Your SlideShare is downloading. ×
Tecnologie classe2.0
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Tecnologie classe2.0

216
views

Published on

Lavoro interdisciplinare sulle nuove tecnologie

Lavoro interdisciplinare sulle nuove tecnologie

Published in: Education

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
216
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Istituto Comprensivo “Filippo De Pisis” Ferrara PROGETTO TRIENNALE MINISTERIALE Cl@sse 2.0 - 2009 –2012 “Non solo lim……”Raccontare la tecnologia applicata alla didattica Ricerc@zione - Consiglio di Classe Corso B www.depisis.it
  • 2. “Immagina un mondo in cui ogni persona possa averelibero accesso all’intero patrimonio della conoscenzaumana” Jimmy Wales
  • 3. Rivoluzione tecnologica nell’industria Technologies Technologic Gli Stati UnitiLe origini della tecnologia un paese tecnologico Un tablet … ….sul tavolo Nuove Musica tecno e digitaleCronisti in classe Tecnologie Arte e tecnologia..per la scuola Raccontare la tecnologia Il Futurismodel futuro“Cyberbullismo Traccia..pettegolezzi Noi ragazzi I giovani e le tecnologie… “Le nuoveonline….” della classe Tecnologie” tecnologica 2.0 i rischi del web…. indagine……in 1B indagine in 3B
  • 4. Raccontare la tecnologia….. Un nuovo interesse verso le conoscenze …….Il bisogno di un insegnamento che coinvolga gli alunni verso un apprendimento più attivo e partecipativo…… Uso delle tecnologie nella pratica della didattica quotidiana…. IL DOCENTE COSTRUIRE INSIEME AGLI STUDENTI PERCORSI DIDATTICIPER DEPOSITARE MATERIALI PER COMUNICARE CON E TRA STUDENTI PER CONDIVIDERE ESCAMBIARE MATERIALI CONIUGARE TRA DI LORO I MOLTEPLICI PER DARE SPAZIO CONTESTI CULTURALI PROPRI AI VARI LINGUAGGI DELL’ INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTOPercorso triennale Consiglio di Classe Lavori di gruppo MAPPA
  • 5. TechnologiesLa technologie est un terme se référant à tout ce qui peut être dit à plusieurs périodes historiques particulières, concernant létat de lart dans tous les domaines des savoir-faire pratiques et dutilisation des outils. Il inclut donc lart, lartisanat, les métiers, les sciences appliquées et éventuellement les connaissances. Par extension il peut aussi se référer aux systèmes ou méthodes dorganisation qui permettent une telle technologie, ainsi que tous les domaines détudes et les produits qui en résultent. MAPPA
  • 6. TechnologicHigh tech is technology that is at the cutting edge: the most advanced technology currently available. It is often used in reference to micro-electronics, rather than other technologies. The adjective form is hyphenated: high-tech or high- technology. (There is also an architectural style known as high tech). There is no specific class of technology that is high tech — the definition shifts over time — so products hyped as high tech in the 1960s would now be considered, if not exactly low tech, then at least somewhat obsolete. This fuzzy definition has led to marketing departments describing nearly all new products as high tech.In a search of the best New York Times articles, the first occurrence of the phrase "high tech" occurs in a 1950s story advocating "atomic energy" for Europe: "...Western Europe, with its dense population and its high technology..." The twelfth occurrence, in 1968, is, significantly, in a story about Route 128, described as Bostons "Golden Semicircle":It is not clear whether the term comes from the high technologies flourishing in the glass rectangles along the route or from the Midas touch their entrepreneurs have shown in starting new companies.By April 1969, Robert Metz was using it in a financial column—Arthur H. Collins of Collins Radio "controls a score of high technology patents in variety of fields." Metz used the term frequently thereafter; a few months later he was using it with a hyphen, saying that a fund "holds computer peripheral... business equipment, and high-technology stocks." Its first occurrence in the abbreviated form "high tech" occurred in a Metz article in 1971. MAPPA
