?

670 views
414 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
670
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

?

  1. 1. P.P. a cura di Carli AlbertoProgetto realizzato da Borsato Giosuè eCarli Alberto, con la collaborazione diRizzotto NicolòIdeato da Rizzotto Nicolò
  2. 2. - Noi ragazzi del 2°gruppo della 3°E avevamo il bisogno di comunicare la versatilità di ogni produttore di energia pulita e rinnovabile, la quale può, appunto, essere prodotta in qualsiasi ambiente e bioma sotto differenti forme.- Partendo da questo bisogno un componente del nostro gruppo aveva ideato un piccolo mappamondo che con l’evolvendosi e sviluppandosi delle varie idee del gruppo, abbiamo rappresentato su piano sottoforma di piccolo planisfero.
  3. 3. Con questo piccolo Power Point, noi ragazzi del 2° gruppo della classe 3°E vogliamoesporre brevemente il perché della scelta del plastico, cosa rappresenta e significa esoprattutto come funzionano i produttori di energia pulita e rinnovabile, rappresentatidai piccoli modellini di pale eoliche, pannelli solari ecc…
  4. 4. Energia dalle onde Biogas Energia solare
  5. 5. Energia eolica Energia idrica
  6. 6. Il Progetto Pelamis, che prende il nome da unserpente marino, è un progetto di una nuovatecnologia che sfruttando lenergia prodotta dalleonde di superficie degli oceani permette diprodurre elettricità
  7. 7. Il progetto Pelamis è un sistemabasato su una strutturasemisommersa che, grazie al movimento dettato dalle onde agisce su dei pistoni idrauliciaccoppiati a dei generatori in grado di trasformarelenergia meccanica in energia elettrica
  8. 8. Nel campo delle bioenergie una fonte da non sottovalutare è quella del letame.Impiegato negli impianti di biogas, produce energia per la rete elettrica nazionale,il teleriscaldamento o il riuso nelle stesse aziende agricole.Inoltre i resti della trasformazione diventano un sottoprodottoche può essere impiegato come compost per concimare o come fertilizzante agricolo,grazie all’azoto contenuto. Img. di capannoni di fermentazione dell’azienda agricola Sartor di Paese(TV)
  9. 9. Un esempio di impiego di queste fonti arriva dal Veneto, dove sono già presenti 20 impianti a biogas e dai dati relativi alla qualità e quantità di biomassa veneta,per un totale di 23 milioni di tonnellate all’anno di biomassa di cui 6,5 milioni solo diliquame, che producono quasi 45 milioni di metri cubi di biogas e una potenzialità degli impianti che supera i 15,5 Mega Watt elettrici. Il tutto usando appunto gli scarti e non materie prime destinate al consumo alimentare.
  10. 10. Con il termine "Pannelli Solari Fotovoltaici“ si descrivono dei pannelli che attraverso ilprincipio della fotovoltaica, tramite del materiale semiconduttore opportunamentelavorato, sono capaci di convertire la luce solare in corrente elettrica. I pannelli solari forniscono però solo corrente continua, adatta ad esempioper la carica di accumulatori o per l’attivazione di apparecchi elettrici.
  11. 11. Lenergia eolica è il prodotto della conversionedellenergia cinetica del vento in altre forme di energia.Prima tra tutte le energie rinnovabili per il rapportocosto/produzione, è stata la prima forma di energiarinnovabile scoperta dalluomo.
  12. 12. Un impianto eolico è costituito da un insieme di aerogeneratori di mediao grande taglia distribuiti sul territorio e connessi tra loro attraverso uncavi dotto interrato. Allimpianto eolico, inoltre, è associata una cabina-stazione diconsegna che, a sua volta è connessa alla rete elettrica nazionale. Gli aerogeneratori sono costituiti principalmente da una navicella o gondola, sostenuta da una struttura metallica, a cui è connesso un rotore, formato da pale fissate su di un mozzo e progettate per sottrarre al vento parte della sua energia cinetica per trasformarla in energia meccanica. Al soffiare del vento il rotore gira e aziona a sua volta il generatore elettrico , tramite un moltiplicatore di giri , che ha la funzione di trasformare l’energia meccanica in energia elettrica. Dal rotore, l’energia cinetica del vento viene trasmessa a un generatore di corrente collegato ai sistemi di controllo e trasformazione tali da regolare laproduzione di elettricità e l’eventuale allacciamento in rete. L’energia elettrica prodottain navicella viene convogliata, attraverso appostiti cavi elettrici al suolo, che riceve anchei segnali necessari per il controllo del corretto funzionamento dell’aerogeneratore.
  13. 13. Lenergia idroelettrica è queltipo di energia che sfrutta latrasformazione dellenergiapotenzialegravitazionale(posseduta damasse dacqua in quota) inenergia cinetica nel superamentodi un dislivello, la quale energiacinetica viene trasformata, graziead un alternatore accoppiato aduna turbina, in energia elettrica.
  14. 14. La centrale idroelettrica trasforma lenergia idraulica di un corso dacqua, naturale oartificiale, in energia elettrica. In linea generale lo schema funzionale comprendel’opera di sbarramento, una diga o una traversa , che intercetta il corso d’acquacreando un invaso che può essere un serbatoio, o un bacino, dove viene tenuto un livellopressoché costante dell’acqua. Attraverso opere di adduzione, canali e gallerie di derivazione l’acqua viene poi convogliata in vasche di carico e, mediante condotte forzate, nelle turbine attraverso valvole di immissione (di sicurezza) e organi di regolazione della portata (distributori) secondo la domanda denergia. Lacqua, che mette in azione le turbine, ne esce finendo poi nel canale di scarico attraverso il quale viene restituita al fiume. L’alternatore , direttamente collegato alla turbina, vienemontato secondo una disposizione ad asse verticale o ad asse orizzontale. Si tratta insostanza di una macchina elettrica rotante in grado di trasformare in energia elettrical’energia meccanica ricevuta dalla turbina.L’energia elettrica così ottenuta deve essere trasformata per poter essere trasmessa agrande distanza.Pertanto prima di essere convogliata nelle linee di trasmissione, l’energia elettrica passaattraverso il trasformatore che abbassa lintensità della corrente prodotta dallalternatore, elevandone però la tensione a migliaia di Volts. Giunta sul luogo di impiego, prima diessere utilizzata, l’energia passa di nuovo in un trasformatore che questa volta, alzalintensità di corrente ed abbassa la tensione così da renderla adatta agli usi domestici.
  15. 15. Spero che la presentazione abbia soddisfatto le curiosità dei lettori nelcampo delle energie rinnovabili.Ringraziamo il prof. Matuozzo che ci ha permesso di partecipare aquesto concorso e l’esperto venuto ad illustrarci i vari produttorienergetici. Gruppo 2 Classe 3°E I.C.C.Casteller

×