Your SlideShare is downloading. ×
Le strategie dei think tank italiani per influenzare l'opinione pubblica online
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Le strategie dei think tank italiani per influenzare l'opinione pubblica online

2,942
views

Published on

Slide presentate al convegno della società italiana di scienza politica 2012 …

Slide presentate al convegno della società italiana di scienza politica 2012
http://www.tecnoetica.it/2012/09/24/il-comportamento-dei-think-tank-italiani-nei-social-media/

Published in: News & Politics

4 Comments
7 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total Views
2,942
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
31
Comments
4
Likes
7
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Processi digitali di agenda buildingLe strategie dei think tank per influenzare l’opinione pubblica online Davide Bennato Università di Catania dbennato@unict.it
  • 2. • I think tank in Italia SISP XXVI ROMA 13/09/2012 L’Italia ha assistito ad una crescita importante dei think tank (Diletti 2011)DAVIDE BENNATO I think tank italiani attualmente sono 95
  • 3. Il ranking dell’Italia nelle classifica internazionale dei think tank è il seguente SISP XXVI ROMA 13/09/2012 (Think Tanks and Civil Society Program 2012)DAVIDE BENNATO 11° posto nella graduatoria mondiale, 4° in Europa occidentale
  • 4. I think tank italiani hanno adottato strategie e modi di relazione tipici del SISP XXVI ROMA 13/09/2012 contesto USA/EU con alcuni casi di eccellenza (Think Tanks and Civil SocietyDAVIDE BENNATO Program, 2012) Italo-European Foundation (24/30 Top Party Affiliated TT) Istituto Bruno Leoni (50/50 Top #50 TT in Western Europe)
  • 5. • Le principali tipologie di think tank Italiani (Diletti 2011) SISP XXVI ROMA 13/09/2012 PersonaleDAVIDE BENNATO Risposta al processo di erosione delle organizzazioni partitiche e delle culture politiche Policy oriented Produce ricerche in proprio, partecipa al dibattito delle policy communities, fornisce expertise sul mercato delle idee, costruisce i frames per l’interpretazione delle informazioni, applica modelli diversi: lobbying, advocacy, advocacy coalitions
  • 6. Policy forum SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Svolgono un ruolo da spazi di discussione per confrontare punti di vista, i modelliDAVIDE BENNATO applicati sono quello dell’esclusività oppure della condivisione Memoria politica Hanno funzione di archivio della memoria ma spesso sono attivi nel dibattito pubblico
  • 7. SISP XXVI ROMA 13/09/2012 DAVIDE BENNATO
  • 8. • Il boom dei think tank in Italia SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Il boom è avvenuto negli anni 2000 (totale: 49), momento in cui si sono venute aDAVIDE BENNATO creare anche in Italia le condizioni per la nascita di questi laboratori politici Il picco della fondazione dei think tank è il 2009: anno in cui ne sono nati 14
  • 9. SISP XXVI ROMA 13/09/2012 DAVIDE BENNATO
  • 10. • I think tank italiani e i social media SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Perché i social media? (Castells 2007, Watts 2003)DAVIDE BENNATO Arena per il confronto dell’opinione pubblica Spazio dove prendono forma le strategie di Agenda Building Strumenti per il marketing delle idee (opinioni, ricerche, frame) Contesto per dinamiche di influenza (opinion leader, connettori, broadcasters, …) Luoghi per dar vita ai think tank http://www.visualinformation.info/wp-content/uploads/2012/04/What-Happens-in-an-Internet-Minute-Infographic.jpg
  • 11. Come vengono usati i social media nelle relazioni pubbliche (Kane at al. 2009) SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Presenza digitaleDAVIDE BENNATO Costruzione/rafforzamento di una identità/reputazione Creazione di campagne/call-to-action http://www.frogloop.com/care2blog/2012/6/24/infographic-the-future-of-social-activism.html
  • 12. Modelli di digital influencer SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Modello di Gladwell (2000): tre tipologie di influencer che orientano le opinioni in modoDAVIDE BENNATO differente Modello di Watts (2003): strategia di peering-influence http://www.oreilly.de/catalog/9780596529963/toc.html
