Eima_MIA 2010

483 views
426 views

Published on

IL SALONE DEDICATO ALLA MULTIFUNZIONALITÀ
IN AGRICOLTURA, PER COGLIERE
OGNI SFUMATURA DI UN VINCENTE MODELLO
DI SVILUPPO DELL’AZIENDA AGRICOLA

Published in: Education, Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
483
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Eima_MIA 2010

  1. 1. IL SALONE DEDICATO ALLA MULTIFUNZIONALITÀ IN AGRICOLTURA, PER COGLIERE OGNI SFUMATURA DI UN VINCENTE MODELLO DI SVILUPPO DELL’AZIENDA AGRICOLA.
  2. 2. E IMA International, la grande mostra internazionale di macchine per l’agricoltura che conta oltre 1.600 espositori e più di 140.000 visitatori, ospiterà per la prima volta un’area tematica interamente dedicata alle attività a supporto del reddito delle imprese agricole definite, appunto, multifunzionali. È MIA, il salone della Multifunzionalità in Agricoltura: un importante ed unico appuntamento che farà da punto di incontro tra aziende e pubbliche amministrazioni che vogliono impegnarsi in questa sfida strategica del settore primario. L’ambientazione e la scenografia vogliono riprodurre tutte le ideali sfumature di colore che caratterizzano i diversi paesaggi agricoli dell’Italia. Il salone MIA è concepito come un'esposizione interattiva completamente ambientata nel verde che attraversa i diversi paesaggi che caratterizzano il nostro paese e le sue eccellenze: partendo dai territori montani, passando dalle aree fortemente produttive, fino ad arrivare alle città in un ambiente in cui l'agricoltura e il verde sono il comune denominatore della sostenibilità ambientale ed energetica. ...punto di incontro tra aziende e pubbliche amministrazioni che vogliono impegnarsi in questa sfida strategica del settore primario. EIMA International e MIA: l’agricoltura si fa più grande.
  3. 3. Multifunzionalità in agricoltura: una grande opportunità per l’azienda agricola. I l concetto di “Multifunzionalità in Agricoltura ” è sempre più in voga all’interno del dibattito di politica economica, in particolar modo in seguito alla riforma della PAC del 1999 dove il principio fondamentale è quello di integrare gli obiettivi ambientali nei suoi diversi interventi. Il d.lgs. n. 228 del 18 maggio 2001 orienta e modernizza le attività dell’agricoltore definendo le attività connesse che può svolgere. Multifunzionalità, in questo caso, vuole dire “un’esperienza completa del territorio” e riconoscere, finalmente, il ruolo di protagonista che l’agricoltore ha nello sviluppo sostenibile connesso ai temi della cultura dell’ambiente come la difesa del suolo, delle risorse idriche, della biodiversità e del paesaggio e della produzione energetica da fonti rinnovabili ed alternative. Questo nuovo grande scenario intende creare una rete di incontri e contatti tra operatori agricoli, imprese, pubbliche amministrazioni ed anche professionisti di provenienza “extragricola” ma ugualmente coinvolti nell’argomento, come urbanisti, architetti ed economisti. La collaborazione e il dialogo tra le diverse discipline diventano importanti per lo sviluppo dell’azienda multifunzionale. Ed è riscoprire, dunque, i molteplici aspetti dell’agricoltura per farne una risorsa preziosa per migliorare la qualità della vita di tutti. Multifunzionalità vuol dire “esperienza completa del territorio”, riconoscere il ruolo di protagonista che l’agricoltura ha nello sviluppo sostenibile.
  4. 4. Un settore dinamico dai numeri in crescita. I l riconoscimento che la normativa sulla multifunzionalità dà al settore primario, cioè la capacità dell’agricoltura di generare redditi aggiuntivi dando vita a nuove attività (prodotti no-food, tutela del territorio e del paesaggio ed altri servizi connessi etc.), costituisce un elemento di valore strategico per lo sviluppo del settore e un’importante opportunità economica per le imprese agricole. Come dimostrano i dati analizzati dal 2000 al 2008 il valore delle attività legate alla multifunzionalità è in costante crescita, rag- giungendo nel 2008 un’incidenza del 10,89% rispetto alla produzione agricola to- tale. Per il 2009 si stima che tale incidenza possa aver raggiunto il 13%. Quanto sopra detto dimostra che sono in atto sostanziali cambiamenti rispetto le consuete strategie imprenditoriali. Professionalità e sbocchi alternativi non usuali per l’agricol- tura rendono necessario creare servizi di for- mazione, di assistenza per l’orientamento tecnico e di mercato a beneficio dell’impresa multifunzionale; mentre verso i cittadini e le amministrazioni pubbliche occorre interve- nire con servizi di informazione per renderli consapevoli dei benefici che possono deri- vare all’intero territorio dalla valorizzazione complessiva del settore e delle imprese agri- cole. Produzionedibenieservizidell’agricoltura I valori sono espressi in miliardi di euro Valori generati dai servizi connessi all’agricoltura rispetto alla produzione agricola totale degli ultimi nove anni Attivitàdeiserviziconnessi 47 48 49 46 45 44 43 42 41 40 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 1 2 3 4 5 6 Multifunzionalità: la chiave di sviluppo del comparto primario che apre le porte a nuovi orizzonti produttivi e professionali, per portare benessere e progresso alla vita di tutta la collettività.
