Your SlideShare is downloading. ×
Conferenza MMT 29-09-2012 Carrara, Toscana, Italia
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Conferenza MMT 29-09-2012 Carrara, Toscana, Italia

1,843
views

Published on

Published in: Education

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,843
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
53
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Conferenza MMT /Marina di Carrara 29 settembre 2012 • di Matteo Bernabè e Daniele Della Bona "
  • 2. Perché è importante capire l’economia?   Leconomia svolge un ruolo fondamentale per la vita di ogni cittadino. L’economia governa di fatto tutti gli aspetti delle nostre vite. Leconomia salva o distrugge vite umane, crea benessere o enormi sofferenze.   È fondamentale quindi comprendere leconomia (in particolare la macroeconomia e il sistema monetario)Matteo Bernabè – Daniele Della Bona per poter fermare il disastro economico, sociale e umano che oggi ci sta mettendo in ginocchio
  • 3. Che cos’è la Modern Money Theory?   L a Te o r i a d e l l a M o n e t a M o d e r n a d e s c r ive i l funzionamento della moneta moderna e come uno Stato a sovranità monetaria possa utilizzarla per creare piena occupazione e pieno stato sociale e promuovere il benessere di tutti i cittadini (famiglie e aziende)Matteo Bernabè – Daniele Della Bona   Tracceremo una possibile via d’uscita dal distastro economico presentando gli studi di eminenti economisti del passato e contemporanei:
  • 4. I nostri economisti di riferimento Georg Friedrich Knapp John Maynard Keynes Abba P. LernerMatteo Bernabè – Daniele Della Bona Hyman Minsky Wynne Godley
  • 5. I nostri economisti di riferimento Randall Wray Stephanie Bell Kelton Warren MoslerMatteo Bernabè – Daniele Della Bona Bill Mitchell James K. Galbraith Alain Parguez
  • 6. Sommario   Che cos’è la moneta   L’euro   I 3 settori dell’economia:   Chi ci ha guadagnato pubblico, privato, estero veramente con l’euro   A cosa servono le tasse   Politiche di austeritàMatteo Bernabè – Daniele Della Bona   Il debito pubblico   Restrizione del credito da parte delle banche
  • 7. Che cos’è la moneta? LA MONETA È UN BENE FINANZIARIO   In ogni economia esistono 2 tipi di beni:   BENI REALI: oggetti concreti, che sono una ricchezza «in sé» (case, terreni, cibo, ecc…)Matteo Bernabè – Daniele Della Bona   BENI FINANZIARI: non ha un’utilità intrinseca. È il credito di un soggetto, a cui corrisponde il debito di un altro.
  • 8. Cosa dà valore alla moneta?   La moneta moderna non ha valore in sé: rappresenta solo un “codice” per ottenere qualcosa   Il vero valore del denaro è dato dal lavoro e dai beni che con esso posso acquistareMatteo Bernabè – Daniele Della Bona   Ogni Stato sceglie una moneta come unità di conto che utilizza per la propria spesa e accetta come unico mezzo per il pagamento delle tasse.
  • 9. Moneta Sovrana e Moneta Non Sovrana   Esistono oggi 2 tipi di moneta: • MONETA SOVRANA (Dollaro, Sterlina, Yen, ecc…)Matteo Bernabè – Daniele Della Bona • MONETA NON SOVRANA (Euro)
  • 10. La moneta sovrana moderna   1971: abolizione del sistema aureo (la moneta viene svincolata dall’oro e diventa FIAT)   Priva di valore intrinseco, quindi non convertibile (lo Stato, proprietario della moneta, non promette di convertirla in oro ed è l’unica entità in grado di crearla legalmente)Matteo Bernabè – Daniele Della Bona   Tasso di cambio fluttuante (scambiata con altre monete a un tasso stabilito sul mercato come incontro di domanda- offerta)
  • 11. La gerarchia della moneta sovrana Fino al 1971Matteo Bernabè – Daniele Della Bona
  • 12. Il settore pubblico (lo Stato) e il settore privato (noi)   All’interno di ogni nazione beni reali e beni finanziari sono posseduti da 2 entità DISTINTE   SETTORE PUBBLICO (lo Stato)   SETTORE PRIVATO (Famiglie e aziende)Matteo Bernabè – Daniele Della Bona   LO STATO NON SIAMO NOI!!!
