International Forum on Enterprise 2.0 - Scaroni

  • 1,059 views
Uploaded on

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,059
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
11
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. GENERARE NUOVE IDEE 10 giugno 2010
  • 2. Le idee innovative - Da dove nascono? LE IDEE INNOVATIVE NASCONO DA “PERTURBAZIONI” •  Noi viviamo “esplorando” la realtà •  Noi esploriamo la realtà usando “modelli mentali” •  Durante le nostre esplorazioni noi possiamo “imbatterci” in “perturbazioni” (fenomeni inattesi o qualcosa che non è compreso/incluso/previsto dai nostri modelli mentali) •  Per prima cosa noi tendiamo a ignorare o rimuovere queste “perturbazioni” (l’eccezione conferma la regola) •  Se la perturbazione persiste, noi tendiamo a riconsiderarla e a spiegare l’ “inatteso” usando sempre i nostri tradizionali modelli, modificandoli marginalmente •  Se ancora rimane “qualcosa di inspiegabile” (e la perturbazione ha un forte impatto emotivo sui nostri valori e comportamenti) allora noi siamo obbligati a ri-disegnare (re-inventare) i nostri modelli mentali •  Un nuovo ciclo di “creazione di senso”/generazione di conoscenza” si avvia, un “nuovo modello” di realtà (capace di includere e spiegare l’inspiegabile) sarà generato
  • 3. Le idee innovative - Da dove nascono? LE IDEE INNOVATIVE NASCONO DALLA VARIETÀ •  Si generano all’intersezione di “diversi mondi” – “diverse prospettive” Prospettiva A •  Sono il risultato della mutua contaminazione di diversi modelli •  Non sono un semplice compromesso •  Non sono il risultato di una selezione •  Sono il “risultato” di un “salto” verso modelli “a più alta complessità” capaci di Prospettiva C Prospettiva B includere e superare i precedenti modelli
  • 4. Il sistema/contesto ST I-LAB PHYSICAL INNOVATION CONTEXTS PROGRAMS NEW BUSINESS 1 1m 2 2m 3 3m 4 4m 5 5m 6 6m 7 7m 8 8m 9 9m 10m 11m 12m 11m 1 10 11 12 13 4 Phase 1 CONCEPTS STRATEGIC Phase 2 DOMAINS Phase 3 Phase 4 INNOVATION COMMUNITIES CATALYST & NETWORKS CATALYST SERVICES SERVICES VIRTUAL CONTEXTS CRIT-CI031709 4
  • 5. Il dominio strategico FROM LE CARATTERISTICHE DI UN CENTRALIZED HEALTH CARE DOMINIO STRATEGICO TO DISTRIBUTED WELLNESS •  Prospettiva visionaria Sei tendenze rilevanti convergenti: •  Challenge 1.  Crescita età media/aspettativa di vita 2.  Spesa sanitaria a dinamica esplosiva •  Diversità 3.  Da “Health Care” a “Health & Wellness” •  Ambiguità 4.  Centralizzazione/specializzazione vs. decentramento/de-ospitalizzazione •  Attrattività 5.  Personal HC & Wellness 6.  Ricomposizione sistemica CRIT-CI031709 5
  • 6. Il modello di programma Business Plan Business Model Prototipi e sperimentazioni Experiments & Tests Business Concept Venture Plans Business Concept BIO TO BIT PROGRAM Piattaforme di Innovazione Idee Ideas Dominio strategico di Innovazione CRIT-CI031709 6
  • 7. Knowledge Creation Cycles CRIT-CI031709 7