Your SlideShare is downloading. ×
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Il sito è servito
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Il sito è servito

222

Published on

Il sito è servito è un racconto con Delizard protagonista; contenuti aggiuntivi personalizzati.

Il sito è servito è un racconto con Delizard protagonista; contenuti aggiuntivi personalizzati.

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
222
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. presenta
  • 2. DelizardRosignano S.www.millestanze.itAlla fine del raccontoil portfolio di Delizard
  • 3. DELIZARD ~ ROSIGNANO S.RobertaMinghettiIl sitoè servito
  • 4. © NIKE EDIZIONIwww.goldenbookhotels.itTutti i diritti riservati.Vietata qualsiasi duplicazione del presente ebook.
  • 5. 4-5Il sito è servitoÈ sabato mattina quando qualcuno digita su una ta-stiera una sequenza di cifre: 3358451281.Il cellulare di Francesco suona subito dopo.– Buongiorno sono Massimo, non la disturbo vero?Vede, domani partiamo per la fiera e siamo in ufficioper sistemare le ultime cose e così, parlando con i mieisoci, avremmo pensato di inserire sul nostro sito il vi-deo aziendale che ci ha preparato per lo stand... è unabuona idea non le pare? A noi è sembrata un’ottimaidea, solo che il nostro ragazzo, che segue queste fac-cende e sa come inserire le cose nel sito e tutto quanto,non è in ufficio oggi, sa, è sabato… allora avremmobisogno, se non è un problema, che ci facesse lei questopiacere... tanto è un lavoro da niente, dico bene? Quin-di rimaniamo d’accordo così; se ha bisogno di qualcheinformazione tecnica le lascio il numero del mio im-piegato... ce la fa entro la mattina vero?Tutte le risposte rimangono incollate nella mente diFrancesco, la rapidità con cui le parole del signor Mas-
  • 6. DELIZARD ~ ROSIGNANO S.simo penetravano nelle sue orecchie non aveva per-messo ad alcuna sillaba di staccarsi e scendere versola bocca, ed ora rimbalzavano tutte in fila come un’ecoarrivata troppo tardi: “No, non mi disturba, mi dica pure… Sono d’accordo, èuna buona idea ma forse sarebbe meglio caricarlo dopo lafiera, per non rovinare l’effetto sorpresa... Non è proprio unlavoro da niente: non conosco il vostro il sito, mi servono idati di accesso FTP, il filmato è da esportare più compres-so altrimenti è troppo pesante da mettere online e bisognaprevedere anche un link nella sezione news che rimandi alvideo; comunque sì, si può fare senza problemi…”Francesco sorride, posa le bobine di filo intrecciato-fu-so accanto alla cassetta delle esche, si siede alla scriva-nia, gira un po’ la testa finché il suo sguardo riesce adinfilarsi nello spazio tra l’armadio e il letto; i suoi occhiguardano in alto e poi scendono giù lungo le canne dapesca e in quel momento arriva anche l’ultima rispo-sta: “Sì, ce la faccio entro la mattina”.Dopo aver ascoltato per molti secondi un ripetitivomotivetto musicale ed aver atteso il lento caricamentodell’home-page, finalmente il sito aziendale del signorMassimo è sul monitor del computer di Francesco. Ciòche appare ha qualcosa di primitivo, una pagina divisa
  • 7. IL SITO È SERVITO 6-7in così tante sezioni da sembrare le pieghe della pelle delrinoceronte di Giava, anche il colore dello sfondo ricordaquell’animale con il quale potrebbe condividere anche ildestino dell’estinzione; mentre i pulsanti del menu, cosìteneramente sgranati e tondi, paiono richiamare l’atten-zione come gli occhi di un lemure. Nell’angolo in alto adestra lampeggia entusiasta la scritta “news”: si mostrafelice nonostante siano passati ormai due mesi dall’ulti-ma volta che qualcuno le ha aggiornato i contenuti.La mano che guida il puntatore si ferma; Francescoè un webmaster ed ha imparato a rispettare ogni sitocome fosse una sua creatura, ma non può fare a menodi prendere una matita e farsi un appunto: “vedereMassimo x sito nuovo”. Uno dei suoi gatti si sta stro-finando la schiena contro lo spigolo della dispensa,Francesco allunga una mano e se lo accòccola sulleginocchia, mentre le dita accarezzano il pelo bianco etigrato, il felino di rimando compone le fusa in un suo-no che nella mente di Francesco si trasforma in frasi:Restiamo ancora un po’camminiamotanto la vita è solo a una fermata da quibasta una moneta per raggiungerla…(“Coney Island”, Massimo Volume)