  • 13. Il settore privato (noi)   All’interno di questo settore la quantità di ricchezza finanziaria non può aumentare senza un intervento CITTADINI esterno. IMPRESE   Le transazioni all’interno del settore FAMIGLIE privato non creano moneta nuova: perMatteo Bernabè – Daniele Della Bona una persona che spende per acquistare un bene reale, ce ne sarà una che ricava vendendo quel bene. Non può esserci aumento di reddito per tutti contemporaneamente.
  • 14. Come si arricchisce il settore privato? STATO   Il settore pubblico è il soggetto che può creare ricchezza finanziaria al netto nel settore privato attraverso la spesa pubblica in deficit   L o Stato quindi deveMatteo Bernabè – Daniele Della Bona spendere a debito: spendere più di quanto toglie in tasse CITTADINI altrimenti non può arricchire IMPRESE il settore privato. FAMIGLIE
  • 15. Cosa deve fare uno Stato per arricchire i cittadini? STATO   Lo Stato virtuoso spende per i propri cittadini più di quanto gli toglie con le tasse.   Quindi lo Stato virtuoso DEVE spendere in deficit CITTADINIMatteo Bernabè – Daniele Della Bona per famiglie e imprese. IMPRESE FAMIGLIE   DEBITO PUBBLICO = CREDITO PRIVATO
  • 16. Il settore estero (import-export) STATO   Ricchezza finanziaria netta per il settore privato può arrivare anche dal settore estero, nel momento in cui le esportazioni superano le importazioniMatteo Bernabè – Daniele Della Bona Ricavi da CITTADINI EXPORT IMPRESE ESTERO FAMIGLIE ORT Spesa per IMP
  • 17. A cosa servono le tasse? [1/3]   NON servono a pagare la spesa pubblica e i servizi perché lo Stato PRIMA SPENDE E POI TASSA   Servono allo Stato a imporre l’uso di una valutaMatteo Bernabè – Daniele Della Bona priva di valore intrinseco: le tasse possono essere pagate solo nella valuta dello Stato.
  • 18. Matteo Bernabè – Daniele Della Bona [2/3] A cosa servono le tasse?
  • 19. A cosa servono le tasse? [3/3] «Le tasse non finiscono da nessuna parte! Non vengono accumulate in nessun luogo e certamente non “finanziano” la spesa. Il settore non governativo non può pagare le sue tasse finché il governo non spende! È bene pensare alle tasse come a unMatteo Bernabè – Daniele Della Bona drenaggio di liquidità che riflette la volontà da parte del governo di diminuire la capacità di spesa del settore non governativo». Prof. Bill Mitchell
  • 20. Il debito pubblico non è un problema LO STATO…   Non ha bisogno di finanziarsi con le tasse   Non ha bisogno di prendere in prestito la valuta attraverso l’emissione di titoli di Stato   Non può esaurire i soldi perché non ha alcun limite finanziario (se non quelli autoimposti) ed è SEMPRE solvibile: per spendere nonMatteo Bernabè – Daniele Della Bona deve “trovare” prima il denaro quindi… IL DEBITO PUBBLICO NON È UN PROBLEMA
  • 21. Il debito pubblico   La somma dei deficit annuali rappresentati dalla spesa dello Stato meno le tasse [G-T]   Rappresenta il risparmio privato: è la ricchezza finanziaria dei cittadiniMatteo Bernabè – Daniele Della Bona   Il debito dello Stato NON è il debito dei cittadini perché lo Stato non è come una famiglia (Lo Stato emette la sua moneta, i cittadini la utilizzano)
  • 22. Debito pubblico = Ricchezza privataMatteo Bernabè – Daniele Della Bona
  • 23. Italia 12% 10% 8% 6% 4% Percent of GDP 2% Government Balance 0% Private Balance 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011Matteo Bernabè – Daniele Della Bona -2% -4% -6% -8% -10% Year
  • 24. Regno Unito 15% 10% 5% Percent of GDP 0% Government Balance 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 Private Sector BalanceMatteo Bernabè – Daniele Della Bona -5% -10% -15% Year
