Monitoraggio e Internet PR: il caso L’Oréal

3,350 views

Published on

IL NUOVO POTERE DEI CONSUMATORI SUL WEB
ROMA, 6 MAGGIO 2008
Monitoraggio delle comunità web e relazione con i community leader: l’esperienza di L’Oréal in Italia.
Roberta Vinciguerra
Direttore Web Marketing & CRM
L’Oréal Cosmetique Active

Published in: Business
0 Comments
4 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
3,350
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
91
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
4
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Monitoraggio e Internet PR: il caso L’Oréal

  1. 1. MONITORAGGIO DELLE COMUNITA’ WEB E RELAZIONE CON I COMMUNITY LEADERS Roberta Vinciguerra Direttore Web Marketing & CRM Cosmetique Active – L’Oréal Italia Spa
  2. 2. Due parole su L’Oréal …
  3. 3. Due parole su Cosmetique Active …
  4. 4. Internet: il mezzo giusto per creare engagement > Attraverso Internet il consumatore ha acquisito potere. > Grazie ai CGM il passaparola diventa sempre più forte. > Tramite il web il consumatore è più competente. > Nasce l’esigenza di interagire con le marche che si utilizzano. Al consumatore non basta più ascoltare, vuole poter dire la sua. Vuole coinvolgimento… in una parola ENGAGEMENT CAI HA DECISO DI DARE ASCOLTO AI PROPRI CONSUMATORI E OFFRIRE ENGAGEMENT Per farlo ha scelto Internet
  5. 5. Internet : un mondo di possibilità… AWARENESS ENGAGEMENT DEM SITO DI MARCA NEWSLETTERS CAMPAGNE BANNERS MOBILE MARKETING COLLABORAZIONI CON ALTRI SITI VIRAL MARKETING SEM/SEO CGM (condivisione contenuti, social networking, blog, forum, newsgroup, mondi virtuali, wiki) CHE FARE?
  6. 6. Internet : un mondo di possibilità… CHE FARE? Conoscere il web prima di agire COME? Mettendoci all’ascolto degli utenti
  7. 7. Conoscere il web prima di agire Tante domande: Come comunicare sul web? Cosa scrivono di noi sul web? Quali sono le communities più attive nella cosmesi? Qual è il livello di discussione della cosmesi sul web? Un modo intelligente per trovare le risposte: MONITORAGGIO dei CONSUMER GENERATED MEDIA su VICHY e LA ROCHE-POSAY
  8. 8. Monitoraggio Consumer Generated Media Metodologia: Monitoraggio delle discussioni rilevanti sulle comunità web (forum, blog, newsgroup) Durata: 1 anno Report mensile Valutazione dei messaggi: positivi, neutri e negativi Definizione tematiche e prodotti più discussi Rilevazione punti di forza e punti di debolezza Segnalazione dei competitors diretti Definizione azioni future
  9. 9. Monitoraggio Consumer Generated Media Main Learnings: - Le maggiori discussioni sulla bellezza sono nei forum - Distinzione netta tra “forum impegnati” e “forum frivoli” - Elevatissima competenza nei “forum impegnati” - Esistono forum interessantissimi mai sentiti prima - Sono state individuate le “forumine” leaders - Le nostre marche sono percepite in modo positivo - Le considerazioni negative riguardano alcuni ingredienti - Alcuni nostri prodotti sono molto amati, altri criticati. Si denota però un utilizzo sbagliato di questi ultimi. Posizionamento confuso? - Qualsiasi azione off-line viene commentata online … il web è una fonte inesauribile di feed-back (positivi e negativi, ovvero sinceri!)
  10. 10. Monitoraggio Consumer Generated Media Main Actions: VICHY -Test diagnostico online per definire il prodotto giusto per la propria pelle - A disposizione degli utenti la possibilità di esprimere la propria opinione sulla marca e sui prodotti (più potere a ai consumatori!), accettando le critiche - Influenza su Campagne DEM e Campagne Banners LA ROCHE-POSAY - Inserimento sul sito di marca di interviste ad una biologa sull’INCI dei nostri prodotti - Influenza su Campagne DEM e Campagne Banners COSMETIQUE ACTIVE - OPERAZIONE “RECLUTAMENTO FORUMINE”
  11. 11. Operazione “Reclutamento Forumine” Obiettivi: - Capire meglio come approcciare il web - Ottenere maggiori feed-back sui nostri marchi - Influenzare gli influenzatori Strategia: - Incontro con le forumine O. L. - Apertura totale al confronto - Raccolta di feed-back su di noi, ma anche consigli per il futuro - Proposta dell’incontro anche come momento di crescita Azioni: - 1° incontro: 19 aprile 2008 - Sede: L’Oréal Italia a Milano