  • 8. DELIZARD ~ ROSIGNANO S.Il ragazzo fa scorrere il suo sguardo dal sito,alle escheal muso del gatto,e ritorno;poi, sorridendo, torna a posare la mano sul mouse.È quasi mezzogiorno quando manda un sms a Massi-mo: Buongiorno, il video è online come da accordi. Quandofinisce la fiera mi farebbe piacere incontrarla per parlarle delsuo sito, se per lei va bene. Saluti Francesco.Il ragazzo si alza e con lui salta giù dalla sedia anche ilgatto; l’attrezzatura da pesca è in macchina, la porta sichiude, dentro casa solo batuffoli di fusa.Dopo qualche giorno Francesco riceve una mail: La fie-ra è andata bene, ma come sempre dopo questi eventi abbia-mo un sacco di cose da sistemare; quindi, per il nostro incon-tro, riesco a liberarmi un po’ di tempo solo giovedì prossimoalle 12.30. Fissiamo?Massimo.Buongiorno signor Massimo,giovedì prossimo alle 12.30 va benissimo anche per me; lepropongo di incontrarci dalle sue parti, alla Taverna di Nick.Buon lavoroFrancesco Giubbilini
  • 9. IL SITO È SERVITO 8-9Il giorno stesso, ispirato dall’orario fissato per l’ap-puntamento, il ragazzo decide di andare da Nicola,punta impareggiabile a calcetto e suo amico d’infan-zia. Nicola avrebbe voluto fare l’attore di teatro ma haaperto un ristorante “La Taverna di Nick”, Nick comeNicola, ma soprattutto come Nick Bottom, il tessitorepresente nella commedia shakespeariana Sogno di unanotte di mezza estate. Ovviamente l’idea che quel giornoFrancesco gli propone per il suo cliente lo trova subitod’accordo: non dovrà fare altro che condire il pranzodell’ospite con alcuni accurati intoppi.Giovedì alle 12.35 Massimo arriva al ristorante e strin-ge la mano di Francesco con lo slancio di chi si è di-menticato di frenare gli impegni della giornata.Il tavolo è pronto: un cestino di pane a riempirne ilcentro, due quadrati di stoffa con accanto le posate edue bicchieri a testa in giù. Nessun cameriere arriva aprendere le ordinazioni.– Com’è andata la fiera? Il video è andato bene? – ini-zia tranquillo Francesco.– Sì sì, tutto bene – risponde Massimo mentre masticacon frettolosa voracità il contenuto del cestino; – tral’altro, ti avrei chiamato anch’io per parlare del nostrosito: sai, ci sono state molte persone che si sono ferma-
  • 10. DELIZARD ~ ROSIGNANO S.te a chiedere informazioni sui nostri prodotti e adessoho tutti questi contatti da gestire che non vorrei perde-re. A me il sito che abbiamo adesso piace e poi ha soloqualche anno di vita, quindi direi di tenerlo così; però,magari si potrebbe sistemare un po’ in modo da avereun contatto più diretto con chi ci visita… – e mentreparla gli occhi di Massimo iniziano a guardarsi intornoin cerca di un cameriere al quale appendere le ordina-zioni anche a distanza; – ma si mangia vero in questoposto? Scusa, ma ho una gran fretta e altrettanta fame.Francesco fa un cenno d’intesa all’amico dietro il ban-cone della cassa, e lui arriva immediatamente.– Buongiorno sono Nicola, il proprietario, piacere diconoscerla – e con ritmo lento e cadenzato prosegue– mi scusi per l’attesa, vedo che non è ancora statoservito, le faccio portare subito il menu; nel frattempole porto anche dell’altro pane, vedo che l’ha gradito:sa, lo facciamo noi. Ah, se la musica è troppo alta melo dica tranquillamente che la abbassiamo subito.Finalmente dopo aver aspettato a lungo, arrivano imenu: quello di Francesco è di appena due pagine,l’altro invece ne ha ben otto traboccanti di testo; inquello di Massimo, infatti, le portate sono divise insezioni a seconda del contenuto calorico, della quan-
  • 11. IL SITO È SERVITO 10 - 11tità di ingredienti presenti, del colore predominantedella ricetta finale e in base alla consistenza e alla di-geribilità. Visibilmente innervosito da una propostacosì caotica dei piatti, Massimo si sofferma su unnome che è accompagnato dalla scritta rossa “novità”.Appena arriva il cameriere, Francesco accoglie l’invitodel suo compagno di pranzo ad ordinare per primo:– Per me il solito, grazie – chiede in tono complice.– Per me invece… il piatto novità – ordina Massimo inmodo rassegnato.– Oh, mi dispiace, quel piatto era una novità circa duemesi fa, ora lo facciamo solo su ordinazione e per unminimo di quattro persone; mi scusi, non abbiamo an-cora aggiornato il menu.Il sospiro di Massimo rimane sospeso tra sconforto eirritazione solo per qualche secondo, prima di essereraccolto e spazzato via da Francesco che ordina al ca-meriere:– Prendiamo tutti e due la stessa cosa, Nicola sa già tut-to – e, sorridendo al suo ospite, sussurra: – Si fidi di me.Con l’arrivo delle portate viene saziata anche ogni ten-sione ed il pranzo si avvia alla conclusione tra chiac-chiere e sorsi pieni di Rosso Bolgherese.– Spero di non averle fatto fare troppo tardi – dice
