiettivo di crowdsourcingDescrivere con chiarezza il processo nel suocomplesso• Il pubblico deve conoscere esattamente come saràgestito il processo di contribuzione, selezione, voto,riconoscimentoDefinire delle scadenze coerenti• Individuare e comunicare con chiarezza le deadlinedi ogni fase del progetto
  • 15. Suggerimenti per un crowdsourcing di successo 2/2 Definire un meccanismo di riconoscimento dei contributi • Cosa sarà restituito ai partecipanti? • Ci saranno dei riconoscimenti premianti? • Saranno ricompensati solo i migliori contributi? • Riconoscere sempre il credito a chi ha partecipato Coinvolgimento • Partecipare sempre direttamente alla conversazione sul progetto • Diventare il “coach of the crowd” Feedback • Fornire sempre una risposta anche in caso di contributi inutili e non funzionali all’obiettivo Trasparenza • È la parola chiave per ottenere il successo e deveImg src: http://www.flickr.com/photos/arturo61/4040418584 permeare tutto il processo
  • 16. ESEMPI  NEL  SETTORE  CREATIVO  
  • 17. CONSIDERAZIONI SU CROWDSOURCING E INFORMAZIONE PUBBLICA Come si garantisce l’aggiornamento nel tempo delle informazioni? Come si garantisce la veridicità delle informazioni? Come ci si accerta che ci sia completezza delle informazioni? Come si prevengono gli abusi? (link a siti illegali o commerciali) Il futuro dei siti istituzionali sarà ancora su baseImg src: http://www.flickr.com/photos/nirak/1388243524 redazionale o sempre più legato ai paradigmi del web 2.0? Come cambierà il ruolo dei redattori?
  • 18. I  SENSORI  SU  UNO  SMART   PHONE   Sensore  luminoso   Sensore  di  prossimità   Sensore  di  orientamento   Microfono   FOCUS:  PARTICIPATORY  SENSING   Camera   GPS   Bussola   RFD/NFC  
  • 19. Cosa si intende per Participatory Sensing? E’ un nuovo paradigma che consente alle persone di percepire volontariamente il proprio ambiente usando dei sensori già disponibili su device come gli smart phone, e di condividere queste informazioni usando le infrastrutture delle reti telefoniche e di Internet. Ha un grande potenziale perché usa la forza di cittadini ordinari per raccogliere dati utili per applicazioni che migliorano il monitoraggio ambientale, il trasporto intelligente, la salute pubblica, le quali spesso non sono in grado di avvalersi di infrastrutture dedicate per problemi di costi. Per un approfondimento Video (EN) http://www.youtube.com/watch?v=t-ItfpA3XiYFoto credit: http://www.daonk.org/inclusiva-net-2-at-medialab-prado-madrid-spain/
  • 20. UN  ESEMPIO  SPECIALE   VIDEO     IT  -­‐    h;p://www.youtube.com/watch?v=b8BEb4T1cRw     EN  -­‐  h;p://senseable.mit.edu/copenhagenwheel/   EN  -­‐  h;p://www.youtube.com/watch?v=S7y3qIQu3Gc  Fonte: presentazione di Carlo Ratti in occasione del convegno: ““La Pubblica Amministrazione dà buoni frutti. Assembleaannuale della Community Network Emilia-Romagna” – 1-12-09
  • 21. NUOVI FATTORI COMPETITIVI La capacità di stimolare l’immaginario e di raccontare il territorio • Il geotagging e il ruolo delle applicazioni e del mobile per la creazione di una esperienza memorabile Approfondimento Video BTO 2010 Il ruolo del mobile e della banda larga nello sviluppo dei servizi turisticiImg src: http://www.flickr.com/photos/demibrooke/2402168855/ http://www.youtube.com/watch?v=0DEc7rSgEyA
  • 22. FOCUS:  SOCIAL  NETWORK  E  GEOTAGGING    
  • 23. Definizione: GeotaggingFonte: WikipediaGeotagging is the process of adding geographical identificationmetadata to various media such as photographs, video, websites,SMS messages, or RSS feeds and is a form of geospatial metadata.These data usually consist of latitude and longitude coordinates, thoughthey can also include altitude, bearing, distance, accuracy data, and placenames. It is commonly used for photographs, giving geotaggedphotographs.Geotagging can help users find a wide variety of location-specificinformation. For instance, one can find images taken near a given locationby entering latitude and longitude coordinates into a suitable image searchengine.Geotagging-enabled information services can also potentially be used tofind location-based news, websites, or other resources.Geotagging can tell users the location of the content of a given picture orother media or the point of view, and conversely on some media platformsshow media relevant to a given location.ApprofondimentoVideo (IT): http://www.youtube.com/watch?v=I7_j7LQbbcA
