Sociologia di Facebook     Davide Bennato   Università di Catania    dbennato@unict.it    www.tecnoetica.it
Sociologia di Facebook•   I social network sites•   Le dinamiche relazionali•   I comportamenti collettivi•   Alcune quest...
I social network sites• Confusione terminologica      1996: Computer supported social networks (CSSN) (Wellman)      2000:...
• I meccanismi del funzionamento sociale di Facebook      Capitale sociale: manutenzione della propria rete amicale e prof...
Vincos: Osservatorio Facebookhttp://www.vincos.it/osservatorio-facebook/
http://www.tecnoetica.it/2008/10/25/sociologia-di-facebook-ovvero-perche-facebook-ha-cosi-tanto-successo/
Le dinamiche relazionali• Il problema alla base dello studio di internet      Internet come medium      Internet: comunica...
• Il Networked individualism di Barry Wellman: un nuovo attore sociale      Individualismo basato su reti      Legame soci...
• Nuovi processi di socializzazione      La virtual togetherness: lo stare insieme virtuale      Uso sociale di internet n...
internet come risorsa comunitaria con                                                                       cui identifica...
I comportamenti collettivi• Le forme di aggregazione sociale online      Internet come spazio sociale          Le necessit...
• Proprietà                     • Community             • Social Networking      Principio aggregatore          Interessi ...
Alcune questioni etiche• Privacy     Come tutelare la propria riservatezza         Le infermiere del Pronto Soccorso delle...
Skypedavide.bennatoBlogwww.tecnoetica.itwww.processiculturali.itwww.sociologiadeimediadigitali.itSocialmediahttp://www.lin...
Bibliografia essenziale•   Bennato, D.; 2007, Individualismo reticolare e socialità virtuale. Cenni sul problema delle rel...
Sociologia di Facebook 2012
Sociologia di Facebook 2012
Sociologia di Facebook 2012
Sociologia di Facebook 2012
Sociologia di Facebook 2012
Sociologia di Facebook 2012
Sociologia di Facebook 2012
Sociologia di Facebook 2012
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Sociologia di Facebook 2012

2,905

Published on

Slide del mio seminario tenuto all'Università della Tuscia il 06/03/2012

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
2,905
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
25
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Sociologia di Facebook 2012