  12. 12. Operazione “Reclutamento Forumine” Chi c’era: - Partecipazione di una decina di forumine - Presenze CAI: comunicazione e tecnico-scientifici - Esterni: un dermatologo Come è andata: - Un successo!!! -Trasparenza e approccio diretto - Condivisione di dubbi e perplessità - Un momento di scambio, utile per noi e per loro - L’occasione per far conoscere le nuove marche I Risultati: -Tante discussioni sul nostro incontro o sui prodotti provati - L’inizio di una relazione -Tanti consigli concreti ed attuabili
  13. 13. Operazione “Reclutamento Forumine” Mi e’ molto piaciuto l'atteggiamento dello staff L'Oreal, non erano persone che volevano incitarci ad acquistare i loro prodotti (a mo' di venditori di pentole), ma persone seriamente intenzionate a capire quali potessero essere i problemi e le esigenze dei propri consumatori (e non). Se vi dovessero contattare in futuro, il mio consiglio e’ quello di accettare di andare all'incontro. deve essere stato interessante...ma vi hanno anche fatto domande, tipo indagine di mercato? No no, l'incontro non era formulato come un'indagine di mercato perché, a parte una brevissima presentazione iniziale, non c'era nessuna scaletta prestabilita di domande. In ogni caso, la cosa più importante è stato sapere che le aziende cosmetiche ci leggono e che tengono MOLTO in considerazione quello che diciamo sul nostro forum. Uno magari pensa di fare quattro chiacchiere tra poche persone e invece... Oddio è inquietante questa cosa. Fa molto grande fratello E’ inquietante sul serio. Però sono felice che le case cosmetiche facciano questo, e’ importante avere dei riscontri reali da gente che ha provato i prodotti e non solo pensare a incassare e stop! E' bello sapere che leggendo i vari forum cerchino di capire se e dove sbagliano
  14. 14. Operazione “Reclutamento Forumine” no vabbè, se lo fanno è sempre per capire come poter fare più soldi, perchè un cliente insoddisfatto è un cliente perso...fosse per loro, sai quanto se ne fregherebbero della nostra opinione! Beh senza dubbio però per quanta gente compra i loro prodotti potrebbero fregarsene e vivere di rendita per tutta la vita, visto anche quanto costano i cosmetici Però il fatto che vogliano sempre migliorarsi è da apprezzare dai Be', ma il commercio stesso si basa sul perseguimento del profitto, questo è inevitabile. E' il metodo con il quale lo si persegue a fare la differenza e, secondo me, voler ascoltare i consumatori per mettersi sulla loro lunghezza d'onda è del tutto ammirevole. Io mi auspico che in futuro sempre più aziende facciano la stessa cosa e che il rapporto tra produttore e acquirente diventi sempre più diretto Nulla vieta che voi scriviate qui delle domande a cui si potrebbe chiedere risposta in un futuro prossimo eventuale incontro. Sabato mattina, non so bene come, mi sono ritrovata in una stanzetta dello sfavillante palazzo L'Oreal di Milano con altre donne a disquisire di cosmetica. Ora, non ho mai pensato di essere un'esperta di creme idratanti, ma non credevo di non sapere assolutamente nulla di ciò che mi spalmo in faccia.
  15. 15. Operazione “Reclutamento Forumine” Ciao Roberta, anche per me è stato un incontro molto interessante e piacevole!! Ci tenevo anche a ringraziarvi tanto per i prodotti che ci avete regalato, ho già provato Toleriane di La Roche-Posay e devo dire che, oltre ad averla trovata ottima, mi si è aperto un mondo... Prima non conoscevo questa crema!!! L'ho già acquistata per la mia migliore amica perché voglio assolutamente che la provi anche lei!! A prestissimo, Valeria
  16. 16. Operazione “Reclutamento Forumine” E ora? - Un piano di incontri per tutto l’anno - Uno scambio quotidiano via mail tra l’azienda e vere Opinion Leaders - Condivisione dell’esito degli incontri con le altre funzioni aziendali Affinché la nostra futura presenza sul web sia veramente Web 2.0, ovvero definita INSIEME alle consumatrici!

×