• Like
  • Save
Obesità
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Obesità

on

  • 446 views

 

Statistics

Views

Total Views
446
Views on SlideShare
408
Embed Views
38

Actions

Likes
1
Downloads
0
Comments
0

4 Embeds 38

http://igienicamente.blogspot.it 30
http://igienicamente.blogspot.com.br 5
http://www.igienicamente.blogspot.it 2
http://it.paperblog.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Obesità Obesità Document Transcript

    • con un incremento di circail 9% rispetto ai cinqueanni precedenti. Circa 16milioni il totale delle per-sone adulte in sovrappeso.Nei paesi del Sudamerica ilproblema dell’Obesità stacrescendo a vistad’occhio, ed è già un pro-blema di salute pubblica,mentre anche nei paesedella UE i casi, anche se inminore percentuale che inUSA, stanno aumentandoin una maniera esagerata.Complessivamente in Italiasono 4 milioni e 700 milale persone adulte obese,L’OBESITÀ:COS’È L’OBESITÀ?L’obesità è una patologiamultifattoriale caratteriz-zata da eccessivo pesocorporeo per accumulo ditessuto adiposo ed è ormaiuniversalmente riconosciu-ta come fattore di rischioper numerose patologiecome : Diabete - Iperten-sione Arteriosa - Ictus ce-rebrale - Infarto cardiaco -Insufficienza respiratoria -Calcolosi della colecisti -Dolori articolari - Gotta -Dislipidemie - Alcuni tipidi tumori maligni. In con-dizioni normali, il grassocorporeo costituisce il 25%del peso corporeo delledonne e il 15% di quellodegli uomini; quando supe-ra tali valori, porta progres-sivamente a una condizionedi sovrappeso e, infine,proprio di obesità. Per sta-bilire se si è in sovrappesoe a quale categoria essaNotizie di rilievo:L’obesitàCos’è l’obesità?Cause dell’obesità ?Tipi di obesitàTerapiaTerapia chirurgicaPrevenzioneI.I.S.S. NOTARANGELO-ROSATIPON “SALUTE, AMBIENTE ETERRITORIO”Il problema dell’obesità si ètrasformato in un problemadi livello mondiale, non soloper i paesi sviluppati, maanche per quelli più poveri,un problema che provocaproblemi sanitari, sociali edi incremento della mortali-tà. Il numero di persone conobesità a livello mondiale èallarmante. La prevalenza dicasi si trova in aumento tan-to in USA come in Europa.appartenga, si fa riferimentoa varie tabelle nate apposi-tamente a tale scopo. Il me-todo più usato è quello ormaiadottato in tutto il mondo, ilcosiddetto Indice di MassaCorporea ovvero il rapportotra peso e altezzadell’individuo.
    • La deposizione di lipidi nel-le cellule adipose rappre-senta un efficiente sistemacon cui l’organismo accu-mula una riserva energeticadi cui poter disporre. I lipi-di, dunque, completano lafunzione energetica, svoltainnanzitutto dai carboidra-ti. La deposizione eccessivadi grasso corporeo è peròun fenomeno anomalo, lecui cause non sono ancoradel tutto chiarite.L’obesità è probabilmenteuna patologia multifattoria-le, scatenata cioè da causedifferenti, che, a secondadell’individuo, possonorivestire un significato più omeno preponderante. Spes-so si riscontra un regimealimentare scorretto, a cuipossono essere associatialtri fattori: in alcuni sog-getti vi è uno squilibrio delsistema endocrino; in altriLE CAUSE DELL’OBESITÀ:Pagina 2Morfologicamente l’obesitàsi classifica in:Obesità addominale, an-droide (tipo mela): èl’obesità in cui la maggiorparte del grasso si accumu-la nell’ addome, e vienechiamata “tipo mela” perl’associazione con la formadi questo frutto. Questotipo di obesità e più fre-quente negli uomini ed èquella che di più porta ilrischio di malattie degene-rative tipo infarto, DiabeteMellito, sindrome metaboli-ca, ipercolesterolomia,apnea del sogno, insuffi-cienza respiratoria, conconseguente maggior ri-schio di morte.Obesità ginecoide (tipomela): sono le persone obe-se che accumulano il grassoprincipalmente in gambe,fianchi e glutei. È comunenelle donne e generalmentenon si associa ai rischi checorrono i soggetti che sof-frono di obesità addomina-le.sembra che la causa vadaricercata in una storia fami-liare di obesità. Possonoanche essere presenti di-s t u r b i a l i v e l l odell’apparato digerente,che alterano la capacità diassorbimento delle sostanzenutritive.TIPI DI OBESITA’:Classificazione IMC (Kg/Mt) RischioBasso peso < 18,5 Malnutrizione,anoressiaNormale dipeso18,5 – 24,9 Nessun rischioSovrappeso 25 – 29,9 Lieve rischioObesità grado I 30 - 35 Moderato ri-schioObesità gradoII36 – 40 Alto rischioObesità gradoIII41 - 45 Alto rischioObesità gravegrado I46 – 50 Grave rischioObesità gravegrado II51 – 55 Grave rischioObesità gravegrado III55 – 60 Grave rischio