  • 25. Giappone 20% 15% 10% Percent of GDP 5% Government Balance Private Balance 0%Matteo Bernabè – Daniele Della Bona 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 -5% -10% -15% Year
  • 26. “Non ci sono soldi…” ?! «Una volta che la gente ha capito il funzionamento della moneta moderna, il governo non può più giustificarsi dicendo che non ci sono soldi per implementare i servizi pubblici, costruire ospedali, scuole e infrastrutture. LaMatteo Bernabè – Daniele Della Bona capacità di spesa dello Stato a moneta sovrana è di fatto illimitata» Prof.ssa Stephanie Bell Kelton
  • 27. Cosa può fare uno Stato a moneta sovrana oggi secondo l’MMT?   Creare la piena occupazione: diventare datore di lavoro di ultima istanza per chiunque voglia lavorareMatteo Bernabè – Daniele Della Bona   Realizzare il pieno Stato sociale
  • 28. «La spesa pubblica per il pieno impiego» «In virtù del suo potere di creare/ distruggere la moneta fiat e del suo potere di ritirare moneta dalle persone mediante la tassazione [lo Stato] è in posizione di tenere il livello di spesa nelleconomia alMatteo Bernabè – Daniele Della Bona livello richiesto per [mantenere il pieno impiego]» Abba P. Lerner
  • 29. Il caso Euro L’Unione Monetaria Europea è un caso eccezionale e unico nella storia:   La valuta è DIVISA dallo Stato: Euro è una valuta straniera per i singoli Stati   Stati dell’Eurozona hanno ceduto la loro sovranitàMatteo Bernabè – Daniele Della Bona monetaria e il loro potere di emissione della moneta: non sono più EMETTITORI che possono creare l’Euro ma solo UTILIZZATORI dell’Euro
  • 30. Matteo Bernabè – Daniele Della Bona Chi emette l’Euro?
  • 31. Matteo Bernabè – Daniele Della Bona La piramide del denaro con l’Euro
  • 32. Cosa significa questo per gli Stati dell’Eurozona?   Gli Stati devono prendere in prestito il denaro necessario a finanziare la propria spesa (sanità, pensioni, scuola...) dal mercato dei capitali privati   I privati, ossia la banche, stabiliscono le condizioni di prestito (il tasso d’interesse) in base alla situazione economica dei vari paesiMatteo Bernabè – Daniele Della Bona   Stato deve realmente restituire gli euro che spende e il suo debito deve essere ripagato (reale rischio di fallimento)
  • 33. Un debito che è un problema «La Spagna NON HA UN SOLDO IN CASSA per pagare i servizi pubblici e se la BCE non avesse comprato i titoli di Stato, il Paese sarebbe fallito […] È meglio dire le cose come stanno sensatamente e tranquillamente»Matteo Bernabè – Daniele Della Bona Cristobal Montoro, Ministro del Bilancio spagnolo 20 luglio 2012
  • 34. Debito Pubblico degli Stati dell’Eurozona   Come si ripaga questo debito? 1.  Le tasse servono realmente a ripagare il debito e gli euro vengono presi dall’economia reale (famiglie e aziende) 2.  Lo Stato taglia la spesa pubblica (sanità, pensioni, scuola…)Matteo Bernabè – Daniele Della Bona 3.  Lo Stato è costretto a vendere beni pubblici e a privatizzare i servizi 4.  Contrae nuovi debiti attraverso l’emissione di titoli di stato
  • 35. Da emittenti a utilizzatori della valuta «Il grande fattore che determina i tassi d’interesse non è il livello del debito pubblico ma se un governo prende in prestito la propria valuta. Il Giappone è più profondamente indebitato dell’Italia, ma il tasso d’interesse a lungo termine sui titoli di stato giapponesi è attorno solamente all’1% rispetto al 7% dell’Italia […] Quel che è avvenuto in effetti è che entrando nell’euro, Spagna e Italia si sono effettivamente ridotte a Paesi del terzo mondo che DEVONO PRENDERE IN PRESTITO UNA MONETA STRANIERA CON TUTTI I DANNI CHE CIÒ IMPLICA. In particolare, da quando i Paesi dell’Eurozona non possono stampare moneta, nemmeno in caso di emergenza, sono soggetti a interruzioni di fondi [daMatteo Bernabè – Daniele Della Bona parte dei mercati] diversamente dai paesi che emettono la propria valuta – e il risultato è quello che vediamo oggi» Prof. Paul Krugman, Premio Nobel per l’economia New York Times, 10 novembre 2011