  • 24. La  nuova  fronLera:  Facebook  Places   Video  (EN)   hSp://www.youtube.com/watch? v=ZfX_ZQag1BM  
  • 25. La  nuova  fronLera:   Google  LaLtude   Video  (IT)   hSp:// www.youtube.com/watch?v=nadysS1mL7s   Video  (EN)   hSp:// www.youtube.com/watch?v=Q-­‐Oq-­‐9enE-­‐k  
  • 26. La  nuova  fronLera:   Foursquare   hSp://foursquare.com/   Video  (EN)  hSp://www.youtube.com/ watch?v=DFXzyJ8mUh4  
  • 27. La  nuova  fronLera:   Foursquare   hSp://www.whatsapp.com/  Chat  +  foto  +  posizionamento  +   memo  vocali  
  • 28. IDEA MARKETING Invitare i visitatori di un luogo a registrarsi su Places, Foursquare, etc. in cambio di uno sconto o di un gadgethttp://www.flickr.com/photos/33278559@N05/3171628082/
  • 29. FOCUS IL MONDO DELLE APPSImg src: http://www.slideshare.net/djc1805/iphone-apps-what-how-why
  • 30. Cosa sono le apps per gli smart phoneLe applicazioni mobili o Mobile App sono programmi software,pensati, studiati e sviluppati per poter funzionare in modoergonomico e funzionale sui dispositivi che possimo portare in tascae che ci permettono di geolocalizzarci tramite triangolazionesatellitare, leggere libri, guardare film, ascoltare la musica, inviaree-mail, usare i social media, leggere il giornale, gestire il propriosito o i propri macchinari industriali da distanza.Le apps spesso usano Internet e ne semplificano l’uso e l’accessoai servizi, ma rappresentano mondi chiusi governati dai produttoridai gestori delle piattaforme che fungono da sistema operativo aglismart phone.ApprofondimentoVideo “What is an app?“EN - http://www.youtube.com/watch?v=IDDwukMmWEY
  • 31. CONSIDERAZIONECon il mondo delle APPS, sia web sia per ilmobile, si assiste ad uno spostamentodell’autorità:Fino ad ora l’autorità era il content provider, oradiventa il platform providerC’è molto dibattito sul fatto che le apps stianouccidendo il web, creando mondi chiusi chesfruttano i protocolli di Internet ma riducono lelibertà dei fruitori in cambio di una maggiorefacilità d’uso.Approfondimento: “The Web Is Dead. Long Livethe Internet, di Chris Anderson e Michael Wolff,Wired Magazinehttp://www.wired.com/magazine/2010/08/ff_webrip/all/1
  • 32. Esempi di app dedicate a musei / turismoPinacoteca  di  Ascoli  Piceno  i-­‐MiBAC  Top  40  hSp://www.youtube.com/watch?v=ZkrGpUFcldQ  CiSà  d’Italia  -­‐  GiraCiSà   AudioGuida Uffizi  Augmented  GeoTravel  Jesolo  official  guide   Fonte parziale: presentazione di Omar Cafini http://www.slideshare.net/OmarCaf/mobile-territorio
  • 33. Esempi di app dedicate a Festival•  Roma Film Festival•  i-MiBAC Cinema VENEZIA•  Napoli Teatro FestivalFonte: presentazione di Omar Cafinihttp://www.slideshare.net/OmarCaf/mobile-territorio
  • 34. CASI – APPS PER IL TURISMOSüdtirol Mobile Guide• http://itunes.apple.com/it/app/id339011586?mt=8• http://www.suedtirol.info/Alto_Adige/iPhone/D-13413-it-Alto_Adige_Mobile_Guide.htmlFirenze - Tuscany Plus• IT - http://www.youtube.com/watch?v=dFF_QFwxvgY• IT - http://www.youtube.com/watch?v=ghk_qTAb43M• EN - http://www.youtube.com/watch?v=czJRmaTVGHsFerrara – realtà aumentata• http://www.youtube.com/watch?v=OUUaFNkxdR0Visit Dublin• http://wavenex.ie/Video-Site/wavenex-online-video/site/preview.php?video=http://www.wavenex.ie/flipfactory/DublinTourismPresentationVideo.flvGoogle Goggles• http://www.youtube.com/watch?v=ezc108DTaugAround Me• http://www.tweakersoft.com/mobile/aroundme.html
  • 35. NUOVI FATTORI COMPETITIVI La capacità di farsi trovare in rete • Operare sui motori di ricerca • Migliorare rating e findability • Social media marketing Approfondimento Video Ruolo dei motori di ricerca turistici (BTO 2010) http://www.youtube.com/watch?v=ftK3yDGBhWkImg src: http://www.flickr.com/photos/danardvincente/2512148775/