    • innescare gravi come dannial fegato e diarrea cronica,e ha provocato persino de-cessi. Nella procedura delby-pass gastrico, una consi-derevole proporzione dellostomaco viene chiusa congraffe chirurgiche; in talmodo notevolmente ridottala quantità di cibo che ilsoggetto riesce ad assume-re.Esistono due tipi di inter-vento chirurgico che per-mettono di affrontarel’obesità grave e resistenteai regimi alimentari: il by-pass ileale e il by-pass ga-strico. Nel primo interventoviene asportato un tratto diintestino allo scopo di ri-durre lassorbimento dellesostanze nutritive; questointervento è attualmentepoco praticato, poiché puòTERAPIA CHIRURGICA:TERAPIA:Pagina 3ra. Talvolta vengono pre-scritte diete proteiche li-quide, simili a quelle utiliz-zate per alcuni pazientiricoverati in ospedale, che,tuttavia, sconvolgono ilnaturale equilibrio idrosali-no dellorganismo e com-promettono la funzionalitàcardiaca. Altri approcciterapeutici possono affidar-si a farmaci anoressizzanti,i cui principi attivi, derivatidalle anfetamine, agisconoinibendo la sensazione difame. Vi sono dubbi, co-Il tradizionale trattamentodel paziente obeso consistein un regime alimentareipocalorico che viene stabi-lito da un medico speciali-sta (dietologo) e, nei casipiù gravi, può essere segui-to in appositi centri di cu-Vi sono dubbi, comun-que, sull’efficacia deirisultati ottenuti conquesta terapia.“Imprigionato in ogni obeso cè un magro che fa segnali disperati implorandodi essere liberato”.Cyril Connolly, La tomba inquieta, 1944
    • le limitare lingestione di cibiricchi di grassi e consumareregolarmente verdura e fruttache oltre ad incidere positiva-mente sullequilibrio energeticoapportano vitamine, minerali efibre. Per raggiungere e mante-nere il peso forma ad una dietasana va associata unadeguataattività fisica che aumenti il di-spendio energetico e quindi leu s c i t e c a l o r i c h e . U n a"condizione di vita più attiva"non deve essere intesa solamen-te come pratica di unattivitàsportiva ma anche e soprattut-È certo che la prevenzionedellobesità ha maggior succes-so del suo trattamento e assu-me particolare importanza lasensibilizzazione individualeaffinché ciascuno adotti unos t i l e d i v i t a s a n o .Per mantenere il peso corpore-o nei limiti ottimali è necessa-rio controllare lalimentazioneche deve essere moderata,bilanciata (per garantire lap-porto minimo di tutti i nutrientiindispensabili) e distribuitaopportunamente durante larcodella giornata. È raccomandabi-PREVENZIONE:to come incremento dellattivitàfisica nella routine quotidiana:camminare il più possibile invecedi usare sempre lauto, salire escendere le scale invece di usaresempre lascensore, evitare ditrascorrere molte ore davanti altelevisore ecc. Una particolareattenzione va posta al controllodel peso nellinfanzia perché unbambino obeso ha molte probabi-lità di rimanere obeso in età adul-ta.Riferimento bando n. 4462—31/03/2011D.S. Prof.ssa Maria Aida EpiscopoEsperto Prof Antonio Michele RiccioTutor Prof.ssa Leonarda MalgieriFacilitatore Prof.ssa Sonia ManuppelliBibliografia - Sitografiahttp://www.angelini.it/wps/wcm/connect/it/Home/Il-magazine/Approfondimenti/in-famiglia-tendiamo-ad- ingrassare-come-si-previene-obesitahttp://www.alimentazione-salute.it/alimentazione/63/lobesita-che-cose-e-come-va-affrontata/http://www.aforismario.it/aforismi-obesita.htmTutti i lavori prodotti con il Pon F2 “Salute,ambiente e territorio” sono pubblicati suwww.igienicamente.blogspot.itPON F2A cura diCiampone Arianna