  • 13. • Le piattaforme rilevate È stata rilevata la presenza dei think tank sulle piattaforme di social media più SISP XXVI ROMA 13/09/2012 importantiDAVIDE BENNATO Blog, Facebook, Twitter, Youtube La presenza su altre piattaforme (per es. Flickr, Linkedin) è stata registrata ma non sottoposta ad analisi La diversificazione delle piattaforme raramente va al di là di quelle principali Quasi esclusivamente i policy forum sono presenti anche su altre piattaforme
  • 14. • I think tank Italiani e i social media SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Utilizzo piuttosto circoscritto dei social mediaDAVIDE BENNATO Uso delle piattaforme polarizzato: altamente efficace o mera presenza Facebook e Youtube piattaforme preferite Blog e Twitter: piattaforme neglette o sconosciute
  • 15. • Come vengono usate le piattaforme SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Sito internet: tutti hanno un sito webDAVIDE BENNATO Blog: raro, spesso integrato nel sito classico Facebook: molto usata la fanpage, pochi preferiscono l’utilizzo dei gruppi
  • 16. Twitter: presenti ma spesso dimenticato, pochissimi follower SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Youtube: sostituto della presenza televisiva, canale brandizzato, pochi video,DAVIDE BENNATO uso congiunto (o sostitutivo) con Vimeo
  • 17. • La social media strategy rispetto alla tipologia dei think tank italiani SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Personale Policy forumDAVIDE BENNATO Presenza sui social media: sufficiente Presenza sui social media: buona Blog prevalentemente integrato Memoria politica Policy oriented Presenza sui social media: bassa Presenza sui social media: buona Molto attivi su Facebook Forte presenza su Facebook
  • 18. SISP XXVI ROMA 13/09/2012 DAVIDE BENNATO
  • 19. SISP XXVI ROMA 13/09/2012 DAVIDE BENNATO
  • 20. SISP XXVI ROMA 13/09/2012 DAVIDE BENNATO
  • 21. Focus: di cosa parlano i think tank? SISP XXVI ROMA 13/09/2012 • IpotesiDAVIDE BENNATO Lo scopo dei think tank è quello di focalizzare una serie di temi su cui sono attivi e/o servono per legittimare le proprie attività http://www.yoursroxanne.com/Conversation
  • 22. • Metodo di analisi La piattaforma scelta per verificare i temi è Twitter Perché è uno strumento di diffusione delle informazioni prodotte dal think tank molto potente SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Perché i messaggi veicolati possono derivare da fonti diverse ma tematicamente connesseDAVIDE BENNATO Criterio di scelta dei profili Twitter selezionati Account Twitter attivo nelle ultime 24 ore (rilevazione del 11/09/2012) Strumento di analisi Tweet topic explorer: analisi bubble cloud delle parole chiave ricorrenti negli ultimi tweet organizzati secondo le variabili frequenza d’uso (dimensione bolla) e parole usate insieme (colore/raggruppamento) http://www.swiss-miss.com/2012/03/the-secret.html
  • 23. • Personali SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Free foundation (Brunetta)DAVIDE BENNATO
  • 24. • Personali SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Italia futura (Montezemolo)DAVIDE BENNATO
  • 25. • Personali SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Fondazione Cristoforo Colombo (Scajola)DAVIDE BENNATO
  • 26. • Personali SISP XXVI ROMA 13/09/2012 I-Think Italia (Marino)DAVIDE BENNATO
  • 27. • Policy oriented SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Istituto Bruno LeoniDAVIDE BENNATO
  • 28. • Policy oriented SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Avanzi. Sostenibilità per azioniDAVIDE BENNATO
  • 29. • Policy oriented SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Osservatorio Asia (Forchielli)DAVIDE BENNATO
  • 30. • Policy oriented SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Think FoundationDAVIDE BENNATO
  • 31. SISP XXVI ROMA 13/09/2012• Policy forum Formiche DAVIDE BENNATO
  • 32. SISP XXVI ROMA 13/09/2012• Policy forum Vedrò DAVIDE BENNATO
  • 33. • Policy forum SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Progetto RENADAVIDE BENNATO
  • 34. • Policy forum SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Lo spazio della politicaDAVIDE BENNATO
  • 35. Focus: cluster di interesse SISP XXVI ROMA 13/09/2012 • IdeaDAVIDE BENNATO Criteri per cui i think tank seguono le attività di alcuni soggetti: Affinità ideologica/tematica Strategia di visibilità Criteri per cui alcuni soggetti seguono l’attività dei think tank: Affinità ideologica/tematica Interesse informativo Curiosità http://www.nature.com/news/computational-social-science-making-the-links-1.11243