  • 36. NUOVI FATTORI COMPETITIVILa capacità di curarela reputazione di unadestinazione• Web reputation• Semantic intelligence• La capacità di valorizzare la memoriadi una destinazioneIdea marketing:Investire sui social media dove gli utentigenerano informazione turistica
  • 37. Un  esempio:  COMUNE  DI  MODENA  PER  LA  PROMOZIONE  DEL  TERRITORIO  USANDO  I  SOCIAL  MEDIA  OBIETTIVO  >>  dare  visibilità  alla  ciSà  e  al  territorio  e,  nel  contempo  >>  sensibilizzare  la  comunità  sull’uLlizzo  degli  strumenL  online  LINEE  D’AZIONE  analisi  informazioni  già  presenL  censimento  info  carenL/da  correggere  integrazione  contenuL  predisposizione  linee  guida  
  • 38. WIKIPEDIA,  WIKITRAVEL:  chi  ha  interesse  che  le  informazioni  siano    correSe,  complete,  aggiornate?  Ha  senso  che  la  PA  intervenga  in  prima  persona?  GOOGLE  MAPS,  FLICKR:  chi  ha  interesse  che  siano  presenL  immagini  significaLve?   sono  molte  le  categorie     di  persone  almeno   potenzialmente   interessate    
  • 39. LA  CITTÀ  DI  MODENA  IN  WIKIPEDIA  PRIMA   DOPO  Voce  sufficientemente    completa     Aggiunta  paragrafi  Descrizione  deSagliata   Inserimento  nuove  immagini  Mancano  alcuni  importanL  edifici  civili  e   Integrazione  specifiche  voci  relaLve  alla  ciSà  religiosi   (es.  Musei)  Immagini  carenL   ITALIANO     h;p://it.wikipedia.org/wiki/Modena
  • 40. LA  CITTÀ  DI  MODENA  IN  WIKITRAVEL  PRIMA   DOPO  Voce  molto  carente   Completamento  descrizione  Descrizione  incompleta   Inserimento  immagini  Sezione  immagini  lacunosa   ITALIANO     h;p://wikitravel.org/it/Modena
  • 41. LA  CITTÀ  DI  MODENA  IN  WIKITRAVEL  PRIMA   DOPO  Voce  molto  carente   Completamento  descrizione  Descrizione  incompleta   Inserimento  immagini  Sezione  immagini  lacunosa   INGLESE     h;p://wikitravel.org/en/Modena
  • 42. LA  CITTÀ  DI  MODENA  IN  FLICKR  PRIMA  Registrazione  utente  PRO  “CiSà  di  Modena”  (giu  2009)  Immagini  inserite  cronologicamente  Titoli,  descrizioni,  eLcheSe  (tag)  Licenza  immagini  (tun  i  dirin  riservaL)  
  • 43. LA  CITTÀ  DI  MODENA  IN  FLICKR  DOPO  Organizzazione  del  materiale:  album,  raccolte,  set  Integrazione  tag,  descrizioni,  Ltoli  Inserimento  link  ad  altri  siL  Licenza  immagini:  da  tun  i  dirin  riservaL  ad  alcuni  dirin  riservaL  (cc)  >>  le  immagini  cercano  di  trasmeSere  uno  spaccato  della  ciSà  difficile  da  trovare  sulle  guide   SET   h;p://www.flickr.com/photos/ci;adimodena/sets/  
  • 44. LA  CITTÀ  DI  MODENA  IN  FLICKR   RACCOLTE   SET  “LA  BONISSIMA  2010”  h;p://www.flickr.com/photos/ci;adimodena/collec^ons/     h;p://www.flickr.com/photos/ci;adimodena/sets/72157625121129241/  
  • 45. Panoramio  è  un  sito  di  condivisione  di  FOTOGRAFIE  con  un  sistema  di  LOCALIZZAZIONE  geografica.    CaraSerisLche  • le  foto  sono  caricate  sul  sito  • dopo  esser  state  posizionate  sulla  mappa,  le  foto  possono  essere  visionate  su  Google  Maps  (selezione)  • ogni  mese  vengono  aggiunte  nuove  foto  su  Google  Earth  fra  quelle  caricate  [Fonte:  rielaborazione  da  Wikipedia]  
  • 46. NUOVI FATTORI COMPETITIVI La capacità di curare la reputazione di una destinazione • Il turismo no costFonte: Web Travel Marketing Idea marketing: Promuovere localmente i circuiti dello scambio low cost per migliorare l’attratività di un territorio
  • 47. Esempio: Couchsurfingletteralmente "saltare daun divano allaltro" è unarete mondiale di ospitalitàche mette in connessionei viaggiatori e i residentidelle comunità locali.E’ interamente gratis ed èun’organizzazione no-profit supportata dalledonazioni dei membridella comunità. Fonte dati: http://www.couchsurfing.org/statistics.html
  • 48. GRAZIE  PER  L’ATTENZIONE   Claudio  Forghieri   claudio@forghieri.org   STOPPING  TO  THINK  Fonte:  hSp://www.flickr.com/photos/envios/93679057/  

×