Corso di social media marketing. Relatore: Daniele Federico. 2013

921 views

Published on

Le slide generali del Corso in Social Media Marketing che ho tenuto nell'anno 2013 nel corso dei workshop, formazione aziendale e formazione privata.

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
921
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
8
Actions
Shares
0
Downloads
38
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Importante capire le fasi fondamentali perché al momento FB è uno degli strumenti di marketing a cui si pensa a prescindere da tutti gli altri. È un’azienda privata che ha come scopo il solo profitto ma che ha costruito un ecosistema da cui non si può più prescindere e da cui diventa difficile difendersi.
  • La nuova sezione Notizie ha, nella terza colonna a destra, un elenco di filtri da utilizzare per mostrare solo alcuni contenuti nel flusso degli aggiornamenti. È quindi possibile vedere solo le attività dei propri amici e non delle pagine, solo le notizie più recenti o le informazioni legate alla musica, o ancora l’elenco delle foto pubblicate nell’ultimo periodo dai propri amici. La stessa funzione è disponibile anche sui dispositivi mobili. L’elenco dei filtri si ordina automaticamente in baso al loro utilizzo: quelli più usati finiscono nelle prime posizioni per essere più accessibili.
  • La nuova sezione Notizie ha, nella terza colonna a destra, un elenco di filtri da utilizzare per mostrare solo alcuni contenuti nel flusso degli aggiornamenti. È quindi possibile vedere solo le attività dei propri amici e non delle pagine, solo le notizie più recenti o le informazioni legate alla musica, o ancora l’elenco delle foto pubblicate nell’ultimo periodo dai propri amici. La stessa funzione è disponibile anche sui dispositivi mobili. L’elenco dei filtri si ordina automaticamente in baso al loro utilizzo: quelli più usati finiscono nelle prime posizioni per essere più accessibili.
  • Possiamo vedere questa pagina di una piccola attività commerciale come esempio. Non è un modello da prendere, invece discuteremo insieme cosa non va e come andrebbe cambiato. Kamigami. In alternativa prendiamo una delle vostre pagine (se c’è la rete)
  • Possiamo vedere questa pagina di una piccola attività commerciale come esempio. Non è un modello da prendere, invece discuteremo insieme cosa non va e come andrebbe cambiato. Kamigami. In alternativa prendiamo una delle vostre pagine (se c’è la rete)
  • Possiamo vedere questa pagina di una piccola attività commerciale come esempio. Non è un modello da prendere, invece discuteremo insieme cosa non va e come andrebbe cambiato. Kamigami. In alternativa prendiamo una delle vostre pagine (se c’è la rete)
  • Il sito web
  • Corso di social media marketing. Relatore: Daniele Federico. 2013