  • 12. DELIZARD ~ ROSIGNANO S.Francesco, mentre saluta il suo ospite – ma ci tenevo afarle notare alcune cose importanti relative al suo sito.Massimo lo guarda sorpreso: – Il sito? Alla fine di tuttoquesto nebuloso pranzo non me ne hai nemmeno par-lato: che cosa volevi dirmi?– Non si preoccupi; non gliene ho parlato ma ho fattodi meglio; oggi pomeriggio le manderò un resocontodettagliato con la proposta per un nuovo sito e alloracapirà. Ah! Mi raccomando, si ricordi che in questo ri-storante il servizio di solito è ottimo! – dice Francescoallargando la bocca in un sorriso soddisfatto mentre conla mano attiva l’apertura a distanza della sua macchina.Gent.mo signor Massimo,credo che il suo pranzo di oggi sarebbe stato di gran lun-ga più piacevole se non fosse stato costretto a riempirsi lostomaco di pane e le orecchie di musica con il solo scopodi superare la lunga attesa per l’arrivo del menu; se poiquest’ultimo avesse riportato una lista di scelte chiara, benleggibile e ordinata e i suoi contenuti fossero stati aggior-nati, si sarebbe potuto dire soddisfatto della sua visita allaTaverna di Nick. Avrà ormai capito che mi sono permessodi organizzare questi piccoli contrattempi, rischiando di sa-botarle il pranzo e rovinare la reputazione del mio amicoNicola, per dimostrarle che quando qualcuno entra nel suo
  • 13. IL SITO È SERVITO 12 - 13sito ha bisogno di ricevere subito un menu chiaro, estetica-mente piacevole, diviso in sezioni non troppo frammentate,piene di contenuti utili ed aggiornati. Queste sono solo al-cune delle cose che migliorerei nel suo sito; per la gestionedei suoi nuovi contatti potrebbe inoltre essere utile adottareuna tecnologia web 2.0 predisponendolo per i social networke rendendo interattiva la comunicazione tra sito e utenza.Per facilitare l’aggiornamento dei contenuti sarà infine suf-ficiente prevedere un pannello di controllo che potrà esseregestito direttamente da voi in modo semplice e veloce.In allegato troverà ogni dettaglio.Se le dovesse interessare la mia proposta, le farò vedere unaprima bozza di restyling davanti ad un buon bicchiere divino per rimediare all’accaduto.Non esiti a contattarmi per qualsiasi chiarimento in meritoal progetto.Buon lavoroFrancesco GiubbiliniREALIZZAZIONE SITI WEBSEO • WEB DESIGNP.IVA 01529050492Via F. Petrarca 5, 57013Rosignano Solvay (Livorno)TOSCANA - ITALIA
  • 14. DELIZARD ~ ROSIGNANO S.E’ sabato mattina quando un sms appare rumorosa-mente sul monitor del cellulare, Francesco allunga ilbraccio più vicino al comodino, solleva mezza palpe-bra dell’occhio sinistro, nella penombra distingue unosbuffo di pelo bianco e grigio che si sta preparando aspiccare un salto verso di lui, schiva l’assalto della suagatta e legge: Va bene Francesco, ti aspetto martedì conuna bozza. Ci vediamo NEL MIO UFFICIO… per sicurez-za. Massimo.Francesco sorride, risveglia l’occhio destro mentrequello appena usato torna a riposare, accende il com-puter portatile e crea unaNuova cartella: sito Massimo.C’è un sapore ben speciale nel rinascerequando hai lottato il giusto per farcela,quando sei andato dritto per la stradache hai eletto come via maestra…(“Un piacere speciale” - Marlene Kuntz)
  • 15. PORTFOLIODelizardRosignano S.
  • 16. DELIZARD ~ ROSIGNANO S. www.bbflorencerooms.comwww.biterg.it
  • 17. www.hoteldautore.net PORTFOLIO I - IV www.ecuaimmobiliare.it
  • 18. DELIZARD ~ ROSIGNANO S. www.reenergy.eswww.see-tech.it
  • 19. www.antoniomeucci.it PORTFOLIO V - VIII www.nfgraficaestampa.it
  • 20. DelizardDott. Francesco Giubbilini{aka: Delizard}SENIOR FREELANCE ● P. IVA 01529050492REALIZZAZIONE SITI WEB ● SEOWEB DESIGN ● SERVIZI INTERNETVia F. Petrarca, 557013 - Rosignano Solvay (LI)Tel./Fax +39 (0586) 793032Wind Mobile +39 335 8451281E-mail: delizard@millestanze.itSkype: delizardORARIO DI DISPONIBILITÀLun-Ven.: 09:00/19:00Sabato: 09:30/13:30Domenica: solo urgenzeYouTube Facebook Twitter Linkedin

×