  • 7. Filippo Tommaso Marinetti…. Il Futurismo …
  • 8. Alessandria dEgitto 1876- Bellagio 1944. Milano è la città in cui Marinetti svolge la sua attività intellettuale, è la città per eccellenza della ricostruzione futurista anche se la maggioranza ignora, ad eccezione delle esibizioni rumorose dei futuristi, questo fenomeno artistico. Dopo esperienze simboliste, tra le quali la fondazione della rivista "Poesia" nel 1905, Marinetti pubblica su Le Figaro nel 1909 il primo manifesto futurista, che segna la nascita del movimento. Conferenziere, propagandista infaticabile, contribuisce alla conoscenza e alla diffusione del Futurismo sul piano internazionale. E l’ideatore delle "Serate Futuriste" che suscitarono lo scandalo dei benpensanti. È con Boccioni il maggior teorico del movimento. Interv
  • 9. Poesia di Marinetti: All’Automobile da corsa (Filippo Tommaso Marinetti) Sono tue quelle braccia ammalianti e lontane Veemente dio d’una razza d’acciaio, che mi attirano, e il vento Accetto la sfida, o mie stelle! Automobile ebbra di spazio, non è che il tuo alito d’abisso, Più presto! Ancora più che scalpiti e fremi d’angoscia o Infinito senza fondo che con gioia m’assorbi! presto! rodendo il morso con striduli denti Ah! ah! vedo a un tratto mulini E senza posa, né riposo! Formidabile mostro giapponese, neri, dinoccolati, Molla i freni! Non puoi? dagli occhi di fucina, che sembran correr su l’ali Schiàntali, dunque, nutrito di fiamma di tela vertebrata che il polso del motore e d’olî minerali, come su gambe prolisse centuplichi i suoi slanci! avido d’orizzonti, di prede siderali Io scateno il tuo cuore che tonfa diabolicamente, Ora le montagne già stanno per gettare Urrà! Non più contatti con scateno i tuoi giganteschi pneumatici, sulla mia fuga mantelli di sonnolenta frescura, questa terra immonda! per la danza che tu sai danzare là, a quel sinistro svolto Io me ne stacco alfine, ed via per le bianche strade di tutto il mondo! Montagne! Mammut in mostruosa mandra, agilmente volo Allento finalmente che pesanti trottate, inarcando sull’inebbriante fiume degli le tue metalliche redini, le vostre immense groppe, astri e tu con voluttà ti slanci eccovi superate, eccovi avvolte che si gonfia in piena nel nell’Infinito liberatore! dalla grigia matassa delle nebbie! gran letto celeste! All’abbaiare della tua grande voce E odo il vago echeggiante rumore ecco il sol che tramonta inseguirti veloce che sulle strade stampano accelerando il suo sanguinolento i favolosi stivali da sette leghe palpito, all’orizzonte dei vostri piedi colossali Guarda, come galoppa, in fondo ai boschi, laggiù! Che importa, mio dèmone bello? O montagne dai freschi mantelli turchini! Io sono in tua balìa! Prendimi! Prendimi! O bei fiumi che respirate Sulla terra assordata, benché tutta vibri beatamente al chiaro di luna! d’echi loquaci; O tenebrose pianure! Io vi sorpasso a galoppo! sotto il cielo accecato, benché folto di stelle, Su questo mio mostro impazzito! io vado esasperando la mia febbre Stelle! mie stelle! l’udite ed il mio desiderio, il precipitar dei suoi passi? scudisciandoli a gran colpi di spada. Udite voi la sua voce, cui la collera spacca E a quando a quando alzo il capo la sua voce scoppiante, che abbaia, che abbaia per sentirmi sul collo e il tuonar de’ suoi ferrei polmoni in soffice stretta le braccia crrrrollanti a prrrrecipizio folli del vento, vellutate e freschissime interrrrrminabilmente?