  1. 1. Sociologia di Facebook Davide Bennato Università di Catania dbennato@unict.it www.tecnoetica.it
  2. 2. Sociologia di Facebook• I social network sites• Le dinamiche relazionali• I comportamenti collettivi• Alcune questioni etiche
  3. 3. I social network sites• Confusione terminologica 1996: Computer supported social networks (CSSN) (Wellman) 2000: Social informatics (Kling) 2002: Social software (Shirky) 2004: Web 2.0 (O’Reilly) 2008: Social Media (AA.VV.)• I social network sites sono servizi web che consentono agli individui: 1. Costruire un profilo pubblico o semipubblico all’interno di un sistema limitato 2. Articolare una lista di altri utenti con cui condividere una connessione 3. Vedere e navigare la loro lista di connessioni e quella degli altri che fanno parte del sistema
  4. 4. • I meccanismi del funzionamento sociale di Facebook Capitale sociale: manutenzione della propria rete amicale e professionale Economia del dono: lo scambio rituale simbolico degli oggetti multimediali Costruzione del sé: La dimensione di palcoscenico del social network site Diffusione delle innovazioni: l’arrivo della early majority• I meccanismi del funzionamento economico di Facebook Ultrasegmentazione: l’informazione pubblicitaria targettizzata Strategia del lock-in: l’utente come dipendente dalla piattaforma (Facebook connect) Mercato delle applicazioni: lo sviluppo di widget di terze parti• I meccanismi del funzionamento tecnologico di Facebook Piattaforma come framework: ambiente di sviluppo completo (internet operating system) Utilizzo dei minifeed: il trasferimento di informazioni senza filtri
  5. 5. Vincos: Osservatorio Facebookhttp://www.vincos.it/osservatorio-facebook/
  6. 6. http://www.tecnoetica.it/2008/10/25/sociologia-di-facebook-ovvero-perche-facebook-ha-cosi-tanto-successo/
  7. 7. Le dinamiche relazionali• Il problema alla base dello studio di internet Internet come medium Internet: comunicazione di massa e comunicazione interpersonale• Il concetto (scivoloso) di comunità virtuale Da Licklider a Rheingold Virtuale= dimensione separata dal concetto classico? Falsa la contrapposizione F2F/virtuale: entrambe comunità immaginate (Anderson 1983) Comunità virtuale: falso problema e concetto controproducente• Le conseguenze dell’ambiguità di internet Sottodimensionamento dell’aspetto relazionale Inscrivere internet nelle teorie classiche (usi e gratificazioni) Dimensione tecnologica trascurata Modellamento sociale Addomesticamento
  8. 8. • Il Networked individualism di Barry Wellman: un nuovo attore sociale Individualismo basato su reti Legame sociale: dalla vicinanza fisica alla socialità delocalizzata Dal gruppo al network Effetti dell’industrializzazione sulle comunità pre-moderne Cambiamenti sociali (la famiglia) Cambiamenti dello spazio urbano (zona residenziale e lavorativa) Cambiamenti tecnologici (trasporti e comunicazioni) Reti sociali e reti di computer si rimandano l’un l’altro Gli elementi alla base del concetto Creazioni di relazioni sociali locali e a distanza Reti personali scarsamente compatte Permeabilità delle relazioni: costruite/abbandonate facilmente La forza delle relazioni è variabile
  9. 9. • Nuovi processi di socializzazione La virtual togetherness: lo stare insieme virtuale Uso sociale di internet nel contesto quotidiano La comunità non esaurisce la socialità online Le due modalità d’uso delle reti sociali Il modo del consumo: assenza di interazione con l’altro Il modo della comunità: forte relazione partecipativa La ricchezza sociale di internet dipende dalla sua incorporazione nella vita quotidiana
  10. 10. internet come risorsa comunitaria con cui identificarsi e appartenere socievolezza senza confini, scambiare relazioni con le persone Comunitario lo scambio e il confronto sulle idee con gli altri Chatter gli altri come fonte di Sfera pubblica virtuale informazioniconsumatore di Relazioni strumentali informazioni InfosumerModo del consumo Modo della comunità Le forme della virtual togetherness
  11. 11. I comportamenti collettivi• Le forme di aggregazione sociale online Internet come spazio sociale Le necessità di strategie aggregative di diversa natura: familiari, lavorative, organizzative, … Comunità virtuali? No: comunità reali con proprietà sociali vincolate dalla piattaforma• Community Punto di forza: Fortemente coese Punto di debolezza: Ciclo di vita non prevedibile• Social networking Punto di forza: Relazioni individualistiche Punto di debolezza: Rischio di ipersocializzazione
  12. 12. • Proprietà • Community • Social Networking Principio aggregatore Interessi Relazioni Unità sociale di riferimento Gruppo Individuo Tipo di interazione Semantica Pragmatica Strumenti di interazione Limitati Potenziati Strategie di mantenimento Feeding Connessione Ciclo di vita Instabile Stabile/altalenante Dinamica di differenziazione Extra-comunità Intra-comunità Tecnologia di riferimento Forum Social network websites Caratteristiche del sito Sito-aggregatore Sito-servizio Tipo di applicazione web Web 1.0 Web 2.0
  13. 13. Alcune questioni etiche• Privacy Come tutelare la propria riservatezza Le infermiere del Pronto Soccorso delle Molinette di Torino L’infermiera di Udine e le foto dei pazienti loro malgrado• Dataveglianza Le polemiche sulle condizioni d’uso della piattaforma Di chi sono i materiali multimediali inseriti?• Gruppi moralmente ambigui Goliardia o istigazione a delinquere? I gruppi inneggianti a Totò Riina I gruppi pro-stupro di gruppo
  14. 14. Skypedavide.bennatoBlogwww.tecnoetica.itwww.processiculturali.itwww.sociologiadeimediadigitali.itSocialmediahttp://www.linkedin.com/in/davidebennatohttp://twitter.com/tecnoeticahttp://friendfeed.com/davidebennatohttp://www.facebook.com/davide.bennato
  15. 15. Bibliografia essenziale• Bennato, D.; 2007, Individualismo reticolare e socialità virtuale. Cenni sul problema delle relazioni sociali mediate da internet, in Giordano, V. e Parisi S., a cura , Chattare. Scenari della relazione in rete, Meltemi, Roma, pp.159-178.• Bennato, D.; 2011; Sociologia dei media digitali, Laterza, Roma-Bari.• Bode, L., 2008, Dont Judge a Facebook by its Cover: Social Networking Sites, Social Capital, and Political Participation, saggio presentato al Meeting della Midwest Political Science Association, Chicago (Usa).• boyd, d. m., Ellison, N. B.; 2007, Social network sites: Definition, history, and scholarship, “Journal of Computer-Mediated Communication”, 13(1), article 11: http://jcmc.indiana.edu/vol13/issue1/boyd.ellison.html• Brown, J.S., Duguid, P.; 1998, La vita sociale dell’informazione, Etas, Milano, 2002.• Ellison, N. B., Steinfield, C., Lampe, C., 2007, The benefits of Facebook "friends:" Social capital and college students use of online social network sites, “Journal of Computer-Mediated Communication”, 12(4): article 1. http://jcmc.indiana.edu/vol12/issue4/ellison.html• Gross, R.; Acquisti, A.; 2005, Information revelation and privacy in online social networks (the Facebook case), In Proceedings of the 2005 ACM workshop on Privacy in the electronic society, pp. 71-80.• Morris M., Ogan C., 1996, The Internet as Mass Medium, “Journal of Communication”, vol. 46, n. 1, pp. 39-50.• Papacharissi, Z., 2009; The virtual geographies of social networks: a comparative analysis of Facebook, LinkedIn and ASmallWorld, "New Media & Society", Vol.11(1&2), pp.199–220.• Putnam, R. D., 2000; Capitale sociale e individualismo. Crisi e rinascita della cultura civica in America, Il Mulino, Bologna, 2004.• Rogers, E., 1962; Diffusion of Innovations, Free Press, New York.
  1. ¿Le ha llamado la atención una diapositiva en particular?

    Recortar diapositivas es una manera útil de recopilar información importante para consultarla más tarde.

×