  • 36. Paesi a Moneta Sovrana vs Paesi a Moneta Non Sovrana STATO TASSO SUI TITOLI STATO TASSO SUI TITOLI A 10 ANNI A 10 ANNI GIAPPONE 0,8 % ITALIA 5,1 % USA 1,6 % SPAGNA 5,7 %Matteo Bernabè – Daniele Della Bona GRAN 1,8 % PORTOGALLO 8,7 % BRETAGNA SVEZIA 1,5 % GRECIA 19,4 % SVIZZERA 0,6 % FRANCIA 2,3 % Dati al 25 settembre 2012. FONTE: www.bloomberg.com
  • 37. La ricetta dell’Europa si chiama austerità fiscale   PAREGGIO DI BILANCIO (inserito nelle Costituzioni nazionali in conformità ai Trattati europei nel corso del 2012).   TAGLI ALLA SPESA PUBBLICA (scuola, sanità, pensioni, aiuti alle imprese…)Matteo Bernabè – Daniele Della Bona   AUMENTO DELLE TASSE
  • 38. Ci dicono che l’austerità è necessaria per salvare il paese «L’idea che le misure di austerità possano provocare una stagnazione è SBAGLIATA… In queste circostanze tutto ciò che serve per aumentare il livello di fiducia delle famiglie, imprese e investitori sulla sostenibilità delle finanze pubbliche e dunque sulle scelte di rigore dei governi è BUONO. Per gli INVESTIMENTI, per consolidare la CRESCITA e per CREARE LAVORO» Jean Claude Trichet, ex presidente BCE, 24 giugno 2010 «Non si può non partire dalla NECESSITÀ di stabilire equilibri nellaMatteo Bernabè – Daniele Della Bona finanza pubblica nei Paesi dell’Eurozona, scelte riassunte nel termine austerità, a cui NESSUNO POTEVA SFUGGIRE… non dobbiamo abbadonare la strada della severità» Giorgio Napolitano, 18 settembre 2012
  • 39. Il PIL diminuisce… PIL (var.%) 4,0% 2,0% 1,5% 0,0% -2,0% -0,6% -1,5% -4,0% -3,3% -6,0% -8,0% -10,0%Matteo Bernabè – Daniele Della Bona -12,0% -14,0% -13,6% -16,0% ITALIA Portogallo Spagna Irlanda Grecia FONTE: EUROSTAT - AUTORITÀ STATISTICA GRECA - IRELAND CENTRAL STATISTIC OFFICE
  • 40. La produzione cala… INDICE PRODUZIONE INDUSTRIALE (var.%) 4,0% 2,1% 2,0% 0,0% -2,0% -4,0% -4,1% -6,0% -6,4% -8,0% -7,1%Matteo Bernabè – Daniele Della Bona -10,0% -12,0% -14,0% -12,9% ITALIA Portogallo Spagna Irlanda Grecia FONTE: EUROSTAT
  • 41. La disoccupazione aumenta… DISOCCUPAZIONE (var.%) 12,0% 11,4% 10,0% 8,0% 6,0% 4,7% 4,0% 3,1%Matteo Bernabè – Daniele Della Bona 2,0% 1,3% 0,3% 0,0% ITALIA Portogallo Spagna Irlanda Grecia FONTE: EUROSTAT
  • 42. … soprattutto fra i giovani… DISOCCUPAZIONE GIOVANILE (var.%) 30,0% 24,4% 25,0% 20,0% 15,0% 9,9% 10,0% 7,1% 4,6% 5,0%Matteo Bernabè – Daniele Della Bona 0,0% -0,6% -5,0% ITALIA Portogallo Spagna Irlanda Grecia FONTE: EUROSTAT
  • 43. Gli investimenti sprofondano… INVESTIMENTI (var.%) 0,0% -5,0% -10,0% -6,0% -15,0% -11,8% -20,0% -17,7% -17,0% -25,0% -30,0% -35,0%Matteo Bernabè – Daniele Della Bona -40,0% -45,0% -43,7% -50,0% ITALIA Portogallo Spagna Irlanda Grecia FONTE: EUROSTAT
  • 44. Le finanze dello Stato non migliorano… DEBITO PUBBLICO/PIL (var.%) 25,0% 20,3% 20,0% 15,0% 12,0% 12,3% 10,0% 5,2%Matteo Bernabè – Daniele Della Bona 5,0% 3,2% 0,0% ITALIA Portogallo Spagna Irlanda Grecia* FONTE: EUROSTAT | * Dato al 31/12/2011
  • 45. L’austerità non può funzionare: «La crisi ha a che fare con una mancanza di crescita. I mercati obbligazionari non attaccherebbero i governi – uno dopo l’altro – se le loro economie stessero crescendo e la disoccupazione fosse bassa […] Non dobbiamo dimenticare un’idea basilare per c u i l a S P E S A E ’ U G UA L E A LMatteo Bernabè – Daniele Della Bona REDDITO, che a sua volta CREA OCCUPAZIONE» Prof. Bill Mitchell