  • 10. SCRITTURA LIBERA NASCITA DEL FUTURISMO MAPPA
  • 11. Traccia argomentativa:Le nuove tecnologie nella scuola
  • 12. Noi della classe tecnologicaIo sono una studentessa della scuola Filippo De-Pisis è una classe molto speciale, chiamata la classe 2.0 e che è stata progettata prima del arrivo dei ragazzi.Questo progetto consiste nel rendere sempre più tecnologico il lavoro da svolgere,ed abituare i ragazzi a lavorare con l’informatica. La prima cosa che ha caratterizzato questo progetto è stata la LIM,lavagna interattiva multimediale,che è una lavagna grande più o meno come le solite lavagne a gesso,ma funziona come un computer.È touch e dotata di numerosi programmi come lo smart note-book che consente di scrivere con un dito sulla pagina digitale.Poi, all’interno della nostra classe ci sono una stampante, una video camera, uno scanner… ma la cosa più bella è stata quando sono arrivati i p.c. che hanno facilitato i compiti da svolgere e hanno danno un incentivo in più per lavorare ,ce ne sono stati dati uno per alunno. Questi notebook sono molto pratici per fare ricerche e lavori di gruppo in classe,che ultimamente stiamo facendo con quasi tutte le materie e si sono rivelati utili non solo per rendere più “interessanti” le cose da studiare ma anche per abituarci a lavorare “in squadra”.Un altro progetto molto bello pensato per noi è eE - Twinning,per quanto riguarda le lingue: noi siamo in corrispondenza con una due classi,una in Francia e l’altra in Romania,con le quali scriviamo tramite questo sito (sempre dai nostri computer) in francese e in inglese. In queste settimane stiamo facendo un lavoro sulla città in cui viviamo,nel quale andremo a fare una ripresa nei vari luoghi di Ferrara in cui ognuno di noi presenta un argomento per esempio il castello, i palazzi importanti, i negozi ecc… Questo lavoro,poi, verrà spedito tramite e-mail ai corrispondenti francesi e romeni. Poi continueremo la nostra corrispondenza con un altro lavoro sui dirittiTutto questo,è secondo me,molto utile; soprattutto perché,dato che viviamo in era computerizzata,ci prepara al mondo del lavoro. MAPPAMartone Sara
  • 13. La tecnologia nella musica ... Musica digitale Musica in discoteca
  • 14. Questa rivoluzione tecnologica chepermette la registrazione ad alta qualità dimusica e soprattutto lestrema facilità dellasua condivisione immediata tramite la reteha prodotto una rivoluzione anche tra glistessi artisti del concetto stesso del lorolavoro: ora gli artisti hanno capito che èpossibile "bypassare" le lunghe attese e iproblemi per la produzione di un albumcompleto semplicemente mettendo in retela musica appena registrata.Levels.mp3
  • 15. ARPA A LASERLarpa laser è uno strumentomusicale elettronico formato dauna serie di raggi laser chevengono suonati come fossero lecorde di unarpa, al fine diprodurre suono. LO STILOFONOLo stilofono (Stylophone) è unostrumento musicale elettronico diridotte dimensioni. È formato da unatastiera metallica collegata attraversoun resistore ad un piccolo oscillatoreinterno a bassa tensione. La tastiera ècontrollata da una piccola pennaelettronica (detta stilo, da cui il nome) Musica in discotecail cui contatto con i tasti genera il suono. MAPPA
  • 16. Il giorno 21 Dicembre siamo andati alla scuola Superiore “Bachelet” per svolgere un laboratorio sui Pericoli del Web. Ognuno di noi ha approfondito un argomento, eccone alcuni. Virus informatici ChatSpamming Sniffing Furto d’identità Hacker
  • 17. La rete……… Abbiamo svolto un laboratorio molto interessante su ciò che i ragazzi sanno della rete:Indagine conoscitiva sul rapporto tra i giovani e il web MAPPA
  • 18. La rivoluzione tecnologica L elettronica studia limpiego dellelettricità per elaborare informazioni attraverso macchine elaboratrici ed è proprio lInformazione un concetto chiave della terza rivoluzione industriale che ha dato vita alla cosiddetta Società dellInformazione. Unaltra importante innovazione è lintroduzione della telematica, questo campo comprende telecomunicazioni e media e si occupa della trasmissione dellinformazione a distanza tra due o più utenti e di renderla il più possibile fruibile agli utenti stessi. Grazie alla telematica luomo comunica con le macchine a distanza attraverso un linguaggio digitale. Questo ha reso anche possibile il telecontrollo e il telelavoro e in generale laffermazione delle moderne reti di telecomunicazioni di cui la rete Internet fa parte. Infine linformatica è linsieme degli studi incentratiNel anchessi sullinformazione e sulla sua la s tor elaborazione a livello logico ia
  • 19. Nellastoria MAPPA