  5. 5. Il Verde del paesaggio, il Giallo della vitalità, il Bianco della purezza, il Blu dei nuovi orizzonti. Quattro sfumature di colore per vivere tutte le risorse della Terra. Area Verde • Gestione del paesaggio e degli habitat • Gestione della biodiversità • Geotermia • Realizzazione di verde pubblico e privato • Realizzazione di verde specializzato (verde sportivo, pensile e verticale) • Manutenzione del territorio • Compostaggio • Vertical Farming • Sgombero neve Area Gialla • Mantenimento della vitalità e dell’identità sociale delle aree culturali • Agricoltura sociale • Conservazione dell’eredità culturale delle campagne • Svolgimento di una funzione ricettiva (agriturismo, fattorie didattiche, agrituristiche-venatorie) e ricreativa • Pratica di agricoltura terapeutica • Mantenimento di un'agricoltura urbana e periurbana Il Salone EIMA MIA è una suggestiva ambientazione suddivisa in quattro aree tematiche per mostrare le attività delle imprese agricole definite multifunzionali. Area Bianca • Sicurezza e qualità alimentare • Filiera corta e farmer market • Produzione di tessuti Area Blu • Gestione e controllo di invasi, laghi artificiali e biolaghi • Gestione dell'equilibrio idrogeologico • Gestione di aree con funzione ambientale (bird watching)
  6. 6. Una nuova agricoltura: conoscerla e parlarne insieme per fare di più. M IA non è una semplice mostra, ma intende essere uno spazio interattivo condivisibile, dove è possibile approfondire maggiormente il variegato universo dell’agricoltura so- stenibile, scoprirne nuovi orizzonti o approfondire informazioni sulla multifunzionalità. Sono previsti incontri, dibattiti e workshop su varie tematiche come: • Orti e agricoltura urbana • Nuove opportunità e fiscalità per la professione di agricoltore • Agricoltura multifunzionale e paesaggio • Le biopiscine • Il verde verticale e pensile Visitare il Salone MIA permetterà all'agricoltore di conoscere tutte le novità sulla multifunzionalità, tutte le opportunità per l'azienda agricola entrando a far parte di una community esclusiva. Informazione e formazione per l’azienda multifunzionale.
  7. 7. EIMA MIA dal 10 al 14 novembre 2010, dalle ore 9,00 alle 18,30 - Fiera di Bologna UNACOMA SERVICE Surl Sede operativa e amministrativa Italia - 00159 Roma - Via Venafro, 5 Sede legale: 40127 Bologna - Via Aldo Moro, 64 - Torre I www.eima.it COME RAGGIUNGERCI DALL'AEROPORTO - L'Aeroporto Internazionale Guglielmo Marconi è direttamente collegato a BolognaFiere con il comodo servizio navetta AEROBUS BLQ. Il prezzo della corsa semplice è di 5 euro. Per ulteriori informazioni consulta il sito: www.bologna-airport.it DALLA STAZIONE FS - La Stazione Centrale di Bologna si trova a soli 10 minuti da BolognaFiere ed è collegata agli ingressi di Piazza Costituzione e Viale Aldo Moro dalle linee 35, 38 e dalla navetta che collega la stazione alla Fiera senza fermate intermedie. Sulla navetta F è in vigore la tariffa urbana ATC. DALL'AUTOSTRADA - Da Firenze, Milano e Ancona: prendere direttamente l'uscita "BOLOGNA FIERA" sull'autostrada A14. Da Padova: tangenziale uscita 8 per Ingressi Nord, Michelino, Moro e Parcheggio Michelino; tangenziale uscita 7 per Ingresso e Parcheggio Costituzione. www.autostrade.it IN AUTOBUS - Il Quartiere Fieristico di Bologna è raggiungibile ogni giorno con le linee ATC a tariffa urbana 28 - 35 - 38 - 39 e durante le manifestazioni fieristiche, con la navetta F e con la linea speciale diretta BLQ AEROBUS Aeroporto-Fiera. Per ulteriori informazioni consulta il sito: Trasporti Pubblici Bologna ATC. PRENOTAZIONI Agenzia ufficiale per prenotazioni alberghiere: Convention and Travel - Bologna Congressi SpA - Piazza Costituzione 5/E - 40128 Bologna Tel. +39 051 6375111 - Fax +39 051 6375149 - e-mail: info@hellobologna.it Agenzia ufficiale per pacchetti operatori esteri: Adria Congrex s.r.l. - Via Sassonia, 30 - 47922 Rimini Tel. +39 0541 305882 - Fax +39 0541 305842 - e-mail: bookingfiera@adriacongrext.it INFO Tel. (+39) 06 432981 - Fax (+39) 06 4076370 - eima@unacoma.it www.eima.it

×