    1. 1. Dispense: Social Media Markerting Daniele Federico daniele.federico@gmail.com
    2. 2. Daniele Federico o Scienze della Comunicazione – Roma o WOMMI (Marketing del Passaparola) – Roma o TheGoodOnes (SMM Agency) – Milano o eToro (principale network nel mondo di Social Investment) – Italia – USA o Google Business Trusted Photographer
    3. 3. Annunci su spazi acquistati dal marketing (Adv) Canali su cui si ha un controllo diretto Interazioni fra brand e consumatore A PAGAMENTO POSSEDUTI GUADAGNATI • • • • TV, radio, giornali... Banner SEM Social Ads POPOLAMENTO • Sito Web • Blog istituzionale • Pagine sui SN CONVERSIONE • WOM • Messaggi virali • Citazioni su forum/commenti articoli FAN
    4. 4. Tecniche di Social Media Marketing Daniele Federico facebook.com/daniele.federico it.linkedin.com/in/danielefederico twitter: @daninbrief D-image - Pescara 2013
    5. 5. Utilizzo dei social network fra i 50 e 64: In USA 60%. In Italia 75%. Dati LiveXtension/Audiweb 2013
    6. 6. Facebook è l’unico social network più diffuso in Italia che in USA
    7. 7. Statistiche sui principali Social Network
    8. 8. Com’è nato e dov’è arrivato 2003 – Primo esperimento 2007 – Si affermano le fan page 2009 – Inizia ad essere il primo Social Network
    9. 9. La nuova sezione Notizie
    10. 10. Un giornale personalizzato facebook.com/about/newsfeed
    11. 11. 4 step per il Marketing su Facebook 1. 2. 3. 4. Costrusci una pagina Connettiti con i tuoi clienti (Ads) Coinvolgi i tuoi fan Attiva il passaparola (crea delle storie)
    12. 12. 1. Anatomia di una fan page su FB 1. Vanity URL 2. Cover img 3. Logo 4. Frase/claim 5. tabs
    13. 13. 1. Anatomia di una fan page su FB 1. Vanity URL 2. Cover img 3. Logo 4. Frase/claim 5. tabs
    14. 14. 1. Anatomia di una fan page su FB 1. Vanity URL 2. Cover img 3. Logo 4. Frase/claim 5. tabs
    15. 15. 2. Social Ads - Facebook
    16. 16. Social Ads - Facebook • • • • Il contenuto è centrale (Content is king) A/B test. Sperimentare in continuazione. Automatizzare per quanto possibile ogni processo.
    17. 17. Social Ads – Facebook (es. A/B test)
    18. 18. 2. FB Ads (connettiti con i tuoi clienti) 1. Crea un account advertising (devo usare il mio profilo personale? Metodo pagamento e fatturazione. PayPal) 2. Inserzioni e Storie Sponsorizzate. 3. Segmentazione (geo, demo, interessi, genere, edu) -> n. previsto. 4. Costi: CPC, CPM ($0.18 - $0.05)
    19. 19. 2. FB Ads (connettiti con i fans)
    20. 20. 2. FB Ads (connettiti con i tuoi clienti) 1. Offers 2. Promoted Post: aumenta l’algoritmo di FB: (ex.) EdgeRank ≈17% Era determinato da: affinità, peso interazioni, tempo.
    21. 21. 2. FB Ads Story bumping e Last actor
    22. 22. Come facebook vende i post sponsorizzati
    23. 23. Come facebook vende i post sponsorizzati
    24. 24. 3. Le FB PG migliori in Italia per engagement (coinvolgi i tuoi fan) Analisi Blogmeter Top Brands Italia Sett. 2013
    25. 25. 3. Le FB PG migliori in Italia per engagement (coinvolgi i tuoi fan) Analisi Blogmeter Top Brands Italia Sett. 2013
    26. 26. 3. Quando postare? (coinvolgi i tuoi fan)
    27. 27. 3. Quando postare? (confronto con Twitter)
    28. 28. 3. Come postare? (coinvolgi i tuoi fan) • Messaggi brevi: fra i 100 e i 250 caratteri (BuddyMedia: 80) • Contenuti visivi: album di foto, immagini e video (180%, 120%, 100%) • Ottimizzare sempre (l’algoritmo è dinamico)
    29. 29. 3. Altri consigli su come postare • :D :P :-D ;-)   • Call to action • (Copiare)
    30. 30. 4. Il Contest (Attiva il passaparola) • È giusto un contest per me? • Definisci gli obiettivi • Lotteria ad estrazione, UGC: frasi, testi, photo, video • Scegliere un servizio esterno (third-party App) • Allocare il budget e creare un premio consistente • Facile partecipare e facilmente visibile
    31. 31. 4.
    32. 32. Altre risorse social: Google LOCAL CERCHIE ACCOUNT POST SEARCH HANGOUT BLOGGING DASHBOARD
    33. 33. YouTube: Annotation
    34. 34. Google Local – Business Photos
    35. 35. YouTube - creativity
    36. 36. Cosa fare e cosa non fare su LinkedIn Completare, aggiornare il profilo e tradurlo Settimanalmente controlla chi guarda il tuo profilo Riassunto iniziale Raccomandazioni e skill Richieste di contatto: inviare / accettare Partecipa ai gruppi (45)/aprirne uno?
    37. 37. Inizia ad usarlo durante le tue pause Non twittare tanto per Usalo per cercare gli aggiornamenti e seguire le notizie (e guardare la tv) Posta almeno una volta al giorno Ogni cosa che twitti domandati: lo faresti un RT? Non seguire gli amici, segui chi twitta cose interessanti Segui i tuoi prospect
    38. 38. Non avrai di nuovo una seconda possibilità per fare bella figura
    39. 39. Come impostare la strategia sui Social Media (Brief) • Chi
    40. 40. Come impostare la strategia sui Social Media (Brief) • Chi • Chi (di chi stiamo parlando)
    41. 41. Come impostare la strategia sui Social Media (Brief) • Chi • Chi (di chi stiamo parlando) • A che punto siamo
    42. 42. Come impostare la strategia sui Social Media (Brief) • • • • Chi Chi (di chi stiamo parlando) A che punto siamo Perché tutto ciò? (Obiettivi)
    43. 43. Come impostare la strategia sui Social Media (Brief) • • • • • Chi Chi (di chi stiamo parlando) A che punto siamo Perché tutto ciò? (Obiettivi) Chi (stavolta mi riferisco al target/prospect)
    44. 44. Come impostare la strategia sui Social Media (Brief) • • • • • • Chi Chi (di chi stiamo parlando) A che punto siamo Perché tutto ciò? (Obiettivi) Chi (stavolta mi riferisco al target/prospect) Quando (Timing, Scheduling)
    45. 45. Come impostare la strategia sui Social Media (Brief) • • • • • • • • Chi Chi (di chi stiamo parlando) A che punto siamo Perché tutto ciò? (Obiettivi) Chi (stavolta mi riferisco al target/prospect) Quando (Timing, Scheduling) Quanto Che cosa (in sintesi)
    46. 46. Il Content Plan • Audience (demografia, interessi, professione, bisogni, percezion i) • Perché dovrebbero leggere i tuoi post • Interessanti (valuable), condivisibili (sharable), rilevanti (timely), vari, divertenti e/o emozionanti (gattini!!!) • Position Statement: Per (audience/target) che (i bisogni del target), (la tua organizzazione) offre (qualcosa di unico e specifico per i bisogni del tuo target).
    47. 47. Il Content Plan (in pratica) • Darsi una regola (quando riempirlo, chi lo fa e con quali procedure) • Creare le categorie e la frequenza da destinare a ciascuna • La pianificazione dei post può cambiare o essere modificata in ogni momento. • Fare dei video (la media di tempo speso dall’utente sale considerevolmente)
    48. 48. Copywriting – la piramide rovesciata L’INFORMAZIONE PRINCIPALE (CHI, DOVE, COSA, QUANDO, PERCHÉ) INFORMAZIONI A SUPPORTO INFORMAZIONI ACCESSORIE
    49. 49. Il corso è concluso! (finalmente...) http://www.meetup.com/Gruppo-Meetup-Social-Media-Marketing-Pescara

    ×