  • 20. Anche sul giornale abbiamo trovato articoli sulla tecnologia … TITOLO SEZIONE RIASSUNTOUn tablet sul banco cultura Chi : gli studenti e la scuola diventa social Quando : nel 2012 Dove : nelle scuole Che cosa : Le nuove tecnologie rappresentano lo strumento per il necessario cambiamento delle strutture scolastiche. Lattività formativa e la carriera studentesca di ognuno diventano vere e proprie applicazioni, con cui operare dentro e fuori listituzione Perché : Per arrivare un domani a percorsi di apprendimento in evoluzione costante COMMENTO La repubblica del 5/1/2012 articolo di giornale. Sarebbe bello che facessero diventare tecnologiche tutte le scuole anche quelle superiori e le università, così il prossimo anno che andremo alle superiori saremo facilitati a studiare ead apprendere, come siamo stati facilitati in questi 3 anni di medie MAPPA
  • 21. La tecnologia nell’arte ... Arte e tecnologia
  • 22. Intecnologia Le origini della tecnologia Il processo evolutivo affonda le radici nei processi naturali di trasformazione operati dagli esseri viventi per adattare lambiente alle proprie esigenze. Non solo gli ominidi ma anche gli animali sono capaci di sviluppare processi tecnologici per risolvere le proprie esigenze alimentari, abitative, sociali etc. La messa a punto di questi manufatti o tecniche rappresenta la conclusione di processi casuali che le recenti ricerche di alcuni biologi si sono incaricate di spiegare. Progressivamente le esperienze acquisite sono state razionalizzate attraverso concetti che mettevano in ordine e riassumevano gli strumenti materiali (materie prime e utensili) e intellettuali (forme e prestazioni) corrispondenti ai manufatti e ai relativi processi costruttivi.
  • 23. In tecnologia Le modernitàCon la nascita della scienza moderna attorno alsecolo XVI i termini tecnica e tecnologia tendonoa confondersi tra loro e diventano subalterni alsapere scientifico. Lesperimento (lapprocciosperimentale alla ricerca) resta uno strumento diindagine per il progresso della conoscenza, maassume importanza solo in quanto riesce aconfermare i principi di validità generale. NelXIX e XX secolo lattenzione prevalente si orientaverso lambito multidisciplinare di ricerca esviluppo di soluzioni, legate soprattutto aiprocessi produttivi. Nellaccezione più diffusa inquesto periodo, solo in parte "deformata"dallavvento dellinformatica, la tecnologia sioccupa dello studio dei procedimenti e delleattrezzature necessarie per la trasformazione diuna data materia prima in un prodottoindustriale, partendo dai principi della scienza,per arrivare alla tecnica.
  • 24. You Tube YouTube è un sito web che consente la condivisione di video. Di proprietà di Google , è il terzo sito più visitato al mondo dopo Google e Facebook; YouTube è stato fondato nel febbraio 2005 da Chad Hurley e Steve Chen e Jawed Karim (consigliere), che erano stati tutti dipendenti di PayPal. YouTube è il sito web che presenta il maggior tasso di crescita. Nel giugno 2006 lazienda ha comunicato che quotidianamente vengono visualizzati circa 100 milioni di video, con 65.000 nuovi filmati aggiunti ogni 24 oreC ur iosi tà
  • 25. I cellulariIn tele comunicazioni il telefono cellulare, comunemente chiamato cellulare o telefonino, è un apparecchio radio ricetrasmittente per la comunicazione in radirelefonia, collegato alla rete telefonica fissa tramite centrali di smistamento, denominate stazioni radio base BTS, Base Transceiver Station, molto spesso dotate di tre o più celle radio, ciascuna capace di diverse connessioni con gli apparecchi mobili nella rispettiva area di copertura. Il telefono cellulare consente dunque di avere sempre disponibile un collegamento telefonico fin-quanto esso rimane nel raggio di copertura di una "cella radio" di una stazione radio base, dove il limite di distanza dipende dalle specifiche tecnicheC ur correlate alla tecnologia GSM iosi variabile da poche centinaia di tà metri fino a 35 km. MAPPA
  • 26. Un paese tecnologico... Gli Stati UnitiI SATELLITIGrazie alle moderne tecnologie luomopuò osservare ogni angolo del Pianeta sucui vive. Con il termine satelliteartificiale si possono intendere tutti glioggetti orbitanti intorno ad un corpoceleste che sono stati posti volutamentein quellorbita con mezzi tecnologici e convarie finalità a supporto di necessitàumane;Linsieme di più satelliti artificialiadibiti ad uno stesso scopo forma unacostellazione di satelliti artificiali. Lostudio del moto dei corpi nello spaziospecie artificiali è oggettodellastrodinamica. Il moto o traiettoria diun corpo nello spazio; compresi quindi isatelliti è detta orbita. Per i satellitiartificiali, così come per quelli naturalivalgono delle regole atte a calcolare laloro velocità.