  • 36. • Metodo di analisi La piattaforma scelta per verificare i temi è Twitter Perché consente di identificare i soggetti interessati a seguire le attività dei think tank SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Criterio di scelta dei profili Twitter selezionatiDAVIDE BENNATO Si sono scelti i profili Twitter dei think tank personali (rilevazione del 11/09/2012) selezionando account che avevano almeno 2 connessioni (come following e come follower) Strumento di analisi Divud: strumento per l’analisi congiunta following/follower comuni sviluppato presso il Dipartimento di Scienze Umane dell’Università di Catania (Davide Bennato, Davide Miceli)
  • 37. Analisi following comuni n=95 • I think tank personali non hanno una specificità dei nei propri following ad eccezione di un generico interesse verso giornalisti e fonti informative. • Ad una prima analisi SISP XXVI ROMA 13/09/2012 possiamo concludere che: i think tank di centro destraDAVIDE BENNATO hanno un cluster di following prevalentemente polici I think tank interessati all’innovazione hanno un cluster ricco di giornalisti/fonti informative
  • 38. Analisi follower comuni n=334 SISP XXVI ROMA 13/09/2012DAVIDE BENNATO
  • 39. • Diversa la situazione per quanto riguarda i follower comuni Prevedibilmente forte la presenza di profili Twitter associati a curiosi, blog, fonti informative di diversa natura Ci sono alcuni cluster che mostrano un interesse specifico: Innovazione/impresa: Italia Futura ∩ I-Think Italia SISP XXVI ROMA 13/09/2012 Affinità politiche: Italia Futura ∩ FarefuturoDAVIDE BENNATO Politica di centro-destra: Italia Futura ∩ Free Foundation Italia futura ∩ Fondazione Cristoforo Colombo Alcuni think tank fungono da hub Italia Futura Fondazione Cristoforo Colombo
  • 40. Conclusioni • 1. Scarsa presenza digitale I think tank italiani usano poco e male le risorse comunicative dei social media. Ci sono delle eccezioni di rilievo che sono spiegabili attraverso le strategie comunicative generali • 2. Prevalenza di Facebook Nonostante il gran numero di strumenti a propria disposizione, la piattaforma più utilizzata è senza dubbio Facebook, come fanpage o come gruppo di discussione. • 3. Strategia multipiattaforma piuttosto curata Quando i think tank sono presenti su quattro (o più) piattaforme, l’integrazione comunicativa e la capacità di essere presenti nell’opinione pubblica digitale è piuttosto efficace (social media strategy) • 5. Focalizzazione tematica SISP XXVI ROMA 13/09/2012 L’uso quotidiano delle piattaforme del web partecipativo è indice di una forte coerenza tematica/ideologica del think tankDAVIDE BENNATO • 6. Presenza di cluster omofili L’attività digitale mostra la presenza di soggetti che hanno interessi comuni e su queste basi seguono le attività di think tank considerati “affini” ideologicamente e/o tematicamente
  • 41. Riferimenti bibliografici • Castells, M., 2007, Communication, Power and Counter-power in the Network Society,"International Journal of Communication", n.1, pp. 238- 266. • Diletti, M., 2011, I think tank al confine tra conoscenza, valori e interessi. Il caso italiano, “Rivista Italiana di Politiche Pubbliche”, n.2, pp.345-375. • Gladwell, M., 2000, Il punto critico. I grandi effetti dei piccoli cambiamenti, Rizzoli, Milano (trad. it. 2006). • Grunig, J. E., 2009, Paradigms of global public relations in an age of digitalisation, “Prism”, vol.6, n.2 disponibile come documento internet all’indirizzo: http://www.prismjournal.org/fileadmin/Praxis/Files/globalPR/GRUNIG.pdf (ultima consultazione 11/09/2012). • Kane, G.C. et al., 2009, Community Relations 2.0, “Harvard Business Review”, pp.45-50. • Mazzoni, M., 2010, Le relazioni pubbliche e il lobbying in Italia, Laterza, Roma-Bari. SISP XXVI ROMA 13/09/2012 • Think Tank and Civil Societies Program, 2012, Global Go To Think Tanks Rankings and associated trends report, disponibile come documentoDAVIDE BENNATO internet all’indirizzo: http://www.gotothinktank.com/2011-global-tank- index/ (ultima consultazione 11/09/2012). • Watts, D., 2003, Six degrees. The science of a connected age, W. W. Norton & Company, New York.
  • 42. Skype davide.bennato Blog www.tecnoetica.it www.processiculturali.it www.sociologiadeimediadigitali.it Socialmedia http://twitter.com/tecnoetica http://www.facebook.com/tecnoetica http://www.facebook.com/davide.bennato http://www.linkedin.com/in/davidebennato SISP XXVI ROMA 13/09/2012DAVIDE BENNATO