  • 46. La spirale negativa MENO CAPACITA’ DI MENO SPESA VENDITE e e MENO DOMANDA DI MENO BENI E SERVIZI PRODUZIONEMatteo Bernabè – Daniele Della Bona MENO REDDITI PIU’ e DISOCCUPAZIONE e MENO INVESTIMENTI PIU’ AZIENDE CHE CHIUDONO
  • 47. Quali finalità nasconde davvero l’austerità   (S)VENDITA DEI BENI PUBBLICI   PRIVATIZZAZIONE DELLO STATO   PREDAZIONE DELL’ECONOMIE DEL SUD EUROPA DA PARTEMatteo Bernabè – Daniele Della Bona PAESI DEL NORD (GERMANIA) grazie alla caduta del valore dei capitali privati
  • 48. L’austerità è necessaria per migliorare la competitività STATO   Se i governi non possono più spendere in deficit solo il settore estero può arricchirci, quindi dobbiamo “migliorare la nostra competitività” nei confronti degli altri paesiMatteo Bernabè – Daniele Della Bona Ricavi da CITTADINI EXPORT IMPRESE ESTERO FAMIGLIE ORT Spesa per IMP
  • 49. Perché (di nuovo) non può funzionare «La crescita guidata dalle esportazioni non può essere applicata a tutte le nazioni se esse stanno tagliando la loro domanda interna simultaneamente […] La tipica strategia dell’Eurozona – impoverire l’economia nazionale, minando il diritto alla pensione e iMatteo Bernabè – Daniele Della Bona salari e le condizioni dei lavoratori - può funzionare per un paese ma non per tutti i paesi» Bill Mitchell
  • 50. Non si può esportare su Marte…   Se un paese ha un surplus nei confronti del resto del mondo significa che qualche altro paese ha un debito nei suoi confronti   Quindi non tutti i paesi possono essere inMatteo Bernabè – Daniele Della Bona surplus contemporaneamente a meno di non esportare su Marte, Saturno….
  • 51. Quali finalità nasconde (di nuovo) l’austerità   INDEBOLIMENTO DEL MONDO LAVORO: aumenta la flessibilità , precarizzazione, peggiorano le condizioni di lavoro, dimuiscono i salari   CREARE MASSE DI DISOCCUPATI DISPOSTI A L AVO R A R E P E R S T I P E N D I “ C I N E S I ” ,Matteo Bernabè – Daniele Della Bona trasformando così I paesi del Sud Europa nelle nuove colonie del Nord Europa (Germania)
  • 52. Qualcuno l’aveva detto…   1997 • L’economista Wynne Godley (approccio dei 3 settori) aveva detto: « L e n a z i o n i d e l l ’ E u r o, n o n s o l o rinunceranno alla propria moneta sovrana, ma anche alla loro capacità di spesa. Questo rischia di essere troppo costoso perMatteo Bernabè – Daniele Della Bona loro, persino impossibile. Le restrizioni di budget a cui queste nazioni si sottopongono infliggeranno una depressione economica in Europa che non si potrà risolvere»
  • 53. E se l’economia va male le banche non erogano credito a aziende e famiglieMatteo Bernabè – Daniele Della Bona
  • 54. Perché la banca non presta denaro? «I requisiti di affidabilità creditizia variano all’interno del ciclo economico [...] non ha senso dire che le banche non hanno più denaro da prestare […] Le banche presteranno sempre denaro, quando entrerà un CLIENTE AFFIDABILE dal punto di vista creditizio» Bill Mitchell «E sono precisamente persone in grado di pagare le rate del mutuoMatteo Bernabè – Daniele Della Bona quello di cui ha più bisogno il sistema bancario per tornare velocemente in buona salute […] La sola diffrenza fra un buon credito e un cattivo credito è se il DEBITORE PUÒ O NON PUÒ PAGARE» Warren Mosler
  • 55. Le banche sono pro-cicliche   Se l’economia va bene le banche erogano credito perché è probabile che il debitore riuscirà a restituirlo   Se l’economia va male le banche innalzano i requisiti richiesti per erogare il credito perché sanno che il debitore avrà più difficoltà a restituirloMatteo Bernabè – Daniele Della Bona   Ecco dunque che applicare politiche di austerità fiscale non fa altro che peggiorare la situazione.