  • 27. Steve Jobs e l’Apple
  • 28. Steve Jobs fondò l’Apple insieme a Ronald Wayne. Wayne lasciò però quasi subito la società, non appena Apple ricevette la prima commessa. La prima sede della nuova società fu il garage dei genitori: qui lavorarono al loro primo computer, lApple I. Nel 1977 Jobs e Wozniak lanciarono lApple II. Le vendite toccarono il milione di dollari. Nel 1980 la Apple si quotò in Borsa. Per il grande pubblico Jobs divenne la persona più in vista nel mondo dellinformatica. Nel 1985 Wozniak lasciò AppleComputer per cambiare attività; Jobs a sua volta entrò in rotta di collisione con John Sculley, lamministratore delegato che egli stesso aveva nominato. Jobs uscí dalla Apple e, alletà di trentanni, decise di ripartire da capo,fondando una nuova compagnia, la NeXT Computer, con lobiettivo di avviare una nuova rivoluzione tecnologica.
  • 29. Steve Jobs e l’Apple VIDEO MAPPA
  • 30. Cronisti in classe…… il giornale.
  • 31. MAPPA
  • 32. Il cyberbullying è una forma di bullismo “elettronico”. Avviene per mezzo di apparecchiature tecnologiche come computer e cellulariIl cyberbullying ferisce psicologicamente i ragazzi inquanto consiste nel pubblicare foto, frasi e documentipersonali offensivi
  • 33. Abbiamo trattato questo argomento inmodo molto approfondito, abbiamocompilato dei questionari che parlavano dicome usiamo internet, creato un graficoper ogni domanda del questionario e inseguito abbiamo incontrato un’espertache ci ha spiegato molte cose sul bullismoin rete e su come difenderci daicyberbully. RELAZIONE FILM
  • 34. Film “Cyberbullismo ..pettegolezzi online”.Regia: Charles BinaméPaese: CanadaAnno: 2011Genere: DrammaticoLA TRAMADopo il divorzio dei genitori, la diciassettenne TaylorComincia a sentirsi inferiore rispetto a tutti gli altricompagni del liceo e approfitta del computer portatileregalatole dalla madre per iscriversi a un popolaresocial network. Ben presto, però, perde il controllo suquanto accade on line e finisce vittima di alcuniepisodi di bullismo virtuale che minano anche la suareale esistenza, facendola allontanare dalle amiche eDai familiari, fino a quando un tragico evento laspinge a cercar laiuto dei compagni di classe e dellamadre, che intraprende una battaglia legale affinchè anessun altro tocchi lo stesso calvario vissuto dalla figlia.
  • 35. Commenti …….dei ragazzi Grazie a questo film ho imparato a stare più attentaquando mi collego con la rete …a rifiutare chat o inviti di persone che non conoscoQuesto film mi ha fatto riflettere moltoperché può capitare a chiunque, ed è terribileessere vittima di cyberbullismo. Mi ha fattoanche capire come sia facile diventare deicyberbulli…iniziando quasi per gioco e nonrendersi conto della gravità e delle conseguenze
  • 36. Il film mi ha fatto capire che queste situazioni, possono capitare adOgnuno di noi….. non ci si deve mai arrendere!!!!!!Bisogna chiedere aiuto ai familiari o a personeesperte…..combattere il Cyberbullismo perché questa forma dipersecuzione cessi di esistere.. Del film mi ha colpito la forza d’animo di una madre che, consapevole delle conseguenze tragiche, ha la voglia di scoprire e soprattutto di capire…….La sua tenacia nell’affrontare il problema insieme alla figlia le permette di a risolvere una situazione Drammatica MAPPA