  • 56. Diventa più difficile ripagare i debiti… SOFFERENZE BANCARIE 2010-2012 (var.%) 120,0% 103,0% 100,0% 80,5% 80,0% 60,0% 57,0% 46,0% 40,0% 36,0%Matteo Bernabè – Daniele Della Bona 20,0% 0,0% ITALIA Portogallo Spagna Irlanda Grecia FONTE: BANCA D’ITALIA / BANCO DE ESPANA / BANCO DE PORTUGAL / CENTRAL BANK OF IRELAND / BANK OF GREECE / WORLD BANK
  • 57. Quelli che: «L’Italia della Liretta» SOMMA SALDI PARTITE CORRENTI 1993-2001 15,0% 10,0% 5,0% % PIL GERMANIA 0,0% ITALIAMatteo Bernabè – Daniele Della Bona -5,0% -10,0% 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 FONTE: FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE
  • 58. Agenzie di Rating: cosa dicevano di noi… Standard & Poor’s a metà anni ‘90: «L’Italia è una delle ECONOMIE-LEADER DELLUNIONE EUROPEA con una crescita media annua superiore al 2% nellultimo decennio“ nonostante "il record di un tasso dinflazione moderato (media  del 5,8% nel decennio); la responsabile condotta della Banca dItalia, NONOSTANTE IL PERSISTENTE ELEVATO LIVELLO DEL DISAVANZO PUBBLICO (stimato nel 9,4% del prodotto internoMatteo Bernabè – Daniele Della Bona lordo nel 1994) ed il GRAVOSO E CRESCENTE DEBITO (124% del Pil); il forte tasso di risparmio (15% del pil) e la concentrazione in mani nazionali ed europee del debito italiano» Fonte: La Repubblica del 13 gennaio 2012
  • 59. Quelli che: «L’Euro ci renderà più ricchi» SOMMA SALDI PARTITE CORRENTI 2002-2012 60,0% 50,0% 40,0% 30,0% 20,0% % PIL GERMANIA 10,0% ITALIA 0,0%Matteo Bernabè – Daniele Della Bona -10,0% -20,0% -30,0% 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 FONTE: FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE
  • 60. «La Germania oggi è il paese di gran lunga più forte e potente d’Europa GRAZIE ALL’EURO» Romano ProdiMatteo Bernabè – Daniele Della Bona
  • 61. I segreti della Germania: 1) deflazione dei salariMatteo Bernabè – Daniele Della Bona
  • 62. 2) Flessibilità del mercato del lavoroMatteo Bernabè – Daniele Della Bona
  • 63. Uno sguardo ai dati   Fra il 2003 e il 2009 i salari reali tedeschi diminuiscono del 6%, quelli italiani dello 0%   7,4 milioni di lavoratori tedeschi (19% degli occupati) hanno oggi mini job nel settore dei servizi da 15 ore settimanali a 400 euro netti [Fonte International Labour Organization]Matteo Bernabè – Daniele Della Bona   La Germania, con la riforma Hartz del 2003, ha di fatto realizzato una PRECARIZZAZIONE SELVAGGIA del mercato del lavoro che ha DIMINUITO LA DOMANDA INTERNA DI BENI E SERVIZI.
  • 64. Ecco la ricetta: «Il successo delle riforme tedesche, iniziate nel 2003 con una LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO DEL LAVORO e un aumento degli stipendi reali inferiore all incremento della produttività. Poi è seguito il TAGLIO DEI COSTI DEL SISTEMA SOCIALE, l aumento dell età pensionabile a 67 anni, la creazione di un segmento di BASSI SALARI»Matteo Bernabè – Daniele Della Bona Roland Berger consulente governo Schröder - Corriere della Sera del 4 dicembre 2011
  • 65. Matteo Bernabè – Daniele Della Bona PARGUEZ
  • 66. A Rimini il 20-21 ottobre A Cagliari il 27-28 ottobreMatteo Bernabè – Daniele Della Bona Per aderire: www.democraziammt.info